Milan al collasso: situazione critica

gabri65

BFMI-class member
Registrato
26 Giugno 2018
Messaggi
21,621
Reaction score
16,934
Spero che ognuno che ha un minimo di autentica passione Milan abbia capito quello che sta succedendo, seppure con molta fatica.

La situazione è molto peggiore di una banter-era.

Ormai è evidente la trasformazione di questo glorioso club in un fantoccio pseudo-commerciale, mutando un DNA che sembrava andare oltre qualsiasi attacco.

Quello che è preoccupante non è tanto la questione allenatore, il bilancio e la assoluta inconsistenza dei risultati, ma lo sradicamento dei valori.

La dirigenza sicuramente ha fatto, o sta facendo, piazza pulita a livello umano, interrompendo la trasmissione della passione di generazione in generazione. Sicuramente stanno rimpiazzando tutto, da magazzinieri a semplici impiegati, prendendo gente a basso prezzo e che nulla ha a che fare con il Milan. Una vera sostituzione etnica, che in più porta a minori spese e maggiori introiti per dirigenti e managers. Quando a Milanello non ci sarà più una atmosfera familiare e calda, perché saremo pieni di, esempio, cingalesi sottopagati, allora sì che il Milan si può dire finito. Quella è l'anima Milan, non il tifoso casuale che va ogni tanto allo stadio oppure fa sparate su un forum.

Sono quel tipo di macerie sulle quali non puoi più ricostruire. Già avevamo preso una bella botta con Fassone/Mirabelli, che avevano raso al suolo i quadri milanisti rimpiazzandoli con gli amichetti indaisti.

Attenzione perché si sta andando verso una trasformazione irreversibile. E sta succedendo adesso.
 

numero 3

Member
Registrato
28 Maggio 2014
Messaggi
3,953
Reaction score
1,279
Che poi è quello che sta succedendo a tutte le aziende in Italia , soprattutto quelle a conduzione familiare o con pochi dipendenti vengono vendute a compratori esteri che nulla sanno e tagliano e assumono senza un filo logico
 

hiei87

Senior Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
12,122
Reaction score
2,921
Il problema, e lo dico dai tempi della banter era, è che le nuove generazioni conoscono solo questo Milan, e le vecchie ormai si sono in gran parte abituate. Non a caso questa stagione è stata considerata positiva da molti.
Sicuramente con questa proprietà non abbiamo un futuro. Vedremo più avanti, magari di tanto in tanto azzeccheremo qualche acquisto e torneremo a competere per qualcosa, ma ai fasti di un tempo non ci avvicineremo più nemmeno.
Pif era l'ultimo treno e lo abbiamo perso ancora una volta.
 

RSMilan

Well-known member
Registrato
5 Novembre 2023
Messaggi
1,881
Reaction score
1,399
Il problema, e lo dico dai tempi della banter era, è che le nuove generazioni conoscono solo questo Milan, e le vecchie ormai si sono in gran parte abituate. Non a caso questa stagione è stata considerata positiva da molti.
Sicuramente con questa proprietà non abbiamo un futuro. Vedremo più avanti, magari di tanto in tanto azzeccheremo qualche acquisto e torneremo a competere per qualcosa, ma ai fasti di un tempo non ci avvicineremo più nemmeno.
Pif era l'ultimo treno e lo abbiamo perso ancora una volta.
Ai fasti di un tempo non ci arriverà nessuna squadra italiana. Il problema è che siamo mediocri pure a livello di Serie A
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
209,249
Reaction score
30,874
Spero che ognuno che ha un minimo di autentica passione Milan abbia capito quello che sta succedendo, seppure con molta fatica.

La situazione è molto peggiore di una banter-era.

Ormai è evidente la trasformazione di questo glorioso club in un fantoccio pseudo-commerciale, mutando un DNA che sembrava andare oltre qualsiasi attacco.

Quello che è preoccupante non è tanto la questione allenatore, il bilancio e la assoluta inconsistenza dei risultati, ma lo sradicamento dei valori.

La dirigenza sicuramente ha fatto, o sta facendo, piazza pulita a livello umano, interrompendo la trasmissione della passione di generazione in generazione. Sicuramente stanno rimpiazzando tutto, da magazzinieri a semplici impiegati, prendendo gente a basso prezzo e che nulla ha a che fare con il Milan. Una vera sostituzione etnica, che in più porta a minori spese e maggiori introiti per dirigenti e managers. Quando a Milanello non ci sarà più una atmosfera familiare e calda, perché saremo pieni di, esempio, cingalesi sottopagati, allora sì che il Milan si può dire finito. Quella è l'anima Milan, non il tifoso casuale che va ogni tanto allo stadio oppure fa sparate su un forum.

Sono quel tipo di macerie sulle quali non puoi più ricostruire. Già avevamo preso una bella botta con Fassone/Mirabelli, che avevano raso al suolo i quadri milanisti rimpiazzandoli con gli amichetti indaisti.

Attenzione perché si sta andando verso una trasformazione irreversibile. E sta succedendo adesso.

Avevamo avvertito di quello che stava accadendo già la scorsa estate. Solo un cieco non poteva vederlo. Ma c'era chi esultava all'arrivo di capitan Ammerega e mediocri vari ed alla cancellazione di ogni forma di milanismo.
 

Blu71

Senior Member
Registrato
27 Agosto 2012
Messaggi
41,969
Reaction score
15,295
Spero che ognuno che ha un minimo di autentica passione Milan abbia capito quello che sta succedendo, seppure con molta fatica.

La situazione è molto peggiore di una banter-era.

Ormai è evidente la trasformazione di questo glorioso club in un fantoccio pseudo-commerciale, mutando un DNA che sembrava andare oltre qualsiasi attacco.

Quello che è preoccupante non è tanto la questione allenatore, il bilancio e la assoluta inconsistenza dei risultati, ma lo sradicamento dei valori.

La dirigenza sicuramente ha fatto, o sta facendo, piazza pulita a livello umano, interrompendo la trasmissione della passione di generazione in generazione. Sicuramente stanno rimpiazzando tutto, da magazzinieri a semplici impiegati, prendendo gente a basso prezzo e che nulla ha a che fare con il Milan. Una vera sostituzione etnica, che in più porta a minori spese e maggiori introiti per dirigenti e managers. Quando a Milanello non ci sarà più una atmosfera familiare e calda, perché saremo pieni di, esempio, cingalesi sottopagati, allora sì che il Milan si può dire finito. Quella è l'anima Milan, non il tifoso casuale che va ogni tanto allo stadio oppure fa sparate su un forum.

Sono quel tipo di macerie sulle quali non puoi più ricostruire. Già avevamo preso una bella botta con Fassone/Mirabelli, che avevano raso al suolo i quadri milanisti rimpiazzandoli con gli amichetti indaisti.

Attenzione perché si sta andando verso una trasformazione irreversibile. E sta succedendo adesso.

Purtroppo gli infami proprietari considerano il Milan un prodotto da sfruttare senza scrupoli. Non hanno rispetto di nulla. Pure Ibra si è compromesso con questa gentaglia.
Maledetti.
 

7AlePato7

Senior Member
Registrato
3 Settembre 2012
Messaggi
24,680
Reaction score
12,615
Spero che ognuno che ha un minimo di autentica passione Milan abbia capito quello che sta succedendo, seppure con molta fatica.

La situazione è molto peggiore di una banter-era.

Ormai è evidente la trasformazione di questo glorioso club in un fantoccio pseudo-commerciale, mutando un DNA che sembrava andare oltre qualsiasi attacco.

Quello che è preoccupante non è tanto la questione allenatore, il bilancio e la assoluta inconsistenza dei risultati, ma lo sradicamento dei valori.

La dirigenza sicuramente ha fatto, o sta facendo, piazza pulita a livello umano, interrompendo la trasmissione della passione di generazione in generazione. Sicuramente stanno rimpiazzando tutto, da magazzinieri a semplici impiegati, prendendo gente a basso prezzo e che nulla ha a che fare con il Milan. Una vera sostituzione etnica, che in più porta a minori spese e maggiori introiti per dirigenti e managers. Quando a Milanello non ci sarà più una atmosfera familiare e calda, perché saremo pieni di, esempio, cingalesi sottopagati, allora sì che il Milan si può dire finito. Quella è l'anima Milan, non il tifoso casuale che va ogni tanto allo stadio oppure fa sparate su un forum.

Sono quel tipo di macerie sulle quali non puoi più ricostruire. Già avevamo preso una bella botta con Fassone/Mirabelli, che avevano raso al suolo i quadri milanisti rimpiazzandoli con gli amichetti indaisti.

Attenzione perché si sta andando verso una trasformazione irreversibile. E sta succedendo adesso.
Stanno trasformando il Milan soprattutto in un bancomat.
Ripeto quello che già ho detto altrove: con Cardinale hanno aumentato i costi relativi a servizi e materie prime di oltre 30 mln in un solo anno. Sono andato a verificare meglio su calcio e finanza per avere dati più precisi: in un solo anno quando è arrivato Cardinale i costi per voci che nulla avevano a che vedere con i costi della rosa sono saliti dal 20% del fatturato a praticamente il 30% del fatturato. Confronto impietoso con una società organizzata come il Bayern Monaco: il Bayern spende per materie prime e servizi 40 mln, il Milan oltre 100 mln all'anno! Con quei 60 mln a bilancio sai quante cose potresti fare?
Quindi siccome non abbiamo l'anello al naso questa improvvisa emorragia di denaro per costi che nulla hanno a che vedere con l'ambito sportivo è quantomeno sospetta e la conclusione la lascio a voi.
 

Blu71

Senior Member
Registrato
27 Agosto 2012
Messaggi
41,969
Reaction score
15,295
Stanno trasformando il Milan soprattutto in un bancomat.
Ripeto quello che già ho detto altrove: con Cardinale hanno aumentato i costi relativi a servizi e materie prime di oltre 30 mln in un solo anno. Sono andato a verificare meglio su calcio e finanza per avere dati più precisi: in un solo anno quando è arrivato Cardinale i costi per voci che nulla avevano a che vedere con i costi della rosa sono saliti dal 20% del fatturato a praticamente il 30% del fatturato. Confronto impietoso con una società organizzata come il Bayern Monaco: il Bayern spende per materie prime e servizi 40 mln, il Milan oltre 100 mln all'anno! Con quei 60 mln a bilancio sai quante cose potresti fare?
Quindi siccome non abbiamo l'anello al naso questa improvvisa emorragia di denaro per costi che nulla hanno a che vedere con l'ambito sportivo è quantomeno sospetta e la conclusione la lascio a voi.

Forse li spendono in medicine o riciclano soldi 🤣
 
Alto
head>