Milan: Di Gregorio se parte Maignan. Il rinnovo...

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
208,035
Reaction score
29,980
Tuttosport in edicola sul rinnovo in salita di Maignan e sul possibile sostituto: gli occhi del Diavolo sull’Uomo DiGre. Il Milan ha già iniziato a guardarsi intorno per farsi trovare pronto nel caso in cui non dovesse decollare la trattativa per il rinnovo di Mike Maignan. La blindatura del francese resta la priorità dalle parti di via Aldo Rossi, ma le sirene di mercato per il francese non mancano (Bayern Monaco e un paio di big inglesi lo seguono da tempo) e potrebbero sfociare in offerte difficili da rifiutare nel prossimo mercato estivo. L’abrogazione del Decreto crescita, tra l’altro, non aiuta il Milan nella vicenda. Per allungare il contratto del portiere (attualmente in scadenza nel 2026) fino al 2028 serve, infatti, un sostanzioso ritocco dell’ingaggio dagli attuali 2,8 ad almeno 7-8 milioni a stagione. Insomma, l’accordo appare tutt’altro che semplice e scontato da raggiungere. Così come la prima proposta messa sul tavolo dai dirigenti milanisti in autunno (intorno ai 5 milioni annui) non è stata ritenuta sufficiente per chiudere la pratica.

Ecco perché in casa rossonera hanno avviato la fase di monitoraggio nei confronti dei possibili sostituti. I radar degli scout milanisti si sono focalizzati in particolare sulla vicina Brianza, dove da mesi brilla Michele Di Gregorio. L’estremo difensore del Monza è per rendimento il miglior portiere dell’attuale Serie A. Un’esplosione che non sta passando affatto inosservata. Tanto che, a inizio gennaio, dalla Premier League si erano già fatti avanti in maniera concreta. In particolare era stato il Newcastle a corteggiare il portiere di Corsico, che però ha declinato le avances dei Magpies. Sia lui sia l’ad monzese Adriano Galliani hanno ritenuto più congeniale proseguire insieme fino al termine della stagione. Tradotto: per il grande salto in una big c’è tempo e il momento giusto sarà in estate. D’altronde il Monza ha già fatto il prezzo: per accaparrarsi DiGre servono 20 milioni. La stessa valutazione per la quale è volato Oltremanica Guglielmo Vicario l’estate scorsa. A differenza dell’ex Empoli, però, l’ex capitano della Primavera dell’Inter ha le idee chiare sul proprio futuro e vorrebbe restare in Italia. Insomma, bye bye Premier League.

Ecco perché la pista Milan va tenuta d’occhio e può scaldarsi parecchio nei mesi a venire. La settimana prossima all’U-Power Stadium è in programma il faccia a faccia tra Di Gregorio e Maignan, con il primo che proverà a mettersi in mostra per convincere Furlani e Moncada di essere lui l’uomo giusto per (eventualmente) rimpiazzare il francese. Se infatti dovesse arrivare un’offertona stile quella recapitata a fine giugno dal Newcastle per Sandro Tonali (80 milioni), Maignan in estate potrebbe lasciare Milano. A maggior ragione se nel frattempo non dovesse essere stato raggiunto un accordo per il prolungamento del contratto. E a quel punto il sostituto di Magic Mike sarebbe distante soltanto pochi chilometri.

Altre news di giornata:

—) Milan a San Donato. Come sarà. Tutto sul nuovo stadio.

—) Giroud e Theo spacca Napoli. Bennacer in mezzo.

—) Pioli 220. Prende Sacchi e fa la storia. I numeri.

—) Milan Lopetegui: contatti. Pioli resta se...

—) Milan: Di Gregorio se parte Maignan. Il rinnovo...

—) Milan: è Calabria l'anti Kvara.

—) Ordine:"Pioli contro tutti in pronostici".

—) Leao: assist ok. Ma ora servono i gol

—)
Serie A: le big pro torneo a 18 squadre
 

iceman.

Senior Member
Registrato
28 Agosto 2012
Messaggi
21,133
Reaction score
3,483
Tuttosport in edicola sul rinnovo in salita di Maignan e sul possibile sostituto: gli occhi del Diavolo sull’Uomo DiGre. Il Milan ha già iniziato a guardarsi intorno per farsi trovare pronto nel caso in cui non dovesse decollare la trattativa per il rinnovo di Mike Maignan. La blindatura del francese resta la priorità dalle parti di via Aldo Rossi, ma le sirene di mercato per il francese non mancano (Bayern Monaco e un paio di big inglesi lo seguono da tempo) e potrebbero sfociare in offerte difficili da rifiutare nel prossimo mercato estivo. L’abrogazione del Decreto crescita, tra l’altro, non aiuta il Milan nella vicenda. Per allungare il contratto del portiere (attualmente in scadenza nel 2026) fino al 2028 serve, infatti, un sostanzioso ritocco dell’ingaggio dagli attuali 2,8 ad almeno 7-8 milioni a stagione. Insomma, l’accordo appare tutt’altro che semplice e scontato da raggiungere. Così come la prima proposta messa sul tavolo dai dirigenti milanisti in autunno (intorno ai 5 milioni annui) non è stata ritenuta sufficiente per chiudere la pratica.

Ecco perché in casa rossonera hanno avviato la fase di monitoraggio nei confronti dei possibili sostituti. I radar degli scout milanisti si sono focalizzati in particolare sulla vicina Brianza, dove da mesi brilla Michele Di Gregorio. L’estremo difensore del Monza è per rendimento il miglior portiere dell’attuale Serie A. Un’esplosione che non sta passando affatto inosservata. Tanto che, a inizio gennaio, dalla Premier League si erano già fatti avanti in maniera concreta. In particolare era stato il Newcastle a corteggiare il portiere di Corsico, che però ha declinato le avances dei Magpies. Sia lui sia l’ad monzese Adriano Galliani hanno ritenuto più congeniale proseguire insieme fino al termine della stagione. Tradotto: per il grande salto in una big c’è tempo e il momento giusto sarà in estate. D’altronde il Monza ha già fatto il prezzo: per accaparrarsi DiGre servono 20 milioni. La stessa valutazione per la quale è volato Oltremanica Guglielmo Vicario l’estate scorsa. A differenza dell’ex Empoli, però, l’ex capitano della Primavera dell’Inter ha le idee chiare sul proprio futuro e vorrebbe restare in Italia. Insomma, bye bye Premier League.

Ecco perché la pista Milan va tenuta d’occhio e può scaldarsi parecchio nei mesi a venire. La settimana prossima all’U-Power Stadium è in programma il faccia a faccia tra Di Gregorio e Maignan, con il primo che proverà a mettersi in mostra per convincere Furlani e Moncada di essere lui l’uomo giusto per (eventualmente) rimpiazzare il francese. Se infatti dovesse arrivare un’offertona stile quella recapitata a fine giugno dal Newcastle per Sandro Tonali (80 milioni), Maignan in estate potrebbe lasciare Milano. A maggior ragione se nel frattempo non dovesse essere stato raggiunto un accordo per il prolungamento del contratto. E a quel punto il sostituto di Magic Mike sarebbe distante soltanto pochi chilometri.

Altre news di giornata:

—) Milan a San Donato. Come sarà. Tutto sul nuovo stadio.

—) Giroud e Theo spacca Napoli. Bennacer in mezzo.

—) Pioli 220. Prende Sacchi e fa la storia. I numeri.

—) Milan Lopetegui: contatti. Pioli resta se...

—) Milan: Di Gregorio se parte Maignan. Il rinnovo...

—) Milan: è Calabria l'anti Kvara.

—) Ordine:"Pioli contro tutti in pronostici".

—) Leao: assist ok. Ma ora servono i gol

—)
Serie A: le big pro torneo a 18 squadre
Leao non fa gol, Maignan para.
Molto facile, vendere Leao e:
1) dare il suo stipendio a Maignan
2) dare in mano a Conte i soldi della cessione di Leao
 

Milanoide

Junior Member
Registrato
9 Agosto 2015
Messaggi
4,391
Reaction score
1,286
Temo che a livello prestazioni, il meglio della carriera rossonera sia alle spalle.
Ha ambizioni salariali e di risultati, quindi giusto che se ne vada.
Inutile pagare un diamante dietro quando hai il sottovuoto pneumatico a centrocampo.
 

Jino

Senior Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
56,733
Reaction score
4,471
Temo che a livello prestazioni, il meglio della carriera rossonera sia alle spalle.
Ha ambizioni salariali e di risultati, quindi giusto che se ne vada.
Inutile pagare un diamante dietro quando hai il sottovuoto pneumatico a centrocampo.

Il tuo discorso è, Maignan a 29 anni è nel momento della carriera che se ha ambizioni sportive ed economiche importanti deve andare via. Niente di male, niente di cui vergnognarsi è giusto cosi.

Dal canto nostro prendere 80 mln per lui e rifare un pò la rosa come dici tu può essere anche un bene, ma se li spendiamo male come l'ultima estate c'è poco da ridere. Va bene questa cessione, ma date i soldi in mano ad un dirigente ed un allenatore capace.
 
Registrato
26 Marzo 2017
Messaggi
5,301
Reaction score
540
Tuttosport in edicola sul rinnovo in salita di Maignan e sul possibile sostituto: gli occhi del Diavolo sull’Uomo DiGre. Il Milan ha già iniziato a guardarsi intorno per farsi trovare pronto nel caso in cui non dovesse decollare la trattativa per il rinnovo di Mike Maignan. La blindatura del francese resta la priorità dalle parti di via Aldo Rossi, ma le sirene di mercato per il francese non mancano (Bayern Monaco e un paio di big inglesi lo seguono da tempo) e potrebbero sfociare in offerte difficili da rifiutare nel prossimo mercato estivo. L’abrogazione del Decreto crescita, tra l’altro, non aiuta il Milan nella vicenda. Per allungare il contratto del portiere (attualmente in scadenza nel 2026) fino al 2028 serve, infatti, un sostanzioso ritocco dell’ingaggio dagli attuali 2,8 ad almeno 7-8 milioni a stagione. Insomma, l’accordo appare tutt’altro che semplice e scontato da raggiungere. Così come la prima proposta messa sul tavolo dai dirigenti milanisti in autunno (intorno ai 5 milioni annui) non è stata ritenuta sufficiente per chiudere la pratica.

Ecco perché in casa rossonera hanno avviato la fase di monitoraggio nei confronti dei possibili sostituti. I radar degli scout milanisti si sono focalizzati in particolare sulla vicina Brianza, dove da mesi brilla Michele Di Gregorio. L’estremo difensore del Monza è per rendimento il miglior portiere dell’attuale Serie A. Un’esplosione che non sta passando affatto inosservata. Tanto che, a inizio gennaio, dalla Premier League si erano già fatti avanti in maniera concreta. In particolare era stato il Newcastle a corteggiare il portiere di Corsico, che però ha declinato le avances dei Magpies. Sia lui sia l’ad monzese Adriano Galliani hanno ritenuto più congeniale proseguire insieme fino al termine della stagione. Tradotto: per il grande salto in una big c’è tempo e il momento giusto sarà in estate. D’altronde il Monza ha già fatto il prezzo: per accaparrarsi DiGre servono 20 milioni. La stessa valutazione per la quale è volato Oltremanica Guglielmo Vicario l’estate scorsa. A differenza dell’ex Empoli, però, l’ex capitano della Primavera dell’Inter ha le idee chiare sul proprio futuro e vorrebbe restare in Italia. Insomma, bye bye Premier League.

Ecco perché la pista Milan va tenuta d’occhio e può scaldarsi parecchio nei mesi a venire. La settimana prossima all’U-Power Stadium è in programma il faccia a faccia tra Di Gregorio e Maignan, con il primo che proverà a mettersi in mostra per convincere Furlani e Moncada di essere lui l’uomo giusto per (eventualmente) rimpiazzare il francese. Se infatti dovesse arrivare un’offertona stile quella recapitata a fine giugno dal Newcastle per Sandro Tonali (80 milioni), Maignan in estate potrebbe lasciare Milano. A maggior ragione se nel frattempo non dovesse essere stato raggiunto un accordo per il prolungamento del contratto. E a quel punto il sostituto di Magic Mike sarebbe distante soltanto pochi chilometri.

Io tenterei l'azzardo Meret a p0, a Napoli la pressione di giocarsi il posto, di non sentirsi il portiere titolare credo abbia influito sulle sue prestazioni, sapere che al minimo errore vai in panchina non ti fa giocare tranquillo
 
Registrato
25 Luglio 2015
Messaggi
2,523
Reaction score
392
Chiaramente con un tetto stipendi massimo fissato a 5 milioni quelli forti in rosa
se ne vanno, chiaramente quelli forti non arrivano, chiaramente quelli che saranno
forti tra un paio d'anni se ne andranno a prendere di più, sempre chiaramente con
questo tetto salariale da società di EL non vinceremo mai un ca.. di buono c'è che
ogni anno mi risparmio 70 euro non comprando football manager..
 

sampapot

Junior Member
Registrato
17 Agosto 2019
Messaggi
3,428
Reaction score
683
Di Gregorio non mi dispiace...se Maignan vuole andarsene, si trovi una squadra con 80 milioni e glielo porto personalmente...perché quello delle ultime partite è inguardabile
 
Alto
head>