l'accettazione della mediocrità: perchè?

KILPIN_91

Member
Registrato
31 Luglio 2017
Messaggi
15,837
Reaction score
8,999
Ma ci sta pure che avendo vissuto il periodo berlusconiano, ci siamo abituati bene.

Ma dopo 20 ( venti!!!) anni bisogna pur aver capito la situazione, sembra sempre che siamo in un limbo, invece no ragazzi, purtroppo siamo nella realtà ormai consolidata.

Finchè non arriva il facoltoso ( aspetta e spera) oppure fino a quando non leggiamo la classifichetta dei club più ricchi del mondo e noi siamo tra i primi 7/8, inutile farsi illusioni oltre alla lecita speranza da tifoso, quella non deve mai mancare, è la passione.

La Serie A discorso a parte, legittimo aspettarsi di essere sempre come minimo nelle prime 3 e puntare allo Scudetto quasi sempre.
Ci mancherebbe.

Ma a me scalda veramente solo la CL, se vinciamo lo Scudetto felicissimo, ma mi interessa altro.
È vero che ci siamo abituati bene,ma io ripeto,non voglio un nuovo berlusconi, voglio una società che su preoccupi della parte sportiva...poi non vinci niente,ma vivacchiare così è un agonia inutile.
 
Registrato
20 Aprile 2016
Messaggi
14,665
Reaction score
10,043
Manco l' idraulico si spartisce i dividendi in Italia.

Scherzi ( mica tanto) a parte

Mettiamo il Milan fatturi la cifra X
Cardianale è indebitato fino al collo.
Ha un forte debito che probabilmente il nemmeno riuscirà a pagare.

Dove pensavi avrebbe preso i soldi per pagare questo debito?

Pensavi che avesse "investito" 1 miliardo nel Milan, e speso ogni ricavo sempre nel Milan, prendendo invece i soldi per pagare "le rate" dal proprio conto personale ( che non esiste) per pura passione?

Magari...
Cardinale ha comprato il milan a titolo Redbird e Redbird di soldi pare averne e manco pochi visto il recente affare Paramount.
Quindi secondo me questa storia che Cardinale è povero in canna e sta fallendo è esagerata (purtroppo!)
 
Registrato
13 Gennaio 2014
Messaggi
32,507
Reaction score
10,413
Cardinale ha comprato il milan a titolo Redbird e Redbird di soldi pare averne e manco pochi visto il recente affare Paramount.
Quindi secondo me questa storia che Cardinale è povero in canna e sta fallendo è esagerata (purtroppo!)
Ma che soldi vuoi che abbia, su.
Sicuramente più di me, ma li è finita.

Se Cardinale non trova i soldi, il Milan glielo pignorano.
Non è che in casi estremi gli fa un prestito la banca o li ha personali.
 

7AlePato7

Senior Member
Registrato
3 Settembre 2012
Messaggi
24,963
Reaction score
13,073
Ok, tutto corretto.

Ma non possiamo parlare di teoria, stiamo sulla realtà.

Cardianale non li ha questi soldi.
E ovviamente, non puo' dire al creditore "i soldi te li darò quando li avrò alla vendita"
Questo li vuole prima possibile e puntuale.

La mia è una domanda sincera, come pensavi avrebbe fatto?
Io sto dando contro Elliott dal primo momento, figurati cosa penso di Cardinale. Cardinale non si sa bene che ruolo abbia, è più un soggetto chiamato ad aumentare il valore della società a mio avviso e a risolvere il problema della multiproprietà di Elliott col Lille. Il Milan è finito in giri loschi, per cui l'unica cosa da fare è ribellarsi. Hanno messo in piedi questa porcheria basandosi su leggi della proprietà delle squadre fin troppo permissive qui in Europa. Per cui non mi resta che dare contro questa proprietà di cui non si capisce nulla.
 
Registrato
13 Gennaio 2014
Messaggi
32,507
Reaction score
10,413
Io sto dando contro Elliott dal primo momento, figurati cosa penso di Cardinale. Cardinale non si sa bene che ruolo abbia, è più un soggetto chiamato ad aumentare il valore della società a mio avviso e a risolvere il problema della multiproprietà di Elliott col Lille. Il Milan è finito in giri loschi, per cui l'unica cosa da fare è ribellarsi. Hanno messo in piedi questa porcheria basandosi su leggi della proprietà degli stadi fin troppo permissive qui in Europa. Per cui non mi resta che dare contro questa proprietà di cui non si capisce nulla.
Che non si capisce nulla è fuori di dubbio.

Anzi, sinceramente non capisco nulla e ho rinunciato a capire dai tempi di dame bianche, yogurt lee, david lee, tacciabol, galassioto eccetera
 
Registrato
20 Aprile 2016
Messaggi
14,665
Reaction score
10,043
Ma che soldi vuoi che abbia, su.
Sicuramente più di me, ma li è finita.

Se Cardinale non trova i soldi, il Milan glielo pignorano.
Non è che in casi estremi gli fa un prestito la banca o li ha personali.
Ma cosa c'entra Cardinale?
Cardinale è semplicemente il volto dell'operazione, ma i soldi mica sono di Cardinale, sono di RedBird che è un fondo e che per definizione gestisce soldi altrui.
Ha un sacco di partecipazioni importanti (per dirne 3, Liverpool, Alpine in F1 e Paramount) e i soldi per il Milan senz'altro li ha tramite investitori che noi conosciamo o no.

Se Cardinale "perde" il Milan, significa semplicemente che c'è un accordo sottobanco con Elliott (probabile) e che quindi la magistratura deve intervenire pesantemente e requisire il milan a questi banditi.
 
Registrato
13 Gennaio 2014
Messaggi
32,507
Reaction score
10,413
Ma cosa c'entra Cardinale?
Cardinale è semplicemente il volto dell'operazione, ma i soldi mica sono di Cardinale, sono di RedBird che è un fondo e che per definizione gestisce soldi altrui.
Ha un sacco di partecipazioni importanti (per dirne 3, Liverpool, Alpine in F1 e Paramount) e i soldi per il Milan senz'altro li ha tramite investitori che noi conosciamo o no.

Se Cardinale "perde" il Milan, significa semplicemente che c'è un accordo sottobanco con Elliott (probabile) e che quindi la magistratura deve intervenire pesantemente e requisire il milan a questi banditi.
C' entra eccome.
Ora tu hai portato la discussione su un altro binario.

Ma il senso di tutto quelli di cui stavamo discutendo, è semplicemente che è inutile stupirsi che Cardinale o Redbird, usa il soggetto che preferisci, prendano i soldi dal Milan per pagare l' acquisto del Milan.

O dal Milan o da altri investitori, ma di certo non li tirano fuori Redbird o Cardinale
 

Giek

Junior Member
Registrato
5 Maggio 2016
Messaggi
2,360
Reaction score
2,428
A me anche questa cosa dei giovani che ormai non seguono più il calcio non convince a fondo.
Non me li vedo Real, Bayern, UTD, Liverpool senza fans tra 30 o 50 anni.
Se prendi i campioni e vinci qualche titolo pesante, il tifo riesce a tramandarsi di generazioni.
Servono i campioni perché la gente si affezioni, non c'è altra strada
 
Registrato
13 Gennaio 2014
Messaggi
32,507
Reaction score
10,413
A me anche questa cosa dei giovani che ormai non seguono più il calcio non convince a fondo.
Non me li vedo Real, Bayern, UTD, Liverpool senza fans tra 30 o 50 anni.
Se prendi i campioni e vinci qualche titolo pesante, il tifo riesce a tramandarsi di generazioni.
Servono i campioni perché la gente si affezioni, non c'è altra strada
Oggi la gente si affeziona si ai campioni sul campo, ma anche ai campioni sui social.
 

Milanoide

Junior Member
Registrato
9 Agosto 2015
Messaggi
4,568
Reaction score
1,382
Il rintronati è riferito ai ragazzi che si bevono tutte ste cacate. Che i giornalisti siano in malafede è roba ultra scontata. Basta vedere quel cesso di donnarumma.

E' evidente che è un cesso astronomico, lo sanno benissimo ed è evidente la malafede. Quello che non capisco sono i ragazzi che nonostante tutto vanno comunque appresso alla narrazione dei giornalisti/cronisti. Se ci poteva stare all'inizio, poi è diventato sempre più palese quanto sia scarso.

Voglio dire, pure in diretta se donnarumma fa na papera e il telecronista dice tiro imparabile, per la gente è tiro imparabile, pure se ha davanti agli occhi la papera clamorosa.

Io non so come sia possibile. La prima volta che ho capito la quantità di cacate che sparano i giornalisti è stato quando a 20 anni ho iniziato a guardare tutte le partite del Milan in campionato. Rimasi sbigottito dinanzi a certe cacate che leggevo e sentivo. Praticamente robe totalmente folli, senza senso, se non malafede.

Per non parlare dei voti ridicoli del fantacalcio. Mi rimarrà per sempre impresso una partita della madonna di Thiago Silva da 7 minimo, beccò 5 e venne fatta passare come una partita indegna la sua. Praticamente robe ai confini della realtà.

Quello che non capisco è proprio questo, voglio dire, mi aspetto che per gli altri sia come fu per me, nel momento in cui vedi le partite e vedi come vanno le cose, è impossibile andare appresso a certi personaggi. Eppure non è così.

A sto punto veramente gli hanno messo il microchip nel cervello a questi
Temo che l'età della ragione in Italia venga raggiunta tardi anche sotto questi aspetti.
Una capacità critica che superi un irrazionale ottimismo della volontà e della speranza.
Forse bisogna battere ripetutamente la testa contro il muro per riuscirci, disilludersi, prendere le distanze e guardare con occhio disincantato.
Io devo essere stato molto lento, ma credo di esserci arrivato.
Poi magari è una questione di età, ma non voglio più avere weekend spezzati da una partita.
Meglio andare al mare o in montagna una volta in più.

Per quanto riguarda giornalisti etc etc parte da lontano. Il calcio è opinabile, eh! Però ricordo un collega interista una 30ina di anni fa aspettarmi al varco al mattino per un giudizio obiettivo, con la Gazzetta in mano. Oggetto: i voti di una partita di Coppa UEFA ed in special modo quelli di "Sua Simpatia" Nicola Berti. "5 di incoraggiamento, dissi io. Nella sostanza non si è visto". Quasi mai nominato nella telecronaca e non brillava per il gioco senza palla ne lui, né la sua squadra.
7 diceva la Gazzetta con suo disappunto...
Io lo ho sempre considerato un errore tipografico.
 
Alto
head>