USA nel caos per il caso Floyd.

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Tifo'o

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
36,444
Reaction score
5,241
Continuano le proteste negli Stati Uniti, il paese è nel caos per il caso George Floyd. Come riporta Repubblica, il clima di manifestazione è arrivato a ben 140 città e continua da mercoledì. 42 le città dove è scattato il coprifuoco più tutte quelle dell'Arizona. Circa 5 mila membri della Guardia Nazionale sono stati schierati in 15 Stati e a Washington DC, con altri duemila pronti a intervenire. Durante il fine settimana sono stati arrestati oltre 4000 mila persone, 5 i morti invece nelle manifestazioni.
 
Registrato
12 Dicembre 2014
Messaggi
8,932
Reaction score
3,563
Continuano le proteste negli Stati Uniti, il paese è nel caos per il caso George Floyd. Come riporta Repubblica, il clima di manifestazione è arrivato a ben 140 città e continua da mercoledì. 42 le città dove è scattato il coprifuoco più tutte quelle dell'Arizona. Circa 5 mila membri della Guardia Nazionale sono stati schierati in 15 Stati e a Washington DC, con altri duemila pronti a intervenire. Durante il fine settimana sono stati arrestati oltre 4000 mila persone, 5 i morti invece nelle manifestazioni.

I problemi mi sembrano svariegati, come direbbe l'assessore Cangini:

1) Molti stanno approfittando per fare scorta di beni di prima necessità, come scarpe Nike, tv al plasma e simili, da cui il bellissimo "black friday matters"
2) I disordini mi sembrano talmente estesi che ci vedo una regia, i cari Antifa, talmente antifascisti da credere che la soluzione sia la violenza o quella di chiudere la bocca a chi non la pensa come loro.

Quindi mi chiedo:

1) Quanto sia condizionata la mente delle persone, se la cosa che fanno è rubare prodotti di marca, avendone la possibilità.
2) Quanto gliene freghi veramente del morto.
3) Quanto sia la povertà il vero problema, più che il razzismo.
4) Quanto questo faccia comodo ai Democratici nell'anno elettorale.

Vedremo...
 

Raryof

Senior Member
Registrato
24 Gennaio 2017
Messaggi
15,042
Reaction score
4,257
I problemi mi sembrano svariegati, come direbbe l'assessore Cangini:

1) Molti stanno approfittando per fare scorta di beni di prima necessità, come scarpe Nike, tv al plasma e simili, da cui il bellissimo "black friday matters"
2) I disordini mi sembrano talmente estesi che ci vedo una regia, i cari Antifa, talmente antifascisti da credere che la soluzione sia la violenza o quella di chiudere la bocca a chi non la pensa come loro.

Quindi mi chiedo:

1) Quanto sia condizionata la mente delle persone, se la cosa che fanno è rubare prodotti di marca, avendone la possibilità.
2) Quanto gliene freghi veramente del morto.
3) Quanto sia la povertà il vero problema, più che il razzismo.
4) Quanto questo faccia comodo ai Democratici nell'anno elettorale.

Vedremo...

Se noi smettiamo di far entrare clandestini o delinquenti a tutto spiano forse ci salviamo, FORSE.
L'Usa è un paese artificiale, sia chiaro, un paese dove le persone si sentono rappresentate da quelle che sono le loro origini o il loro credo, italiani, neri, irlandesi, americani? non vuol dire nulla, non è un'etnia, non vi è una cultura identificatrice se non quella dell'uso delle armi o della violenza scaccia violenza protratta da "attivisti" "PACIFICI".
Se noi guardiamo la religione come qualcosa di educativo il cattolicesimo è importato, i musulmani? quanti sono? come possono vivere in un paese che vuole identificarsi come paese occidentale, BIANCO, se in realtà non lo è per niente perché la globalizzazione era ciò che gli serviva per diventare quello che sono diventati poi? che cosa gli è mancato per diventare un paese "bianco"? probabilmente la vicinanza con l'Europa e il fatto che un certo tipo di immigrazione per loro fosse in sostanza costruzione del paese, importazione umana di persone, la stessa che stiamo subendo noi da sempre pur non avendo la benché minima necessità di "ospitare" persone totalmente lontane dal tessuno sociale italiano in cui mai entreranno pienamente. Perché? perché qui ci sono gli italiani e gli immigrati non sono italiani, nemmeno se ci nascono. La violenza e la delinquenza qui in Italia è a livelli assolutamente "vaticani" se rapportata a quella americana o di paesi come il Messico, Colombia, Brasile ecc.
Ad oggi in America si testimonia quello che è il fallimento della globalizzazione forzata perbenista ultramoderna e ultraradicalchicchista, i popoli possono vivere assieme serenamente quando si sentono simili, un paese così etnicamente e religiosamente diversicato non potrà avere gli stessi valori etici di un paese europeo, di una di Malta (per fare un esempio), un paese che si identifica solo nel Dio denaro e nella violenza insensata scatenata da un fatto totalmente no-sense per noi italiani.
Secondo voi qui in Italia possiamo permetterci di avere metà della popolazione musulmana anche se siamo la culla della Cristianità? mi pare abbastanza insensato, ci sono delle cose, come la violenza o il disordine collettivo insensato che da noi non hanno il minimo senso, l'Italia è il paese che è stato più penalizzato e ha subito le restrizioni più dure e ingiustificate eppure nemmeno mezza rivolta a parte robetta spoliticata male e da social come i gilet scatarrati.
 

Lambro

Bannato
Registrato
12 Marzo 2014
Messaggi
6,336
Reaction score
207
Paese estremista nell'esaltare chi fa carriera soldi successo, che mostra solo bellezza perfezione, sono gli ariani del capitalismo, fanno morti e disastri anche senza fare guerre.
La loro mentalità estrema non la apprezzerò mai, ne condivido certamente gli aspetti belli ma aborro completamente l'esaltazione dell'ostentare, del far carriera.
Qualsiasi e dico qualsiasi film o serie tv americana da almeno 70 anni propone quasi esclusivamente persone perfette fisicamente, tutte con grandi carriere, con grandi macchine e grandi case, hanno imbonito il loro popolo con l'idea del successo e del fallimento causando più morti che con una guerra, causando non si sa quanti problemi psicologici, creando un sistema troppo spinto.
 

Raryof

Senior Member
Registrato
24 Gennaio 2017
Messaggi
15,042
Reaction score
4,257
Paese estremista nell'esaltare chi fa carriera soldi successo, che mostra solo bellezza perfezione, sono gli ariani del capitalismo, fanno morti e disastri anche senza fare guerre.
La loro mentalità estrema non la apprezzerò mai, ne condivido certamente gli aspetti belli ma aborro completamente l'esaltazione dell'ostentare, del far carriera.
Qualsiasi e dico qualsiasi film o serie tv americana da almeno 70 anni propone quasi esclusivamente persone perfette fisicamente, tutte con grandi carriere, con grandi macchine e grandi case, hanno imbonito il loro popolo con l'idea del successo e del fallimento causando più morti che con una guerra, causando non si sa quanti problemi psicologici, creando un sistema troppo spinto.


Sistema spinto oltre misura che infatti ogni tot di tempo scoppia, come una borsa d'acqua calda riempita troppo, un po' come se noi facessimo entrare ogni giorno 100k immigrati clandestini (oltre alle bombe umane, cioè le loro donne), mezzi delinquenti, li ospitassimo tutti senza distinzione perché grazie a loro cresceremo a dismisura (e nel frattempo cinema pieni di film propagandantistici che ci fanno apprezzare il bello dell'ospitalità illogica e del perbenismo spinto oltre misura).
E' questo il nostro futuro? cioè chi ha fatto la guerra ha lottato per questo? ecco, il perbenismo moderno non porta a nulla, forse all'accettazione di qualcosa di lontano che in realtà è già molto vicino, la convivenza tra popoli diversi, forzata, con diseguaglianze assurde non porterà mai a nulla di buono.
Ne è un esempio il sistema marcio e delinquenziale della dis-unione europea, ormai il mondo gira così, al contrario...
 

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
39,888
Reaction score
19,679
LOL all'ipocrisia delle grandi multinazionali mondiali, che stanno rinviando eventi e altro in "difesa dei neri"... tipo la Sony che ha annullato la presentazione PS5 per (testuali parole) "dar spazio alle voci che contano". Che minchia centra una console di gioco giapponese, allora fermiamo tutto.
Come se ogni giorno non ci siano tragedie e ingiustizie nel mondo. In realtà queste multinazionali annullano eventi per non perdere visibilità, visto che il mercato americano è importante e finirebbero in seconda pagina.
 
Ultima modifica:

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
39,888
Reaction score
19,679
I problemi mi sembrano svariegati, come direbbe l'assessore Cangini:

1) Molti stanno approfittando per fare scorta di beni di prima necessità, come scarpe Nike, tv al plasma e simili, da cui il bellissimo "black friday matters"
2) I disordini mi sembrano talmente estesi che ci vedo una regia, i cari Antifa, talmente antifascisti da credere che la soluzione sia la violenza o quella di chiudere la bocca a chi non la pensa come loro.

Quindi mi chiedo:

1) Quanto sia condizionata la mente delle persone, se la cosa che fanno è rubare prodotti di marca, avendone la possibilità.
2) Quanto gliene freghi veramente del morto.
3) Quanto sia la povertà il vero problema, più che il razzismo.
4) Quanto questo faccia comodo ai Democratici nell'anno elettorale.

Vedremo...

Ahahahha "black friday matters"... ma non era razzista? Se lo fa Zazzaroni un titolo così, gli darebbero la pena di morte :lol:

Invece niente risate per gli Antifa, questione brutta brutta. Il mondo e i media che appoggiano questi delinquenti di estrema sinistra, a cui non importa niente del morto e del razzismo, fa veramente schifo.
 
Ultima modifica:
Registrato
27 Agosto 2012
Messaggi
11,999
Reaction score
3,729
E' incredibile come tutta sta gente e ste aziende si stiano rendendo complici di CRIMINALI (perché questo sono). I soldi ed il guadagno controllano davvero tutto, sono sopra OGNI cosa.
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto
head>