Milan: PIF fa sul serio. Due proposte. Marzo decisivo

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
207,490
Reaction score
29,477
Il fondo saudita PIF, dopo aver rilevato il Newcastle, starebbe valutando l'ipotesi di investire nel Milan e di conseguenza in RedBird, la società americana proprietaria del club rossonero. Il fondo saudita, che ha 700 miliardi di dollari grazie ai proventi del petrolio, sta puntando forte sullo sport, ritenuta un'area di sviluppo fondamentale in quanto "capace di rafforzare l'immagine di cambiamento di Riyad, parte integrante del piano Saudi Vision 2030".

Il Sole 24 Ore riporta che dopo alcuni incontri tenutisi con il proprietario USA del club rossonero Gerry Cardinale, il fondo PIF starebbe valutando due proposte: la prima è quella di "fornire i capitali necessari a ripagare il vendor loan di Elliott per 550 milioni", la seconda è quella di sviluppare "una più ampia partnership con RedBird".

I negoziati sarebbero in corso "con la deadline di fine marzo per prendere una decisione".


Altre news di giornata:


—)
Vocalelli:"Milan, futuro nelle mani di Ibra".


—) Milan: Kjaer verso l'addio. Chuku in bilico.


—) Ayroldi fermato dopo il rigore all'Inter, col Genoa.


—) Loftus e Chuku: caccia alla finale di EL scomparsa.


—) Maignan, Theo Leao: assalto ai gioielli Milan


—) Milan: squadra B. Si lavora. Contatti con Sesto per stadio.


—) Milan tra Pioli, Zirkzee, Sesko e co e cessioni. Il futuro...
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
207,490
Reaction score
29,477
Il fondo saudita PIF, dopo aver rilevato il Newcastle, starebbe valutando l'ipotesi di investire nel Milan e di conseguenza in RedBird, la società americana proprietaria del club rossonero. Il fondo saudita, che ha 700 miliardi di dollari grazie ai proventi del petrolio, sta puntando forte sullo sport, ritenuta un'area di sviluppo fondamentale in quanto "capace di rafforzare l'immagine di cambiamento di Riyad, parte integrante del piano Saudi Vision 2030".

Il Sole 24 Ore riporta che dopo alcuni incontri tenutisi con il proprietario USA del club rossonero Gerry Cardinale, il fondo PIF starebbe valutando due proposte: la prima è quella di "fornire i capitali necessari a ripagare il vendor loan di Elliott per 550 milioni", la seconda è quella di sviluppare "una più ampia partnership con RedBird".

I negoziati sarebbero in corso "con la deadline di fine marzo per prendere una decisione".

Forza, forza!
 

GP7

Junior Member
Registrato
7 Febbraio 2017
Messaggi
1,877
Reaction score
1,296
Il fondo saudita PIF, dopo aver rilevato il Newcastle, starebbe valutando l'ipotesi di investire nel Milan e di conseguenza in RedBird, la società americana proprietaria del club rossonero. Il fondo saudita, che ha 700 miliardi di dollari grazie ai proventi del petrolio, sta puntando forte sullo sport, ritenuta un'area di sviluppo fondamentale in quanto "capace di rafforzare l'immagine di cambiamento di Riyad, parte integrante del piano Saudi Vision 2030".

Il Sole 24 Ore riporta che dopo alcuni incontri tenutisi con il proprietario USA del club rossonero Gerry Cardinale, il fondo PIF starebbe valutando due proposte: la prima è quella di "fornire i capitali necessari a ripagare il vendor loan di Elliott per 550 milioni", la seconda è quella di sviluppare "una più ampia partnership con RedBird".

I negoziati sarebbero in corso "con la deadline di fine marzo per prendere una decisione".


Altre news di giornata:


—)
Vocalelli:"Milan, futuro nelle mani di Ibra".


—) Milan: Kjaer verso l'addio. Chuku in bilico.


—) Ayroldi fermato dopo il rigore all'Inter, col Genoa.


—) Loftus e Chuku: caccia alla finale di EL scomparsa.


—) Maignan, Theo Leao: assalto ai gioielli Milan


—) Milan: squadra B. Si lavora. Contatti con Sesto per stadio.


—) Milan tra Pioli, Zirkzee, Sesko e co e cessioni. Il futuro...

Preghiamo per il nostro salvatore
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
35,459
Reaction score
11,089
onestamente preferirei un altro tipo di investitore.
non mi sembra che il Newcastle sia diventato quella realtà eccellente che spacciavano
l'anno scorso in champions, ma ha fatto pietà nel girone quasi sempre, e ora è a metà classifica praticamente
serve almeno una collaborazione e avere una dirigenza affidabile, non solo i sauditi con i soldi
 

Lineker10

Senior Member
Registrato
20 Giugno 2017
Messaggi
27,638
Reaction score
12,125
Il fondo saudita PIF, dopo aver rilevato il Newcastle, starebbe valutando l'ipotesi di investire nel Milan e di conseguenza in RedBird, la società americana proprietaria del club rossonero. Il fondo saudita, che ha 700 miliardi di dollari grazie ai proventi del petrolio, sta puntando forte sullo sport, ritenuta un'area di sviluppo fondamentale in quanto "capace di rafforzare l'immagine di cambiamento di Riyad, parte integrante del piano Saudi Vision 2030".

Il Sole 24 Ore riporta che dopo alcuni incontri tenutisi con il proprietario USA del club rossonero Gerry Cardinale, il fondo PIF starebbe valutando due proposte: la prima è quella di "fornire i capitali necessari a ripagare il vendor loan di Elliott per 550 milioni", la seconda è quella di sviluppare "una più ampia partnership con RedBird".

I negoziati sarebbero in corso "con la deadline di fine marzo per prendere una decisione".


Altre news di giornata:


—)
Vocalelli:"Milan, futuro nelle mani di Ibra".


—) Milan: Kjaer verso l'addio. Chuku in bilico.


—) Ayroldi fermato dopo il rigore all'Inter, col Genoa.


—) Loftus e Chuku: caccia alla finale di EL scomparsa.


—) Maignan, Theo Leao: assalto ai gioielli Milan


—) Milan: squadra B. Si lavora. Contatti con Sesto per stadio.


—) Milan tra Pioli, Zirkzee, Sesko e co e cessioni. Il futuro...
Ho come l'impressione che questo sia un vantaggio per Redbird piu che altro. Per la gestione del Milan, ovvero quello che interessa davvero a noi, invece cambia poco.
Rimarrebbero comunque Cardinale, il moneyballe e il team integrato, con Ibra parafulmine.

Diverso il discorso se PIF rileva la maggioranza del Milan. Finche investono in Redbird siamo nella stessa situazione.
 

evideon

Junior Member
Registrato
2 Agosto 2017
Messaggi
1,817
Reaction score
1,300
Il fondo saudita PIF, dopo aver rilevato il Newcastle, starebbe valutando l'ipotesi di investire nel Milan e di conseguenza in RedBird, la società americana proprietaria del club rossonero. Il fondo saudita, che ha 700 miliardi di dollari grazie ai proventi del petrolio, sta puntando forte sullo sport, ritenuta un'area di sviluppo fondamentale in quanto "capace di rafforzare l'immagine di cambiamento di Riyad, parte integrante del piano Saudi Vision 2030".

Il Sole 24 Ore riporta che dopo alcuni incontri tenutisi con il proprietario USA del club rossonero Gerry Cardinale, il fondo PIF starebbe valutando due proposte: la prima è quella di "fornire i capitali necessari a ripagare il vendor loan di Elliott per 550 milioni", la seconda è quella di sviluppare "una più ampia partnership con RedBird".

I negoziati sarebbero in corso "con la deadline di fine marzo per prendere una decisione".


Altre news di giornata:


—)
Vocalelli:"Milan, futuro nelle mani di Ibra".


—) Milan: Kjaer verso l'addio. Chuku in bilico.


—) Ayroldi fermato dopo il rigore all'Inter, col Genoa.


—) Loftus e Chuku: caccia alla finale di EL scomparsa.


—) Maignan, Theo Leao: assalto ai gioielli Milan


—) Milan: squadra B. Si lavora. Contatti con Sesto per stadio.


—) Milan tra Pioli, Zirkzee, Sesko e co e cessioni. Il futuro..

Vivo tutta questa situazione ormai in apnea incrociando tutto l'incrociabile...!!

Che il cielo ci aiuti a svoltare dopo anni ed anni di sofferenze!
 
Registrato
13 Luglio 2016
Messaggi
3,146
Reaction score
144
Il fondo saudita PIF, dopo aver rilevato il Newcastle, starebbe valutando l'ipotesi di investire nel Milan e di conseguenza in RedBird, la società americana proprietaria del club rossonero. Il fondo saudita, che ha 700 miliardi di dollari grazie ai proventi del petrolio, sta puntando forte sullo sport, ritenuta un'area di sviluppo fondamentale in quanto "capace di rafforzare l'immagine di cambiamento di Riyad, parte integrante del piano Saudi Vision 2030".

Il Sole 24 Ore riporta che dopo alcuni incontri tenutisi con il proprietario USA del club rossonero Gerry Cardinale, il fondo PIF starebbe valutando due proposte: la prima è quella di "fornire i capitali necessari a ripagare il vendor loan di Elliott per 550 milioni", la seconda è quella di sviluppare "una più ampia partnership con RedBird".

I negoziati sarebbero in corso "con la deadline di fine marzo per prendere una decisione".


Altre news di giornata:


—)
Vocalelli:"Milan, futuro nelle mani di Ibra".


—) Milan: Kjaer verso l'addio. Chuku in bilico.


—) Ayroldi fermato dopo il rigore all'Inter, col Genoa.


—) Loftus e Chuku: caccia alla finale di EL scomparsa.


—) Maignan, Theo Leao: assalto ai gioielli Milan


—) Milan: squadra B. Si lavora. Contatti con Sesto per stadio.


—) Milan tra Pioli, Zirkzee, Sesko e co e cessioni. Il futuro...
Mah, se va preso il Newcastle come esempio stiamo messi bene.
 

bobbylukr

Well-known member
Registrato
22 Luglio 2022
Messaggi
3,216
Reaction score
2,509
Ho come l'impressione che questo sia un vantaggio per Redbird piu che altro. Per la gestione del Milan, ovvero quello che interessa davvero a noi, invece cambia poco.
Rimarrebbero comunque Cardinale, il moneyballe e il team integrato, con Ibra parafulmine.

Diverso il discorso se PIF rileva la maggioranza del Milan. Finche investono in Redbird siamo nella stessa situazione.

Infatti: col **** che abbiamo finanzieranno Red Bird che però userà quasi tutti i soldi per investimenti in America e a noi resteranno le briciole...
 

Lineker10

Senior Member
Registrato
20 Giugno 2017
Messaggi
27,638
Reaction score
12,125
Infatti: col **** che abbiamo finanzieranno Red Bird che però userà quasi tutti i soldi per investimenti in America e a noi resteranno le briciole...
Già, a naso certi investimenti mi sembrano diretti verso la promozione del calcio in Saudi, anche in vista dei mondiali, piu che altro.

In questi discorsi vedo l'interesse del Milan ben poco coinvolto.

A meno che non parlino ripeto di rilevare la maggioranza del Milan, che è un altro discorso.
 

GP7

Junior Member
Registrato
7 Febbraio 2017
Messaggi
1,877
Reaction score
1,296
Ho come l'impressione che questo sia un vantaggio per Redbird piu che altro. Per la gestione del Milan, ovvero quello che interessa davvero a noi, invece cambia poco.
Rimarrebbero comunque Cardinale, il moneyballe e il team integrato, con Ibra parafulmine.

Diverso il discorso se PIF rileva la maggioranza del Milan. Finche investono in Redbird siamo nella stessa situazione.

Sostituire Elliott con Pif credo porti ad un cambiamento in termini di ambizione sportiva. I sauditi non hanno necessità di fare business, sempre che si possa fare, nel calcio. E non con il Milan.
Se intervengono probabilmente lo fanno all'interno di un disegno più grande.

Almeno spero sia così.
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto
head>