Milan: obiettivo 35 mln dall'Europa League. E la Supercoppa.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
203,745
Reaction score
27,154
Anche Tuttosport in edicola, dopo le news già riportate ieri dalla GDS, fa i conti in tasca al Milan in vista dell'inizio dell'avventura in Europa League. Ecco quanto potrebbero incassare i rossoneri: aarà vero Milan per il “mini” jackpot. Questa sera alle 21 in un San Siro pieno come vogliono le grandi serate e col possibile arrivo del patron Gerry Cardinale, il Milan di Stefano Pioli inizierà il cammino in Europa League contro i temibili francesi del Rennes, settimi in classifica in Ligue1, ma reduci da otto successi consecutivi dal 20 dicembre fra campionato e coppa di Francia. Certamente il tecnico rossonero, così come i suoi calciatori e la società, avrebbero preferito giocare ieri l’ottavo di finale di Champions al posto del Psg contro la Real Sociedad, ma quanto accaduto a dicembre, con la cocente eliminazione dalla coppa europea più importante, deve ormai essere archiviato. Il Milan è retrocesso in Europa League, però la forza della squadra rossonera, unita al blasone del club, impongono al Diavolo di affrontare la competizione con lo spirito di arrivare in fondo e per questo motivo Pioli schiererà la miglior squadra possibile con tutti i titolari a disposizione.

Perché giungere almeno in semifinale, potrebbe aver un significato particolare per il futuro del tecnico sulla panchina rossonera, visto che un buon finale di stagione - dunque in zona Champions in campionato, magari secondo più che terzo-quarto - potrebbe rivelarsi fondamentale per Pioli in chiave conferma. Di certo, arrivare in semifinale in Europa League, all’ultimo atto a Dublino o addirittura vincere il trofeo, oltre ad arricchire la bacheca del Milan, ancora vuota alla casella Europa League (o Coppa Uefa, tornando al passato), renderebbe più ricche pure le casse del club. Perché è vero che l’eliminazione dalla Champions ha portato a un incasso di circa 47 milioni di soli bonus Uefa, nettamente inferiore rispetto agli 85 ottenuti nella stagione ’22-23, culminata con la semifinale (con il botteghino si arriva a 66 in questa stagione, a quasi 130 nella scorsa), però pure un bel percorso nella seconda coppa europea, potrebbe garantire un discreto bottino, diciamo intorno ai 35 milioni. Il calcolo, a grandi spanne, è presto fatto: 15 milioni scarsi (14.9) dalla Uefa come bonus risultati in caso di vittoria finale (perdendo l’ultimo atto la cifra scenderebbe a 10.9; fermarsi in semifinale 6.3), altri 7-8 fra ranking storico e market pool, almeno 11-12 di biglietti, considerando che arrivare in finale significherebbe disputare quattro partite in casa, con i prezzi che ovviamente lieviterebbero con l’andare avanti nei turni. Inoltre, vincendo l’Europa League, il Milan si qualificherebbe alla Supercoppa europea 2024, ottenendo dunque come minimo altri 3.5 milioni

Altre news di giornata


—) Sacchi:"CDK, serviva calma. Calha giocatore vero. Diaz...".


—) Conte: il messaggio era per Cardinale?


—) Leao: grande attesa gol. La coppa riaccende il fuoco?


—) Pioli: la coppa per la conferma.


—) Stadio Milan: frenata CONI, parcheggi e comitato no.


—) Milan: col Monza turnover. Adli, Okafor e Jovic...


—) Milan: obiettivo 35 mln dall'Europa League. E la Supercoppa.


—) Simone:"Milan, i pericoli del Rennes. Leao e CDK...".


—) Milan: rimpianti Diaz, CDK, Paquetà Calha e Kessie.


—) Milan: operazione EL. Occhio al Rennes. Giroud fa 700.
 
Registrato
8 Settembre 2016
Messaggi
8,240
Reaction score
2,511
Anche Tuttosport in edicola, dopo le news già riportate ieri dalla GDS, fa i conti in tasca al Milan in vista dell'inizio dell'avventura in Europa League. Ecco quanto potrebbero incassare i rossoneri: aarà vero Milan per il “mini” jackpot. Questa sera alle 21 in un San Siro pieno come vogliono le grandi serate e col possibile arrivo del patron Gerry Cardinale, il Milan di Stefano Pioli inizierà il cammino in Europa League contro i temibili francesi del Rennes, settimi in classifica in Ligue1, ma reduci da otto successi consecutivi dal 20 dicembre fra campionato e coppa di Francia. Certamente il tecnico rossonero, così come i suoi calciatori e la società, avrebbero preferito giocare ieri l’ottavo di finale di Champions al posto del Psg contro la Real Sociedad, ma quanto accaduto a dicembre, con la cocente eliminazione dalla coppa europea più importante, deve ormai essere archiviato. Il Milan è retrocesso in Europa League, però la forza della squadra rossonera, unita al blasone del club, impongono al Diavolo di affrontare la competizione con lo spirito di arrivare in fondo e per questo motivo Pioli schiererà la miglior squadra possibile con tutti i titolari a disposizione.

Perché giungere almeno in semifinale, potrebbe aver un significato particolare per il futuro del tecnico sulla panchina rossonera, visto che un buon finale di stagione - dunque in zona Champions in campionato, magari secondo più che terzo-quarto - potrebbe rivelarsi fondamentale per Pioli in chiave conferma. Di certo, arrivare in semifinale in Europa League, all’ultimo atto a Dublino o addirittura vincere il trofeo, oltre ad arricchire la bacheca del Milan, ancora vuota alla casella Europa League (o Coppa Uefa, tornando al passato), renderebbe più ricche pure le casse del club. Perché è vero che l’eliminazione dalla Champions ha portato a un incasso di circa 47 milioni di soli bonus Uefa, nettamente inferiore rispetto agli 85 ottenuti nella stagione ’22-23, culminata con la semifinale (con il botteghino si arriva a 66 in questa stagione, a quasi 130 nella scorsa), però pure un bel percorso nella seconda coppa europea, potrebbe garantire un discreto bottino, diciamo intorno ai 35 milioni. Il calcolo, a grandi spanne, è presto fatto: 15 milioni scarsi (14.9) dalla Uefa come bonus risultati in caso di vittoria finale (perdendo l’ultimo atto la cifra scenderebbe a 10.9; fermarsi in semifinale 6.3), altri 7-8 fra ranking storico e market pool, almeno 11-12 di biglietti, considerando che arrivare in finale significherebbe disputare quattro partite in casa, con i prezzi che ovviamente lieviterebbero con l’andare avanti nei turni. Inoltre, vincendo l’Europa League, il Milan si qualificherebbe alla Supercoppa europea 2024, ottenendo dunque come minimo altri 3.5 milioni

Altre news di giornata


—) Sacchi:"CDK, serviva calma. Calha giocatore vero. Diaz...".


—) Conte: il messaggio era per Cardinale?


—) Leao: grande attesa gol. La coppa riaccende il fuoco?


—) Pioli: la coppa per la conferma.


—) Stadio Milan: frenata CONI, parcheggi e comitato no.


—) Milan: col Monza turnover. Adli, Okafor e Jovic...


—) Milan: obiettivo 35 mln dall'Europa League. E la Supercoppa.


—) Simone:"Milan, i pericoli del Rennes. Leao e CDK...".


—) Milan: rimpianti Diaz, CDK, Paquetà Calha e Kessie.


—) Milan: operazione EL. Occhio al Rennes. Giroud fa 700.
I conti economici li farà la proprietà, i giornali sportivi dovrebbero parlare di obiettivi sportivi, che poi tanto vanno di pari passo con quelli economici.
 

Marilson

Milano vende moda
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
7,857
Reaction score
3,078
Nasa "obiettivo atterare su Marte entro il 2030"
io "obiettivo uscire con Annalisa, Rhianna e Taylor Swift. Contemporaneamente"
 
Alto
head>