Nonostante Pioli

7AlePato7

Senior Member
Registrato
3 Settembre 2012
Messaggi
24,454
Reaction score
12,258
Sulla linea del traguardo tutti fanno un passo indietro, ovvio.
Alla fine il risultato va centrato.
Quello che voglio dire è che contro squadre che sulla carta sono più o meno allo stesso livello e che hanno caratteristiche che possono metterti in difficoltà, ti devi adeguare. Pioli pretende di giocare allo stesso identico modo che l'avversario sia il Torino, l'Inter, il Bologna, il Chelsea, il Cagliari, il Liverpool. E non è così che funziona, devi anche studiare gli avversari. E con Kjaer e Thiaw devi giocare per forza con una difesa bassa, tanto più che ora l'Inter dispone di due attaccanti veloci come Thuram e Lautaro capaci di mettere in risalto le carenze dei nostri due centrali difensivi di ieri sera. Partita persa per l'arroganza del tecnico, come le brutte figure rimediate lo scorso anno col Chelsea, con la Lazio, col Sassuolo, contro l'Inter.
 

mandraghe

Membro e rettile
Registrato
10 Ottobre 2013
Messaggi
14,708
Reaction score
6,204
Ma infatti come scrivo dall'addio di Maldini credo che, senza la protezione di Paolo e senza più milanismo in rosa, credo che l'ipotesi esonero sia molto quotata. Se non quasi scontata. Ma dopo Pioli chi vuoi che prendano? Promuoveranno Abate, magari dicendo che il grande Presidente si è innamorato del modo di giuocare della Primavera.

Questo derby è il risultato di un percorso diretto ad estirpare il milanismo dal Milan. Ci hanno provato con Rangnick e per fortuna non ci sono riusciti. Hanno cacciato Boban, poi Tonali e Maldini ed ecco che si beccano 5 pere, roba mai vista.

Mentre l’Inter sta zitta e pedala noi siamo diventati dei chiacchieroni insulsi.

Prima loro parlavano e noi vincevamo. Ora è il contrario, tanta gente che blatera per poi fare figuracce.

5 gol da Mkitarian, Acerbi e Chalanoglu abbiamo preso, allucinante.
 
Registrato
28 Agosto 2012
Messaggi
11,134
Reaction score
2,676
Un allenatore lavora su una identità di squadra.
Non puoi certo piegare la tua filosofia al derby.

Certo, questa storia ha stufato tutti.
Ma vorrei ricordare che la Lazio di Simone inzaghi spesso gliele suonava alla prima juve di allegri.
Il calcio italiano di ripartenza in gara secca è sempre redditizio.
sono d'accordo che ognuno ha la sua filosofia e allenatori che si snaturano non esistono, non è che puoi chiedere a sarri di fare il catenaccio di allegri all'occorenza o chiedere ad allegri di giocare all'attacco a la zeman. Pero qui si stanno ripetendo sistematicamente gli stessi errori, sempre il saggio dice che "errare è umano, perserverare è da fessi", ora non pretendo che si vincesse in scioltezza, mi andava bene pure una sconfitta con un gol di scarto magari nato da un episodio sfortunato, ma prendere ste imbarcate a che pro? il morale della ciurma dopo che per l'n-sima volta becchi gol nei primi minuti, ti vedi il cornutone segnare, ora si è aggiunto pure lo spavaldo di pippo franco frattesi come ne esce?
 
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
60,586
Reaction score
26,428
Quello che voglio dire è che contro squadre che sulla carta sono più o meno allo stesso livello e che hanno caratteristiche che possono metterti in difficoltà, ti devi adeguare. Pioli pretende di giocare allo stesso identico modo che l'avversario sia il Torino, l'Inter, il Bologna, il Chelsea, il Cagliari, il Liverpool. E non è così che funziona, devi anche studiare gli avversari. E con Kjaer e Thiaw devi giocare per forza con una difesa bassa, tanto più che ora l'Inter dispone di due attaccanti veloci come Thuram e Lautaro capaci di mettere in risalto le carenze dei nostri due centrali difensivi di ieri sera. Partita persa per l'arroganza del tecnico, come le brutte figure rimediate lo scorso anno col Chelsea, con la Lazio, col Sassuolo, contro l'Inter.
Concordo, infatti ieri siamo stati arroganti.
Ma non so se società e allenatore sono allineati su un progetto e una identità.
 
Registrato
28 Agosto 2012
Messaggi
13,256
Reaction score
3,916
Quello che dice il coach davanti alle telecamere dopo tutte queste sconfitte vergognose dimostra tutta la sua inadeguatezza e presunzione. Non esiste una differenza simile nei risultati dei derby tra queste due squadre e loro non hanno certo un fenomeno in panchina, quindi il coach è un incapace o un sabotatore. Ora il maggiore colpevole è chi non lo caccia via a pedate.
 
Registrato
23 Giugno 2018
Messaggi
10,444
Reaction score
6,554
Adesso come previsto inizia la crociata al parafulmine Pioli.
È stato messo lì apposta.

Ma se perdi MALISSIMO 5 derby su 5 in un anno, tra cui una finale di coppa e due semifinali di champions, il problema sarà solo ed esclusivamente l'allenatore?

E premetto che non sto a difendere Pioli eh. Le sue colpe grosse come una casa le ha tutte, a partire da un tridente insostenibile a certi livelli e a un centrocampo nullo che pensa solo ad attaccare o al solo primo pressing
Era prevedibilissimo che Pioli sarebbe stato il capro espiatorio di una campagna acquisti che ha avuto come unica logica quella di prendere giocatori a poco sperando potessero aumentare il loro valore. Io l’ho scritto a inizio agosto che, qualora ci fossimo presentati al derby con un centrocampo Loftus-Cheek, Krunic, Reijnders, sarebbe stato sorprendente se non ci avessero asfaltato. E io non sono granché come pronosticatore, ma questo era proprio stra-scontatissimo.
Leggo molti rimproverare a Pioli il non aver impostato una tattica catenaccio-contropiede, ma chiunque abbia guardato le partite e non finga di dimenticarsele solo per sostenere una tesi sa che in tutte le partite in cui l’abbiamo fatto siamo stati presi a pallate, persino in quelle partite che alla fine abbiamo portato a casa. Tra queste, emblematica la doppia sfida di CL con il Napoli. Abbiamo fatto due buonissime partite difensive con tanta densità in mezzo al campo e abbiamo comunque subito una quantità sterminata di occasioni che non si sono concretizzate solo per errori dilettanteschi degli avversari. A titolo di esempio, basta ricordare quell’occasione per il Napoli all’andata dopo pochi secondi che avrebbe ribaltato tutta l’inerzia della doppia sfida: se ricreassimo quella situazione, 101 volte su 100 finirebbe con un gol subito.

Poi chiaramente il calcio è uno sport di squadra quindi tutte le componenti sono responsabili degli insuccessi, ma a mio parere con l’Inter ci abbinavamo male l’anno scorso esattamente come ci abbiniamo male quest’anno, per il semplice motivo che non abbiamo risolto nessuno dei problemi strutturali della rosa dello scorso anno. E, tra questi problemi strutturali, avevamo e abbiamo difensori che non sanno difendere. Motivo per cui subiamo anche se facciamo catenaccio e per cui l’anno scorso il 95% dei gol li abbiamo subiti a difesa schierata.

Detto questo, il livello della serie a è talmente basso che, al momento, penso che non avremo grosse difficoltà a centrare il quarto posto. Di più, onestamente, non mi sembra sensato aspettarsi né pretendere da questa rosa.
 

Dexter

Senior Member
Registrato
28 Agosto 2012
Messaggi
9,669
Reaction score
4,853
Sempre convinto che la vera impresa dello scudetto del 2022 non è stato vincerlo grazie a Pioli, ma vincerlo NONOSTANTE Pioli.

Un altro consiglio per società e dirigenti è che piuttosto che spendere soldi per sconosciuti inadatti alla Serie A sarebbe più utile spenderli per fare due o tre statue a Ibrahimovic a Milanello.
Ci sono allenatori in B più competenti. Pioli a 57 anni ha vinto uno scudetto e se lo é tatuato sull'avambraccio: questo basterebbe ed avanzerebbe per capire la sua reale dimensione.
In molti dimenticano o ignorano come il suo gioco si sia evoluto di pari passo con la sua arroganza... agli esordi non faceva di certo giocare i terzini mezze ali, i centrali di difesa a centrocampo, non azzardava improbabili 352, soprattutto schierava giocatori nelle loro posizioni ideali (v. Chalanoglu). Adesso vedi tante tante guardiolate in campo, Leao e Theo a caso, Tonali rammentate? Una sorta di cavallo pazzo a spasso per il rettangolo. La semplicità é stato il suo punto di forza inizialmente. Adesso si sente arrivato, in diritto di inventarsi tattiche o stratagemmi. Mi fa quasi pena, come gli scemi che non si rendono conto di esserlo. Anche nelle dichiarazioni di ieri ha dimostrato di aver perso totalmente la brocca.
"chi prendi?" Innanzitutto una persona sana di mente e intelligente. E soprattutto che abbia l'umiltà di capire che sta allenando l'AC Milan. Un Conte, che non arriverà mai per costi, nonostante il suo CV sono sicuro che arriverebbe in punta di piedi
 
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
60,586
Reaction score
26,428
sono d'accordo che ognuno ha la sua filosofia e allenatori che si snaturano non esistono, non è che puoi chiedere a sarri di fare il catenaccio di allegri all'occorenza o chiedere ad allegri di giocare all'attacco a la zeman. Pero qui si stanno ripetendo sistematicamente gli stessi errori, sempre il saggio dice che "errare è umano, perserverare è da fessi", ora non pretendo che si vincesse in scioltezza, mi andava bene pure una sconfitta con un gol di scarto magari nato da un episodio sfortunato, ma prendere ste imbarcate a che pro? il morale della ciurma dopo che per l'n-sima volta becchi gol nei primi minuti, ti vedi il cornutone segnare, ora si è aggiunto pure lo spavaldo di pippo franco frattesi come ne esce?
Guarda che io mi sono rotto le palle più di te.
Non sto mica giustificando pioli..
Provo a capire, quello si.
Ma più che pioli provo a capire se dirigenti e allenatore credono in questo progetto.

Io prima del derby non avevo paura ma solo dubbi e mai e poi mai avrei immaginato di nuovo lo stesso scenario e lo stesso spartito.
Oltretutto gente come rejinders e loftus che mi sarei aspettato dentro il campo e nel cuore della squadra è stata dirottata in zone di campo anomale.
 

capitano4

Junior Member
Registrato
22 Giugno 2015
Messaggi
267
Reaction score
198
Il problema è che anche volendo prevedere delle varianti tattiche non puoi farlo, il nostro allenatore non le prevede e non parlatemi della difesa a 3 dello scorso anno, lì si è deciso di rinunciare a giocare. Non una volta che aggiungiamo un uomo a centrocampo durante le partite, o che proviamo a giocare a 2 punte, insomma tante varianti senza snaturare completamente la tattica. Inoltre aggiungo un'altra questione, mi ripeto e riprendo sempre Boban che dopo lo scudetto parlava di voler vedere un Milan più ordinato, questo è il punto, in momenti di difficoltà i giocatori si basano sulle certezze (anche empiriche) del proprio ruolo, cosa che nel nostro Milan non hanno, sono tutti giocatori fluidi (ovvero senza un ruolo definito). La nostra non è una squadra adattabile.

Ed è anche il motivo per cui è difficile inserire giocatori dalla panchina nello scacchiere titolare.
 
Alto
head>