Milan modello Redbull? No, modello Maldini.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
165,010
Reaction score
12,147
Tuttosport in edicola: modello Red Bull? No, modello Maldini Nel 2020 il Milan voleva Rangnick come tecnico e manager: non se ne fece nulla. E arrivò la svolta. L’idea era quella di portare a Milanello un allenatore-manager in grado di allestire un gruppo giovane e dinamico per tornare in alto. Poi la trama ha seguito un altro copione. Il club rossonero, complice anche la pandemia che aveva ridotto i tempi di programmazione a disposizione di Rangnick, ha deciso di proseguire con Stefano Pioli. E ha costruito la sua versione del modello Red Bull con le forze già in organigramma: Maldini, Massara e il gruppo scout guidato da Moncada. Il risultato è stato quello di forgiare una formazione dall’età media bassissima in grado di tornare in Champions League nel 2021 e conquistare lo scudetto nel 2022. Obiettivi centrati seguendo dettami simili a quelli della Red Bull: giocatori giovani, monte ingaggi sotto controllo e radar accesi sui talenti da valorizzare in prospettiva. Con questa filosofia il Salisburgo è diventato tirannico in Austria: ha vinto 13 degli ultimi 16 campionati, gli ultimi nove consecutivi. E nella scorsa stagione è riuscito a qualificarsi agli ottavi di Champions, dove è stato eliminato dal Bayern Monaco dell’ex Lipsia Nagelsmann.

Milan con la rosa più giovane dopo il Barça QUI -) https://www.milanworld.net/threads/...-barca-giroud-re-dei-gol-in-trasferta.120217/
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
165,010
Reaction score
12,147
Tuttosport in edicola: modello Red Bull? No, modello Maldini Nel 2020 il Milan voleva Rangnick come tecnico e manager: non se ne fece nulla. E arrivò la svolta. L’idea era quella di portare a Milanello un allenatore-manager in grado di allestire un gruppo giovane e dinamico per tornare in alto. Poi la trama ha seguito un altro copione. Il club rossonero, complice anche la pandemia che aveva ridotto i tempi di programmazione a disposizione di Rangnick, ha deciso di proseguire con Stefano Pioli. E ha costruito la sua versione del modello Red Bull con le forze già in organigramma: Maldini, Massara e il gruppo scout guidato da Moncada. Il risultato è stato quello di forgiare una formazione dall’età media bassissima in grado di tornare in Champions League nel 2021 e conquistare lo scudetto nel 2022. Obiettivi centrati seguendo dettami simili a quelli della Red Bull: giocatori giovani, monte ingaggi sotto controllo e radar accesi sui talenti da valorizzare in prospettiva. Con questa filosofia il Salisburgo è diventato tirannico in Austria: ha vinto 13 degli ultimi 16 campionati, gli ultimi nove consecutivi. E nella scorsa stagione è riuscito a qualificarsi agli ottavi di Champions, dove è stato eliminato dal Bayern Monaco dell’ex Lipsia Nagelsmann.

Milan con la rosa più giovane dopo il Barça QUI -) https://www.milanworld.net/threads/...-barca-giroud-re-dei-gol-in-trasferta.120217/

E questa è stata una sliding doors pazzesca. Viva Paolo! Fuck Ragnanock e chi lo voleva.
 

Pit96

Senior Member
Registrato
2 Luglio 2016
Messaggi
8,893
Reaction score
1,125
Tuttosport in edicola: modello Red Bull? No, modello Maldini Nel 2020 il Milan voleva Rangnick come tecnico e manager: non se ne fece nulla. E arrivò la svolta. L’idea era quella di portare a Milanello un allenatore-manager in grado di allestire un gruppo giovane e dinamico per tornare in alto. Poi la trama ha seguito un altro copione. Il club rossonero, complice anche la pandemia che aveva ridotto i tempi di programmazione a disposizione di Rangnick, ha deciso di proseguire con Stefano Pioli. E ha costruito la sua versione del modello Red Bull con le forze già in organigramma: Maldini, Massara e il gruppo scout guidato da Moncada. Il risultato è stato quello di forgiare una formazione dall’età media bassissima in grado di tornare in Champions League nel 2021 e conquistare lo scudetto nel 2022. Obiettivi centrati seguendo dettami simili a quelli della Red Bull: giocatori giovani, monte ingaggi sotto controllo e radar accesi sui talenti da valorizzare in prospettiva. Con questa filosofia il Salisburgo è diventato tirannico in Austria: ha vinto 13 degli ultimi 16 campionati, gli ultimi nove consecutivi. E nella scorsa stagione è riuscito a qualificarsi agli ottavi di Champions, dove è stato eliminato dal Bayern Monaco dell’ex Lipsia Nagelsmann.

Milan con la rosa più giovane dopo il Barça QUI -) https://www.milanworld.net/threads/...-barca-giroud-re-dei-gol-in-trasferta.120217/
Ricordiamoci che era Elliot che aveva fatto già fuori Pioli per prendere questo Ragnick. Meno male che giocatori e Maldini (più Boban) erano tutti contrari
 

Lo Gnu

Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
1,945
Reaction score
420
Prima ancora ci fu un’altra sliding doors per la quale dobbiamo ringraziare Zhang e Marotta che non vollero far sconti per liberare Spalletti, allenatore che in tanti, compreso me, avremmo preferito a Pioli.
Assolutamente vero.
Eravamo tutti inferociti e impazzava l'hashtag Pioliout.
Nessuno aveva nulla in particolare contro l'uomo Pioli, ma, dopo Giampaolo, il pensiero di proseguire con Pioli ci inorridiva.
Questo perché spesso abbiamo dei preconcetti, bisogna sottolinearlo.
Tante volte ho letto termini come "giocatorino" o "allenatore mediocre", quando vengono da piazze minori o quando in piazze "maggiori" non hanno avuto le possibilità di esprimersi al meglio.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
165,010
Reaction score
12,147
Tuttosport in edicola: modello Red Bull? No, modello Maldini Nel 2020 il Milan voleva Rangnick come tecnico e manager: non se ne fece nulla. E arrivò la svolta. L’idea era quella di portare a Milanello un allenatore-manager in grado di allestire un gruppo giovane e dinamico per tornare in alto. Poi la trama ha seguito un altro copione. Il club rossonero, complice anche la pandemia che aveva ridotto i tempi di programmazione a disposizione di Rangnick, ha deciso di proseguire con Stefano Pioli. E ha costruito la sua versione del modello Red Bull con le forze già in organigramma: Maldini, Massara e il gruppo scout guidato da Moncada. Il risultato è stato quello di forgiare una formazione dall’età media bassissima in grado di tornare in Champions League nel 2021 e conquistare lo scudetto nel 2022. Obiettivi centrati seguendo dettami simili a quelli della Red Bull: giocatori giovani, monte ingaggi sotto controllo e radar accesi sui talenti da valorizzare in prospettiva. Con questa filosofia il Salisburgo è diventato tirannico in Austria: ha vinto 13 degli ultimi 16 campionati, gli ultimi nove consecutivi. E nella scorsa stagione è riuscito a qualificarsi agli ottavi di Champions, dove è stato eliminato dal Bayern Monaco dell’ex Lipsia Nagelsmann.

Milan con la rosa più giovane dopo il Barça QUI -) https://www.milanworld.net/threads/...-barca-giroud-re-dei-gol-in-trasferta.120217/
.
 

Solo

Senior Member
Registrato
30 Agosto 2012
Messaggi
10,863
Reaction score
2,789
E questa è stata una sliding doors pazzesca. Viva Paolo! Fuck Ragnanock e chi lo voleva.
È stato il covid con il lockdown a salvarci. Ha congelato tutto e sfondato i conti dei club. Poi Pioli è ripartito a razzo quando hanno riaperto e li ha salvato sia la sua panchina sia la poltrona di Maldini. Senza lockdown Pioli forse non sarebbe neanche arrivato a finire la stagione prima di essere esonerato.
 
Registrato
23 Giugno 2018
Messaggi
7,019
Reaction score
2,660
Assolutamente vero.
Eravamo tutti inferociti e impazzava l'hashtag Pioliout.
Nessuno aveva nulla in particolare contro l'uomo Pioli, ma, dopo Giampaolo, il pensiero di proseguire con Pioli ci inorridiva.
Questo perché spesso abbiamo dei preconcetti, bisogna sottolinearlo.
A discolpa, bisogna dire che Pioli quando è arrivato da noi aveva 54 anni e 16 anni di carriera alle spalle. A quell’età, a meno di casi eccezionali(tipo Sarri) difficilmente il curriculum sbaglia. Felicissimo che sia stata l’eccezione che conferma la regola.
Io comunque son convinto che nemmeno Paolo si aspettasse che Pioli facesse così bene, ma non lo sapremo mai.
 

The P

Senior Member
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
6,007
Reaction score
799
Tuttosport in edicola: modello Red Bull? No, modello Maldini Nel 2020 il Milan voleva Rangnick come tecnico e manager: non se ne fece nulla. E arrivò la svolta. L’idea era quella di portare a Milanello un allenatore-manager in grado di allestire un gruppo giovane e dinamico per tornare in alto. Poi la trama ha seguito un altro copione. Il club rossonero, complice anche la pandemia che aveva ridotto i tempi di programmazione a disposizione di Rangnick, ha deciso di proseguire con Stefano Pioli. E ha costruito la sua versione del modello Red Bull con le forze già in organigramma: Maldini, Massara e il gruppo scout guidato da Moncada. Il risultato è stato quello di forgiare una formazione dall’età media bassissima in grado di tornare in Champions League nel 2021 e conquistare lo scudetto nel 2022. Obiettivi centrati seguendo dettami simili a quelli della Red Bull: giocatori giovani, monte ingaggi sotto controllo e radar accesi sui talenti da valorizzare in prospettiva. Con questa filosofia il Salisburgo è diventato tirannico in Austria: ha vinto 13 degli ultimi 16 campionati, gli ultimi nove consecutivi. E nella scorsa stagione è riuscito a qualificarsi agli ottavi di Champions, dove è stato eliminato dal Bayern Monaco dell’ex Lipsia Nagelsmann.

Milan con la rosa più giovane dopo il Barça QUI -) https://www.milanworld.net/threads/...-barca-giroud-re-dei-gol-in-trasferta.120217/
Per ora abbiamo una gestione pazzesca, seppur con qualche errore di valutazione.

PerRedbull Salisburgo e Lipsia sono anni che sfornano i migliori talenti d’Europa e li vendono a prezzi esagerati.
Magari ad arrivare a quella gestione.

Anche se poi il Lipsia non fa mai il salto in CL, io da un club che lavora così bene mi aspetto un salto di qualità a un certo punto, loro invece sono sempre lì, ogni anno vendono mezza squadra e lanciano nuovi prospetti.
 
Registrato
8 Ottobre 2018
Messaggi
35,602
Reaction score
7,776
Per ora abbiamo una gestione pazzesca, seppur con qualche errore di valutazione.

PerRedbull Salisburgo e Lipsia sono anni che sfornano i migliori talenti d’Europa e li vendono a prezzi esagerati.
Magari ad arrivare a quella gestione.

Anche se poi il Lipsia non fa mai il salto in CL, io da un club che lavora così bene mi aspetto un salto di qualità a un certo punto, loro invece sono sempre lì, ogni anno vendono mezza squadra e lanciano nuovi prospetti.
credo abbiano raggiunto il massimo del fatturato possibile per loro epiù di tanto non vai. come per il dortmund per dire.
da li poi avrai alti e bassi ma non cresci più con costanza.
 
Alto
head>