Ma e` cosi` difficile programmare per vincere?

hiei87

Senior Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
12,172
Reaction score
3,031
tutta questa convinzione che un gobbo che pratica l'anticalcio possa far vincere la squadra che ha da secoli vinto giocando a calcio e non facendo barricate in difesa me la dovete spiegare.
sarri e de zerbi (che ad oggi è meno di pioli) va bene ma conte proprio no
Il punto del discorso era un altro, comunque Conte è oggettivamente il più vincente tra gli allenatori disponibili, e una società che punta a vincere guarda a lui.
Poi magari anch'io avrei preferito Thiago Motta, ma quello è un altro discorso.
 

RSMilan

Well-known member
Registrato
5 Novembre 2023
Messaggi
2,146
Reaction score
1,599
Hanno vinto un sacco di trofei e un parolone…hanno vinto uno scudetto in più di noi spendendo molto di più facendo debiti su debiti; avessero vinto 3 Champions di fila come il real avrebbe avuto senso ma per il resto…

Hanno uno zoccolo duro vero, ma molti sono vecchi…qualcuno partita di sicuro.
1 trofeo nostro contro 7 loro. Lo zoccolo duro è giovane. Poi hanno i Darmian,Acerbi,De Vrij,Mikitharian,Sommer che hanno un età. Ma non è che si vince solo con i ragazzini
 
Registrato
23 Giugno 2018
Messaggi
10,913
Reaction score
7,244
Non conosco la realtà del basket, sport che non mastico per nulla, ma a occhio vedo molte differenze che mi rendono difficile un paragone.

Nel calcio programmare per vincere LA STAGIONE SEGUENTE è semplicemente impossibile. Almeno nei campionati principali.

Una programmazione seria, nel calcio, va dai tre ai cinque anni, come minimo, se non di piu (dipende dai casi e dai campionati).

Pero si, certamente si puo programmare per competere e anche per vincere, eccome. Nel calcio succede a tantissimi livelli, succede in squadre di categorie inferiori che programmano per essere promosse, succede in club di livello medio che arrivano a qualificarsi alle coppe e succede in top club che arrivano a vincere la Champions.

Anzi, ti diro di piu, nel calcio VINCE SOLO CHI PROGRAMMA. Non c'è una soluzione B e chi spera di vincere in poco tempo senza una serie di stagioni di programmazioni serie e costanti, gioca alla Playstation forse ma di sicuro non a calcio!

Io lo vedo come un lavoro lungo e duro che, secondo me, non puo prescindere da una proprietà e da una dirigenza di persone capaci, che conoscano il calcio benissimo e abbiamo una prospettiva di lungo/lunghissimo termine, con una identità forte. Proprietà e dirigenza devono aver saldo il timone e alzare l'asticella stagione dopo stagione, con decisioni coerenti e tanta competenza. Tutte cose che mancano del tutto a noi del Milan, noi siamo l'antitesi di una società seria, che possa programmare una crescita ambiziosa.

Io odio quando ci mettono sullo stesso piano, ma basta guardare a pochi km da Milano per capire il concetto, perchè l'Atalanta rappresenta l'esempio piu chiaro.
Nel calcio non esiste la programmazione quando si parla di vincere ad alti livelli con continuità. Basta guardare gli albi d’oro: vincono sempre le squadre che hanno i fatturati più alti. Sarebbe una bella coincidenza se proprio quelle fossero anche quelle più abili a “programmare” mentre tutti gli altri fessi.
Alla fine il calcio è un gioco semplice: se hai una squadra forte, competi 9 volte su 10. E ai massimi livelli la squadra forte la fai solo se hai soldi.
Poi chiaramente capitano le cenerentole di turno, ma di club “poveri” che abbiano vinto continuità io sinceramente non ne ricordo.
 

Antokkmilan

Well-known member
Registrato
4 Dicembre 2021
Messaggi
5,684
Reaction score
2,714
Il punto del discorso era un altro, comunque Conte è oggettivamente il più vincente tra gli allenatori disponibili, e una società che punta a vincere guarda a lui.
Poi magari anch'io avrei preferito Thiago Motta, ma quello è un altro discorso.
“Una società che punta a vincere” allora come mai le migliori squadre d’Europa non lo prendono ?
 

Lineker10

Senior Member
Registrato
20 Giugno 2017
Messaggi
28,180
Reaction score
13,009
Nel calcio non esiste la programmazione quando si parla di vincere ad alti livelli con continuità. Basta guardare gli albi d’oro: vincono sempre le squadre che hanno i fatturati più alti. Sarebbe una bella coincidenza se proprio quelle fossero anche quelle più abili a “programmare” mentre tutti gli altri fessi.
Alla fine il calcio è un gioco semplice: se hai una squadra forte, competi 9 volte su 10. E ai massimi livelli la squadra forte la fai solo se hai soldi.
Poi chiaramente capitano le cenerentole di turno, ma di club “poveri” che abbiano vinto continuità io sinceramente non ne ricordo.
Se fosse vero United e Chelsea avrebbero vinto tutto negli ultimi anni.

I soldi non bastano, questo è poco ma sicuro.
 
Registrato
18 Settembre 2017
Messaggi
15,511
Reaction score
6,814
Meglio non spetta al tifoso dirlo, ognuno si fa i suoi conti e se reputano Fonseca migliore be un motivo ci sarà…ma dubito che ci sia di meglio, so già che pensi a Sarri ma quello costa di più…
Quindi se fanno questo un motivo c'è l'avranno,se fanno questo altro pure,se prendono Fonseca migliore di un altro be un motivo ci sarà ,ovvio. Ma in teoria nei forum che si ci viene a fare di preciso visto che tanto il motivo celhanno? Forse più interessante parlare di eclissi solari no?

E poi il tuo " dubito ci sia di meglio" non tocca a te dirlo perché sei un semplice tifoso anche tu. 😊
 

Antokkmilan

Well-known member
Registrato
4 Dicembre 2021
Messaggi
5,684
Reaction score
2,714
Quindi se fanno questo un motivo c'è l'avranno,se fanno questo altro pure,se prendono Fonseca migliore di un altro be un motivo ci sarà ,ovvio. Ma in teoria nei forum che si ci viene a fare di preciso visto che tanto il motivo celhanno? Forse più interessante parlare di eclissi solari no?

E poi il tuo " dubito ci sia di meglio" non tocca a te dirlo perché sei un semplice tifoso anche tu. 😊
Appunto ma io non mi lamento…e qui la differenza.
 

Jino

Senior Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
57,141
Reaction score
4,721
Comunque io non ho mai visto vincere nessun club senza una struttura societaria forte, solida, capace e con una certa continuità di lavoro.

Non so se vi rendete conto di che razza di autentico miracolo abbia fatto Paolo Maldini e soci a portare uno scudetto, e l'ha fatto tra l'altro in tutt'altro che in ambiente societario forte e coeso.

Ma serve ancora dire perchè è stato cacciato? Perchè voleva vincere, voleva fare le cose per bene....figura troppo scomoda....motivo per cui non arriva un Conte ma arriva un Fonseca.....

Signori non è difficile programmare per vincere in un club grande come il Milan, basta voler remare in quella direzione, creando una struttura societaria forte, dirigenti bravi, lasciare il giusto tempo e si arriva a vincere: è quasi AUTOMATICO.
 
Alto
head>