ISS:"Non possiamo vivere in campana di vetro. Scarpe e coronavirus..

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
161,106
Reaction score
11,000
ISS:"Non possiamo vivere in campana di vetro. Scarpe e coronavirus..

Giovanni Rezza dell'ISS sulla questione scarpe trasportatrici di coronavirus in casa e sulle norme igieniche eccessive:"No, non ci sono indicazioni a lasciarle fuori dalla porta nel timore che trasportino il virus dentro casa. La principale modalità di trasmissione del SARS-CoV-2 sono le goccioline e da queste dobbiamo difenderci. Non pensiamo a modalità di trasmissione improbabili. Preoccupiamoci dei pericoli reali. Il virus non ha intelligenza, ma è sempre in agguato e approfitta dei comportamenti sciocchi, vive dei nostri errori. Non possiamo pensare di vivere in una campana di vetro. Non diventiamo dei maniaci per favore. L’igiene è importante in ogni situazione ma va attuata in forma non maniacale. Disinfettare i pacchi della spesa? No, il coronavirus non si trasmette per via alimentare. Mascherina indossata sempre?L’uso sistematico nella popolazione di mascherine, che sono barriere fisiche contro il virus, potrebbe ridurre il rischio di trasmissione nei luoghi affollati. Occorrerà una valutazione delle indicazioni per la fase 2. Decongestionare l’assembramento di persone non sempre è un’operazione semplice. Se tutti indossassimo questi dispositivi di protezione, eviteremmo che la saliva di un individuo raggiunga le mucose del vicino e dunque ci sentiremmo più sicuri. Personalmente sono favorevole all’uso allargato delle mascherine, sebbene l’Organizzazione mondiale della sanità si sia espressa in modo diverso. Memorizziamo l’idea di considerarla un accessorio sempre presente nella nostra vita sociale e lavorativa, fermo restando il criterio del distanziamento sociale che assieme all’igiene delle mani è il pilastro della prevenzione".
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
161,106
Reaction score
11,000
Giovanni Rezza dell'ISS sulla questione scarpe trasportatrici di coronavirus in casa e sulle norme igieniche eccessive:"No, non ci sono indicazioni a lasciarle fuori dalla porta nel timore che trasportino il virus dentro casa. La principale modalità di trasmissione del SARS-CoV-2 sono le goccioline e da queste dobbiamo difenderci. Non pensiamo a modalità di trasmissione improbabili. Preoccupiamoci dei pericoli reali. Il virus non ha intelligenza, ma è sempre in agguato e approfitta dei comportamenti sciocchi, vive dei nostri errori. Non possiamo pensare di vivere in una campana di vetro. Non diventiamo dei maniaci per favore. L’igiene è importante in ogni situazione ma va attuata in forma non maniacale. Disinfettare i pacchi della spesa? No, il coronavirus non si trasmette per via alimentare. Mascherina indossata sempre?L’uso sistematico nella popolazione di mascherine, che sono barriere fisiche contro il virus, potrebbe ridurre il rischio di trasmissione nei luoghi affollati. Occorrerà una valutazione delle indicazioni per la fase 2. Decongestionare l’assembramento di persone non sempre è un’operazione semplice. Se tutti indossassimo questi dispositivi di protezione, eviteremmo che la saliva di un individuo raggiunga le mucose del vicino e dunque ci sentiremmo più sicuri. Personalmente sono favorevole all’uso allargato delle mascherine, sebbene l’Organizzazione mondiale della sanità si sia espressa in modo diverso. Memorizziamo l’idea di considerarla un accessorio sempre presente nella nostra vita sociale e lavorativa, fermo restando il criterio del distanziamento sociale che assieme all’igiene delle mani è il pilastro della prevenzione".

Si può vivere in una campana per una settimana, dieci giorni. Poi inizia a diventare davvero stressante.

Se devo diventare ossessivo compulsivo, preferisco non uscire più di casa.
 

Super_Lollo

Senior Member
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
39,666
Reaction score
2,863
Si può vivere in una campana per una settimana, dieci giorni. Poi inizia a diventare davvero stressante.

Se devo diventare ossessivo compulsivo, preferisco non uscire più di casa.

io per lavoro sto sentendo tantissimi colleghi musicisti che stanno andando fuori di testa. Chi fa il nostro lavoro è abituato a viaggiare e a far 30 cose al giorno, questo periodo è come un black out. Incredibile.

Io mi sento quasi inutile, poi fortunatamente ho il bambino che mi tira matto cosi occupo il tempo. Comunque non sarà un periodo facile per nessuno, non dimentichiamo di considerare che tutti "gli svaghi" al di fuori della propria abitazione come concerti, mostre, discoteche sarà tutto chiuso.

Ho già scritto l'altro giorno che a noi in modo ufficioso ci han parlato di Settembre per la riapertura ( sempre con il metro di distanza e con le mascherine ) dei locali e stadi per i concerti.

Non capisco però in tutto questo come il calcio possa ripartire, stadi vuoti almeno fino a Settembre/Ottobre. La verità è questa ma non la vogliono dire.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
161,106
Reaction score
11,000
Giovanni Rezza dell'ISS sulla questione scarpe trasportatrici di coronavirus in casa e sulle norme igieniche eccessive:"No, non ci sono indicazioni a lasciarle fuori dalla porta nel timore che trasportino il virus dentro casa. La principale modalità di trasmissione del SARS-CoV-2 sono le goccioline e da queste dobbiamo difenderci. Non pensiamo a modalità di trasmissione improbabili. Preoccupiamoci dei pericoli reali. Il virus non ha intelligenza, ma è sempre in agguato e approfitta dei comportamenti sciocchi, vive dei nostri errori. Non possiamo pensare di vivere in una campana di vetro. Non diventiamo dei maniaci per favore. L’igiene è importante in ogni situazione ma va attuata in forma non maniacale. Disinfettare i pacchi della spesa? No, il coronavirus non si trasmette per via alimentare. Mascherina indossata sempre?L’uso sistematico nella popolazione di mascherine, che sono barriere fisiche contro il virus, potrebbe ridurre il rischio di trasmissione nei luoghi affollati. Occorrerà una valutazione delle indicazioni per la fase 2. Decongestionare l’assembramento di persone non sempre è un’operazione semplice. Se tutti indossassimo questi dispositivi di protezione, eviteremmo che la saliva di un individuo raggiunga le mucose del vicino e dunque ci sentiremmo più sicuri. Personalmente sono favorevole all’uso allargato delle mascherine, sebbene l’Organizzazione mondiale della sanità si sia espressa in modo diverso. Memorizziamo l’idea di considerarla un accessorio sempre presente nella nostra vita sociale e lavorativa, fermo restando il criterio del distanziamento sociale che assieme all’igiene delle mani è il pilastro della prevenzione".

.
 

Ringhio8

Senior Member
Registrato
14 Febbraio 2020
Messaggi
7,992
Reaction score
2,468
Giovanni Rezza dell'ISS sulla questione scarpe trasportatrici di coronavirus in casa e sulle norme igieniche eccessive:"No, non ci sono indicazioni a lasciarle fuori dalla porta nel timore che trasportino il virus dentro casa. La principale modalità di trasmissione del SARS-CoV-2 sono le goccioline e da queste dobbiamo difenderci. Non pensiamo a modalità di trasmissione improbabili. Preoccupiamoci dei pericoli reali. Il virus non ha intelligenza, ma è sempre in agguato e approfitta dei comportamenti sciocchi, vive dei nostri errori. Non possiamo pensare di vivere in una campana di vetro. Non diventiamo dei maniaci per favore. L’igiene è importante in ogni situazione ma va attuata in forma non maniacale. Disinfettare i pacchi della spesa? No, il coronavirus non si trasmette per via alimentare. Mascherina indossata sempre?L’uso sistematico nella popolazione di mascherine, che sono barriere fisiche contro il virus, potrebbe ridurre il rischio di trasmissione nei luoghi affollati. Occorrerà una valutazione delle indicazioni per la fase 2. Decongestionare l’assembramento di persone non sempre è un’operazione semplice. Se tutti indossassimo questi dispositivi di protezione, eviteremmo che la saliva di un individuo raggiunga le mucose del vicino e dunque ci sentiremmo più sicuri. Personalmente sono favorevole all’uso allargato delle mascherine, sebbene l’Organizzazione mondiale della sanità si sia espressa in modo diverso. Memorizziamo l’idea di considerarla un accessorio sempre presente nella nostra vita sociale e lavorativa, fermo restando il criterio del distanziamento sociale che assieme all’igiene delle mani è il pilastro della prevenzione".

Dopo 7 settimane di isolamento totale inizia a bollirmi il sangue ogni volta che sento "bisogna stare a casa per un po'" e "distanziamento sociale".
 

Darren Marshall

Senior Member
Registrato
27 Agosto 2012
Messaggi
16,171
Reaction score
1,865
L'ISS sta iniziando ad arrendersi ai bisogni dell'economia e delle banche. Pian piano si sta creando un clima di convivenza con il virus, chi muore muore e chi vive vive. In nome della continuità dell'attuale sistema economico.
 

Milanforever26

Senior Member
Registrato
6 Giugno 2014
Messaggi
39,452
Reaction score
3,104
L'ISS sta iniziando ad arrendersi ai bisogni dell'economia e delle banche. Pian piano si sta creando un clima di convivenza con il virus, chi muore muore e chi vive vive. In nome della continuità dell'attuale sistema economico.

Purtroppo ci si sta rendendo conto tutti che il mondo non ha un piano B, il mondo va avanti a capitalismo e consumismo, se fermi la ruota va tutto in malora quello che abbiamo conosciuto fino a ieri
 

Ringhio8

Senior Member
Registrato
14 Febbraio 2020
Messaggi
7,992
Reaction score
2,468
Purtroppo ci si sta rendendo conto tutti che il mondo non ha un piano B, il mondo va avanti a capitalismo e consumismo, se fermi la ruota va tutto in malora quello che abbiamo conosciuto fino a ieri

Sarebbe tanto semplice, ognistato si deve produrrò ciò di cui ha bisogno, ognuno per sé, zero esportazioni, zero globalizzazione.
 

Darren Marshall

Senior Member
Registrato
27 Agosto 2012
Messaggi
16,171
Reaction score
1,865
Purtroppo ci si sta rendendo conto tutti che il mondo non ha un piano B, il mondo va avanti a capitalismo e consumismo, se fermi la ruota va tutto in malora quello che abbiamo conosciuto fino a ieri

Che vada in malora, il denaro è più importante della vita? Se sì allora è un mondo da combattere.
 
Alto
head>