DAZN in crisi: tagli e licenziamenti. E Corona...

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
42,513
Reaction score
24,090
Come riporta Dagospia, DAZN è in profonda crisi.
C’è una mediazione sindacale in corso, dopo che l’azienda ha avviato una dolorosa ristrutturazione delle attività per ridurre i costi di gestione. In questi mesi le redazioni sportive di Sky e di Mediaset sono state sommerse dai curricula di risorse Dazn, che non si sentono per niente tranquille circa i destini della piattaforma in streaming
E DAZN ha già dato il via ai tagli: non confermati per la prossima stagione il costoso presentatore Cattaneo, Stefano Borghi, Ciro Ferrara, Alessandro Matri, Giampaolo Pazzini e Luca Toni.

C'è poi l'attacco a DAZN di Fabrizio Corona, che accusa anche la Leotta e Karius di essere una coppia "a tempo".

"Dazn non ha più 1 euro. Non paga gli stipendi a nessuno. Ha licenziato tutti e cancellato tutti i programmi. Dazn è al 97% fallito. Una cosa di cui non parla nessuno. Diletta Leotta e Karius si lasceranno tra il 2026 e il 2027."

E' arrivata poi la replica di DAZN, a rincuorare sulla situazione societaria.


01hmv3tae5qm53jap46m.jpg
 
Ultima modifica di un moderatore:

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
36,715
Reaction score
11,779
non credo che l'azienda sia così stupida ad aver fatto il passo più lungo della gamba, come quando Mediaset si indebitò con la champions, e anche di recente ha partner internazionali
sicuramente gli abbonati non sono saliti come pensavano, alcuni rimangono a sky che offre anche altro oltre la Serie A, probabile che abbia attirato conduttori e opinionisti offrendo stipendi maggiori non solo per i diritti tv
 
Registrato
7 Gennaio 2021
Messaggi
7,497
Reaction score
3,684
Come riporta Dagospia, DAZN è in profonda crisi.
C’è una mediazione sindacale in corso, dopo che l’azienda ha avviato una dolorosa ristrutturazione delle attività per ridurre i costi di gestione. In questi mesi le redazioni sportive di Sky e di Mediaset sono state sommerse dai curricula di risorse Dazn, che non si sentono per niente tranquille circa i destini della piattaforma in streaming
E DAZN ha già dato il via ai tagli: non confermati per la prossima stagione il costoso presentatore Cattaneo, Stefano Borghi, Ciro Ferrara, Alessandro Matri, Giampaolo Pazzini e Luca Toni.

C'è poi l'attacco a DAZN di Fabrizio Corona, che accusa anche la Leotta e Karius di essere una coppia "a tempo".

"Dazn non ha più 1 euro. Non paga gli stipendi a nessuno. Ha licenziato tutti e cancellato tutti i programmi. Dazn è al 97% fallito. Una cosa di cui non parla nessuno. Diletta Leotta e Karius si lasceranno tra il 2026 e il 2027."

E' arrivata poi la replica di DAZN, a rincuorare sulla situazione societaria.


01hmv3tae5qm53jap46m.jpg
Di sicuro devono ridurre i loro costi, non possono certo ancora incrementare il costo mensile dell’abbonamento… siamo già a livelli imbarazzanti.

Evidentemente strapagano gente a caso, come ex calciatori o la leotta. Non son quelli il motivo per il quale siamo abbonati, ma sembrerà strano… siamo abbonati per “la partita”. Anche se a bordo campo ci fosse uno stagista in prova gratis.

Personalmente del “salotto” con ex calciatori come Montolivo e giaccherini nel post partita ne faccio volentieri a meno, o ascolto più volentieri due match analyst sconosciuti di 35 anni che li ingaggiano con due lire. L’unica cosa che conta è il costo dell’abbonamento ed è già a livelli folli.
 

KILPIN_91

Member
Registrato
31 Luglio 2017
Messaggi
15,839
Reaction score
9,004
Come riporta Dagospia, DAZN è in profonda crisi.
C’è una mediazione sindacale in corso, dopo che l’azienda ha avviato una dolorosa ristrutturazione delle attività per ridurre i costi di gestione. In questi mesi le redazioni sportive di Sky e di Mediaset sono state sommerse dai curricula di risorse Dazn, che non si sentono per niente tranquille circa i destini della piattaforma in streaming
E DAZN ha già dato il via ai tagli: non confermati per la prossima stagione il costoso presentatore Cattaneo, Stefano Borghi, Ciro Ferrara, Alessandro Matri, Giampaolo Pazzini e Luca Toni.

C'è poi l'attacco a DAZN di Fabrizio Corona, che accusa anche la Leotta e Karius di essere una coppia "a tempo".

"Dazn non ha più 1 euro. Non paga gli stipendi a nessuno. Ha licenziato tutti e cancellato tutti i programmi. Dazn è al 97% fallito. Una cosa di cui non parla nessuno. Diletta Leotta e Karius si lasceranno tra il 2026 e il 2027."

E' arrivata poi la replica di DAZN, a rincuorare sulla situazione societaria.


01hmv3tae5qm53jap46m.jpg
GODO. Ammerdeeeee
 

fabri47

Senior Member
Registrato
15 Dicembre 2016
Messaggi
28,984
Reaction score
5,900
Da quando hanno messo sto servizio di melma, mi è passata la voglia di guardare altre partite che non siano il Milan. Non posso riavvolgere, perchè sennò devo aspettare, anche con la fibra, quella dannata rotellina che gira quando con il decoder sky riavvolgo senza aspettare un secondo di più. "Eh ma la tecnologiah, inderned". Speriamo che Sky riprenda tutto e si lasci perdere questa dittatura dello streaming.
 
Registrato
2 Maggio 2015
Messaggi
6,859
Reaction score
1,779
Come riporta Dagospia, DAZN è in profonda crisi.
C’è una mediazione sindacale in corso, dopo che l’azienda ha avviato una dolorosa ristrutturazione delle attività per ridurre i costi di gestione. In questi mesi le redazioni sportive di Sky e di Mediaset sono state sommerse dai curricula di risorse Dazn, che non si sentono per niente tranquille circa i destini della piattaforma in streaming
E DAZN ha già dato il via ai tagli: non confermati per la prossima stagione il costoso presentatore Cattaneo, Stefano Borghi, Ciro Ferrara, Alessandro Matri, Giampaolo Pazzini e Luca Toni.

C'è poi l'attacco a DAZN di Fabrizio Corona, che accusa anche la Leotta e Karius di essere una coppia "a tempo".

"Dazn non ha più 1 euro. Non paga gli stipendi a nessuno. Ha licenziato tutti e cancellato tutti i programmi. Dazn è al 97% fallito. Una cosa di cui non parla nessuno. Diletta Leotta e Karius si lasceranno tra il 2026 e il 2027."

E' arrivata poi la replica di DAZN, a rincuorare sulla situazione societaria.


01hmv3tae5qm53jap46m.jpg
Che siano falliti che sono praticamente appena nati e hanno esclusive serie A e continuano ad acquistarne altre ne dubito proprio, ennesima fregnaccia di Corona.

Però di certo le strategie non vanno bene, costi si alzano ma mancano dei veri programmi e tg sport come Il Club per Sky, di vedere ex calciatori sul divano a misurarselo a vicenda non gliene frega niente a nessuno.
Pensare ke i primi anni c'era una sorta di Processo alla Biascardi con la Leotta
 
Alto
head>