Renzi: "Riaprire scuole e fabbriche, virus durerà per mesi"

fabri47

Senior Member
Registrato
15 Dicembre 2016
Messaggi
19,977
Reaction score
2,077
Renzi: "Riaprire scuole e fabbriche, virus durerà per mesi"

In un'intervista su Avvenire, il leader di Italia Viva Matteo Renzi ha affermato: "Dobbiamo dirlo agli italiani, con questo virus dovremo convivere per mesi e mesi. Per questo, bisogna riaprire scuole e fabbriche".

Nico Cartabellotta della Fondazione Gimbe: "È una follia. La tragedia di Bergamo non gli ha insegnato nulla".
 

evangel33

Junior Member
Registrato
24 Agosto 2014
Messaggi
387
Reaction score
77
In un'intervista su Avvenire, il leader di Italia Viva Matteo Renzi ha affermato: "Dobbiamo dirlo agli italiani, con questo virus dovremo convivere per mesi e mesi. Per questo, bisogna riaprire scuole e fabbriche".

Probabilmente sarete tutti contro la proposta. Ma vi chiedo: è possibile rimanere fermi per 2-3-4 non so quanti mesi fino a che il numero dei nuovi contagiati sarà uguale a zero o si sarà scoperto il vaccino?
Leggevo qui dentro il forum che qui c'è un imprenditore che non riesce più a pagare niente. Chissà quanti ce ne sono in Italia. Ho letto anche frasi drammatiche che parlavano di volersi ammazzare, cose che fanno male. C'è chi ha la fortuna di poter tirare avanti senza entrate per qualche mese, ma c'è chi non può pagare nulla se si rimane fermi. Che si fa? Blocchiamo tutto per mesi o facciamo ripartire qualcosa con nuove tecniche, nuovi controlli, nuova organizzazione del lavoro per andare in contro a esigenze di sicurezza e sanità nelle fabbriche, nelle scuole, nei locali ecc.ecc?
 

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
30,910
Reaction score
7,102
Può essere stupido o no, ma in uno stato democratico, se lo siamo ancora, anche le idee dell'opposizione (perché Renzi di fatto questo è) vanno ascoltate e discusse senza crociate da regime cinese o censura sui social. "Sciacallaggio", "campagna elettorale" e altre baggianate lasciamole per i talk show post-epidemia...

Detto questo, io aprirei qualche fabbrica in più ma non le scuole. Più del 50% dei ragazzi potrebbero essere asintomatici.
 
Ultima modifica:
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
5,396
Reaction score
625
In un'intervista su Avvenire, il leader di Italia Viva Matteo Renzi ha affermato: "Dobbiamo dirlo agli italiani, con questo virus dovremo convivere per mesi e mesi. Per questo, bisogna riaprire scuole e fabbriche".

bhe il paese non si può lasciare offline per altri mesi, sarebbe devastante per tutti però c'è da dire che ad oggi ci sono settori tagliati fuori a prescindere. Il turismo avrà un calo drammatico, ne consegue che attività balneari e tutto il circuito che gira intorno anche in caso di sblocco non riuscirà a rialzarsi per questo 2020.. Io sono uno che ogni anno qualche giorno di vacanza me lo faccio, o in italia o all'estero, ma anche se mi dicessero che da domani è tutto ok, il buon senso mi frenerebbe e almeno per quest'anno rimarrei in zona.

Per quanto riguarda le attività alimentari, anche li , affinchè io torni a mangiare in un ristorante ci vorrà del tempo, preferisco piu il porta a porta ma da gestori di attività che conosco, di cui mi fido, gente che saprei usasse tutte le precauzioni perchè resta comunque la paura del cibo contaminato.

Discoteche? me ne privo senza soffrirne, della partita allo stadio idem, l'unica cosa che un pò mi pesa è non potermi fare la mia partitella settimanale a calcetto per tenermi comunque in movimento.

Ovviamente è durissima non poter vedere i propri cari

Per me la cosa indispensabile adesso è avere il necessario (cibo). il tempo libero lo impiego leggendo libri o guardando Netflix
 

Goro

Senior Member
Registrato
7 Febbraio 2017
Messaggi
7,648
Reaction score
482
Probabilmente sarete tutti contro la proposta. Ma vi chiedo: è possibile rimanere fermi per 2-3-4 non so quanti mesi fino a che il numero dei nuovi contagiati sarà uguale a zero o si sarà scoperto il vaccino?
Leggevo qui dentro il forum che qui c'è un imprenditore che non riesce più a pagare niente. Chissà quanti ce ne sono in Italia. Ho letto anche frasi drammatiche che parlavano di volersi ammazzare, cose che fanno male. C'è chi ha la fortuna di poter tirare avanti senza entrate per qualche mese, ma c'è chi non può pagare nulla se si rimane fermi. Che si fa? Blocchiamo tutto per mesi o facciamo ripartire qualcosa con nuove tecniche, nuovi controlli, nuova organizzazione del lavoro per andare in contro a esigenze di sicurezza e sanità nelle fabbriche, nelle scuole, nei locali ecc.ecc?

Io non sono contro, questo è il momento di responsabilizzare il paese perchè si è obbligati a farlo, sicuramente andrà male ma tra una morte veloce ed una lenta non credo che la seconda scelta sia tanto migliore
 

Milo

Member
Registrato
30 Agosto 2012
Messaggi
8,516
Reaction score
600
Lasciamo passare perlomeno il picco e poi sarà giusto pensare a un piano di rientro a lavoro ma tenendo sempre viva la quarantena
 

Lambro

Bannato
Registrato
12 Marzo 2014
Messaggi
6,336
Reaction score
206
E' un discorso molto complesso e delicato.
Da un lato l'esigenza economica imprescindibile, dall'altro una malattia che cozza contro ogni concetto di socialità, lavoro compreso.
Renzi cavalca l'opinione pubblica e si va a prender consensi tra chi comincia ad avere l'acqua alla gola a causa di questa situazione, state pur sicuri che se fosse lui a dover andare a lavorare per 1000 euro in mezzo a gente malata parlerebbe in ben altro modo.
Ci sono medici che muoiono come mosche, mandati a lavorare in condizioni ridicole per affrontare la peggior malattia che l'umanità abbia mai incontrato negli ultimi 100 anni, peggio del colera, come possiamo ripartire rischiando di sovraffollare in modo clamoroso gli ospedali, che gia' ora sono sempre al collasso giornaliero?
Apriamo le scuole e dopo 2 settimane ci troviamo con decine di migliaia di ragazzi che non potranno, nei casi piu' gravi, usufruire di cure mediche.
Ma di cosa stiamo parlando?
 

evangel33

Junior Member
Registrato
24 Agosto 2014
Messaggi
387
Reaction score
77
E' un discorso molto complesso e delicato.
Da un lato l'esigenza economica imprescindibile, dall'altro una malattia che cozza contro ogni concetto di socialità, lavoro compreso.
Renzi cavalca l'opinione pubblica e si va a prender consensi tra chi comincia ad avere l'acqua alla gola a causa di questa situazione, state pur sicuri che se fosse lui a dover andare a lavorare per 1000 euro in mezzo a gente malata parlerebbe in ben altro modo.
Ci sono medici che muoiono come mosche, mandati a lavorare in condizioni ridicole per affrontare la peggior malattia che l'umanità abbia mai incontrato negli ultimi 100 anni, peggio del colera, come possiamo ripartire rischiando di sovraffollare in modo clamoroso gli ospedali, che gia' ora sono sempre al collasso giornaliero?
Apriamo le scuole e dopo 2 settimane ci troviamo con decine di migliaia di ragazzi che non potranno, nei casi piu' gravi, usufruire di cure mediche.
Ma di cosa stiamo parlando?

Parla di fare controlli.
Mi spiegate perchè se tutti gli operai, dopo aver fatto il test, risultino negativi, non possano tornare a lavorare? Si potrebbero rifare i test ogni tot di giorni per vedere se tutto prosegue correttamente. Purtroppo non ci capisco molto, non so quanto costerebbe. Ma bisogna riorganizzarsi in qualche modo
 

Mou

New member
Registrato
25 Febbraio 2013
Messaggi
3,107
Reaction score
17
In un'intervista su Avvenire, il leader di Italia Viva Matteo Renzi ha affermato: "Dobbiamo dirlo agli italiani, con questo virus dovremo convivere per mesi e mesi. Per questo, bisogna riaprire scuole e fabbriche".

Favorevole.
 

Alfabri

Junior Member
Registrato
1 Settembre 2016
Messaggi
877
Reaction score
94
Parla di fare controlli.
Mi spiegate perchè se tutti gli operai, dopo aver fatto il test, risultino negativi, non possano tornare a lavorare? Si potrebbero rifare i test ogni tot di giorni per vedere se tutto prosegue correttamente. Purtroppo non ci capisco molto, non so quanto costerebbe. Ma bisogna riorganizzarsi in qualche modo

Perchè il test ha una sensibilità di circa il 70%, che significa che se lo fai a 100 malati ne becca 70.
 
Alto
head>