Milan, mercato estivo gestito dai Singer. Leao questione Redbird.

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
29,125
Reaction score
5,322
Sport Mediaset conferma che il closing con Redbird dovrebbe avvenire tra due mesi.
Il mercato sarà gestito dagli attuali dirigenti sotto il cappello dei Singer.
Gli acquisti estivi saranno Origi, Botman, Renato Sanches e qualche altro ritocco significativo sulla destra del fronte offensivo e come centravanti.

Discorso diverso per Leao. Per il portoghese dovrà intervenire Redbird, per presentargli un progetto vincente e a lungo termine.
Questione delicata e non semplice.

--------

Notizie precedenti

Repubblica: resta da capire ora quali saranno le ambizioni del fondo americano, anche se di fondo proseguiranno nella linea
tracciata da Elliott: giocatori giovani di qualità, autosufficienza finanziaria, contenimento dei costi a partire dal monte salari.

Del cambio di proprietà se ne parla QUI -) https://www.milanworld.net/threads/...onio-stadio-hulk-elliott-in-minoranza.116255/
 
Registrato
28 Luglio 2017
Messaggi
5,295
Reaction score
1,833
L'obiezione, non polemica, nasce da aspetti fattuali di Redbirds che fanno presumere che non siano quel tipo di proprietà con una marcia in più rispetto a Elliott. Pronti via al Tolosa hanno ceduto nel giro di pochi mesi gli elementi migliori dell'organico per cifre tutt'altro che irresistibili. Via Adli, Antiste e Kouadio Konè (giocatore che anche io avrei voluto al Milan, visto che adesso ci avrebbe fatto molto comodo come post Kessiè). Oltre a questo c'è la visione di business dello sport di Cardinale che dichiara che per lui sono più importanti le vittorie di business che quelle sportive.
Per quel che mi riguarda non ho mai detto di volere arabi a tutti i costi, ma auspicare una proprietà che investa e metta soldi propri per velocizzare il progetto di crescita credo non sia un reato.

Sport Mediaset conferma che il closing con Redbird dovrebbe avvenire tra due mesi.
Il mercato sarà gestito dagli attuali dirigenti sotto il cappello dei Singer.
Gli acquisti estivi saranno Origi, Botman, Renato Sanches e qualche altro ritocco significativo sulla destra del fronte offensivo e come centravanti.

Discorso diverso per Leao. Per il portoghese dovrà intervenire Redbird, per presentargli un progetto vincente e a lungo termine.
Questione delicata e non semplice.

--------

Notizie precedenti

Repubblica: resta da capire ora quali saranno le ambizioni del fondo americano, anche se di fondo proseguiranno nella linea
tracciata da Elliott: giocatori giovani di qualità, autosufficienza finanziaria, contenimento dei costi a partire dal monte salari.

Del cambio di proprietà se ne parla QUI -) https://www.milanworld.net/threads/...onio-stadio-hulk-elliott-in-minoranza.116255/

Siamo su due piani completamente diversi. Non si puo' paragonare il Milan al Toulose. Il Toulouse é in Ligue 2 eh, il progetto che indentono fare di risalita é completamente diverso da quello a cui siamo noi.

Insomma, se si vuol credere che domani Cardinale viene e si mette a vendere Leao, Theo, Maignan, Tomori e Tonali (la faccio semplice eh, so cosa intendi) e ricostruire allora é un fesso lui e chi ha messo i soldi nel suo fondo. Il Milan quello che hanno fatto al Toulouse lo ha già fatto in altri modi ed in altre proporzioni, noi siamo su un piano completamente diverso.

Aggiungo che il problema non é il player trading, ma come si fa il player trading. Se mi ci sita la Roma e Pallotta allora mi metto a ridere, quella era pura malafede. Si vendevano i migliori ogni anno e non si investiva mai una lira, c'é da dire che i vari Rudiger, Salah o Allison sono giocatori che avevano espresso la loro volontà di andare in ambienti più ambiziosi e remunerativi, il problema é che quei soldi sono andati a coprire le perdite enormi che avevano e non a rinforzare la squadra. Esiste anche il player trading fatto bene, che io esorto a fare.

La visione dello sport di Cardinale é ancora più cupa di quella che descrivi, in giro in Inglese e Francese ho trovato interviste sconvolgenti su quello che RedBird si propone di fare, ma non me ne preoccuperei più di tanto.

Cerchiamo di riassumere quello che ho trovato :)

Il 50% dei loro investimenti sono sportivi, con i criteri di avere un club sano finanziarmente, una metropoli dinamica, delle infrastrutture di qualità e centri di formazione all'avanguardia. Tranne l'ultima direi che siamo dentro i criteri. Il che mi spinge a pensare che investimenti forti verranno fatti nel centro di formazione, e sarebbe ora.
RedBird, essendo un fondo di investimento, non entra nel calcio per perdere soldi. Spero che sia chiaro che questi soggetti non sono qui per perdere soldi quando decidono di investirne cosi tanti.

Sono cose note a tutti noi tifosi essendo stati in un fondo, che pero' non ha esperienza alcuna nello sport, quindi già da questo punto di vista non puo' che essere un upgrade. Seconda cosa che mi impedisce di pensarla in maniera puramente negativa é la somma dell'investimento. Possiamo citare tutte le interviste del mondo, ma neanche Cardinale ha mai fatto un affare del genere in vita sua. Quindi tutto il passato va a farsi benedire.

Parleranno i fatti, non ci resta che attendere :) , fa solo strano vedere cosi tanta negatività.
 

Swaitak

Senior Member
Registrato
22 Aprile 2019
Messaggi
11,370
Reaction score
3,273
Sport Mediaset conferma che il closing con Redbird dovrebbe avvenire tra due mesi.
Il mercato sarà gestito dagli attuali dirigenti sotto il cappello dei Singer.
Gli acquisti estivi saranno Origi, Botman, Renato Sanches e qualche altro ritocco significativo sulla destra del fronte offensivo e come centravanti.

Discorso diverso per Leao. Per il portoghese dovrà intervenire Redbird, per presentargli un progetto vincente e a lungo termine.
Questione delicata e non semplice.

--------

Notizie precedenti

Repubblica: resta da capire ora quali saranno le ambizioni del fondo americano, anche se di fondo proseguiranno nella linea
tracciata da Elliott: giocatori giovani di qualità, autosufficienza finanziaria, contenimento dei costi a partire dal monte salari.

Del cambio di proprietà se ne parla QUI -) https://www.milanworld.net/threads/...onio-stadio-hulk-elliott-in-minoranza.116255/
apposto, il cappello dei Singer
cappello-da-rabbino.jpg

Sinceramente con quelli di mezzo credo che l'ala destra sia Messias
 

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
29,125
Reaction score
5,322
Sport Mediaset conferma che il closing con Redbird dovrebbe avvenire tra due mesi.
Il mercato sarà gestito dagli attuali dirigenti sotto il cappello dei Singer.
Gli acquisti estivi saranno Origi, Botman, Renato Sanches e qualche altro ritocco significativo sulla destra del fronte offensivo e come centravanti.

Discorso diverso per Leao. Per il portoghese dovrà intervenire Redbird, per presentargli un progetto vincente e a lungo termine.
Questione delicata e non semplice.

--------

Notizie precedenti

Repubblica: resta da capire ora quali saranno le ambizioni del fondo americano, anche se di fondo proseguiranno nella linea
tracciata da Elliott: giocatori giovani di qualità, autosufficienza finanziaria, contenimento dei costi a partire dal monte salari.

Del cambio di proprietà se ne parla QUI -) https://www.milanworld.net/threads/...onio-stadio-hulk-elliott-in-minoranza.116255/

.
 
Registrato
23 Giugno 2015
Messaggi
10,803
Reaction score
1,307
Sport Mediaset conferma che il closing con Redbird dovrebbe avvenire tra due mesi.
Il mercato sarà gestito dagli attuali dirigenti sotto il cappello dei Singer.
Gli acquisti estivi saranno Origi, Botman, Renato Sanches e qualche altro ritocco significativo sulla destra del fronte offensivo e come centravanti.

Discorso diverso per Leao. Per il portoghese dovrà intervenire Redbird, per presentargli un progetto vincente e a lungo termine.
Questione delicata e non semplice.

--------

Notizie precedenti

Repubblica: resta da capire ora quali saranno le ambizioni del fondo americano, anche se di fondo proseguiranno nella linea
tracciata da Elliott: giocatori giovani di qualità, autosufficienza finanziaria, contenimento dei costi a partire dal monte salari.

Del cambio di proprietà se ne parla QUI -) https://www.milanworld.net/threads/...onio-stadio-hulk-elliott-in-minoranza.116255/
presentarsi con la cessione di Leao sarebbe ottimo per i nuovi proprietari.....della serie "mettiamo subito le cose in chiaro" :LOL:
 

El picinin

Active member
Registrato
27 Luglio 2021
Messaggi
440
Reaction score
223
Io penso che restiamo in mano ai Singer,se Red Bird entra solo come socio di minoranza..
 

mil77

Senior Member
Registrato
3 Febbraio 2017
Messaggi
7,966
Reaction score
674
presentarsi con la cessione di Leao sarebbe ottimo per i nuovi proprietari.....della serie "mettiamo subito le cose in chiaro" :LOL:
Ma esattamente per quale motivo? Vendono Leao (il suo procuratore non vuole rinnovare adesso) a 80 milioni e con quello prendono 3 buoni giocatori. Magari ala sinistra, ala destra, trequartista....sinceramente non vedo il problema.
Forse è peggio non venderlo senza rinnovo e doverlo svendere a 40 milioni l'anno prossimo o perderlo a 0 tra 2 anni.
 

7AlePato7

Senior Member
Registrato
3 Settembre 2012
Messaggi
16,309
Reaction score
3,253
Siamo su due piani completamente diversi. Non si puo' paragonare il Milan al Toulose. Il Toulouse é in Ligue 2 eh, il progetto che indentono fare di risalita é completamente diverso da quello a cui siamo noi.

Insomma, se si vuol credere che domani Cardinale viene e si mette a vendere Leao, Theo, Maignan, Tomori e Tonali (la faccio semplice eh, so cosa intendi) e ricostruire allora é un fesso lui e chi ha messo i soldi nel suo fondo. Il Milan quello che hanno fatto al Toulouse lo ha già fatto in altri modi ed in altre proporzioni, noi siamo su un piano completamente diverso.

Aggiungo che il problema non é il player trading, ma come si fa il player trading. Se mi ci sita la Roma e Pallotta allora mi metto a ridere, quella era pura malafede. Si vendevano i migliori ogni anno e non si investiva mai una lira, c'é da dire che i vari Rudiger, Salah o Allison sono giocatori che avevano espresso la loro volontà di andare in ambienti più ambiziosi e remunerativi, il problema é che quei soldi sono andati a coprire le perdite enormi che avevano e non a rinforzare la squadra. Esiste anche il player trading fatto bene, che io esorto a fare.

La visione dello sport di Cardinale é ancora più cupa di quella che descrivi, in giro in Inglese e Francese ho trovato interviste sconvolgenti su quello che RedBird si propone di fare, ma non me ne preoccuperei più di tanto.

Cerchiamo di riassumere quello che ho trovato :)

Il 50% dei loro investimenti sono sportivi, con i criteri di avere un club sano finanziarmente, una metropoli dinamica, delle infrastrutture di qualità e centri di formazione all'avanguardia. Tranne l'ultima direi che siamo dentro i criteri. Il che mi spinge a pensare che investimenti forti verranno fatti nel centro di formazione, e sarebbe ora.
RedBird, essendo un fondo di investimento, non entra nel calcio per perdere soldi. Spero che sia chiaro che questi soggetti non sono qui per perdere soldi quando decidono di investirne cosi tanti.

Sono cose note a tutti noi tifosi essendo stati in un fondo, che pero' non ha esperienza alcuna nello sport, quindi già da questo punto di vista non puo' che essere un upgrade. Seconda cosa che mi impedisce di pensarla in maniera puramente negativa é la somma dell'investimento. Possiamo citare tutte le interviste del mondo, ma neanche Cardinale ha mai fatto un affare del genere in vita sua. Quindi tutto il passato va a farsi benedire.

Parleranno i fatti, non ci resta che attendere :) , fa solo strano vedere cosi tanta negatività.
Io invece al momento il player trading non è una soluzione che auspico, anche perché profili appetibili da grandi squadre non ce ne abbiamo molti e se vendi pure quei pochi buoni che hai significa che devi gettare nuove basi. I due appetibili in questo momento sono Leao e Theo e vanno tenuti. La rosa in questo momento va rinforzata perché dopo anni siamo riuscire a trovare una certa quadratura che non può essere persa per ottenere una plusvalenza.
Che non siano qui per perdere soldi lo capisco, il mio dubbio e di tanti è sulla volontà di investirne altri e non crogiolarsi solo sul progetto stadio che potrebbe fruttare parecchio già di suo.
Dopo di che io cerco di essere realista e pragmatico, Redbirds non mi convince per i motivi che ho già citato, ma non significa sche ho nostalgia di arabi. Io semmai vorrei una proprietà stabile, che non veda nel Milan solo una fonte di profitto e che attui una strategia di crescita sostenibile, investendo però almeno i primi anni per velocizzare questa evoluzione, essendo il Milan indietro di molto rispetto ai top club del calcio mondiale. Non dimentichiamo che il calcio inglese evolve in modo esponenziale sul piano dei ricavi, mentre noi siamo parecchio in ritardo.
 
Alto
head>