Milan: Maldini pone le condizioni per restare.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
161,106
Reaction score
11,000
Come riportato dalla GDS in edicola oggi, 15 aprile, Paolo Maldini ora pone le condizioni per restare al Milan. Il dirigente vorrebbe restare, per diverse ragioni (perchè è una bandiera del Milan e perchè il club rossonero deve ripartire). Ma non a tutti i costi. Per farlo, pone delle condizioni. Maldini vorrebbe un chiarimento pubblico con Gazidis e chiede di partecipare, a livello cruciale, alle decisioni riguardanti il prossimo mercato e la scelta dell'allenatore. Si continua a parlare di Rangnick, che lo stesso Maldini aveva già bocciato. Ed Elliott non ha preso bene quell'uscita, così come le vacanze in Florida dopo la sconfitta per 5-0 contro l'Atalanta. Gazidis continua a credere in Maldini, ma la scelta definitiva spetta solo all'ex capitano. Con delle condizioni.

Sempre la GDS: luci ed ombre sull'esperienza di Maldini al Milan da dirigente, fino ad ora. Dalla scelta di Giampaolo, per il quale Maldini ci ha messo la faccia, all'acquisto di Theo, chiuso in prima persona, passando per l'addio di Boban. Il grande freddo con Gazidis e con la proprietà è su Rangnick e sulla linea verde, che per lui non basta.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
161,106
Reaction score
11,000
Come riportato dalla GDS in edicola oggi, 15 aprile, Paolo Maldini ora pone le condizioni per restare al Milan. Il dirigente vorrebbe restare, per diverse ragioni (perchè è una bandiera del Milan e perchè il club rossonero deve ripartire). Ma non a tutti i costi. Per farlo, pone delle condizioni. Maldini vorrebbe un chiarimento pubblico con Gazidis e chiede di partecipare, a livello cruciale, alle decisioni riguardanti il prossimo mercato e la scelta dell'allenatore. Si continua a parlare di Rangnick, che lo stesso Maldini aveva già bocciato. Ed Elliott non ha preso bene quell'uscita, così come le vacanze in Florida dopo la sconfitta per 5-0 contro l'Atalanta. Gazidis continua a credere in Maldini, ma la scelta definitiva spetta solo all'ex capitano. Con delle condizioni.

.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
161,106
Reaction score
11,000
Sempre la GDS: luci ed ombre sull'esperienza di Maldini al Milan da dirigente, fino ad ora. Dalla scelta di Giampaolo, per il quale Maldini ci ha messo la faccia, all'acquisto di Theo, chiuso in prima persona, passando per l'addio di Boban. Il grande freddo con Gazidis e con la proprietà è su Rangnick e sulla linea verde, che per lui non basta.
 

Djici

Senior Member
Registrato
27 Agosto 2012
Messaggi
22,800
Reaction score
2,439
Sempre la GDS: luci ed ombre sull'esperienza di Maldini al Milan da dirigente, fino ad ora. Dalla scelta di Giampaolo, per il quale Maldini ci ha messo la faccia, all'acquisto di Theo, chiuso in prima persona, passando per l'addio di Boban. Il grande freddo con Gazidis e con la proprietà è su Rangnick e sulla linea verde, che per lui non basta.

Meglio il "luci ed ombre" di Maldini che il "ombre ed ombre" di Gazidis.
 
Registrato
20 Dicembre 2015
Messaggi
3,014
Reaction score
294
Come riportato dalla GDS in edicola oggi, 15 aprile, Paolo Maldini ora pone le condizioni per restare al Milan. Il dirigente vorrebbe restare, per diverse ragioni (perchè è una bandiera del Milan e perchè il club rossonero deve ripartire). Ma non a tutti i costi. Per farlo, pone delle condizioni. Maldini vorrebbe un chiarimento pubblico con Gazidis e chiede di partecipare, a livello cruciale, alle decisioni riguardanti il prossimo mercato e la scelta dell'allenatore. Si continua a parlare di Rangnick, che lo stesso Maldini aveva già bocciato. Ed Elliott non ha preso bene quell'uscita, così come le vacanze in Florida dopo la sconfitta per 5-0 contro l'Atalanta. Gazidis continua a credere in Maldini, ma la scelta definitiva spetta solo all'ex capitano. Con delle condizioni.

Sempre la GDS: luci ed ombre sull'esperienza di Maldini al Milan da dirigente, fino ad ora. Dalla scelta di Giampaolo, per il quale Maldini ci ha messo la faccia, all'acquisto di Theo, chiuso in prima persona, passando per l'addio di Boban. Il grande freddo con Gazidis e con la proprietà è su Rangnick e sulla linea verde, che per lui non basta.

Lodico? Lo dico.
Per me Maldini resta e non vuole andarsene per proteggere e monitorare la carriera di Daniel.
 

Ruuddil23

Senior Member
Registrato
27 Gennaio 2017
Messaggi
6,393
Reaction score
802
Sempre la GDS: luci ed ombre sull'esperienza di Maldini al Milan da dirigente, fino ad ora. Dalla scelta di Giampaolo, per il quale Maldini ci ha messo la faccia, all'acquisto di Theo, chiuso in prima persona, passando per l'addio di Boban. Il grande freddo con Gazidis e con la proprietà è su Rangnick e sulla linea verde, che per lui non basta.

Magari la prossima volta scegliere l'allenatore senza stare a sentire i deliri di Sacchi sarebbe meglio, caro Paolo.
 

Dany20

New member
Registrato
2 Dicembre 2014
Messaggi
6,537
Reaction score
8
Come riportato dalla GDS in edicola oggi, 15 aprile, Paolo Maldini ora pone le condizioni per restare al Milan. Il dirigente vorrebbe restare, per diverse ragioni (perchè è una bandiera del Milan e perchè il club rossonero deve ripartire). Ma non a tutti i costi. Per farlo, pone delle condizioni. Maldini vorrebbe un chiarimento pubblico con Gazidis e chiede di partecipare, a livello cruciale, alle decisioni riguardanti il prossimo mercato e la scelta dell'allenatore. Si continua a parlare di Rangnick, che lo stesso Maldini aveva già bocciato. Ed Elliott non ha preso bene quell'uscita, così come le vacanze in Florida dopo la sconfitta per 5-0 contro l'Atalanta. Gazidis continua a credere in Maldini, ma la scelta definitiva spetta solo all'ex capitano. Con delle condizioni.

Sempre la GDS: luci ed ombre sull'esperienza di Maldini al Milan da dirigente, fino ad ora. Dalla scelta di Giampaolo, per il quale Maldini ci ha messo la faccia, all'acquisto di Theo, chiuso in prima persona, passando per l'addio di Boban. Il grande freddo con Gazidis e con la proprietà è su Rangnick e sulla linea verde, che per lui non basta.
Io a Paolo gli voglio troppo bene e se se ne andasse mi dispiacerebbe molto, ma onestamente bisogna ammettere che ad oggi non ha fatto un gran lavoro. Gli darei un'altra chance ma questa volta non deve fallire.
 
Alto
head>