Milan: Ibra vicino. Sarà allenatore in pectore o...?

Commodore06

Well-known member
Registrato
1 Ottobre 2023
Messaggi
1,091
Reaction score
924
Ancora in diversi non hanno capito che siamo di proprietà di uno che si vanta di applicare il baseball al calcio… Il baseball! Neanche l’NBA o il football americano che ancora ancora possono avere qualche similitudine, anche se moltissimo alla lontana, col calcio. Il baseball!
Penso sia lo sport più noioso del mondo. Il curling a confronto sembra l'incontro di boxe Tyson - Holyfield
 
Registrato
21 Settembre 2017
Messaggi
3,123
Reaction score
698
Che vergogna devono portare l’uomo alfa che alza la voce e dice di essere il più potente al mondo per cercare di risollevare la stagione…
Con l’amico Abate in panchina!

che vergogna veramente, come siamo caduti in basso
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
200,232
Reaction score
25,717
Enrico Currò su Repubblica: Ibra parrebbe sempre più vicino al secondo ritorno: come dirigente mascherato da superconsulente dell’azionista di controllo americano, Gerry Cardinale, per fare rialzare il club dall’innegabile crisi in atto, oppure come dirigente vero e proprio o magari da dt, che nello specifico potrebbe volere dire allenatore in pectore, in tandem col suo ex compagno Abate, oggi mister in auge della Primavera. Interpellato da Sky (come ampiamente riferito ieri su MW NDR) sulla lunga trattativa con Cardinale, il prode Zlatan ha accennato appena alla vicenda in atto: «Stiamo parlando, vediamo». Non sono esattamente parole chiarificatrici, comunque lo scenario è piuttosto nitido. Lo scudetto sta volando via, insieme a Inter e Juventus. La qualificazione agli ottavi della Champions è appesa a una vittoria, mercoledì in casa del Newcastle, ma soprattutto alla concomitante sconfitta del Psg a Dortmund. Se il Milan pareggia, non va nemmeno in Europa League, e perde un sacco di soldi (più o meno 150 milioni, introiti della mancata partecipazione al Mondiale per club 2025 inclusi). Ergo, Cardinale cerca di persuadere Ibra a tornare ed è convinto di esserci riuscito: per il titolare di RedBird Capital, che controlla il club grazie al prestito da 550 milioni del fondo Elliott e che per finanziarlo ha incontrato nelle scorse settimane in Bahrain potenziali soci dell’area araba come anticipato da Repubblica, la mossa sarebbe anche mediatica. Il tempo stringe e l’esito della partita di Newcastle non è secondario: non si potrà andare oltre gennaio per il sì o per il no del diretto interessato, tentato dalla proposta.

Pioli in bilico. Si decide mercoledì QUI -) Pioli in bilico. Si decide dopo Newcastle.

Edicola: crollo Milan. -9 dalla vetta. Le news QUI -) Edicola: crollo Milan. -9 e senz'anima.

Ora la CL. Gioca Leao. Theo e Kjaer... QUI -) Milan: ora la CL. Leao gioca. Theo centrale.

Le pagelle dei quotidiani dopo il KO con la Dea QUI -) Pagelle quotidiani Atalanta Milan 3-2. 9 dicembre.
.
 

Mika

Senior Member
Registrato
29 Aprile 2017
Messaggi
12,954
Reaction score
5,442
Enrico Currò su Repubblica: Ibra parrebbe sempre più vicino al secondo ritorno: come dirigente mascherato da superconsulente dell’azionista di controllo americano, Gerry Cardinale, per fare rialzare il club dall’innegabile crisi in atto, oppure come dirigente vero e proprio o magari da dt, che nello specifico potrebbe volere dire allenatore in pectore, in tandem col suo ex compagno Abate, oggi mister in auge della Primavera. Interpellato da Sky (come ampiamente riferito ieri su MW NDR) sulla lunga trattativa con Cardinale, il prode Zlatan ha accennato appena alla vicenda in atto: «Stiamo parlando, vediamo». Non sono esattamente parole chiarificatrici, comunque lo scenario è piuttosto nitido. Lo scudetto sta volando via, insieme a Inter e Juventus. La qualificazione agli ottavi della Champions è appesa a una vittoria, mercoledì in casa del Newcastle, ma soprattutto alla concomitante sconfitta del Psg a Dortmund. Se il Milan pareggia, non va nemmeno in Europa League, e perde un sacco di soldi (più o meno 150 milioni, introiti della mancata partecipazione al Mondiale per club 2025 inclusi). Ergo, Cardinale cerca di persuadere Ibra a tornare ed è convinto di esserci riuscito: per il titolare di RedBird Capital, che controlla il club grazie al prestito da 550 milioni del fondo Elliott e che per finanziarlo ha incontrato nelle scorse settimane in Bahrain potenziali soci dell’area araba come anticipato da Repubblica, la mossa sarebbe anche mediatica. Il tempo stringe e l’esito della partita di Newcastle non è secondario: non si potrà andare oltre gennaio per il sì o per il no del diretto interessato, tentato dalla proposta.

Pioli in bilico. Si decide mercoledì QUI -) Pioli in bilico. Si decide dopo Newcastle.

Edicola: crollo Milan. -9 dalla vetta. Le news QUI -) Edicola: crollo Milan. -9 e senz'anima.

Ora la CL. Gioca Leao. Theo e Kjaer... QUI -) Milan: ora la CL. Leao gioca. Theo centrale.

Le pagelle dei quotidiani dopo il KO con la Dea QUI -) Pagelle quotidiani Atalanta Milan 3-2. 9 dicembre.
Accetterei Abate allenatore con Ibra in panchina a dare calci ai giocatori se non si impegnano ora come ora :asd:

Rimane il fatto che nell'altro topic nessuno mi ha risposto, per chi ha visto la partita. Come mai noi 11 falli, Atalanta 11 falli, noi 5 gialli e un rosso e loro 1 giallo? Siamo così macellai oppure qualcosa non quadra? Hanno ammonito anche tutti e tre i subentrati in 15 minuti...
 

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
39,956
Reaction score
19,779
A questo punto è probabile che stiano aspettando l'esonero di Pioli, magari mercoledì. In modo da oscurare a livello mediatico il fallimento della stagione già a dicembre (ma possiamo dire da ottobre) e passare da un capro espiatorio all'altro.

Lo diciamo da settimane, possibile che nessuno dei giornalisti così "vicini" ci sia arrivato? :sneaky:

Io dico che lo mettono in panchina in qualche modo, e da allenatore (o vice allenatore di Abate) farà anche qualche minuto in campo, per fare dello show.
 

iceman.

Senior Member
Registrato
28 Agosto 2012
Messaggi
20,690
Reaction score
2,849
A questo punto è probabile che stiano aspettando l'esonero di Pioli, magari mercoledì. In modo da oscurare a livello mediatico il fallimento della stagione già a dicembre (ma possiamo dire da ottobre) e passare da un capro espiatorio all'altro.
Pure Ibra che si presta a questi giochetti..
 

Milanismo

Well-known member
Registrato
4 Dicembre 2022
Messaggi
2,596
Reaction score
1,856
Penso sia lo sport più noioso del mondo. Il curling a confronto sembra l'incontro di boxe Tyson - Holyfield
Degli sport più popolari in America tengo in considerazione solo il basket, che è a livelli stellari, ed il soccer perché è l'equivalente del nostro calcio.
Il resto, per me, è feccia totale, a partire dal baseball che schifo peggio del curling, ed anche il football, solo alla lontana parente ma alquanto pietoso, del nostro rugby, che per me è roba di un altro pianeta rispetto alle pagliacciate yankee.
 
Registrato
21 Settembre 2017
Messaggi
3,123
Reaction score
698
A maggio PiolI andra via.
Quanto caspita possono costare 5 mesi di Conte da metà a dicembre a metà Maggio.
Se la scelta è stata fatta (di cambiare, non di Conte) che senso ha temporeggiare???
Indirizzi gli acquisti di dicembre ed estivi.
E a giugno magari non hai un top mister disponibile.
Sono dei pazzi e magari daranno anche più soldi a Ibra che a Conte.
Sono da rinchiudere e basta
 

Aron

Senior Member
Registrato
28 Aprile 2014
Messaggi
18,062
Reaction score
381
Enrico Currò su Repubblica: Ibra parrebbe sempre più vicino al secondo ritorno: come dirigente mascherato da superconsulente dell’azionista di controllo americano, Gerry Cardinale, per fare rialzare il club dall’innegabile crisi in atto, oppure come dirigente vero e proprio o magari da dt, che nello specifico potrebbe volere dire allenatore in pectore, in tandem col suo ex compagno Abate, oggi mister in auge della Primavera. Interpellato da Sky (come ampiamente riferito ieri su MW NDR) sulla lunga trattativa con Cardinale, il prode Zlatan ha accennato appena alla vicenda in atto: «Stiamo parlando, vediamo». Non sono esattamente parole chiarificatrici, comunque lo scenario è piuttosto nitido. Lo scudetto sta volando via, insieme a Inter e Juventus. La qualificazione agli ottavi della Champions è appesa a una vittoria, mercoledì in casa del Newcastle, ma soprattutto alla concomitante sconfitta del Psg a Dortmund. Se il Milan pareggia, non va nemmeno in Europa League, e perde un sacco di soldi (più o meno 150 milioni, introiti della mancata partecipazione al Mondiale per club 2025 inclusi). Ergo, Cardinale cerca di persuadere Ibra a tornare ed è convinto di esserci riuscito: per il titolare di RedBird Capital, che controlla il club grazie al prestito da 550 milioni del fondo Elliott e che per finanziarlo ha incontrato nelle scorse settimane in Bahrain potenziali soci dell’area araba come anticipato da Repubblica, la mossa sarebbe anche mediatica. Il tempo stringe e l’esito della partita di Newcastle non è secondario: non si potrà andare oltre gennaio per il sì o per il no del diretto interessato, tentato dalla proposta.

Pioli in bilico. Si decide mercoledì QUI -) Pioli in bilico. Si decide dopo Newcastle.

Edicola: crollo Milan. -9 dalla vetta. Le news QUI -) Edicola: crollo Milan. -9 e senz'anima.

Ora la CL. Gioca Leao. Theo e Kjaer... QUI -) Milan: ora la CL. Leao gioca. Theo centrale.

Le pagelle dei quotidiani dopo il KO con la Dea QUI -) Pagelle quotidiani Atalanta Milan 3-2. 9 dicembre.

C'è Conte libero, apparentemente promesso alla Juve ma che puoi sempre convincere a portare dalla tua parte.

Dirottare su Abate e Ibra denota l'ambizione della proprietà.
 
Alto
head>