Milan: Ibra vicino. Sarà allenatore in pectore o...?

bobbylukr

Well-known member
Registrato
22 Luglio 2022
Messaggi
3,030
Reaction score
2,302
Enrico Currò su Repubblica: Ibra parrebbe sempre più vicino al secondo ritorno: come dirigente mascherato da superconsulente dell’azionista di controllo americano, Gerry Cardinale, per fare rialzare il club dall’innegabile crisi in atto, oppure come dirigente vero e proprio o magari da dt, che nello specifico potrebbe volere dire allenatore in pectore, in tandem col suo ex compagno Abate, oggi mister in auge della Primavera. Interpellato da Sky (come ampiamente riferito ieri su MW NDR) sulla lunga trattativa con Cardinale, il prode Zlatan ha accennato appena alla vicenda in atto: «Stiamo parlando, vediamo». Non sono esattamente parole chiarificatrici, comunque lo scenario è piuttosto nitido. Lo scudetto sta volando via, insieme a Inter e Juventus. La qualificazione agli ottavi della Champions è appesa a una vittoria, mercoledì in casa del Newcastle, ma soprattutto alla concomitante sconfitta del Psg a Dortmund. Se il Milan pareggia, non va nemmeno in Europa League, e perde un sacco di soldi (più o meno 150 milioni, introiti della mancata partecipazione al Mondiale per club 2025 inclusi). Ergo, Cardinale cerca di persuadere Ibra a tornare ed è convinto di esserci riuscito: per il titolare di RedBird Capital, che controlla il club grazie al prestito da 550 milioni del fondo Elliott e che per finanziarlo ha incontrato nelle scorse settimane in Bahrain potenziali soci dell’area araba come anticipato da Repubblica, la mossa sarebbe anche mediatica. Il tempo stringe e l’esito della partita di Newcastle non è secondario: non si potrà andare oltre gennaio per il sì o per il no del diretto interessato, tentato dalla proposta.

Pioli in bilico. Si decide mercoledì QUI -) Pioli in bilico. Si decide dopo Newcastle.

Edicola: crollo Milan. -9 dalla vetta. Le news QUI -) Edicola: crollo Milan. -9 e senz'anima.

Ora la CL. Gioca Leao. Theo e Kjaer... QUI -) Milan: ora la CL. Leao gioca. Theo centrale.

Le pagelle dei quotidiani dopo il KO con la Dea QUI -) Pagelle quotidiani Atalanta Milan 3-2. 9 dicembre.

Basta con sta storia. Ibra mi ha già rotto i maroni: se viene lo faccia entro un giorno altrimenti se ne vada affa..... pure lui. Chissà che casso potrà fare poi... Boh
 

malos

Senior Member
Registrato
29 Agosto 2014
Messaggi
7,339
Reaction score
1,675
Enrico Currò su Repubblica: Ibra parrebbe sempre più vicino al secondo ritorno: come dirigente mascherato da superconsulente dell’azionista di controllo americano, Gerry Cardinale, per fare rialzare il club dall’innegabile crisi in atto, oppure come dirigente vero e proprio o magari da dt, che nello specifico potrebbe volere dire allenatore in pectore, in tandem col suo ex compagno Abate, oggi mister in auge della Primavera. Interpellato da Sky (come ampiamente riferito ieri su MW NDR) sulla lunga trattativa con Cardinale, il prode Zlatan ha accennato appena alla vicenda in atto: «Stiamo parlando, vediamo». Non sono esattamente parole chiarificatrici, comunque lo scenario è piuttosto nitido. Lo scudetto sta volando via, insieme a Inter e Juventus. La qualificazione agli ottavi della Champions è appesa a una vittoria, mercoledì in casa del Newcastle, ma soprattutto alla concomitante sconfitta del Psg a Dortmund. Se il Milan pareggia, non va nemmeno in Europa League, e perde un sacco di soldi (più o meno 150 milioni, introiti della mancata partecipazione al Mondiale per club 2025 inclusi). Ergo, Cardinale cerca di persuadere Ibra a tornare ed è convinto di esserci riuscito: per il titolare di RedBird Capital, che controlla il club grazie al prestito da 550 milioni del fondo Elliott e che per finanziarlo ha incontrato nelle scorse settimane in Bahrain potenziali soci dell’area araba come anticipato da Repubblica, la mossa sarebbe anche mediatica. Il tempo stringe e l’esito della partita di Newcastle non è secondario: non si potrà andare oltre gennaio per il sì o per il no del diretto interessato, tentato dalla proposta.

Pioli in bilico. Si decide mercoledì QUI -) Pioli in bilico. Si decide dopo Newcastle.

Edicola: crollo Milan. -9 dalla vetta. Le news QUI -) Edicola: crollo Milan. -9 e senz'anima.

Ora la CL. Gioca Leao. Theo e Kjaer... QUI -) Milan: ora la CL. Leao gioca. Theo centrale.

Le pagelle dei quotidiani dopo il KO con la Dea QUI -) Pagelle quotidiani Atalanta Milan 3-2. 9 dicembre.

Spero solo non si unisca a queste prese per i fondelli. Ma d'altronde pecunia è pecunia.
 
Registrato
29 Ottobre 2017
Messaggi
4,787
Reaction score
2,042
Pagliacci dal primo all'ultimo. Ibra compreso che si presta a questa buffonata.

Mi sarebbe piaciuto vederlo da giocatore accettare una roba del genere. Avrebbe insultato tutto e tutti.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
203,734
Reaction score
27,154
Enrico Currò su Repubblica: Ibra parrebbe sempre più vicino al secondo ritorno: come dirigente mascherato da superconsulente dell’azionista di controllo americano, Gerry Cardinale, per fare rialzare il club dall’innegabile crisi in atto, oppure come dirigente vero e proprio o magari da dt, che nello specifico potrebbe volere dire allenatore in pectore, in tandem col suo ex compagno Abate, oggi mister in auge della Primavera. Interpellato da Sky (come ampiamente riferito ieri su MW NDR) sulla lunga trattativa con Cardinale, il prode Zlatan ha accennato appena alla vicenda in atto: «Stiamo parlando, vediamo». Non sono esattamente parole chiarificatrici, comunque lo scenario è piuttosto nitido. Lo scudetto sta volando via, insieme a Inter e Juventus. La qualificazione agli ottavi della Champions è appesa a una vittoria, mercoledì in casa del Newcastle, ma soprattutto alla concomitante sconfitta del Psg a Dortmund. Se il Milan pareggia, non va nemmeno in Europa League, e perde un sacco di soldi (più o meno 150 milioni, introiti della mancata partecipazione al Mondiale per club 2025 inclusi). Ergo, Cardinale cerca di persuadere Ibra a tornare ed è convinto di esserci riuscito: per il titolare di RedBird Capital, che controlla il club grazie al prestito da 550 milioni del fondo Elliott e che per finanziarlo ha incontrato nelle scorse settimane in Bahrain potenziali soci dell’area araba come anticipato da Repubblica, la mossa sarebbe anche mediatica. Il tempo stringe e l’esito della partita di Newcastle non è secondario: non si potrà andare oltre gennaio per il sì o per il no del diretto interessato, tentato dalla proposta.

Pioli in bilico. Si decide mercoledì QUI -) Pioli in bilico. Si decide dopo Newcastle.

Edicola: crollo Milan. -9 dalla vetta. Le news QUI -) Edicola: crollo Milan. -9 e senz'anima.

Ora la CL. Gioca Leao. Theo e Kjaer... QUI -) Milan: ora la CL. Leao gioca. Theo centrale.

Le pagelle dei quotidiani dopo il KO con la Dea QUI -) Pagelle quotidiani Atalanta Milan 3-2. 9 dicembre.
.
 

Swaitak

Senior Member
Registrato
22 Aprile 2019
Messaggi
23,531
Reaction score
14,604
Enrico Currò su Repubblica: Ibra parrebbe sempre più vicino al secondo ritorno: come dirigente mascherato da superconsulente dell’azionista di controllo americano, Gerry Cardinale, per fare rialzare il club dall’innegabile crisi in atto, oppure come dirigente vero e proprio o magari da dt, che nello specifico potrebbe volere dire allenatore in pectore, in tandem col suo ex compagno Abate, oggi mister in auge della Primavera. Interpellato da Sky (come ampiamente riferito ieri su MW NDR) sulla lunga trattativa con Cardinale, il prode Zlatan ha accennato appena alla vicenda in atto: «Stiamo parlando, vediamo». Non sono esattamente parole chiarificatrici, comunque lo scenario è piuttosto nitido. Lo scudetto sta volando via, insieme a Inter e Juventus. La qualificazione agli ottavi della Champions è appesa a una vittoria, mercoledì in casa del Newcastle, ma soprattutto alla concomitante sconfitta del Psg a Dortmund. Se il Milan pareggia, non va nemmeno in Europa League, e perde un sacco di soldi (più o meno 150 milioni, introiti della mancata partecipazione al Mondiale per club 2025 inclusi). Ergo, Cardinale cerca di persuadere Ibra a tornare ed è convinto di esserci riuscito: per il titolare di RedBird Capital, che controlla il club grazie al prestito da 550 milioni del fondo Elliott e che per finanziarlo ha incontrato nelle scorse settimane in Bahrain potenziali soci dell’area araba come anticipato da Repubblica, la mossa sarebbe anche mediatica. Il tempo stringe e l’esito della partita di Newcastle non è secondario: non si potrà andare oltre gennaio per il sì o per il no del diretto interessato, tentato dalla proposta.

Pioli in bilico. Si decide mercoledì QUI -) Pioli in bilico. Si decide dopo Newcastle.

Edicola: crollo Milan. -9 dalla vetta. Le news QUI -) Edicola: crollo Milan. -9 e senz'anima.

Ora la CL. Gioca Leao. Theo e Kjaer... QUI -) Milan: ora la CL. Leao gioca. Theo centrale.

Le pagelle dei quotidiani dopo il KO con la Dea QUI -) Pagelle quotidiani Atalanta Milan 3-2. 9 dicembre.
Abate, col patentino Uefa A, può allenare solo giovanili o fare il secondo allenatore.
La storia potrebbe diventare ancora piu trash: Ibra boss - Abate tecnico - Bonera utile idiota col patentino Pro, conferma della macelleria Osti.
Mi ricorda un'altro trittico delle meraviglie: Fuffani- Geoffry Ps5- Doctor Octavius
 
Registrato
18 Settembre 2017
Messaggi
14,762
Reaction score
5,963
Abbiamo bisogno di uno pragmatico come Ibra. Che antepone l'utile adiveltevole. Calcui semplice ognuno nei propri ruoli,tiri da fuori, movimento senza palla, attacco spazio. Sessioni intere dedicate calci d'angolo e punizioni.

Un calcio semplice fatti se necessario di tanti 1-0 se necessario.
In Pioli abbiamo trovato il nostro avvelenatore di pozzi
 
Registrato
23 Giugno 2018
Messaggi
9,964
Reaction score
5,877
Ancora non hai capito che cercano solo capri espiatori?
Ancora in diversi non hanno capito che siamo di proprietà di uno che si vanta di applicare il baseball al calcio… Il baseball! Neanche l’NBA o il football americano che ancora ancora possono avere qualche similitudine, anche se moltissimo alla lontana, col calcio. Il baseball!
 
Alto
head>