Milan 2025: chi arriva, chi va e l'allenatore...

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
203,717
Reaction score
27,148
La GDS in edicola riporta quello che potrebbe essere il prossimo Milan 2024/2025. Con due variabili. Se resterà Pioli, inciderà molto sul mercato come la scorsa estate. Se arriverà Conte, cambieranno principi, necessità ed obiettivi. L'altro principio è che al Milan non esistono incedibili: nessuno, anche al Milan, si attendeva la cessione di Tonali, poi l’offerta del Newcastle ha cambiato la geo- grafia della squadra. Maignan, Theo e Leao non sono in vendita ma piacciono a tante squadre con disponibilità. Qualche club straniero farà una pazzia? Tra maggio e agosto, sapremo... e vedremo che cosa deciderà il Milan. Occhio soprattutto a Theo e Maignan, che hanno il contratto in scadenza nel 2026. Il Psg apprezza entrambi e il Bayern guarda MM16 con una certa ammirazione.

Chi arriva: Il mercato 2024 così si annuncia simile a quello dell’estate 2023. Diversi affari, soprattutto in caso di cambio allenatore. Grande attenzione ai giovani e ai calciatori con il contratto in scadenza nel 2025 perché, a un anno dalla rottura, i prezzi scendono. Poi, certo, gli acquisti di un anno fa - Reijnders, Pulisic, Loftus-Cheek - do-vranno prendere sempre di più la squadra sulle spalle e il mercato porterà un nuovo attacco. Giroud deciderà in primavera ma di sicuro è attratto dalla Mls, Jovic è arrivato con un anno sul vecchio contratto ma può allungare. L’idea è che uno dei due resti - o magari entrambi? - per fare da riserva al prossimo 9. Il casting è aperto, molti milanisti già tifano Zirkzee ma la storia qui si scriverà da marzo. E Jonathan David, di sicuro, tornerà in tanti discorsi, come un vecchio amico.

Chi parte: Il Milan però cambierà soprattutto nelle alternative. Mirante e Kjaer sono in scadenza nel 2024: difficile restino. Caldara non gioca da mesi: non continuerà. Krunic ha ormai rotto: Fenerbahçe o no, Milano per lui è un capitolo chiuso. I giovani invece sono in sospeso per motivi diversi. Simic, Jimenez e Bartesaghi hanno dimostrato di poter stare in rosa ma hanno bisogno di giocare e mandarli a fare esperienza avrebbe senso. Romero ha deluso nella grande occasione a Napoli, mentre Zeroli e Camarda devono ancora firmare il contratto: il Milan con Zeroli tratta da mesi, con Camarda spera di firmare a marzo, nel giorno del compleanno numero 16.
 

kipstar

Senior Member
Registrato
14 Luglio 2016
Messaggi
14,963
Reaction score
1,191
uno sguardo al futuro che, dal punto di vista del mercato, dipende dal presente e futuro prossimo. I risultati sportivi di questa stagione sono fondamentali per capire i prossimi movimenti di campagna acquisti giocatori. come lo sarà la scelta del nuovo allenatore....



imho
 

DavMilan

Well-known member
Registrato
5 Novembre 2021
Messaggi
1,793
Reaction score
1,631
uno sguardo al futuro che, dal punto di vista del mercato, dipende dal presente e futuro prossimo. I risultati sportivi di questa stagione sono fondamentali per capire i prossimi movimenti di campagna acquisti giocatori. come lo sarà la scelta del nuovo allenatore....



imho
se facciamo un girone di ritorno decente unito ad una buona EL vedrai che confermano Pioli magari anche con un bel rinnovo.
 
Registrato
28 Agosto 2012
Messaggi
12,948
Reaction score
3,672
La GDS in edicola riporta quello che potrebbe essere il prossimo Milan 2024/2025. Con due variabili. Se resterà Pioli, inciderà molto sul mercato come la scorsa estate. Se arriverà Conte, cambieranno principi, necessità ed obiettivi. L'altro principio è che al Milan non esistono incedibili: nessuno, anche al Milan, si attendeva la cessione di Tonali, poi l’offerta del Newcastle ha cambiato la geo- grafia della squadra. Maignan, Theo e Leao non sono in vendita ma piacciono a tante squadre con disponibilità. Qualche club straniero farà una pazzia? Tra maggio e agosto, sapremo... e vedremo che cosa deciderà il Milan. Occhio soprattutto a Theo e Maignan, che hanno il contratto in scadenza nel 2026. Il Psg apprezza entrambi e il Bayern guarda MM16 con una certa ammirazione.

Chi arriva: Il mercato 2024 così si annuncia simile a quello dell’estate 2023. Diversi affari, soprattutto in caso di cambio allenatore. Grande attenzione ai giovani e ai calciatori con il contratto in scadenza nel 2025 perché, a un anno dalla rottura, i prezzi scendono. Poi, certo, gli acquisti di un anno fa - Reijnders, Pulisic, Loftus-Cheek - do-vranno prendere sempre di più la squadra sulle spalle e il mercato porterà un nuovo attacco. Giroud deciderà in primavera ma di sicuro è attratto dalla Mls, Jovic è arrivato con un anno sul vecchio contratto ma può allungare. L’idea è che uno dei due resti - o magari entrambi? - per fare da riserva al prossimo 9. Il casting è aperto, molti milanisti già tifano Zirkzee ma la storia qui si scriverà da marzo. E Jonathan David, di sicuro, tornerà in tanti discorsi, come un vecchio amico.

Chi parte: Il Milan però cambierà soprattutto nelle alternative. Mirante e Kjaer sono in scadenza nel 2024: difficile restino. Caldara non gioca da mesi: non continuerà. Krunic ha ormai rotto: Fenerbahçe o no, Milano per lui è un capitolo chiuso. I giovani invece sono in sospeso per motivi diversi. Simic, Jimenez e Bartesaghi hanno dimostrato di poter stare in rosa ma hanno bisogno di giocare e mandarli a fare esperienza avrebbe senso. Romero ha deluso nella grande occasione a Napoli, mentre Zeroli e Camarda devono ancora firmare il contratto: il Milan con Zeroli tratta da mesi, con Camarda spera di firmare a marzo, nel giorno del compleanno numero 16.
Ergo Conte non arriva, ma nella maniera più assoluta eh.
Conte lo prende chi vuole vincere, io non lo reggo ma prendere Conte significherebbe pensare ai trofei ai risultati sul campo e quindi anche con un pò di nausea sarei strafelice con una società che finalmente mette la vittoria prima di tutto, ma abbiamo capito bene in tanti a cosa mira Gerry, investire per ricavare e non per vincere e cioè stadio (almeno quello si spera......) e completare il tutto rivendendo la società portando a termine il suo progetto sperando sempre che chi subentrerà abbia obiettivi più ampi e che magari si faccia vivo prima per aiutare Gerry a saldare il debito con gli strozzini per mitigare un pò la nostra sofferenza. Speriamo di liberarci prima possibile dei Cardinale, dei Furlani, dei Pioli e di tutto lo schifo che ci pappiamo da troppo tempo.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
203,717
Reaction score
27,148
La GDS in edicola riporta quello che potrebbe essere il prossimo Milan 2024/2025. Con due variabili. Se resterà Pioli, inciderà molto sul mercato come la scorsa estate. Se arriverà Conte, cambieranno principi, necessità ed obiettivi. L'altro principio è che al Milan non esistono incedibili: nessuno, anche al Milan, si attendeva la cessione di Tonali, poi l’offerta del Newcastle ha cambiato la geo- grafia della squadra. Maignan, Theo e Leao non sono in vendita ma piacciono a tante squadre con disponibilità. Qualche club straniero farà una pazzia? Tra maggio e agosto, sapremo... e vedremo che cosa deciderà il Milan. Occhio soprattutto a Theo e Maignan, che hanno il contratto in scadenza nel 2026. Il Psg apprezza entrambi e il Bayern guarda MM16 con una certa ammirazione.

Chi arriva: Il mercato 2024 così si annuncia simile a quello dell’estate 2023. Diversi affari, soprattutto in caso di cambio allenatore. Grande attenzione ai giovani e ai calciatori con il contratto in scadenza nel 2025 perché, a un anno dalla rottura, i prezzi scendono. Poi, certo, gli acquisti di un anno fa - Reijnders, Pulisic, Loftus-Cheek - do-vranno prendere sempre di più la squadra sulle spalle e il mercato porterà un nuovo attacco. Giroud deciderà in primavera ma di sicuro è attratto dalla Mls, Jovic è arrivato con un anno sul vecchio contratto ma può allungare. L’idea è che uno dei due resti - o magari entrambi? - per fare da riserva al prossimo 9. Il casting è aperto, molti milanisti già tifano Zirkzee ma la storia qui si scriverà da marzo. E Jonathan David, di sicuro, tornerà in tanti discorsi, come un vecchio amico.

Chi parte: Il Milan però cambierà soprattutto nelle alternative. Mirante e Kjaer sono in scadenza nel 2024: difficile restino. Caldara non gioca da mesi: non continuerà. Krunic ha ormai rotto: Fenerbahçe o no, Milano per lui è un capitolo chiuso. I giovani invece sono in sospeso per motivi diversi. Simic, Jimenez e Bartesaghi hanno dimostrato di poter stare in rosa ma hanno bisogno di giocare e mandarli a fare esperienza avrebbe senso. Romero ha deluso nella grande occasione a Napoli, mentre Zeroli e Camarda devono ancora firmare il contratto: il Milan con Zeroli tratta da mesi, con Camarda spera di firmare a marzo, nel giorno del compleanno numero 16.
.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
203,717
Reaction score
27,148
La GDS in edicola riporta quello che potrebbe essere il prossimo Milan 2024/2025. Con due variabili. Se resterà Pioli, inciderà molto sul mercato come la scorsa estate. Se arriverà Conte, cambieranno principi, necessità ed obiettivi. L'altro principio è che al Milan non esistono incedibili: nessuno, anche al Milan, si attendeva la cessione di Tonali, poi l’offerta del Newcastle ha cambiato la geo- grafia della squadra. Maignan, Theo e Leao non sono in vendita ma piacciono a tante squadre con disponibilità. Qualche club straniero farà una pazzia? Tra maggio e agosto, sapremo... e vedremo che cosa deciderà il Milan. Occhio soprattutto a Theo e Maignan, che hanno il contratto in scadenza nel 2026. Il Psg apprezza entrambi e il Bayern guarda MM16 con una certa ammirazione.

Chi arriva: Il mercato 2024 così si annuncia simile a quello dell’estate 2023. Diversi affari, soprattutto in caso di cambio allenatore. Grande attenzione ai giovani e ai calciatori con il contratto in scadenza nel 2025 perché, a un anno dalla rottura, i prezzi scendono. Poi, certo, gli acquisti di un anno fa - Reijnders, Pulisic, Loftus-Cheek - do-vranno prendere sempre di più la squadra sulle spalle e il mercato porterà un nuovo attacco. Giroud deciderà in primavera ma di sicuro è attratto dalla Mls, Jovic è arrivato con un anno sul vecchio contratto ma può allungare. L’idea è che uno dei due resti - o magari entrambi? - per fare da riserva al prossimo 9. Il casting è aperto, molti milanisti già tifano Zirkzee ma la storia qui si scriverà da marzo. E Jonathan David, di sicuro, tornerà in tanti discorsi, come un vecchio amico.

Chi parte: Il Milan però cambierà soprattutto nelle alternative. Mirante e Kjaer sono in scadenza nel 2024: difficile restino. Caldara non gioca da mesi: non continuerà. Krunic ha ormai rotto: Fenerbahçe o no, Milano per lui è un capitolo chiuso. I giovani invece sono in sospeso per motivi diversi. Simic, Jimenez e Bartesaghi hanno dimostrato di poter stare in rosa ma hanno bisogno di giocare e mandarli a fare esperienza avrebbe senso. Romero ha deluso nella grande occasione a Napoli, mentre Zeroli e Camarda devono ancora firmare il contratto: il Milan con Zeroli tratta da mesi, con Camarda spera di firmare a marzo, nel giorno del compleanno numero 16.
.
 
Alto
head>