Iran, incidente elicottero di Raisi. Nessun superstite

Registrato
9 Maggio 2017
Messaggi
13,593
Reaction score
1,701
Ha stato Israele!! Comunque qui puzza di Sarajevo 1914.
Ma volete dirlo o meglio specificare/ammettere che tutte le cavolate che si studiano a scuola x esplosione delle guerre mondiali sono per l'appunto stupidaggini perché faceva brutto scrivere interessi di potere geopolitico?

Detto questo altro caso di attacco al loro paese.. questo c'è almeno il presupposto di un incidente.. ma se reagiranno sono sicuro che troverò gente che darà la colpa a loro e non ai nostri parassiti
 

Milanoide

Junior Member
Registrato
9 Agosto 2015
Messaggi
4,566
Reaction score
1,381
francamente io non credo minimamente a questa versione che i nostri si sono affannati a gettarci in pasto da subito.
un mezzo presidenziale è impossibile che non riceva la giusta manutenzione, penso che persino in Corea del Nord sia impossibile.
se è incidente per me è per la questione meteo, non perchè improvvisamente il mezzo sia caduto per problemi di manutenzione
Si, si. Sono d'accordo.
Quello delle difficoltà di manutenzione è un tema vero perché periodicamente molti aerei civili iraniani sono caduti, ma non direi applicabile a questo caso.
In genere i velivoli caduti erano di produzione sovietica.
Vero è anche che fra le argomentazioni vittimistiche riaffiorerà anche questa dei ricambi al pari di quelle sui farmaci.
 
Registrato
5 Ottobre 2016
Messaggi
12,959
Reaction score
3,302
Sono sotto sanzioni dal 1979.
Quindi senza ricambi per tutto quanto fornito dagli iuesei al regime dello Scià fino a quella data.
Un po' hanno ovviato col contrabbando.
Quando Alitalia, in un ottica di ottimizzazione dei costi di manutenzione, sembrava voler dismettere alcuni dei troppi modelli che aveva nella flotta, l'Iran si mostrò interessato.

Sì è la spiegazione che poi avevo trovato curiosando in rete.
Una cosa non ho capito: dato che si tratta di mezzi piuttosto importanti, uno addirittura impiegato per il trasporto di un capo di Stato, è possibile che non venga apportata un'adeguata manutenzione o che non trovino i soldi per comprare un elicottero nuovo?
A me pare assurdo...
 

fabri47

Senior Member
Registrato
15 Dicembre 2016
Messaggi
28,977
Reaction score
5,897
Quindi ora dopo il poeta assassino pacifista, abbiamo l'elicottero pacifista :troll: .
 

Milanoide

Junior Member
Registrato
9 Agosto 2015
Messaggi
4,566
Reaction score
1,381
Sì è la spiegazione che poi avevo trovato curiosando in rete.
Una cosa non ho capito: dato che si tratta di mezzi piuttosto importanti, uno addirittura impiegato per il trasporto di un capo di Stato, è possibile che non venga apportata un'adeguata manutenzione o che non trovino i soldi per comprare un elicottero nuovo?
A me pare assurdo...
Dove possibile i soggetti sotto sanzioni fanno contrabbando di ricambi originali.
Ma gli iuesei vigilano e perseguono tutti gli intermediari.

Di soldi ne hanno a palate, (petrolio), ma fanno fatica a muoverli a causa della dipendenza dal sistema finanziario occidentale e delle sanzioni che ne hanno determinato l'espulsione.
Puoi tentare di aggirarle, ma anche qui gli ieusei vigilano e perseguono.

Cina, Iran e Russia stanno cercando di creare un sistema finanziario alternativo.

Apparecchi nuovi di tecnologia occidentale non te ne vendono. Anche dopo il JPCOA, quando i rapporti erano migliori, Iran voleva comprare degli Airbus, quindi europei.
Ma anche gli Airbus contengono componenti iuesei, quando hanno chiesto il permesso di esportazione Washington ha detto no.

Quindi per la tecnologia occidentale la soluzione resta il reverse engineering. Smonta, copia, rifai uguale. In alcuni campi ci riescono bene.

Apparecchi di tecnologia russa o cinese li prenderanno in futuro, ma di base tendono a fare da sé sviluppando quello che è rimasto dai tempi della monarchia

Ma di base parliamo di tecnologie con margini di rischio. Ci sono fior di F-35 che sono precipitati da soli.
Gli elicotteri sono gingilli particolari. Ala rotante...

Alla fine è stato il maltempo. Come diceva Trumpusconi citando il caso Kobe, se non è il pilota a capire che non deve decollare, tutto il resto è lotteria.
 

Marilson

Milano vende moda
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
8,062
Reaction score
3,367
Occhio che l'Iran ha dimostrato mille volte di abbaiare senza mordere, e tutto vogliono fuorchè un escalation e un conflitto con Israele che non potrebbero mai reggere.
Per cui è interesse proprio dell'Iran di evitare qualunque tipo di riconoscimento del coinvolgimento israeliano, perchè dire che Raisi è stato fatto fuori dal Mossad significa che poi Chierici e Pasdaran ti obbligano ad andare in guerra, cosa che Khamanei NON vuole perchè sa di non poterselo permettere visti anche gli enormi problemi sociali ed economici interni che stanno passando da anni nella repubblica islamica.
Il silenzio in tal senso dei media iraniani conferma la mia tesi.

Esattamente. Come gia' visto nel telefonatissimo attacco dei droni, l'unica cosa a cui veramente tiene il regime e' il controllo del potere. Non ne avremo mai la certezza, ed e' per questo che e' stato fatto a regola d'arte proprio per questo motivo, ma probabilmente isr3le ha avuto la sua contro risposta come promesso, tirando giu' clamorosamente il presidente, il ministro degli esteri e altre alte cariche. Il messaggio a khamenei e' chiarissimo. L'iran non solo non potrebbe rispondere comunque, ma non puo' proprio permettersi di ammettere pubblicamente cio' che (probabilmente) e' successo perche' lo smacco e' enorme. Sono comunque una barzelletta perche da sempre is43ele a piacimento fa fuori generali, scienziati ecc come meglio gli aggrada. La chiave di lettura e' anche un'altra, is4ele dimostra di essere tranquillamente in grado di rovesciare il regime, ma non vuole farlo: avere un "nemico" e' utilissimo per la propaganda interna, quindi si limita a controllarlo. La prossima azione, vedrete, sara' la completa distruzione dei siti nucleari nell'iran centrale. Anche li, gli iraniani prenderanno il colpo senza fiatare. Fanno veramente pena
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
36,670
Reaction score
11,757
ora comanda il primo vice presidente ed entro 50 giorni ci saranno nuove elezioni
era nella lista dei successori della guida suprema spirituale, non uno carismatico ma molto affidabile per il potere

probabilmente i giovani ritorneranno in piazza, di nuovo vedremo criminali colpi altezza uomo per sfigurarli, sfruttando questo vuoto di potere per provare a rovesciare il regime ma non credo ce la potranno fare da soli
 
Registrato
20 Aprile 2016
Messaggi
14,661
Reaction score
10,042
Esattamente. Come gia' visto nel telefonatissimo attacco dei droni, l'unica cosa a cui veramente tiene il regime e' il controllo del potere. Non ne avremo mai la certezza, ed e' per questo che e' stato fatto a regola d'arte proprio per questo motivo, ma probabilmente isr3le ha avuto la sua contro risposta come promesso, tirando giu' clamorosamente il presidente, il ministro degli esteri e altre alte cariche. Il messaggio a khamenei e' chiarissimo. L'iran non solo non potrebbe rispondere comunque, ma non puo' proprio permettersi di ammettere pubblicamente cio' che (probabilmente) e' successo perche' lo smacco e' enorme. Sono comunque una barzelletta perche da sempre is43ele a piacimento fa fuori generali, scienziati ecc come meglio gli aggrada. La chiave di lettura e' anche un'altra, is4ele dimostra di essere tranquillamente in grado di rovesciare il regime, ma non vuole farlo: avere un "nemico" e' utilissimo per la propaganda interna, quindi si limita a controllarlo. La prossima azione, vedrete, sara' la completa distruzione dei siti nucleari nell'iran centrale. Anche li, gli iraniani prenderanno il colpo senza fiatare. Fanno veramente pena
Esattamente, ottima analisi.
Israle all'Iran gli appoggia le palle in faccia in tutti i campi, li tengono in piedi solo perchè gli vengono comodi per compattare la popolazione.
Il giorno che arrivasse un leader che davvero ha legittimazione e non ha bisogno dello spauracchio degli ayatollah, gli fa saltare prima le centrali e poi la guida suprema in un pomeriggio.
Il Mossad ha gangli ovunque in Iran, per me anche ad altissimi livelli tra chierici e pasdaran.
 
Registrato
5 Ottobre 2016
Messaggi
12,959
Reaction score
3,302
Dove possibile i soggetti sotto sanzioni fanno contrabbando di ricambi originali.
Ma gli iuesei vigilano e perseguono tutti gli intermediari.

Di soldi ne hanno a palate, (petrolio), ma fanno fatica a muoverli a causa della dipendenza dal sistema finanziario occidentale e delle sanzioni che ne hanno determinato l'espulsione.
Puoi tentare di aggirarle, ma anche qui gli ieusei vigilano e perseguono.

Cina, Iran e Russia stanno cercando di creare un sistema finanziario alternativo.

Apparecchi nuovi di tecnologia occidentale non te ne vendono. Anche dopo il JPCOA, quando i rapporti erano migliori, Iran voleva comprare degli Airbus, quindi europei.
Ma anche gli Airbus contengono componenti iuesei, quando hanno chiesto il permesso di esportazione Washington ha detto no.

Quindi per la tecnologia occidentale la soluzione resta il reverse engineering. Smonta, copia, rifai uguale. In alcuni campi ci riescono bene.

Apparecchi di tecnologia russa o cinese li prenderanno in futuro, ma di base tendono a fare da sé sviluppando quello che è rimasto dai tempi della monarchia

Ma di base parliamo di tecnologie con margini di rischio. Ci sono fior di F-35 che sono precipitati da soli.
Gli elicotteri sono gingilli particolari. Ala rotante...

Alla fine è stato il maltempo. Come diceva Trumpusconi citando il caso Kobe, se non è il pilota a capire che non deve decollare, tutto il resto è lotteria.

Grazie e complimenti per il post
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
36,670
Reaction score
11,757
il risultato delle indagini preliminari è l'assenza di colpi da fuoco sull'elicottero, il mezzo ha preso fuoco solo al contatto con la montagna.
un minuto e mezzo prima dell'impatto il pilota avrebbe avvisato i due colleghi degli altri mezzi della situazione tragica
 
Alto
head>