Il cinema di oggi è davvero brutto e fatto male?

Milanforever26

Senior Member
Registrato
6 Giugno 2014
Messaggi
39,686
Reaction score
3,276
Esatto, sceneggiatori e registi da almeno tre anni hanno le mani legate e non possono esprimersi liberamente.
Una condizione non troppo dissimile dal nazismo.

Per quel che riguarda i film americani, ormai l'80% sono schifezze in stile Marvel, e quelli europei schifezze sinistroidi-progressiste inquinati dall'ideologia, basta vedere la roba che gira nei festival di Cannes o Venezia.
Vabbè comunque anche sta guerra ai cinecomic io non la capisco, scusate ma negli anni 80 è 90 quanti film di action man c'erano?! (stallone, Arnold, van damme, seteven Segal, etc.. Era sempre la stessa storia alla fine, l'eroe indistruttibile che faceva secchi tutti) a me piaceva guardarli e nessuno si lamentava.. E le trame erano metà delle volte banali..
Oggi la CGI permette di dare vita ai supereroi, ecco perché li fanno, una volta non si poteva..
Che poi saranno anche cinecomic ma tipo watchman, the dark knights, infinity worlds, joker, the batman sono tra i migliori film degli ultimi 25 anni..
Penso il problema sia più la censura preventiva..
 

singer

Junior Member
Registrato
23 Febbraio 2017
Messaggi
531
Reaction score
225
Non solo il cinema, tutta la produzione artistica è ai minimi storici. Persino gli spot pubblicitari di oggi sono ìmbarazzanti se confrontati con quelli di 40 anni fa. Quel che manca è l'invenzione: e quindi la fantasia, che la precede.
Le cause secondo me sono plurime.
Innanzitutto i mezzi tecnologici: hanno instupidito le persone, disabituandole alla concentrazione, alla riflessione, ad esercitare l'immaginazione. Ma hanno ridotto anche l'interazione personale, l'occorrere di incontri/scontri tra soggetti, e quindi anche quella combinazione di idee da cui nascono le invenzioni artistiche: per esemplificare (e semplificarre): le battute, le gag, le ca**ate che nascono dalle conversazioni al bar, o in un gruppo di amici finché stanno assieme, non potrebbero mai venire fuori da chi vive solo. Il dialogo è lo strumento principale per la creazione artistica, consente di scovare il nesso tra concetti disparati: li collega. E' in questo che risiede l'intelligenza, e quindi la fantasia.
La tecnologia nel cinema è uno strumento potentissimo, consente di realizzare idee che gli strumenti analogici non potrebbero realizzare: il problema è che mancano proprio le idee e si cerca di sopperirvi sbalordendo con gli effetti speciali: quando però una battuta di un film di Leone vale più di un intero film d'oggi.
Poi c'è anche un problema di libertà: non solo di azione, anche di pensiero e di espressione del pensiero.
Il politicamente corretto sta sterilizzando le menti e ingessando i movimenti. La produzione artistica pretende la libertà.
 

Brain84

Member
Registrato
28 Agosto 2012
Messaggi
3,474
Reaction score
54
Il discorso è molto ampio.
Tutto ciò che è stato detto qui è parte del problema:
1. Velocità di fruizione dei film. Non vengono visti con la giusta attenzione, raramente decantano ma vengono dimenticati perché escono altri 40 film e 50 serie tv

2. Costrizioni varie date dalle major. Gente come Carpenter che non si piega al sistem, non fa film da una vita, altri come Sam Raimi o Tim Burton si sono ammanicati con le major per poter lavorare. Raimi lo fa per potersi poi produrre i suoi film autoriali come ad esempio Dragme to Hell. Pochissimi registi godono della libertà che aveva gente come Kubrik con contratti in bianco. Forse solo Nolan, Spielberg e Tarantino ancora ne hanno

3. Esistono nuovi registi grandiosi: Ari Aster, Jordan Peele, Bong Joon-Ho, Robert Eggers, Sydney Sibilia, Matteo Garrone, Gabriele Mainetti..
Il problema è che la gente spesso scopre questi film dopo mesi o anni, quando escono su Netflix, quando arriva il passaparola che non sempre è immediato.
Lo stesso Blade Runner fu un flop clamoroso.
I bei film ci sono ancora eccome basta non seguire la massa ma farsi una cultura

4. Sono sempre usciti film osceni ma erano meno di quelli che escono ora. Ora siamo tempestati di film monnezza e serve fare scrematura altrimenti si buttano via ore e ore assuefatti dalla cattiva qualità
 

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
39,897
Reaction score
19,701
Vabbè comunque anche sta guerra ai cinecomic io non la capisco, scusate ma negli anni 80 è 90 quanti film di action man c'erano?! (stallone, Arnold, van damme, seteven Segal, etc.. Era sempre la stessa storia alla fine, l'eroe indistruttibile che faceva secchi tutti) a me piaceva guardarli e nessuno si lamentava.. E le trame erano metà delle volte banali..
Oggi la CGI permette di dare vita ai supereroi, ecco perché li fanno, una volta non si poteva..
Che poi saranno anche cinecomic ma tipo watchman, the dark knights, infinity worlds, joker, the batman sono tra i migliori film degli ultimi 25 anni..
Penso il problema sia più la censura preventiva..

Ma quei film di Stallone, Van Damme&co appassionavano tutti, ragazzi, adulti e anziani... piacevano a tutti, proprio tutti... erano indirizzati ad un pubblico universale.

Questi della Marvel erano ben fatti all'inizio, ma le ultime "fasi" sono diventate inguardabili... quale può essere la platea se non bambini e ragazzini? I personaggi sono iconici, ma sfido qualunque nuovo film della serie Marvel post primo film Avengers ad entrare nell'immortalità cinematografica come un Rocky, Rambo, Terminator etc...

Ovviamente come dici ci sono anche i Dark Knights, Watchman etc, perle in mezzo ai porci, ma per avere quei film si devono muovere super autori come Nolan&co...
 

gabri65

BFMI-class member
Registrato
26 Giugno 2018
Messaggi
20,494
Reaction score
14,620
Ma quei film di Stallone, Van Damme&co appassionavano tutti, ragazzi, adulti e anziani... piacevano a tutti, proprio tutti... erano indirizzati ad un pubblico universale.

Questi della Marvel erano ben fatti all'inizio, ma le ultime "fasi" sono diventate inguardabili... quale può essere la platea se non bambini e ragazzini? I personaggi sono iconici, ma sfido qualunque nuovo film della serie Marvel post primo film Avengers ad entrare nell'immortalità cinematografica come un Rocky, Rambo, Terminator etc...

Ovviamente come dici ci sono anche i Dark Knights, Watchman etc, perle in mezzo ai porci, ma per avere quei film si devono muovere super autori come Nolan&co...

Il punto è che prima l'analogo dei "supereroi" era gente come Bruce Lee. Guarda questi di adesso.

Che tristezza, tutta roba assurda e senza un briciolo di realtà, ne vedi uno e li hai visti tutti. Poi per carità, se piacciono è giusto che la gente li veda.

Ancora oggi si parla del mitico combattimento al Colosseo, sfido io a ricordare qualcosa dei films attuali tra 50 anni.
 
Registrato
19 Luglio 2018
Messaggi
12,074
Reaction score
4,125
Non lo so, non sono tanto d’accordo in questo caso. Di solito sono un nostalgico ma per quanto riguarda il cinema, anche questa epoca sta dando i suoi capolavori come in passato. Certo, oggi è più difficile perché viviamo nell’epoca di netflix e del politically correct in salsa Disney.
Poi bisogna capire cosa si intende: sta peggiorando un determinato genere di cinema o il cinema in generale?
Io in questo anni ho visto film eccezionali, mi vengono in mente: la forma dell’acqua, dallas buyer’s club, the wolf of wall Street e la maggioranza dei film di Leonardo di Caprio (come non citare Inception, Revenant, Shutter Island, Il grande Gatsby ecc…), Birdman (per me eccezionale), Roma di Alfonso Cuaron, The Butler, L’ultimo re di Scozia, il film coreano Parasite e potrei continuare per ore.

Per quanto riguarda i cinecomics, sono un genere particolare, i primi della Marvel sono ottimi film almeno fino ad Endgame, con l’eccezione dei film su Thor. Bei film gli Spiderman di Raimi, meno belli quelli con Garfield e ottimi quelli nuovi con Tom Holland. Poi c’è la trilogia di Nolan su Batman che è tanta roba e l’ultimo The Batman è un grandissimo film, un thriller/noir sul vero Batman.
E come non citare Joker? Eccezionale davvero.
Concordo con chi dice che i cinecomics equivalgono ai film d’azione degli anni 80 e per me sono pure meglio pur amando io quel genere di film. Mi venne in mente Commando of Schwarzenegger che adoro ma è una cafonata di film :asd:
 
Registrato
19 Luglio 2018
Messaggi
12,074
Reaction score
4,125
Il punto è che prima l'analogo dei "supereroi" era gente come Bruce Lee. Guarda questi di adesso.

Che tristezza, tutta roba assurda e senza un briciolo di realtà, ne vedi uno e li hai visti tutti. Poi per carità, se piacciono è giusto che la gente li veda.

Ancora oggi si parla del mitico combattimento al Colosseo, sfido io a ricordare qualcosa dei films attuali tra 50 anni.
Per me sono generi troppo diversi, storie completamente diverse.
Io amo i fumetti e un film su questi fatto bene, me lo godo da Dio
 

gabri65

BFMI-class member
Registrato
26 Giugno 2018
Messaggi
20,494
Reaction score
14,620
Per me sono generi troppo diversi, storie completamente diverse.
Io amo i fumetti e un film su questi fatto bene, me lo godo da Dio

Ma per carità, l'ho detto, mica voglio costringere la gente a vedere o no qualcosa, se una cosa ti fa stare bene e non dà fastidio agli altri, te la devi godere, figurati.

Io faccio più un discorso ad alto livello, su quello che il film ti lascia e le emozioni che ha trasmesso, oltre al fatto che sia un minimo credibile, a meno che sia una favola conclamata, un universo a parte. Secondo me la caratura del film la si valuta a valle della sua uscita, quanto fa parlare di sé nel futuro. Per passare una serata spensierata va bene tutto.

Non credo di dire una boiata se asserisco che comunque c'era più semplicità e classe nel fare i films, adesso mi sembra che manchino proprio le idee e si gira intorno alle solite cose solo per sfondare il botteghino.

Poi che esistono film bellissimi anche adesso è chiaro, ma sono meno e completamente ignorati dai media salvo casi eccezionali, a mio parere.
 
Registrato
31 Agosto 2012
Messaggi
4,646
Reaction score
1,895
Sto guardando Aliens un film degli anni 80, c'ha 43 anni ed è incredibile come questo film sia fatto benissimo. E' davvero pazzesco che in quell'epoca si potesse fare una roba del genere. E penso però anche i film dell'ultimo decennio.. davvero penosi.. forse fino al 2010 girava qualcosa ma poi pian pian si sta sempre degradando.. io proprio al cinema non c'è nulla di interessante. Infatti non ci vado quasi mai.

L'unico che ha tenuto un po la carretta negli ultimi anni è forse stato Nolan ma lui è un unicum ..per il resto film interessati a sprazzi
Poi basta vedere i film sempre ripetitivi sempre 1-2-3-4.
Non è un caso che i film che hanno fanno più successo negli ultimi anni sono quella della Marvel..ditemi voi.
Come tutto, è diventato un business e basta. La parte artistica è andata a farsi benedire...
 

Swaitak

Senior Member
Registrato
22 Aprile 2019
Messaggi
23,061
Reaction score
13,930
il degrado massimo si raggiungerà quando tutti si serviranno delle IA per scrivere trame , sceneggiature e poi generare direttamente il film(praticamente i prossimi film)
 
Alto
head>