Gravina:"Se ascoltiamo gli scienziati, il calcio riparte nel 2021".

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
160,328
Reaction score
10,680
Gravina:"Se ascoltiamo gli scienziati, il calcio riparte nel 2021".

Gravina, presidente della FIGC, sulla ripartenza del calcio:"Non ho l’esigenza di difendere un principio se non è radicato ed ispirato alla tutela della salute dei nostri atleti e degli addetti ai lavori. Abbiamo posto in primo piano questo come principio. Il calcio muove degli interessi economici straordinari, ma è anche un fenomeno sociale di grande rilevanza. Il nostro mondo, per non correre rischi, dovrebbe aspettare il vaccino. Ma, ascoltando gli scienziati, dovremmo aspettare la primavera del 2021. Poi forse, per essere acquistabile nelle farmacie, ci vorrà un altro anno. Quindi dovremmo sospendere un’impresa sociale ed economica del nostro paese per tutto questo tempo?".
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
23,990
Reaction score
5,112
perfettamente d'accordo e non vale solo per il calcio.
per il comitato grandi rischi anche un alito di vento è motivo di preoccupazione.
la gente chiede di ritornare a vivere decentemente e lo sport è un tassello importante della società.
dal campionato dell'oratorio alla serie A tutti hanno diritto di praticare sport e per i professionisti è un lavoro
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
160,328
Reaction score
10,680
Gravina, presidente della FIGC, sulla ripartenza del calcio:"Non ho l’esigenza di difendere un principio se non è radicato ed ispirato alla tutela della salute dei nostri atleti e degli addetti ai lavori. Abbiamo posto in primo piano questo come principio. Il calcio muove degli interessi economici straordinari, ma è anche un fenomeno sociale di grande rilevanza. Il nostro mondo, per non correre rischi, dovrebbe aspettare il vaccino. Ma, ascoltando gli scienziati, dovremmo aspettare la primavera del 2021. Poi forse, per essere acquistabile nelle farmacie, ci vorrà un altro anno. Quindi dovremmo sospendere un’impresa sociale ed economica del nostro paese per tutto questo tempo?".

Calcio a parte (del quale oggi frega poco) la vera notizia è che secondo gli scienziati, se andrà tutto bene, si potrebbe tornare ad una vita normale a primavera 2022. Due anni. Porca Cina.
 

Tsitsipas

Junior Member
Registrato
15 Novembre 2019
Messaggi
537
Reaction score
95
Calcio a parte (del quale oggi frega poco) la vera notizia è che secondo gli scienziati, se andrà tutto bene, potrebbe tornare ad una vita normale a primavera 2022. Due anni. Porca Cina.

Hai detto bene. La notizia scioccante è questa.. Ma mi rifiuto di crederci
 

giova2000

Junior Member
Registrato
21 Aprile 2020
Messaggi
102
Reaction score
3
Calcio a parte (del quale oggi frega poco) la vera notizia è che secondo gli scienziati, se andrà tutto bene, si potrebbe tornare ad una vita normale a primavera 2022. Due anni. Porca Cina.

E la cosa che mi lascia senza parole e che nessuno a parte trump, che dalla maggior parte due visto come un pazzo scatenato, abbia messo la Cina di fronte alle responsabilità riguardo al ritardo nel comunicare il rischio contagio.
Anzi alcuni li vedono come dei salvatori,chissà cosa ci sarà dietro...
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
160,328
Reaction score
10,680
E la cosa che mi lascia senza parole e che nessuno a parte trump, che dalla maggior parte due visto come un pazzo scatenato, abbia messo la Cina di fronte alle responsabilità riguardo al ritardo nel comunicare il rischio contagio.
Anzi alcuni li vedono come dei salvatori,chissà cosa ci sarà dietro...

Robe da matti...
 

AntaniPioco

Senior Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
16,772
Reaction score
645
Laddove si può ripartire in sicurezza, bisogna ripartire, anche nel calcio
 

Pit96

Senior Member
Registrato
2 Luglio 2016
Messaggi
8,769
Reaction score
1,063
Domanda: ma qualcuno sente la mancanza del calcio?
Perché io non la sento. Mi manca il tennis, la formula 1, ma il calcio no. Sarà che la stagione era già andata, ma le partite di calcio non mi mancano più. Forse perché se ne continua a parlare anche troppo, o perché continuare la stagione avrebbe poco senso dato che è cambiato tutto. I risultati sportivi di una stagione come questa (se dovesse riprendere) hanno poco senso per me. CL ad agosto? Sembrerebbe più il torneo di amichevoli estive, così come la ripresa del campionato
 
Registrato
11 Agosto 2012
Messaggi
5,638
Reaction score
554
Ecco, questa per esempio è una palese forzatura, palese anche ad uno sciocco. E questo Gravina usa lo stesso lessico e toni di molti altri che insultano gli scienziati, come se fosse colpa loro se ne sanno 2000 volte piu di noi comuni mortali ignoranti su come evolve e si gestisce un virus.

Adesso, il nuovo nemico del 2020 sono gli scienziati.
Solo perche ci dicono la (brutta) verita in faccia. Ma meglio delirare e pensare ai complotti piuttosto che vedere la realtá... storia gia vista.
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
23,990
Reaction score
5,112
Domanda: ma qualcuno sente la mancanza del calcio?
Perché io non la sento. Mi manca il tennis, la formula 1, ma il calcio no

certo,personalmente sento moltissimo la mancanza dello sport e sarei pronto a barattarlo con altre privazioni se fosse possibile ma questo è un mero parere personale; altri legittimamente potrebbero per esempio volere uscire di casa ogni sera senza coprifuoco e non avere lo sport.
e non solo del mondo professionistico a cui faccio da spettatore,ma soprattutto di quello dilettantistico e giovanile che seguo con passione ogni giorno anche negli allenamenti.
io pratico sport dalla scuola materna,sono tesserato di una federazione e non ho mai rinunciato allo sport per tanti mesi.
senza lo sport sono come una tigre in cattività,sopravvivo ma non vivo bene pienamente.
e l'Italia è piena di chi ha questa esigenza.

allora facciamo un riepilogo della situazione con le versioni ufficiali:

-il coronavirus sparirà in estate

-il coronavirus diminuirà in estate e ritornerà forte in autunno

-il coronavirus calerà sempre di più,a patto di non tornare subito come prima

queste sono le versioni "ufficiali" accreditate dai mass media e governi

se invece prendessimo versioni "alternative" allora i morti del coronavirus sarebbero appena il 3% di quelli dichiarati,tutti gli altri avrebbero sofferto patologie curabili che si sono semplicemente aggravate eventualmente ed un'autopsia l'avrebbe dimostrato

restiamo a quelle "ufficiali",almeno nel ragionamento.

parliamo di gente laureata e occupata in quei settori,quindi non si può scegliere sul cv.
a quale dovremmo credere tra quelle tre indicazioni ?
seguiamo la maggioranza degli esperti ?
la maggioranza di chi ?
del comitato o di tutti gli iscritti ad un albo professionale ?
e chi lo dice che la minoranza sia nel torto ?

eh sì perchè la vita signori va programmata,non si naviga a vista ogni due settimane lasciando tutti nel limbo.
forse un pensionato può permettersi di indugiare così sperando che gli arrivi ancora il bonifico e non finisca come in Grecia.
bisogna fare una scelta e qualcuno dovrà perire in ogni caso,ma non certo nello sport con giovani controllati e in perfetta salute.
basta guardare i dati per notare che a morire di coronavirus siano ben altri profili.

in assenza di certezze non si può suggerire di iniziare a settembre come la soluzione geniale,perchè non puoi sapere che a settembre andrà meglio di oggi e rischia di essere solo un semplicistico modo di rimandare il momento di affrontare la questione di petto.
è solo una speranza ed ovviamente ogni persona comune ripone speranza nel futuro prossimo,purtroppo potrebbe anche accadere che con la mobilità del periodo di ferie esploda la situazione peggio di un mese fa.

infine la medicina non è una scienza esatta,anche se trae linfa da quelle matematiche e naturali,altrimenti non avremmo approcci diversi per la stessa patologia.

concludo dicendo che siamo l'unico paese al mondo che ha portato in tribunale gli scienziati della commissione grandi rischi per il terremoto a L'Aquila,non a caso alle sentenze ci furono telecamere di tutto il pianeta in aula,invece ora pende dalle labbra di un comitato medico come se quelli che hanno stilato i protocolli sanitari siano soggetti improvvisati e non loro colleghi.
a me pare surreale davvero.
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto
head>