D'Amico:"Rangnick come Giampaolo. Maldini inesperto".

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
199,408
Reaction score
25,475
Vincenzo D'Amico, intervistato da TMW, sulla rissa verbale a distanza tra Maldini e Rangnick:"Rangnick è un allenatore che vuole incidere sulle scelte dei giocatori, è un suo diritto, ma se arrivi in una squadra come il Milan, società gloriosa e dove ci sono grandi personaggi che ci lavorano, devi portare rispetto a queste persone. L'allenatore deve avere la possibilità di scelta, ma prima di queste dichiarazioni inopportune quantomeno deve arrivare".

"Maldini? Massimo rispetto per l'uomo Maldini, ma non è detto che un grande ex calciatore può essere anche un grande dirigente. Diversi hanno fallito. L'accoppiata Boban-Maldini è stata sbagliata, troppo inesperti e troppo convinti di essere perfetti. Io avrei preso Maldini insieme a qualcuno che avesse avuto già esperienza, per poi far diventare Maldini un gran dirigente

"Cosa penso di Rangnick? E' un buon tecnico, che sa lavorare con i giovani, come lo era Giampaolo. E ha fallito".
 

Julian4674

Junior Member
Registrato
15 Febbraio 2014
Messaggi
803
Reaction score
31
Vincenzo D'Amico, intervistato da TMW, sulla rissa verbale a distanza tra Maldini e Rangnick:"Rangnick è un allenatore che vuole incidere sulle scelte dei giocatori, è un suo diritto, ma se arrivi in una squadra come il Milan, società gloriosa e dove ci sono grandi personaggi che ci lavorano, devi portare rispetto a queste persone. L'allenatore deve avere la possibilità di scelta, ma prima di queste dichiarazioni inopportune quantomeno deve arrivare".

"Maldini? Massimo rispetto per l'uomo Maldini, ma non è detto che un grande ex calciatore può essere anche un grande dirigente. Diversi hanno fallito. L'accoppiata Boban-Maldini è stata sbagliata, troppo inesperti e troppo convinti di essere perfetti. Io avrei preso Maldini insieme a qualcuno che avesse avuto già esperienza, per poi far diventare Maldini un gran dirigente

"Cosa penso di Rangnick? E' un buon tecnico, che sa lavorare con i giovani, come lo era Giampaolo. E ha fallito".

i due inesperti hanno già portato più giocatori buoni dei loro predecessori e hanno fatto un ottimo mercato di gennaio. La loro colpa grave è aver toppato l'allenatore
 

Milanforever26

Senior Member
Registrato
6 Giugno 2014
Messaggi
39,686
Reaction score
3,276
Vincenzo D'Amico, intervistato da TMW, sulla rissa verbale a distanza tra Maldini e Rangnick:"Rangnick è un allenatore che vuole incidere sulle scelte dei giocatori, è un suo diritto, ma se arrivi in una squadra come il Milan, società gloriosa e dove ci sono grandi personaggi che ci lavorano, devi portare rispetto a queste persone. L'allenatore deve avere la possibilità di scelta, ma prima di queste dichiarazioni inopportune quantomeno deve arrivare".

"Maldini? Massimo rispetto per l'uomo Maldini, ma non è detto che un grande ex calciatore può essere anche un grande dirigente. Diversi hanno fallito. L'accoppiata Boban-Maldini è stata sbagliata, troppo inesperti e troppo convinti di essere perfetti. Io avrei preso Maldini insieme a qualcuno che avesse avuto già esperienza, per poi far diventare Maldini un gran dirigente

"Cosa penso di Rangnick? E' un buon tecnico, che sa lavorare con i giovani, come lo era Giampaolo. E ha fallito".

Ancora va in giro a parlare questo? l'ultima volta che l'ho visto sembrava Galeazzi da quanto era lievitato
 

Clarenzio

Senior Member
Registrato
16 Luglio 2015
Messaggi
16,905
Reaction score
2,151
i due inesperti hanno già portato più giocatori buoni dei loro predecessori e hanno fatto un ottimo mercato di gennaio. La loro colpa grave è aver toppato l'allenatore

Vorrei capire cosa ci si aspetti da un direttore sportivo, alcuni parlano di Maldini come se avesse il ruolo di factotum, praticamente un Galliani con portafogli infinito e la libertà di esprimersi a mezzi stampa come l'ex AD del Rubentus Luciano Moggi.

Cercando di rimanere pragmamiti, questo è ciò che ha fatto per il Milan Maldini nel rispetto del suo ruolo:

Pro:
- Portato al Milan i 2 migliori giocatori ed affari dell'ultimo decennio, ovvero Hernandez e Bennacer;
- Si è liberato di Silva portando Rebic che ha avuto un impatto devastante;
- Riportato a casa un uomo che dentro e fuori dal campo dà l'anima, un contributo assoluto sotto ogni punto di vista e parlo ovviamente di Ibra;
- Si è liberato di un peso morto e fuori progetto come Laxalt e stava probabilmente cercando di liberarsi d'altre sciagurate operazioni dei suoi predecessori.

Contro:
- Cannato completamente la scelta dell'allenatore;
- Pare sbagliato finora l'ingaggio di Duarte come primo ricambio difensivo.

Operazioni minori:
Kjaer, Krunic, Saelemaekers sono prestiti o poco più ancora da valutare.

Fatti non imputabili a Maldini:
- Leao strapagato ormai lo sanno anche i sassi perchè è approdato al Milan.

Basta quanto ho scritto per capire che Maldini ha operato bene, tenendo anche conto in quale disastro fosse capitato: senza soldi da investire, ma riducendo comunque il monte ingaggi, ruoli e disposizioni chiare da seguire ed un appeal societario giustamente ai minimi storici.

Sollevarlo dal suo incarico, e lo stesso vale anche per Zvone, significa non voler far rialzare la testa al Milan, perché probabilmente i nuovi dirigenti avranno bisogno di un paio di anni di assestamento, ripartendo ancora una volta da 0.
 
Registrato
15 Maggio 2018
Messaggi
6,249
Reaction score
1,210
Vorrei capire cosa ci si aspetti da un direttore sportivo, alcuni parlano di Maldini come se avesse il ruolo di factotum, praticamente un Galliani con portafogli infinito e la libertà di esprimersi a mezzi stampa come l'ex AD del Rubentus Luciano Moggi.

Cercando di rimanere pragmamiti, questo è ciò che ha fatto per il Milan Maldini nel rispetto del suo ruolo:

Pro:
- Portato al Milan i 2 migliori giocatori ed affari dell'ultimo decennio, ovvero Hernandez e Bennacer;
- Si è liberato di Silva portando Rebic che ha avuto un impatto devastante;
- Riportato a casa un uomo che dentro e fuori dal campo dà l'anima, un contributo assoluto sotto ogni punto di vista e parlo ovviamente di Ibra;
- Si è liberato di un peso morto e fuori progetto come Laxalt e stava probabilmente cercando di liberarsi d'altre sciagurate operazioni dei suoi predecessori.

Contro:
- Cannato completamente la scelta dell'allenatore;
- Pare sbagliato finora l'ingaggio di Duarte come primo ricambio difensivo.

Operazioni minori:
Kjaer, Krunic, Saelemaekers sono prestiti o poco più ancora da valutare.

Fatti non imputabili a Maldini:
- Leao strapagato ormai lo sanno anche i sassi perchè è approdato al Milan.

Basta quanto ho scritto per capire che Maldini ha operato bene, tenendo anche conto in quale disastro fosse capitato: senza soldi da investire, ma riducendo comunque il monte ingaggi, ruoli e disposizioni chiare da seguire ed un appeal societario giustamente ai minimi storici.

Sollevarlo dal suo incarico, e lo stesso vale anche per Zvone, significa non voler far rialzare la testa al Milan, perché probabilmente i nuovi dirigenti avranno bisogno di un paio di anni di assestamento, ripartendo ancora una volta da 0.

concordo
 

mark

Member
Registrato
6 Settembre 2013
Messaggi
2,902
Reaction score
283
Vorrei capire cosa ci si aspetti da un direttore sportivo, alcuni parlano di Maldini come se avesse il ruolo di factotum, praticamente un Galliani con portafogli infinito e la libertà di esprimersi a mezzi stampa come l'ex AD del Rubentus Luciano Moggi.

Cercando di rimanere pragmamiti, questo è ciò che ha fatto per il Milan Maldini nel rispetto del suo ruolo:

Pro:
- Portato al Milan i 2 migliori giocatori ed affari dell'ultimo decennio, ovvero Hernandez e Bennacer;
- Si è liberato di Silva portando Rebic che ha avuto un impatto devastante;
- Riportato a casa un uomo che dentro e fuori dal campo dà l'anima, un contributo assoluto sotto ogni punto di vista e parlo ovviamente di Ibra;
- Si è liberato di un peso morto e fuori progetto come Laxalt e stava probabilmente cercando di liberarsi d'altre sciagurate operazioni dei suoi predecessori.

Contro:
- Cannato completamente la scelta dell'allenatore;
- Pare sbagliato finora l'ingaggio di Duarte come primo ricambio difensivo.

Operazioni minori:
Kjaer, Krunic, Saelemaekers sono prestiti o poco più ancora da valutare.

Fatti non imputabili a Maldini:
- Leao strapagato ormai lo sanno anche i sassi perchè è approdato al Milan.

Basta quanto ho scritto per capire che Maldini ha operato bene, tenendo anche conto in quale disastro fosse capitato: senza soldi da investire, ma riducendo comunque il monte ingaggi, ruoli e disposizioni chiare da seguire ed un appeal societario giustamente ai minimi storici.

Sollevarlo dal suo incarico, e lo stesso vale anche per Zvone, significa non voler far rialzare la testa al Milan, perché probabilmente i nuovi dirigenti avranno bisogno di un paio di anni di assestamento, ripartendo ancora una volta da 0.

Giustissimo :grande::grande:
 

Goro

Senior Member
Registrato
7 Febbraio 2017
Messaggi
9,516
Reaction score
1,593
Sollevarlo dal suo incarico, e lo stesso vale anche per Zvone, significa non voler far rialzare la testa al Milan, perché probabilmente i nuovi dirigenti avranno bisogno di un paio di anni di assestamento, ripartendo ancora una volta da 0.

Bingo, in sintesi chi dimostra di volere e potere fare bene viene cacciato, perchè l'unico modello che vuole Elliott è il modello Ajax :sisi:
 

sipno

Bannato
Registrato
1 Agosto 2015
Messaggi
4,971
Reaction score
124
Io non ho ancora capito cosa avrebbe detto Ragnick per reputarle dichiarazioni inopportune?
Non può nemmeno dire che per arrivare al milan devono combaciare diverse cose? Ma dico scherziamo? Ha tutto il diritto di pretendere delle condizioni se verrà ingaggiato... Lo fanno tutti, lui non può?
A meno che mi sia perso qualcosa a me questo non sembra mancare di rispetto ma mettere i puntini sulle "I".
 

Julian4674

Junior Member
Registrato
15 Febbraio 2014
Messaggi
803
Reaction score
31
Io non ho ancora capito cosa avrebbe detto Ragnick per reputarle dichiarazioni inopportune?
Non può nemmeno dire che per arrivare al milan devono combaciare diverse cose? Ma dico scherziamo? Ha tutto il diritto di pretendere delle condizioni se verrà ingaggiato... Lo fanno tutti, lui non può?
A meno che mi sia perso qualcosa a me questo non sembra mancare di rispetto ma mettere i puntini sulle "I".

no ha il diritto di pretendere niente, perchè viene al Milan proveniendo da un bologna tedesco che ha la fortuna di avere i soldi della red bull dietro, perchè non ha vinto niente di fantasmagorico in carriera, perchè al Milan attualmente ci sono delle persone che nonostante la proprietà stanno cercando di fare qualcosa di buono e per questo sono state o saranno licenziate. E quando entrerà nella sala dei trofei non si crederà ai suoi occhi i quante coppe tutte assieme ci sono lì dentro
 

Julian4674

Junior Member
Registrato
15 Febbraio 2014
Messaggi
803
Reaction score
31
Vorrei capire cosa ci si aspetti da un direttore sportivo, alcuni parlano di Maldini come se avesse il ruolo di factotum, praticamente un Galliani con portafogli infinito e la libertà di esprimersi a mezzi stampa come l'ex AD del Rubentus Luciano Moggi.

Cercando di rimanere pragmamiti, questo è ciò che ha fatto per il Milan Maldini nel rispetto del suo ruolo:

Pro:
- Portato al Milan i 2 migliori giocatori ed affari dell'ultimo decennio, ovvero Hernandez e Bennacer;
- Si è liberato di Silva portando Rebic che ha avuto un impatto devastante;
- Riportato a casa un uomo che dentro e fuori dal campo dà l'anima, un contributo assoluto sotto ogni punto di vista e parlo ovviamente di Ibra;
- Si è liberato di un peso morto e fuori progetto come Laxalt e stava probabilmente cercando di liberarsi d'altre sciagurate operazioni dei suoi predecessori.

Contro:
- Cannato completamente la scelta dell'allenatore;
- Pare sbagliato finora l'ingaggio di Duarte come primo ricambio difensivo.

Operazioni minori:
Kjaer, Krunic, Saelemaekers sono prestiti o poco più ancora da valutare.

Fatti non imputabili a Maldini:
- Leao strapagato ormai lo sanno anche i sassi perchè è approdato al Milan.

Basta quanto ho scritto per capire che Maldini ha operato bene, tenendo anche conto in quale disastro fosse capitato: senza soldi da investire, ma riducendo comunque il monte ingaggi, ruoli e disposizioni chiare da seguire ed un appeal societario giustamente ai minimi storici.

Sollevarlo dal suo incarico, e lo stesso vale anche per Zvone, significa non voler far rialzare la testa al Milan, perché probabilmente i nuovi dirigenti avranno bisogno di un paio di anni di assestamento, ripartendo ancora una volta da 0.

perfetto, sei riuscito a esprimere in maniera ottima quello che ho cercato di dire in 2 righe
 
Alto
head>