Coronavirus, in Veneto i nordafricani rifiutano ricovero

Ringhio8

Senior Member
Registrato
14 Febbraio 2020
Messaggi
7,983
Reaction score
2,457
Come previsto da moltissimi qui dentro, e già anticipato anche dal governatore Zaia sta succedendo ciò che si temeva, i clandestini che arrivano dal nordafrica, positivi al virus rifiutano ricovero e quarantena, le parole del governatore che attacca duramente :
"Sta succedendo quello che si sperava non accadesse, ma che avevamo a più riprese paventato potesse essere un grave pericolo: cittadini stranieri rappresentano il focolaio più grande registrato in Veneto dalla fine del lockdown, con decine di positivi e numeri che possono ancora crescere. In questa situazione già preoccupante, si verificano poi vere e proprie gravissime illegalità, con positivi asintomatici che si rendono irreperibili ai controlli. Vanno assolutamente fermati.
Di qualsiasi nazionalità siano, quale che sia il mezzo di trasporto utilizzato, da qualsiasi area provengano, mi chiedo come mai non si provveda immediatamente al controllo e, se necessario, al fermo alla frontiera di queste persone, utilizzando le leggi vigenti o, qualora indispensabile, approvando con assoluta urgenza norme specifiche. Esiste un Piano di Sanità Pubblica che va fatto rispettare ad ogni costo, nell’interesse delle stesse persone infette e dell’intera comunità civile, perché se c’è un modo per far tornare Covid-19 è proprio quello di permettere ai positivi di girare indisturbati, mentre vanno fermati".
Conclude dicendo :
"Mi chiedo ad esempio quali test si facciano e come siano fatti all’arrivo degli immigrati provenienti dal NordAfrica, sia allo sbarco che successivamente. In presenza di una situazione come questa si deve arrivare a pensare anche a un blocco totale, perché la solidarietà è sacra e inviolabile, ma la salute pubblica vale di più".

Fonte il Gazzettino di Padova
 
Ultima modifica di un moderatore:

Mika

Senior Member
Registrato
29 Aprile 2017
Messaggi
10,249
Reaction score
3,169
Come previsto da moltissimi qui dentro, e già anticipato anche dal governatore Zaia sta succedendo ciò che si temeva, i clandestini che arrivano dal nordafrica, positivi al virus rifiutano ricovero e quarantena, le parole del governatore che attacca duramente :
"Sta succedendo quello che si sperava non accadesse, ma che avevamo a più riprese paventato potesse essere un grave pericolo: cittadini stranieri rappresentano il focolaio più grande registrato in Veneto dalla fine del lockdown, con decine di positivi e numeri che possono ancora crescere. In questa situazione già preoccupante, si verificano poi vere e proprie gravissime illegalità, con positivi asintomatici che si rendono irreperibili ai controlli. Vanno assolutamente fermati.
Di qualsiasi nazionalità siano, quale che sia il mezzo di trasporto utilizzato, da qualsiasi area provengano, mi chiedo come mai non si provveda immediatamente al controllo e, se necessario, al fermo alla frontiera di queste persone, utilizzando le leggi vigenti o, qualora indispensabile, approvando con assoluta urgenza norme specifiche. Esiste un Piano di Sanità Pubblica che va fatto rispettare ad ogni costo, nell’interesse delle stesse persone infette e dell’intera comunità civile, perché se c’è un modo per far tornare Covid-19 è proprio quello di permettere ai positivi di girare indisturbati, mentre vanno fermati".
Conclude dicendo :
"Mi chiedo ad esempio quali test si facciano e come siano fatti all’arrivo degli immigrati provenienti dal NordAfrica, sia allo sbarco che successivamente. In presenza di una situazione come questa si deve arrivare a pensare anche a un blocco totale, perché la solidarietà è sacra e inviolabile, ma la salute pubblica vale di più".

Fonte il Gazzettino di Padova

E noi fessi che da Fine febbraio (in Lombardia è iniziato prima come in Veneto) fino a Maggio abbiamo rispettato le regole... fessi noi, amico.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
160,962
Reaction score
10,904
Beh, di certo non ci voleva la palla di vetro per pronosticarlo.

In ogni caso, la colpa non è mica la loro. Se chi comanda ti obbliga a tenere la porta di casa aperta e azzera i controlli nel quartiere, resti sorpreso se al rientro trovi la casa svaligiata? E con chi te la prendi?
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
24,223
Reaction score
5,203
43 persone nella sede della Croce Rossa Italiana di Jesolo sono risultate positive al Covid-19 dopo essere state sottoposte a tampone.

Si tratta di 42 ospiti di nazionalità africana e 1 operatore della struttura.

I test sono stati eseguiti per la necessità di sottoporre un immigrato ospite della struttura ad un intervento chirurgico ortopedico.


Come da protocollo è stato sottoposto al tampone che ha evidenziato il contagio.



se ne sono accorti per coincidenza :crazy:
 

gabri65

BFMI-class member
Registrato
26 Giugno 2018
Messaggi
16,007
Reaction score
7,697
Come previsto da moltissimi qui dentro, e già anticipato anche dal governatore Zaia sta succedendo ciò che si temeva, i clandestini che arrivano dal nordafrica, positivi al virus rifiutano ricovero e quarantena, le parole del governatore che attacca duramente :
"Sta succedendo quello che si sperava non accadesse, ma che avevamo a più riprese paventato potesse essere un grave pericolo: cittadini stranieri rappresentano il focolaio più grande registrato in Veneto dalla fine del lockdown, con decine di positivi e numeri che possono ancora crescere. In questa situazione già preoccupante, si verificano poi vere e proprie gravissime illegalità, con positivi asintomatici che si rendono irreperibili ai controlli. Vanno assolutamente fermati.
Di qualsiasi nazionalità siano, quale che sia il mezzo di trasporto utilizzato, da qualsiasi area provengano, mi chiedo come mai non si provveda immediatamente al controllo e, se necessario, al fermo alla frontiera di queste persone, utilizzando le leggi vigenti o, qualora indispensabile, approvando con assoluta urgenza norme specifiche. Esiste un Piano di Sanità Pubblica che va fatto rispettare ad ogni costo, nell’interesse delle stesse persone infette e dell’intera comunità civile, perché se c’è un modo per far tornare Covid-19 è proprio quello di permettere ai positivi di girare indisturbati, mentre vanno fermati".
Conclude dicendo :
"Mi chiedo ad esempio quali test si facciano e come siano fatti all’arrivo degli immigrati provenienti dal NordAfrica, sia allo sbarco che successivamente. In presenza di una situazione come questa si deve arrivare a pensare anche a un blocco totale, perché la solidarietà è sacra e inviolabile, ma la salute pubblica vale di più".

Fonte il Gazzettino di Padova

Se non importiamo un po' di vairus freschi, come facciamo a reinfettarci? E poi come si fa a re-lockdownare tutto?

Fascistih egoistih, pensate sempre al vostro bene e lasciate gli altri morire.

Dopo i cinesi, abbracciamo anche questi, no?
 

Milanforever26

Senior Member
Registrato
6 Giugno 2014
Messaggi
39,452
Reaction score
3,104
Come previsto da moltissimi qui dentro, e già anticipato anche dal governatore Zaia sta succedendo ciò che si temeva, i clandestini che arrivano dal nordafrica, positivi al virus rifiutano ricovero e quarantena, le parole del governatore che attacca duramente :
"Sta succedendo quello che si sperava non accadesse, ma che avevamo a più riprese paventato potesse essere un grave pericolo: cittadini stranieri rappresentano il focolaio più grande registrato in Veneto dalla fine del lockdown, con decine di positivi e numeri che possono ancora crescere. In questa situazione già preoccupante, si verificano poi vere e proprie gravissime illegalità, con positivi asintomatici che si rendono irreperibili ai controlli. Vanno assolutamente fermati.
Di qualsiasi nazionalità siano, quale che sia il mezzo di trasporto utilizzato, da qualsiasi area provengano, mi chiedo come mai non si provveda immediatamente al controllo e, se necessario, al fermo alla frontiera di queste persone, utilizzando le leggi vigenti o, qualora indispensabile, approvando con assoluta urgenza norme specifiche. Esiste un Piano di Sanità Pubblica che va fatto rispettare ad ogni costo, nell’interesse delle stesse persone infette e dell’intera comunità civile, perché se c’è un modo per far tornare Covid-19 è proprio quello di permettere ai positivi di girare indisturbati, mentre vanno fermati".
Conclude dicendo :
"Mi chiedo ad esempio quali test si facciano e come siano fatti all’arrivo degli immigrati provenienti dal NordAfrica, sia allo sbarco che successivamente. In presenza di una situazione come questa si deve arrivare a pensare anche a un blocco totale, perché la solidarietà è sacra e inviolabile, ma la salute pubblica vale di più".

Fonte il Gazzettino di Padova

E poi ci vogliono accusare di razzismo..con tutto quello che ci abbiamo rimesso co sto virus adesso ci manca solo la beffa che ce lo riportano qui in massa sto ******* incontrollato
 

Super_Lollo

Senior Member
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
39,662
Reaction score
2,859
Come previsto da moltissimi qui dentro, e già anticipato anche dal governatore Zaia sta succedendo ciò che si temeva, i clandestini che arrivano dal nordafrica, positivi al virus rifiutano ricovero e quarantena, le parole del governatore che attacca duramente :
"Sta succedendo quello che si sperava non accadesse, ma che avevamo a più riprese paventato potesse essere un grave pericolo: cittadini stranieri rappresentano il focolaio più grande registrato in Veneto dalla fine del lockdown, con decine di positivi e numeri che possono ancora crescere. In questa situazione già preoccupante, si verificano poi vere e proprie gravissime illegalità, con positivi asintomatici che si rendono irreperibili ai controlli. Vanno assolutamente fermati.
Di qualsiasi nazionalità siano, quale che sia il mezzo di trasporto utilizzato, da qualsiasi area provengano, mi chiedo come mai non si provveda immediatamente al controllo e, se necessario, al fermo alla frontiera di queste persone, utilizzando le leggi vigenti o, qualora indispensabile, approvando con assoluta urgenza norme specifiche. Esiste un Piano di Sanità Pubblica che va fatto rispettare ad ogni costo, nell’interesse delle stesse persone infette e dell’intera comunità civile, perché se c’è un modo per far tornare Covid-19 è proprio quello di permettere ai positivi di girare indisturbati, mentre vanno fermati".
Conclude dicendo :
"Mi chiedo ad esempio quali test si facciano e come siano fatti all’arrivo degli immigrati provenienti dal NordAfrica, sia allo sbarco che successivamente. In presenza di una situazione come questa si deve arrivare a pensare anche a un blocco totale, perché la solidarietà è sacra e inviolabile, ma la salute pubblica vale di più".

Fonte il Gazzettino di Padova

Situazione che va ripetendosi da almeno 20 anni, chi segue i miei post sa che mesi fa ( prima del lockdown ) scrissi proprio a riguardo di malattie importate in italia dagli stranieri.
Il problema di oggi come quello di 20 anni fa è sempre lo stesso, queste persone una volta positive ( sia che sia covid o altre malattie infettive ) scappano e pensano di "guarire magicamente" ma in realtà fanno dei veri e propri disastri sanitari.

Fino ad oggi ci è andata bene con altre malattie ben più virali ma è sempre una scommessa troppo rischiosa.
Come si fa ? li rinchiudi tutti in una stanza ? dove ? bel problema.
 
Alto
head>