Cardinale cerca soldi. Addio Elliott per nuovo partner?

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
204,363
Reaction score
27,570
Tuttosport in edicola conferma le indiscrezioni riportate qualche giorno fa, su Cardinale in cerca di soldi e di un nuovo partner che possa sostituire Elliott e il debito contratto: la prossima svolta proprietaria del Milan potrebbe avvenire già entro la fine della primavera. Verso il termine di questa stagione, secondo indiscrezioni finanziarie, dovrebbe andare in porto l’ingresso di una nuova società che sostituirà Elliott nella parte del finanziatore di Red Bird per la somma di 585 milioni sul totale della valutazione di 1,2 miliardi data al club rossonero al momento della cessione dall’hedge fund a Gerry Cardinale. In questo modo cambierà il soggetto creditore del ‘vendor loan’ che ha permesso al manager americano di acquistare il Milan. Questa evoluzione sarebbe l’effetto dei contatti che Cardinale ha in corso da mesi con altri fondi per cercare i capitali necessari a ripagare il prestito (700 milioni interessi compresi entro agosto 2025). Queste negoziazioni, che recentemente si sono svolte soprattutto nei ricchi emirati del Golfo, potrebbero essere relative anche alla necessità di reperire ancora parte dei 615 milioni da versare a Elliott nella componente di prezzo non coperta dal ‘vendor loan’. L’avvicendamento di questa nuova società con Elliott permetterebbe a Cardinale di spostare più in là l’orizzonte del rimborso. Questo accordo prevederebbe successivamente la trasformazione del finanziamento in equity, quindi con un trasferimento di quote azionarie. Con questa operazione Elliott uscirebbe di scena dopo essere stata protagonista con vari ruoli nel Milan dal 2017. Secondo fonti finanziarie, alcuni investitori del fondo avrebbero evidenziato perplessità sull’affare legato al Milan, non a caso presidiato ai suoi vertici da ex manager dell’hedge fund. L’uscita dalla Champions dimostra che nel calcio basta poco per spostare decine di milioni.

IBRA OGGI A SAN SIRO Sì O NO? LE NEWS -) Ibra oggi a San Siro sì o no? Decide lui.
 

Commodore06

Well-known member
Registrato
1 Ottobre 2023
Messaggi
1,385
Reaction score
1,256
Tuttosport in edicola conferma le indiscrezioni riportate qualche giorno fa, su Cardinale in cerca di soldi e di un nuovo partner che possa sostituire Elliott e il debito contratto: la prossima svolta proprietaria del Milan potrebbe avvenire già entro la fine della primavera. Verso il termine di questa stagione, secondo indiscrezioni finanziarie, dovrebbe andare in porto l’ingresso di una nuova società che sostituirà Elliott nella parte del finanziatore di Red Bird per la somma di 585 milioni sul totale della valutazione di 1,2 miliardi data al club rossonero al momento della cessione dall’hedge fund a Gerry Cardinale. In questo modo cambierà il soggetto creditore del ‘vendor loan’ che ha permesso al manager americano di acquistare il Milan. Questa evoluzione sarebbe l’effetto dei contatti che Cardinale ha in corso da mesi con altri fondi per cercare i capitali necessari a ripagare il prestito (700 milioni interessi compresi entro agosto 2025). Queste negoziazioni, che recentemente si sono svolte soprattutto nei ricchi emirati del Golfo, potrebbero essere relative anche alla necessità di reperire ancora parte dei 615 milioni da versare a Elliott nella componente di prezzo non coperta dal ‘vendor loan’. L’avvicendamento di questa nuova società con Elliott permetterebbe a Cardinale di spostare più in là l’orizzonte del rimborso. Questo accordo prevederebbe successivamente la trasformazione del finanziamento in equity, quindi con un trasferimento di quote azionarie. Con questa operazione Elliott uscirebbe di scena dopo essere stata protagonista con vari ruoli nel Milan dal 2017. Secondo fonti finanziarie, alcuni investitori del fondo avrebbero evidenziato perplessità sull’affare legato al Milan, non a caso presidiato ai suoi vertici da ex manager dell’hedge fund. L’uscita dalla Champions dimostra che nel calcio basta poco per spostare decine di milioni.

IBRA OGGI A SAN SIRO Sì O NO? LE NEWS -) Ibra oggi a San Siro sì o no? Decide lui.
Mah, secondo me Eliott tornerà di gran carriera. Altra vendita, con prestito finanziato da lui, e il loop infernale in cui siamo entrati continuerà chissà per quanto tempo.

E nel frattempo chissà come ridurranno la squadra
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
204,363
Reaction score
27,570
Tuttosport in edicola conferma le indiscrezioni riportate qualche giorno fa, su Cardinale in cerca di soldi e di un nuovo partner che possa sostituire Elliott e il debito contratto: la prossima svolta proprietaria del Milan potrebbe avvenire già entro la fine della primavera. Verso il termine di questa stagione, secondo indiscrezioni finanziarie, dovrebbe andare in porto l’ingresso di una nuova società che sostituirà Elliott nella parte del finanziatore di Red Bird per la somma di 585 milioni sul totale della valutazione di 1,2 miliardi data al club rossonero al momento della cessione dall’hedge fund a Gerry Cardinale. In questo modo cambierà il soggetto creditore del ‘vendor loan’ che ha permesso al manager americano di acquistare il Milan. Questa evoluzione sarebbe l’effetto dei contatti che Cardinale ha in corso da mesi con altri fondi per cercare i capitali necessari a ripagare il prestito (700 milioni interessi compresi entro agosto 2025). Queste negoziazioni, che recentemente si sono svolte soprattutto nei ricchi emirati del Golfo, potrebbero essere relative anche alla necessità di reperire ancora parte dei 615 milioni da versare a Elliott nella componente di prezzo non coperta dal ‘vendor loan’. L’avvicendamento di questa nuova società con Elliott permetterebbe a Cardinale di spostare più in là l’orizzonte del rimborso. Questo accordo prevederebbe successivamente la trasformazione del finanziamento in equity, quindi con un trasferimento di quote azionarie. Con questa operazione Elliott uscirebbe di scena dopo essere stata protagonista con vari ruoli nel Milan dal 2017. Secondo fonti finanziarie, alcuni investitori del fondo avrebbero evidenziato perplessità sull’affare legato al Milan, non a caso presidiato ai suoi vertici da ex manager dell’hedge fund. L’uscita dalla Champions dimostra che nel calcio basta poco per spostare decine di milioni.

IBRA OGGI A SAN SIRO Sì O NO? LE NEWS -) Ibra oggi a San Siro sì o no? Decide lui.
.
 

Zenos

Senior Member
Registrato
30 Agosto 2012
Messaggi
22,534
Reaction score
10,743
Tuttosport in edicola conferma le indiscrezioni riportate qualche giorno fa, su Cardinale in cerca di soldi e di un nuovo partner che possa sostituire Elliott e il debito contratto: la prossima svolta proprietaria del Milan potrebbe avvenire già entro la fine della primavera. Verso il termine di questa stagione, secondo indiscrezioni finanziarie, dovrebbe andare in porto l’ingresso di una nuova società che sostituirà Elliott nella parte del finanziatore di Red Bird per la somma di 585 milioni sul totale della valutazione di 1,2 miliardi data al club rossonero al momento della cessione dall’hedge fund a Gerry Cardinale. In questo modo cambierà il soggetto creditore del ‘vendor loan’ che ha permesso al manager americano di acquistare il Milan. Questa evoluzione sarebbe l’effetto dei contatti che Cardinale ha in corso da mesi con altri fondi per cercare i capitali necessari a ripagare il prestito (700 milioni interessi compresi entro agosto 2025). Queste negoziazioni, che recentemente si sono svolte soprattutto nei ricchi emirati del Golfo, potrebbero essere relative anche alla necessità di reperire ancora parte dei 615 milioni da versare a Elliott nella componente di prezzo non coperta dal ‘vendor loan’. L’avvicendamento di questa nuova società con Elliott permetterebbe a Cardinale di spostare più in là l’orizzonte del rimborso. Questo accordo prevederebbe successivamente la trasformazione del finanziamento in equity, quindi con un trasferimento di quote azionarie. Con questa operazione Elliott uscirebbe di scena dopo essere stata protagonista con vari ruoli nel Milan dal 2017. Secondo fonti finanziarie, alcuni investitori del fondo avrebbero evidenziato perplessità sull’affare legato al Milan, non a caso presidiato ai suoi vertici da ex manager dell’hedge fund. L’uscita dalla Champions dimostra che nel calcio basta poco per spostare decine di milioni.

IBRA OGGI A SAN SIRO Sì O NO? LE NEWS -) Ibra oggi a San Siro sì o no? Decide lui.
Io dico che a noi solo una proprietà ci può salvare. La GDF.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
204,363
Reaction score
27,570
Tuttosport in edicola conferma le indiscrezioni riportate qualche giorno fa, su Cardinale in cerca di soldi e di un nuovo partner che possa sostituire Elliott e il debito contratto: la prossima svolta proprietaria del Milan potrebbe avvenire già entro la fine della primavera. Verso il termine di questa stagione, secondo indiscrezioni finanziarie, dovrebbe andare in porto l’ingresso di una nuova società che sostituirà Elliott nella parte del finanziatore di Red Bird per la somma di 585 milioni sul totale della valutazione di 1,2 miliardi data al club rossonero al momento della cessione dall’hedge fund a Gerry Cardinale. In questo modo cambierà il soggetto creditore del ‘vendor loan’ che ha permesso al manager americano di acquistare il Milan. Questa evoluzione sarebbe l’effetto dei contatti che Cardinale ha in corso da mesi con altri fondi per cercare i capitali necessari a ripagare il prestito (700 milioni interessi compresi entro agosto 2025). Queste negoziazioni, che recentemente si sono svolte soprattutto nei ricchi emirati del Golfo, potrebbero essere relative anche alla necessità di reperire ancora parte dei 615 milioni da versare a Elliott nella componente di prezzo non coperta dal ‘vendor loan’. L’avvicendamento di questa nuova società con Elliott permetterebbe a Cardinale di spostare più in là l’orizzonte del rimborso. Questo accordo prevederebbe successivamente la trasformazione del finanziamento in equity, quindi con un trasferimento di quote azionarie. Con questa operazione Elliott uscirebbe di scena dopo essere stata protagonista con vari ruoli nel Milan dal 2017. Secondo fonti finanziarie, alcuni investitori del fondo avrebbero evidenziato perplessità sull’affare legato al Milan, non a caso presidiato ai suoi vertici da ex manager dell’hedge fund. L’uscita dalla Champions dimostra che nel calcio basta poco per spostare decine di milioni.

IBRA OGGI A SAN SIRO Sì O NO? LE NEWS -) Ibra oggi a San Siro sì o no? Decide lui.
.
 

Djici

Senior Member
Registrato
27 Agosto 2012
Messaggi
27,329
Reaction score
6,723
Tuttosport in edicola conferma le indiscrezioni riportate qualche giorno fa, su Cardinale in cerca di soldi e di un nuovo partner che possa sostituire Elliott e il debito contratto: la prossima svolta proprietaria del Milan potrebbe avvenire già entro la fine della primavera. Verso il termine di questa stagione, secondo indiscrezioni finanziarie, dovrebbe andare in porto l’ingresso di una nuova società che sostituirà Elliott nella parte del finanziatore di Red Bird per la somma di 585 milioni sul totale della valutazione di 1,2 miliardi data al club rossonero al momento della cessione dall’hedge fund a Gerry Cardinale. In questo modo cambierà il soggetto creditore del ‘vendor loan’ che ha permesso al manager americano di acquistare il Milan. Questa evoluzione sarebbe l’effetto dei contatti che Cardinale ha in corso da mesi con altri fondi per cercare i capitali necessari a ripagare il prestito (700 milioni interessi compresi entro agosto 2025). Queste negoziazioni, che recentemente si sono svolte soprattutto nei ricchi emirati del Golfo, potrebbero essere relative anche alla necessità di reperire ancora parte dei 615 milioni da versare a Elliott nella componente di prezzo non coperta dal ‘vendor loan’. L’avvicendamento di questa nuova società con Elliott permetterebbe a Cardinale di spostare più in là l’orizzonte del rimborso. Questo accordo prevederebbe successivamente la trasformazione del finanziamento in equity, quindi con un trasferimento di quote azionarie. Con questa operazione Elliott uscirebbe di scena dopo essere stata protagonista con vari ruoli nel Milan dal 2017. Secondo fonti finanziarie, alcuni investitori del fondo avrebbero evidenziato perplessità sull’affare legato al Milan, non a caso presidiato ai suoi vertici da ex manager dell’hedge fund. L’uscita dalla Champions dimostra che nel calcio basta poco per spostare decine di milioni.

IBRA OGGI A SAN SIRO Sì O NO? LE NEWS -) Ibra oggi a San Siro sì o no? Decide lui.
Magari sarà oaktree a prestare i soldi a cardinale 🤣
 

Brotherhedo

Well-known member
Registrato
6 Marzo 2020
Messaggi
406
Reaction score
912
Il ciarlatano deve restituire a Elliott quanto prestato, con un 7% di interesse.

Chiunque subentri ad Elliott, per accollarsi il credito, alla luce del rischio di insolvenza sempre piu` alto del nostro ciarlatano, applichera` un tasso di interesse maggiore.

In pratica sarebbe una sorta di rifinanziamento del debito, cosa per cui in settimana, e` uscita la voce che Oaktree chieda alle melme il 25% di interesse.

Si profila come sempre piu` veritiero lo scenario in cui il gellato stia sempre di piu` con le pezze al c..o, travolto da un gioco piu` grande di lui.

Comunque scenario poco veritiero secondo me....magari viene qualcuno che mette i soldi veri, rileva le quote del ciarlatano e fa piazza pulita tutti i BOT che abbiamo in dirigenza e CDA (e lo prego, ma finche` ci sara` Peppe Fetish a allo stadio non ci credo).

O magari il rifinanziamento del debito lo fa con la stessa Elliott, a tassi di interesse piu` alti :troll: che in fin dei conti perche` dovrebbe mollare l'osso?

The Show must go on, che alla fine e` quanto promesso dal clown cardinale (volutamente minuscolo) con la sua mediacompany.
 

Swaitak

Senior Member
Registrato
22 Aprile 2019
Messaggi
23,640
Reaction score
14,720
Tuttosport in edicola conferma le indiscrezioni riportate qualche giorno fa, su Cardinale in cerca di soldi e di un nuovo partner che possa sostituire Elliott e il debito contratto: la prossima svolta proprietaria del Milan potrebbe avvenire già entro la fine della primavera. Verso il termine di questa stagione, secondo indiscrezioni finanziarie, dovrebbe andare in porto l’ingresso di una nuova società che sostituirà Elliott nella parte del finanziatore di Red Bird per la somma di 585 milioni sul totale della valutazione di 1,2 miliardi data al club rossonero al momento della cessione dall’hedge fund a Gerry Cardinale. In questo modo cambierà il soggetto creditore del ‘vendor loan’ che ha permesso al manager americano di acquistare il Milan. Questa evoluzione sarebbe l’effetto dei contatti che Cardinale ha in corso da mesi con altri fondi per cercare i capitali necessari a ripagare il prestito (700 milioni interessi compresi entro agosto 2025). Queste negoziazioni, che recentemente si sono svolte soprattutto nei ricchi emirati del Golfo, potrebbero essere relative anche alla necessità di reperire ancora parte dei 615 milioni da versare a Elliott nella componente di prezzo non coperta dal ‘vendor loan’. L’avvicendamento di questa nuova società con Elliott permetterebbe a Cardinale di spostare più in là l’orizzonte del rimborso. Questo accordo prevederebbe successivamente la trasformazione del finanziamento in equity, quindi con un trasferimento di quote azionarie. Con questa operazione Elliott uscirebbe di scena dopo essere stata protagonista con vari ruoli nel Milan dal 2017. Secondo fonti finanziarie, alcuni investitori del fondo avrebbero evidenziato perplessità sull’affare legato al Milan, non a caso presidiato ai suoi vertici da ex manager dell’hedge fund. L’uscita dalla Champions dimostra che nel calcio basta poco per spostare decine di milioni.

IBRA OGGI A SAN SIRO Sì O NO? LE NEWS -) Ibra oggi a San Siro sì o no? Decide lui.
il Leasing è finito, vattene a quel paese gellato di melma
 

Mika

Senior Member
Registrato
29 Aprile 2017
Messaggi
13,669
Reaction score
6,159
Tuttosport in edicola conferma le indiscrezioni riportate qualche giorno fa, su Cardinale in cerca di soldi e di un nuovo partner che possa sostituire Elliott e il debito contratto: la prossima svolta proprietaria del Milan potrebbe avvenire già entro la fine della primavera. Verso il termine di questa stagione, secondo indiscrezioni finanziarie, dovrebbe andare in porto l’ingresso di una nuova società che sostituirà Elliott nella parte del finanziatore di Red Bird per la somma di 585 milioni sul totale della valutazione di 1,2 miliardi data al club rossonero al momento della cessione dall’hedge fund a Gerry Cardinale. In questo modo cambierà il soggetto creditore del ‘vendor loan’ che ha permesso al manager americano di acquistare il Milan. Questa evoluzione sarebbe l’effetto dei contatti che Cardinale ha in corso da mesi con altri fondi per cercare i capitali necessari a ripagare il prestito (700 milioni interessi compresi entro agosto 2025). Queste negoziazioni, che recentemente si sono svolte soprattutto nei ricchi emirati del Golfo, potrebbero essere relative anche alla necessità di reperire ancora parte dei 615 milioni da versare a Elliott nella componente di prezzo non coperta dal ‘vendor loan’. L’avvicendamento di questa nuova società con Elliott permetterebbe a Cardinale di spostare più in là l’orizzonte del rimborso. Questo accordo prevederebbe successivamente la trasformazione del finanziamento in equity, quindi con un trasferimento di quote azionarie. Con questa operazione Elliott uscirebbe di scena dopo essere stata protagonista con vari ruoli nel Milan dal 2017. Secondo fonti finanziarie, alcuni investitori del fondo avrebbero evidenziato perplessità sull’affare legato al Milan, non a caso presidiato ai suoi vertici da ex manager dell’hedge fund. L’uscita dalla Champions dimostra che nel calcio basta poco per spostare decine di milioni.

IBRA OGGI A SAN SIRO Sì O NO? LE NEWS -) Ibra oggi a San Siro sì o no? Decide lui.
Secondo me lui paga i 700 milioni entro la scadenza.
 
Alto
head>