Zirkzee: il piano Milan. Sesko, Gimenez, David Guirassy...

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
204,335
Reaction score
27,518
Tuttosport in edicola: piaceva, e tanto, già prima di illuminare nuovamente San Siro come accaduto sabato sera. Ma Joshua Zirkzee con la sua prestazione in Milan-Bologna ha fatto qualcosa di più. Ha fatto innamorare di sé un intero popolo: quello rossonero. Il Milan segue da tempo l’asso olandese, su Tuttosport parliamo dell’interessamento per l’ex Bayern fin da ottobre. Prima della partita Giorgio Furlani, ad del Diavolo, ha, come ovvio che sia, dribblato l’argomento («Non ne abbiamo mai parlato»). Ma il centravanti di Thiago Motta è senza dubbio nella short-list del direttore dell’area tecnica Moncada per quanto riguarda il ruolo di “9” del futuro, l’acquisto che il Milan non potrà rimandare, né sbagliare, la prossima estate. C’è Zirkzee, c’è Sesko del Lille, mentre altri profili - Gimenez del Feyenoord, Guirassy dello Stoccarda e il solito David del Lille - seguono in seconda fila.

Zirkzee, a differenza degli altri candidati a raccogliere l’eredità di Giroud o affiancarlo nel caso in cui il francese rinnovi e a fare le valigie sia Jovic, ha un vantaggio: sta già facendo la differenza nel nostro campionato. In questa stagione, la prima vera da titolare in Serie A dopo aver coperto le spalle nello scorso torneo ad Arnautovic, il 22enne olandese è arrivato a quota 8 reti con 2 assist. Bottino che sale a 9 e 4 con la Coppa Italia. La prova di sabato è servita a confermare quanto di buono su di lui si dice, con Stefano Pioli che nel post-gara ha espresso tutta la sua stima per il ragazzo: «È un gran giocatore - ha raccontato il tecnico rossonero -. L'ho seguito sin dai tempi del Bayern Monaco e poi nella mia Parma. Un giocatore fantastico, di fisicità e di qualità: ha tutto, al Bologna sta facendo molto bene».
E il Bologna non ha alcuna intenzione di privarsene a cuor leggero. Il Milan lo sa bene e questo rappresenta l’ostacolo più grande per poterselo immaginare in rossonero la prossima stagione. La dirigenza di via Aldo Rossi ci proverà, ma non sarà facile. Innanzitutto perché in ballo c’è il Bayern Monaco che nell’estate 2022 l’ha ceduto al club rossoblù per 8.5 milioni, tenendo però in mano propria il classico “boccino”: i tedeschi hanno infatti una clausola di riacquisto in proprio favore di 40 milioni e, in caso di cessione senza pareggiare l’offerta altrui, riceveranno comunque una percentuale sulla plusvalenza pari quasi al 50%. È evidente, quindi, che il Bayern possa decidere il futuro di Zirkzee. Con l’arrivo di Kane è difficile ipotizzare che la squadra di Monaco punti subito su ll’olandese la prossima estate, ma nulla vieta che lo possa riacquistare per 40 milioni e poi prestarlo oppure rivenderlo a una cifra maggiore, magari in Premier. Se invece il Bayern decidesse di mollarlo, allora sarà il Bologna a decidere come agire e il prezzo sulla schiena di Zirkzee è già più vicino ai 60 milioni che ai 50, una cifra che difficilmente il Milan potrà investire o che questa proprietà può immaginare di spendere per un solo giocatore.

Furlani, Moncada e il ds D’Ottavio però hanno anche un’altra strada da percorrere, ovvero offrire al Bologna soldi - almeno 35-40 milioni (23 dei quali potrebbero arrivare dall’Atalanta per il riscatto di De Ketelaere) -, il cartellino di Saelemaekers (che il Bologna può già riscattare a fine stagione per 12 milioni) più altre contropartite, potendo contare su moltissimi giovani che potrebbero fare gol a una società come quella emiliana. Il piano è questo, che poi si realizzi, è tutto un altro discorso...

GDS: su Zirkzee ci sono il Milan e il Napoli in Italia. Ed i grandi club esteri sono alla finestra.

--) Demiral o un altro: il Milan ci proverà fino al 1 febbraio.

—) Milan: tutte le news del 29 gennaio 2024
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
204,335
Reaction score
27,518
Tuttosport in edicola: piaceva, e tanto, già prima di illuminare nuovamente San Siro come accaduto sabato sera. Ma Joshua Zirkzee con la sua prestazione in Milan-Bologna ha fatto qualcosa di più. Ha fatto innamorare di sé un intero popolo: quello rossonero. Il Milan segue da tempo l’asso olandese, su Tuttosport parliamo dell’interessamento per l’ex Bayern fin da ottobre. Prima della partita Giorgio Furlani, ad del Diavolo, ha, come ovvio che sia, dribblato l’argomento («Non ne abbiamo mai parlato»). Ma il centravanti di Thiago Motta è senza dubbio nella short-list del direttore dell’area tecnica Moncada per quanto riguarda il ruolo di “9” del futuro, l’acquisto che il Milan non potrà rimandare, né sbagliare, la prossima estate. C’è Zirkzee, c’è Sesko del Lille, mentre altri profili - Gimenez del Feyenoord, Guirassy dello Stoccarda e il solito David del Lille - seguono in seconda fila.

Zirkzee, a differenza degli altri candidati a raccogliere l’eredità di Giroud o affiancarlo nel caso in cui il francese rinnovi e a fare le valigie sia Jovic, ha un vantaggio: sta già facendo la differenza nel nostro campionato. In questa stagione, la prima vera da titolare in Serie A dopo aver coperto le spalle nello scorso torneo ad Arnautovic, il 22enne olandese è arrivato a quota 8 reti con 2 assist. Bottino che sale a 9 e 4 con la Coppa Italia. La prova di sabato è servita a confermare quanto di buono su di lui si dice, con Stefano Pioli che nel post-gara ha espresso tutta la sua stima per il ragazzo: «È un gran giocatore - ha raccontato il tecnico rossonero -. L'ho seguito sin dai tempi del Bayern Monaco e poi nella mia Parma. Un giocatore fantastico, di fisicità e di qualità: ha tutto, al Bologna sta face.ndo molto bene».
E il Bologna non ha alcuna intenzione di privarsene a cuor leggero. Il Milan lo sa bene e questo rappresenta l’ostacolo più grande per poterselo immaginare in rossonero la prossima stagione. La dirigenza di via Aldo Rossi ci proverà, ma non sarà facile. Innanzitutto perché in ballo c’è il Bayern Monaco che nell’estate 2022 l’ha ceduto al club rossoblù per 8.5 milioni, tenendo però in mano propria il classico “boccino”: i tedeschi hanno infatti una clausola di riacquisto in proprio favore di 40 milioni e, in caso di cessione senza pareggiare l’offerta altrui, riceveranno comunque una percentuale sulla plusvalenza pari quasi al 50%. È evidente, quindi, che il Bayern possa decidere il futuro di Zirkzee. Con l’arrivo di Kane è difficile ipotizzare che la squadra di Monaco punti subito su ll’olandese la prossima estate, ma nulla vieta che lo possa riacquistare per 40 milioni e poi prestarlo oppure rivenderlo a una cifra maggiore, magari in Premier. Se invece il Bayern decidesse di mollarlo, allora sarà il Bologna a decidere come agire e il prezzo sulla schiena di Zirkzee è già più vicino ai 60 milioni che ai 50, una cifra che difficilmente il Milan potrà investire o che questa proprietà può immaginare di spendere per un solo giocatore.

Furlani, Moncada e il ds D’Ottavio però hanno anche un’altra strada da percorrere, ovvero offrire al Bologna soldi - almeno 35-40 milioni (23 dei quali potrebbero arrivare dall’Atalanta per il riscatto di De Ketelaere) -, il cartellino di Saelemaekers (che il Bologna può già riscattare a fine stagione per 12 milioni) più altre contropartite, potendo contare su moltissimi giovani che potrebbero fare gol a una società come quella emiliana. Il piano è questo, che poi si realizzi, è tutto un altro discorso...

--) Demiral o un altro: il Milan ci proverà fino al 1 febbraio.
.
 

Route66

Junior Member
Registrato
5 Gennaio 2019
Messaggi
2,530
Reaction score
1,059
Il nostro piano sarà parlarne per mesi e poi farlo andare all'Inter, come sempre.
Ripeto: questo è da prendere a tutti i costi.
Sabato sera ha fatto quello che ha voluto...giocatore delizioso che ci ha anche graziato cannando due occasioni da rete che si era creato da solo facendo fare la figura dei babbei ai nostri....
Forse non sarà il bomber di razza da 20-25 goal che tutti auspichiamo ma vederlo con la ns maglia addosso sarebbe tantissima roba :asd:
 

Davide L

Junior Member
Registrato
24 Maggio 2018
Messaggi
548
Reaction score
75
Zirkzee va preso assolutamente, è lui l'attaccante giovane perfetto per il Milan, già immagino un reparto d'attacco formato da Giroud, Jovic e Zirkzee, con Leao e Pulisic a garantire gol e assist.
I conti a naso: 5 milioni dalla cessione di Krunic, altri 5 da Origi, 23 dal riscatto di De Kaetelare, 20 da Saelemakers, siamo lì con il budget. Il resto del premio qualificazione in champions lo punterei su un mediano di grosso calibro, che oggi ci manca a centrocampo e lo vediamo con i contropiedi subiti a ripetizione, e una terzino destro più forte di Calabria. A occhio direi che potrebbe uscire un mercato da 100 milioni focalizzato su 3-4 innesti strutturali.
 

Michelons

Well-known member
Registrato
15 Giugno 2022
Messaggi
1,281
Reaction score
641
Zirkzee va preso assolutamente, è lui l'attaccante giovane perfetto per il Milan, già immagino un reparto d'attacco formato da Giroud, Jovic e Zirkzee, con Leao e Pulisic a garantire gol e assist.
I conti a naso: 5 milioni dalla cessione di Krunic, altri 5 da Origi, 23 dal riscatto di De Kaetelare, 20 da Saelemakers, siamo lì con il budget. Il resto del premio qualificazione in champions lo punterei su un mediano di grosso calibro, che oggi ci manca a centrocampo e lo vediamo con i contropiedi subiti a ripetizione, e una terzino destro più forte di Calabria. A occhio direi che potrebbe uscire un mercato da 100 milioni focalizzato su 3-4 innesti strutturali.
Sono 12 di saelemakers
 
  • Like
Reactions: UDG

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
204,335
Reaction score
27,518
Tuttosport in edicola: piaceva, e tanto, già prima di illuminare nuovamente San Siro come accaduto sabato sera. Ma Joshua Zirkzee con la sua prestazione in Milan-Bologna ha fatto qualcosa di più. Ha fatto innamorare di sé un intero popolo: quello rossonero. Il Milan segue da tempo l’asso olandese, su Tuttosport parliamo dell’interessamento per l’ex Bayern fin da ottobre. Prima della partita Giorgio Furlani, ad del Diavolo, ha, come ovvio che sia, dribblato l’argomento («Non ne abbiamo mai parlato»). Ma il centravanti di Thiago Motta è senza dubbio nella short-list del direttore dell’area tecnica Moncada per quanto riguarda il ruolo di “9” del futuro, l’acquisto che il Milan non potrà rimandare, né sbagliare, la prossima estate. C’è Zirkzee, c’è Sesko del Lille, mentre altri profili - Gimenez del Feyenoord, Guirassy dello Stoccarda e il solito David del Lille - seguono in seconda fila.

Zirkzee, a differenza degli altri candidati a raccogliere l’eredità di Giroud o affiancarlo nel caso in cui il francese rinnovi e a fare le valigie sia Jovic, ha un vantaggio: sta già facendo la differenza nel nostro campionato. In questa stagione, la prima vera da titolare in Serie A dopo aver coperto le spalle nello scorso torneo ad Arnautovic, il 22enne olandese è arrivato a quota 8 reti con 2 assist. Bottino che sale a 9 e 4 con la Coppa Italia. La prova di sabato è servita a confermare quanto di buono su di lui si dice, con Stefano Pioli che nel post-gara ha espresso tutta la sua stima per il ragazzo: «È un gran giocatore - ha raccontato il tecnico rossonero -. L'ho seguito sin dai tempi del Bayern Monaco e poi nella mia Parma. Un giocatore fantastico, di fisicità e di qualità: ha tutto, al Bologna sta facendo molto bene».
E il Bologna non ha alcuna intenzione di privarsene a cuor leggero. Il Milan lo sa bene e questo rappresenta l’ostacolo più grande per poterselo immaginare in rossonero la prossima stagione. La dirigenza di via Aldo Rossi ci proverà, ma non sarà facile. Innanzitutto perché in ballo c’è il Bayern Monaco che nell’estate 2022 l’ha ceduto al club rossoblù per 8.5 milioni, tenendo però in mano propria il classico “boccino”: i tedeschi hanno infatti una clausola di riacquisto in proprio favore di 40 milioni e, in caso di cessione senza pareggiare l’offerta altrui, riceveranno comunque una percentuale sulla plusvalenza pari quasi al 50%. È evidente, quindi, che il Bayern possa decidere il futuro di Zirkzee. Con l’arrivo di Kane è difficile ipotizzare che la squadra di Monaco punti subito su ll’olandese la prossima estate, ma nulla vieta che lo possa riacquistare per 40 milioni e poi prestarlo oppure rivenderlo a una cifra maggiore, magari in Premier. Se invece il Bayern decidesse di mollarlo, allora sarà il Bologna a decidere come agire e il prezzo sulla schiena di Zirkzee è già più vicino ai 60 milioni che ai 50, una cifra che difficilmente il Milan potrà investire o che questa proprietà può immaginare di spendere per un solo giocatore.

Furlani, Moncada e il ds D’Ottavio però hanno anche un’altra strada da percorrere, ovvero offrire al Bologna soldi - almeno 35-40 milioni (23 dei quali potrebbero arrivare dall’Atalanta per il riscatto di De Ketelaere) -, il cartellino di Saelemaekers (che il Bologna può già riscattare a fine stagione per 12 milioni) più altre contropartite, potendo contare su moltissimi giovani che potrebbero fare gol a una società come quella emiliana. Il piano è questo, che poi si realizzi, è tutto un altro discorso...

--) Demiral o un altro: il Milan ci proverà fino al 1 febbraio.

—) Milan: tutte le news del 29 gennaio 2024

GDS: su Zirkzee ci sono il Milan e il Napoli in Italia. Ed i grandi club esteri sono alla finestra.
 
Registrato
13 Gennaio 2014
Messaggi
31,879
Reaction score
9,851
Zirkzee va preso assolutamente, è lui l'attaccante giovane perfetto per il Milan, già immagino un reparto d'attacco formato da Giroud, Jovic e Zirkzee, con Leao e Pulisic a garantire gol e assist.
I conti a naso: 5 milioni dalla cessione di Krunic, altri 5 da Origi, 23 dal riscatto di De Kaetelare, 20 da Saelemakers, siamo lì con il budget. Il resto del premio qualificazione in champions lo punterei su un mediano di grosso calibro, che oggi ci manca a centrocampo e lo vediamo con i contropiedi subiti a ripetizione, e una terzino destro più forte di Calabria. A occhio direi che potrebbe uscire un mercato da 100 milioni focalizzato su 3-4 innesti strutturali.
Il concetto pero' è diverso, quello che applica la ns società amerigana.

Zirkzee sarebbe ben gradito e necessario, ma se valuteranno che 40/50 milioni per lui sono una rapina a mano armata, lo vediamo col binocolo
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto
head>