Theo:superato Lucas. E' il capo degli Hernandez.

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
161,089
Reaction score
10,991
Come riportato dalla GDS in edicola oggi, 4 aprile, Theo ha superato il fratello Lucas. Ed i numeri lo dimostrato. Ormai il terzino rossonero è il campo degli Hernandez. Lucas è costato ben 80 mln di euro al Bayern, ma il rossonero, la vera rivelazione, ha cambiato le gerarchie. Entrambi hanno dichiarato di voler giocare insieme: nel Milan o nel Bayern?

theohh.png
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
161,089
Reaction score
10,991
Come riportato dalla GDS in edicola oggi, 4 aprile, Theo ha superato il fratello Lucas. Ed i numeri lo dimostrato. Ormai il terzino rossonero è il campo degli Hernandez. Lucas è costato ben 80 mln di euro al Bayern, ma il rossonero, la vera rivelazione, ha cambiato le gerarchie. Entrambi hanno dichiarato di voler giocare insieme: nel Milan o nel Bayern?

theohh.png
.
 
Registrato
23 Giugno 2017
Messaggi
2,419
Reaction score
627
Come riportato dalla GDS in edicola oggi, 4 aprile, Theo ha superato il fratello Lucas. Ed i numeri lo dimostrato. Ormai il terzino rossonero è il campo degli Hernandez. Lucas è costato ben 80 mln di euro al Bayern, ma il rossonero, la vera rivelazione, ha cambiato le gerarchie. Entrambi hanno dichiarato di voler giocare insieme: nel Milan o nel Bayern?

theohh.png

Onestamente, non seguo Lucas Hernández dai tempi di Russia 2018: all’epoca mi piaceva molto, tecnicamente superiore a Theo ma meno dirompente, meno atletico. Se non sbaglio, Lucas è stato poi dirottato al centro: qualcuno sa com’è in questo ruolo?
 

Jino

Senior Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
51,934
Reaction score
1,308
Come riportato dalla GDS in edicola oggi, 4 aprile, Theo ha superato il fratello Lucas. Ed i numeri lo dimostrato. Ormai il terzino rossonero è il campo degli Hernandez. Lucas è costato ben 80 mln di euro al Bayern, ma il rossonero, la vera rivelazione, ha cambiato le gerarchie. Entrambi hanno dichiarato di voler giocare insieme: nel Milan o nel Bayern?

theohh.png

Adoro Theo. Ma ad oggi, il fratello, è giocatore decisamente più forte e completo.
 

Jino

Senior Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
51,934
Reaction score
1,308
Posso chiederti se stai seguendo Lucas in questo periodo? Se sì, come lo trovi da centrale?

Ha praticamente saltato metà stagione per un infortunio serio alla caviglia. Quest'anno ha giocato anche da centrale, ma anche da terzino, il suo ruolo naturale. E' polivalente perchè è un difensore che sa difendere, merce sempre più rara. Potrebbe benissimo fare lo stesso percorso di Sergio Ramos, nato come terzino, diventato grande come centrale di difesa.
 
Registrato
23 Giugno 2017
Messaggi
2,419
Reaction score
627
Ha praticamente saltato metà stagione per un infortunio serio alla caviglia. Quest'anno ha giocato anche da centrale, ma anche da terzino, il suo ruolo naturale. E' polivalente perchè è un difensore che sa difendere, merce sempre più rara. Potrebbe benissimo fare lo stesso percorso di Sergio Ramos, nato come terzino, diventato grande come centrale di difesa.

Ottimo. Grazie mille!
 

Lineker10

Senior Member
Registrato
20 Giugno 2017
Messaggi
21,842
Reaction score
4,981
Adoro Theo. Ma ad oggi, il fratello, è giocatore decisamente più forte e completo.

Bisogna anche riconoscere, onestamente, che Lucas gioca ad un altro livello. Il Bayern è un dream team con campioni anche in tribuna, che punta a vincere tutto sempre.
Noi siamo la tristezza che siamo oggi.
 

A.C Milan 1899

Bannato
Registrato
7 Aprile 2019
Messaggi
21,708
Reaction score
1,445
Bisogna anche riconoscere, onestamente, che Lucas gioca ad un altro livello. Il Bayern è un dream team con campioni anche in tribuna, che punta a vincere tutto sempre.
Noi siamo la tristezza che siamo oggi.

E diciamoci anche un’altra cosa: se Theo si dimostrasse un campione vero di livello internazionale ci verrebbe immediatamente strappato, e proprio da quei club che hanno “campioni anche in tribuna”. Perché non potremmo pagargli l’ingaggio che, a quel punto, meriterebbe, manco se avessimo dietro Arnault, visto che per la UEFA di ***** deve essere solo il club a generare le risorse necessarie.

E questo infatti ha portato alla situazione dei club con i campioni anche in tribuna. In questi anni, guardando una partita del Real o City o Barça e vedendo in panchina i vari Bale Sane e compagnia è inevitabile pensare che a perdere sia il calcio. Uno come Bale giocasse per dire a Berlino o Marsiglia o Valencia porterebbe migliaia di tifosi e interesse. Invece vedi il Milan e in campo non c'è un campione, nemmeno l'ombra. Questo nelle leghe americane non succede per regolamento, anche le franchigie più sfigate hanno grandi giocatori o i migliori rookies.

E intendiamoci, dove le logiche non sono solo economiche, come ad esempio nelle nazionali, vediamo ancora robe del genere, con Salah che gioca nell’Egitto, CR7 nel Portogallo, Bale nel Galles e cosi via, tutte cose che sarebbero assolutamente infattibili se la ratio di reclutamento delle nazionali non fosse per l’appunto la nazionalità ma fosse il potere economico (visto che per ovvi motivi i paesi summenzionati non potrebbero mai competere con le grandi potenze). Invece non essendo il denaro che determina tutto, almeno in questo caso, vediamo campioni molto più sparsi e squadre più competitive, non 3/4 squadre competitive e le altre che vanno in giro con undici scarponi senza manco l’ombra remota di un campione.

Se si vuole salvare il calcio per club bisogna o imporre un limite basso agli stipendi, adattandolo anche ai vari sistemi fiscali, di modo da assicurare una competitività più omogenea, oppure imporre un limite al tesseramento degli stranieri. In questo modo la capacità di un paese di produrre grandi giocatori tornerebbe ad essere fondamentale anche per le vittorie di un club. Il Milan di Sacchi senza i grandi italiani che lo sorreggevano non avrebbe vinto nulla. Il Real Madrid nonostante il suo strapotere economico non vinse nulla a livello internazionale nel periodo 1966-1998 (tranne due UEFA) anche e soprattutto perché quello era un periodo di magra del calcio spagnolo (che a dire il vero fino a fine scorso decennio non è mai stato all’altezza di Italia, Germania, Argentina e Brasile per quanto riguarda i talenti prodotti) e non potevano compensare facendo un 11 star da tutto il mondo.

Ma è chiaro che senza nessun limite nè agli ingaggi nè alla quantità di stranieri tesserabili non possa esistere competizione. Se ci fosse stato questo sistema da sempre, il Real avrebbe probabilmente 25 champions, non 13, con lo strapotere economico debordante da sempre avuto. Invece quando c’era il limite di stranieri tesserabili la potenza economica contava ma fino ad un certo punto, dovevi anche arraggiarti e squadre leggendarie come il Milan e l’Ajax anni ‘70 erano prima di tutto frutto di un sistema calcistico interno florido che produceva grandi talenti.

Le squadre di club che sembrano assemblee dell’Onu, oltre ad essere uno schifo e un agglomerato di mercenari, sono proprio per definizione la morte dello sport.
 

Jino

Senior Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
51,934
Reaction score
1,308
Bisogna anche riconoscere, onestamente, che Lucas gioca ad un altro livello. Il Bayern è un dream team con campioni anche in tribuna, che punta a vincere tutto sempre.
Noi siamo la tristezza che siamo oggi.

Infatti è cosi, un calciatore va anche valutato per il contesto in cui gioca. Theo è stato devastante, ma in un Milan orripilante, in una classifica pessima, senza grosse ambizioni. Theo in un grande Milan sarebbe stato una bella scoperta, ma staremmo tutti a dire chissà se si conferma, mentre ad oggi in questa situazione sbaviamo per questo ragazzo solo per esser emerso in un mare di m.....
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto
head>