Tardelli: "Gigio tradito dai tifosi. Lasciatelo tranquillo."

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Registrato
30 Agosto 2012
Messaggi
2,860
Reaction score
229
Anche Tardelli corre in difesa di Donnarumma e punta il dito contro le critiche dei tifosi:

«Donnarumma? Sta vivendo un momento particolare, di non grande amore con i tifosi, sia del Milan sia della Nazionale. Un tradimento che sente e che non va bene. È un professionista e va dove deve andare. Vanno lasciati tranquilli di crescere, solo in Italia c’è questa pressione»
Da buon professionista qual è, si prende il bello e il brutto: va dove il portafoglio gli comanda ma si becca anche critiche ed altro. Stateci.
 

diavoloINme

Senior Member
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
43,995
Reaction score
9,868
io l'ultima nazionale che ho tifato è stata quella scandalosa di Conte.
Forse risvegliato dalla rinascita del Milan, che mi ha riaperto gli occhi sullo schifo che ci circonda, ho tifato zero con Ventura e sotto zero all'europeo vinto. Adesso provo lo stesso amore che proverebbe una risorsa per questa nazionale.
E dire che i geni dovrebbero preoccuparsi di questo disinnamoramento , come dovrebbero preoccuparsi del fatto che i nostri giovani a calcio non ci giocano più...
E invece tutti pensano solo alla poltrona.
 
Registrato
5 Luglio 2018
Messaggi
2,469
Reaction score
847
Anche Tardelli corre in difesa di Donnarumma e punta il dito contro le critiche dei tifosi:

«Donnarumma? Sta vivendo un momento particolare, di non grande amore con i tifosi, sia del Milan sia della Nazionale. Un tradimento che sente e che non va bene. È un professionista e va dove deve andare. Vanno lasciati tranquilli di crescere, solo in Italia c’è questa pressione»
Certo che vive un momento particolare, il momento in cui il mondo si è reso conto quanto sia scarso, presuntuoso e infantile... va lasciato tranquillamente contare banconote in panchina.
 
Registrato
28 Maggio 2017
Messaggi
2,373
Reaction score
255
No, mi dispiace. Nessun tifoso lo ha tradito, è sempre stato lui a fare la prima mossa. Anzi, molti tifosi per affetto verso un giocatore, che comunque indossava la maglia del Milan, gli hanno anche condonato la storiaccia intorno al suo primo rinnovo, e passato sopra a molte sue discutibili prestazioni in campo. Si è preso ripetutamente gioco dei tifosi milanisti, prima dichiarando amore per la maglia, salvo poi ricattare la società chiedendo la luna, senza mai prendere posizione in prima persona, e nascondendosi dietro il suo procuratore. La sua avidità non ha limiti, sputa ripetutamente su quella società, ricattandola, sempre con quella spocchia, come a dire "datemi di più, che vi faccio un favore a giocare per voi". Peccato che dall'altra parte, non ci fosse più Mirabelli, ma un DS realmente competente.
Donnarumma, come mostrato anche l'altra sera nella famosa intervista, ha un ego smisurato, convinto di essere superiore e di fare un favore agli altri con la sua presenza. Sembra realmente convinto di non sbagliare mai e non deve migliorare su niente, infatti le sue capacità calcistiche non sono andate molto oltre a quello che erano ai suoi esordi. Eh ma il rettangolo verde, e la sfera rotolante, sconti non ne fanno. Se sei un cesso lo mostrano, poco importa se ricoperto d'oro o di ceramica dozzinale, cesso rimani e "melma" inghiotti.
Senza il lancio di Mihajlović, Mirabelli che lo copre d'oro, e soprattutto il Milan che gli accorda fiducia (mai ricambiata), regalandogli fama, denaro e un palcoscenico importante, la sua carriera sarebbe stata realmente molto diversa da quella di uno scuffet qualsiasi e forse anche del suo stesso fratello?
 

Davidoff

Member
Registrato
25 Gennaio 2018
Messaggi
3,375
Reaction score
583
Dichiarazioni ridicole, questo qua ormai gioca da 6 anni e tutti lo trattano ancora come se fosse un sedicenne all'esordio. Il panzone lo ha sempre presentato come "top player", "Modigliani" e altre vaccate, bene, si comporti come tale, i top player se ne sbattono dei fischi, anzi ne sono caricati. Ormai il re è nudo, nemmeno la stampa a favore durerà in eterno e prima o poi anche i venduti che lo difendono dovranno ammettere i suoi limiti e la sua incapacità di migliorarsi, derivati dalla sua stupidità.

Ah, all'estero buttano dentro senza problemi i 18enni, solo nell'italietta gerontocratica i 25enni sono ancora considerati giovani da aspettare. Paese finito sotto tutti i punti di vista.
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto
head>