Situazione RSA case di riposo

Victorss

Senior Member
Registrato
28 Marzo 2015
Messaggi
5,514
Reaction score
299
Buongiorno ragazzi, vi scrivo per farvi capire in che situazione disperata ci si trova in questo momento nelle case di riposo in Lombardia.
Sono rientrato settimana scorsa dopo una settimana di ferie e ho trovato un situazione surreale: un intero reparto chiuso in quarantena, 3 ospiti deceduti con febbre, personale ridotto all'osso, ci sono almeno 10-15 persone a casa con la febbre. Uno dei colleghi ha chiamato il 118 per problemi respiratori e non è stato nemmeno tamponato. Nessuno dei colleghi malati è stato tamponato. È stato risposto a tutti picche.
Abbiamo ricevuto espressamente indicazioni che per gli ospiti sospetti covid-19 non verrà nemmeno l'ambulanza, moriranno qui in casa di riposo.
Nel fine settimana è stato portato via un ospite per un problema intestinale. Fortunatamente il medico che l ha visitato ha avuto sospetti perché era febbricitante e finalmente è stato tamponato. Di ieri la risposta che tutti conoscevamo ma dalla quale ci si stava disperatamente nascondendo: positivo.
Il collega che faceva fatica a respirare dopo giorni è stato finalmente ricoverato. È attaccato all'ossigeno ed è stato tamponato FINALMENTE. Positivo.
Ora attendiamo notizie dall'ASL, il medico ha richiesto tampone per tutti gli operatori in servizio ma non è nemmeno sicuro che ce li facciano.
Questo per farvi capire che le case di riposo sono state abbandonate al loro destino, io sto lavorando con le FFP2 che mi porto da casa..qui abbiamo solo quelle chirurgiche e una va riutilizzata per giorni.
Vi chiedo se vi sembra normale che degli operatori sanitari debbano lavorare in queste condizioni? Possibile che debbano essere rifiutati i tamponi al personale sanitario? Alcuni colleghi iniziano ad agitarsi e hanno ragione: alla sera si va a casa dai propri compagni, figli e dai familiari. BISOGNA SAPERE COME COMPORTARSI.
Scusate lo sfogo, spero facciano presto tampone a tappeto.
 

Solo

Senior Member
Registrato
30 Agosto 2012
Messaggi
9,970
Reaction score
2,286
Da quello che leggo è praticamente la situazione delle case di riposo in svariate parti d'Italia.

Ma il bollettino della PC dice che è tutto in calo, vorrai mica dubitare.......
 

gabri65

BFMI-class member
Registrato
26 Giugno 2018
Messaggi
15,864
Reaction score
7,550
Buongiorno ragazzi, vi scrivo per farvi capire in che situazione disperata ci si trova in questo momento nelle case di riposo in Lombardia.
Sono rientrato settimana scorsa dopo una settimana di ferie e ho trovato un situazione surreale: un intero reparto chiuso in quarantena, 3 ospiti deceduti con febbre, personale ridotto all'osso, ci sono almeno 10-15 persone a casa con la febbre. Uno dei colleghi ha chiamato il 118 per problemi respiratori e non è stato nemmeno tamponato. Nessuno dei colleghi malati è stato tamponato. È stato risposto a tutti picche.
Abbiamo ricevuto espressamente indicazioni che per gli ospiti sospetti covid-19 non verrà nemmeno l'ambulanza, moriranno qui in casa di riposo.
Nel fine settimana è stato portato via un ospite per un problema intestinale. Fortunatamente il medico che l ha visitato ha avuto sospetti perché era febbricitante e finalmente è stato tamponato. Di ieri la risposta che tutti conoscevamo ma dalla quale ci si stava disperatamente nascondendo: positivo.
Il collega che faceva fatica a respirare dopo giorni è stato finalmente ricoverato. È attaccato all'ossigeno ed è stato tamponato FINALMENTE. Positivo.
Ora attendiamo notizie dall'ASL, il medico ha richiesto tampone per tutti gli operatori in servizio ma non è nemmeno sicuro che ce li facciano.
Questo per farvi capire che le case di riposo sono state abbandonate al loro destino, io sto lavorando con le FFP2 che mi porto da casa..qui abbiamo solo quelle chirurgiche e una va riutilizzata per giorni.
Vi chiedo se vi sembra normale che degli operatori sanitari debbano lavorare in queste condizioni? Possibile che debbano essere rifiutati i tamponi al personale sanitario? Alcuni colleghi iniziano ad agitarsi e hanno ragione: alla sera si va a casa dai propri compagni, figli e dai familiari. BISOGNA SAPERE COME COMPORTARSI.
Scusate lo sfogo, spero facciano presto tampone a tappeto.

Tutta la mia solidarietà, amico. Non so che altro dirti, mi spiace e ti sono vicino.

A Zingaretti ne hanno fatti due di tamponi, ufficialmente. Secondo me gliene hanno fatti due al giorno, se non più. Mi spiace la lurida polemica, ma è inevitabile tirarla in ballo quando si parla di queste cose.
 

diavoloINme

Senior Member
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
46,124
Reaction score
11,815
Buongiorno ragazzi, vi scrivo per farvi capire in che situazione disperata ci si trova in questo momento nelle case di riposo in Lombardia.
Sono rientrato settimana scorsa dopo una settimana di ferie e ho trovato un situazione surreale: un intero reparto chiuso in quarantena, 3 ospiti deceduti con febbre, personale ridotto all'osso, ci sono almeno 10-15 persone a casa con la febbre. Uno dei colleghi ha chiamato il 118 per problemi respiratori e non è stato nemmeno tamponato. Nessuno dei colleghi malati è stato tamponato. È stato risposto a tutti picche.
Abbiamo ricevuto espressamente indicazioni che per gli ospiti sospetti covid-19 non verrà nemmeno l'ambulanza, moriranno qui in casa di riposo.
Nel fine settimana è stato portato via un ospite per un problema intestinale. Fortunatamente il medico che l ha visitato ha avuto sospetti perché era febbricitante e finalmente è stato tamponato. Di ieri la risposta che tutti conoscevamo ma dalla quale ci si stava disperatamente nascondendo: positivo.
Il collega che faceva fatica a respirare dopo giorni è stato finalmente ricoverato. È attaccato all'ossigeno ed è stato tamponato FINALMENTE. Positivo.
Ora attendiamo notizie dall'ASL, il medico ha richiesto tampone per tutti gli operatori in servizio ma non è nemmeno sicuro che ce li facciano.
Questo per farvi capire che le case di riposo sono state abbandonate al loro destino, io sto lavorando con le FFP2 che mi porto da casa..qui abbiamo solo quelle chirurgiche e una va riutilizzata per giorni.
Vi chiedo se vi sembra normale che degli operatori sanitari debbano lavorare in queste condizioni? Possibile che debbano essere rifiutati i tamponi al personale sanitario? Alcuni colleghi iniziano ad agitarsi e hanno ragione: alla sera si va a casa dai propri compagni, figli e dai familiari. BISOGNA SAPERE COME COMPORTARSI.
Scusate lo sfogo, spero facciano presto tampone a tappeto.

Fai bene a riportare la tua esperienza personale.
E' un dramma e sta succedendo un pò ovunque.
Credo che per le case di cura non si abbia minimamente un piano e siano state letteralmente abbandonate.
Fa rabbia, a me girano le palle che non ti dico.
 

diavoloINme

Senior Member
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
46,124
Reaction score
11,815
Tutta la mia solidarietà, amico. Non so che altro dirti, mi spiace e ti sono vicino.

A Zingaretti ne hanno fatti due di tamponi, ufficialmente. Secondo me gliene hanno fatti due al giorno, se non più. Mi spiace la lurida polemica, ma è inevitabile tirarla in ballo quando si parla di queste cose.

E' democrazia, non polemica.
Ti appoggio.
Mi condannino pure assieme a te.
 

diavoloINme

Senior Member
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
46,124
Reaction score
11,815
Buongiorno ragazzi, vi scrivo per farvi capire in che situazione disperata ci si trova in questo momento nelle case di riposo in Lombardia.
Sono rientrato settimana scorsa dopo una settimana di ferie e ho trovato un situazione surreale: un intero reparto chiuso in quarantena, 3 ospiti deceduti con febbre, personale ridotto all'osso, ci sono almeno 10-15 persone a casa con la febbre. Uno dei colleghi ha chiamato il 118 per problemi respiratori e non è stato nemmeno tamponato. Nessuno dei colleghi malati è stato tamponato. È stato risposto a tutti picche.
Abbiamo ricevuto espressamente indicazioni che per gli ospiti sospetti covid-19 non verrà nemmeno l'ambulanza, moriranno qui in casa di riposo.
Nel fine settimana è stato portato via un ospite per un problema intestinale. Fortunatamente il medico che l ha visitato ha avuto sospetti perché era febbricitante e finalmente è stato tamponato. Di ieri la risposta che tutti conoscevamo ma dalla quale ci si stava disperatamente nascondendo: positivo.
Il collega che faceva fatica a respirare dopo giorni è stato finalmente ricoverato. È attaccato all'ossigeno ed è stato tamponato FINALMENTE. Positivo.
Ora attendiamo notizie dall'ASL, il medico ha richiesto tampone per tutti gli operatori in servizio ma non è nemmeno sicuro che ce li facciano.
Questo per farvi capire che le case di riposo sono state abbandonate al loro destino, io sto lavorando con le FFP2 che mi porto da casa..qui abbiamo solo quelle chirurgiche e una va riutilizzata per giorni.
Vi chiedo se vi sembra normale che degli operatori sanitari debbano lavorare in queste condizioni? Possibile che debbano essere rifiutati i tamponi al personale sanitario? Alcuni colleghi iniziano ad agitarsi e hanno ragione: alla sera si va a casa dai propri compagni, figli e dai familiari. BISOGNA SAPERE COME COMPORTARSI.
Scusate lo sfogo, spero facciano presto tampone a tappeto.

Se la situazione che affronti quotidianamente è questa ti raccomando di sanificare la mascherina, visto che escludo tu possa avere una mascherina al giorno!!!
Roba da ricchi , anzi privilegiati.
 

Black

Bannato
Registrato
8 Aprile 2015
Messaggi
9,408
Reaction score
58
Tutta la mia solidarietà, amico. Non so che altro dirti, mi spiace e ti sono vicino.

A Zingaretti ne hanno fatti due di tamponi, ufficialmente. Secondo me gliene hanno fatti due al giorno, se non più. Mi spiace la lurida polemica, ma è inevitabile tirarla in ballo quando si parla di queste cose.

hai riassunto tutto in queste 2 frasi.

solidarietà a Victorss in questo terribile momento
 

Victorss

Senior Member
Registrato
28 Marzo 2015
Messaggi
5,514
Reaction score
299
Se la situazione che affronti quotidianamente è questa ti raccomando di sanificare la mascherina, visto che escludo tu possa avere una mascherina al giorno!!!
Roba da ricchi , anzi privilegiati.

Fortunatamente ne ho un po', alla sera le lascio fuori da casa e al mattino le sanifico scaldandola sopra i 70 gradi. Grazie a tutti per la solidarietà, non avere i tamponi nemmeno per il personale sanitario la ritengo una colpa imperdonabile. Uno non può rischiare la pelle perché lo tamponano dopo una settimana che respira male.
 

Milanforever26

Senior Member
Registrato
6 Giugno 2014
Messaggi
39,446
Reaction score
3,098
Buongiorno ragazzi, vi scrivo per farvi capire in che situazione disperata ci si trova in questo momento nelle case di riposo in Lombardia.
Sono rientrato settimana scorsa dopo una settimana di ferie e ho trovato un situazione surreale: un intero reparto chiuso in quarantena, 3 ospiti deceduti con febbre, personale ridotto all'osso, ci sono almeno 10-15 persone a casa con la febbre. Uno dei colleghi ha chiamato il 118 per problemi respiratori e non è stato nemmeno tamponato. Nessuno dei colleghi malati è stato tamponato. È stato risposto a tutti picche.
Abbiamo ricevuto espressamente indicazioni che per gli ospiti sospetti covid-19 non verrà nemmeno l'ambulanza, moriranno qui in casa di riposo.
Nel fine settimana è stato portato via un ospite per un problema intestinale. Fortunatamente il medico che l ha visitato ha avuto sospetti perché era febbricitante e finalmente è stato tamponato. Di ieri la risposta che tutti conoscevamo ma dalla quale ci si stava disperatamente nascondendo: positivo.
Il collega che faceva fatica a respirare dopo giorni è stato finalmente ricoverato. È attaccato all'ossigeno ed è stato tamponato FINALMENTE. Positivo.
Ora attendiamo notizie dall'ASL, il medico ha richiesto tampone per tutti gli operatori in servizio ma non è nemmeno sicuro che ce li facciano.
Questo per farvi capire che le case di riposo sono state abbandonate al loro destino, io sto lavorando con le FFP2 che mi porto da casa..qui abbiamo solo quelle chirurgiche e una va riutilizzata per giorni.
Vi chiedo se vi sembra normale che degli operatori sanitari debbano lavorare in queste condizioni? Possibile che debbano essere rifiutati i tamponi al personale sanitario? Alcuni colleghi iniziano ad agitarsi e hanno ragione: alla sera si va a casa dai propri compagni, figli e dai familiari. BISOGNA SAPERE COME COMPORTARSI.
Scusate lo sfogo, spero facciano presto tampone a tappeto.

Tutta la mia solidarietà, un consiglio, se mi permetti: chiunque viva nella tua situazione e HA LA POSSIBILITA' di non tornare a casa dai propri cari è meglio se lo evita..meglio stare 2 mesi senza vedersi anche piuttosto che rischiare di infettarsi a vicenda co sta porcheria di virus

Concordo con te che sia uno scandalo che chi vive gli ambienti sanitari non sia monitorato, e anche che i vecchi nelle case di riposo siano lasciati morire come se nulla fosse..ma del resto loro sono gli ultimi dimenticati da tutti..
 

sbrodola

New member
Registrato
31 Agosto 2012
Messaggi
231
Reaction score
4
L'ho scritto più volte, il primo problema (soprattutto Lombardo) sono le case di riposo e gli ospedali.
Anche la Spagna credo abbia lo stesso problema.
Ultimo dato italiano che ho letto era di 6000+ operatori sanitari positivi, ma è dato di parecchi giorni fa.
 
Alto
head>