San Donato: chiesta sospensione accordo per stadio Milan.

Mika

Senior Member
Registrato
29 Aprile 2017
Messaggi
14,248
Reaction score
6,672
Mettiamo che l'indagine sia effettivamente mossa da Salah e i suoi amici zecche. Cosa possibile eh, nel paese delle banane.

Ma allora dopo tanta diffamazione è una richiesta troppo grande chiedere alla società un minimo di REAZIONE, e di SFANCULARE, in modo netto e definitivo, Pippo Franco e i suoi lacché?
Una dichiarazione di Berluscaroni che non tenga i piedi in due scarpe?
Una minaccia di Elliott, partecipante attiva nel capitale sociale di Webuild, di togliere i suoi investimenti alla suddetta impresa?

Chiedo troppo?
Elliot dovrebbe minacciare di togliere tutti gli investimenti che ha in Italia e oltre i suoi anche quello dei suoi partner commerciali. Vediamo poi come reagirebbero se all'improvviso varie società perdessero varie miliardate di Euro un po' in tutti i settori.

E mi raccomando, ricordiamoci di tutto questo questa estate quando qualcuno ancora vuole tifare per la nazionale italiana di calcio...
 

Antokkmilan

Well-known member
Registrato
4 Dicembre 2021
Messaggi
5,528
Reaction score
2,600
Senza offesa, ma vedo troppe manie di persecuzione. Il Mondo non ruota intorno al calcio, men che meno intorno al Milan.
Il problema dello stadio NON è lo stadio, è tutto il resto che vogliono costruire insieme allo stadio. Per capirci, a San Donato per lo stadio stimano una spesa di 450 milioni su un totale di 950 milioni circa: meno della metà della spesa per lo stadio.
Avessero voluto fare solo lo stadio, l’avrebbero fatto già da tempo.
Per carità, è legittimo che un privato voglia fare l’investimento che ritiene migliore per sé. Ma se ci limitiamo al bene del Milan, dal mio punto di vista i primi a consideralo secondario sono proprio quelli che preferiscono non avere lo stadio rispetto ad averlo ma senza tutto il resto.
Ma non sto dicendo questo da tifoso, io non penso ci sia un complotto per una questione di tifo ci mancherebbe, ma parlo di complotto per una questione di interessi. La politica italiana non è come la politica americana per fare un esempio, qui ti permettono di costruire solo se qualcuno ne può “guadagnare” se no nisba. Non parlo di Milan di calcio di stadio ecc parlo in generale. Chi ci guadagna con lo stadio? il Milan e basta.
 

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
41,995
Reaction score
23,261
Comunque ora penso che anche i più ciechi si siano resi conto della reale motivazione dietro all'indagine in corso.
Altro che Bee, Lee, RedBird, Elliott ecc...

La faziosità è palese, ma i porci sguazzano nel fango. E nella nostra società dal dopo berlusca di fango ce n'è troppo.
Il problema di tutti i nostri guai per me resta sempre a monte, poi chiaro che oppositori e pagliacci di ogni genere trovino terreno facile a metterci i bastoni tra le ruote, con queste situazioni sempre poco limpide.
 

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
41,995
Reaction score
23,261
Elliot dovrebbe minacciare di togliere tutti gli investimenti che ha in Italia e oltre i suoi anche quello dei suoi partner commerciali. Vediamo poi come reagirebbero se all'improvviso varie società perdessero varie miliardate di Euro un po' in tutti i settori.

E mi raccomando, ricordiamoci di tutto questo questa estate quando qualcuno ancora vuole tifare per la nazionale italiana di calcio...

Che è lo stesso per le situazioni arbitrali.

Questi sono mafiosi sanguisughe che hanno distrutto nazioni ma mettono sempre la coda tra le gambe, diventando buonisti e agnellini, quando si tratta di difendere il Milan.
 

gabri65

BFMI-class member
Registrato
26 Giugno 2018
Messaggi
21,701
Reaction score
17,047
I consiglieri comunali di San Donato Milanese, Gianfranco Ginelli e Gina Falbo, hanno presentato una mozione urgente al sindaco Francesco Squeri e al presidente del Consiglio Comunale Roberto Gambetti in merito all'iter di trasformazione urbanistica dell'area San Francesco per la costruzione dello stadio dell'AC Milan. La mozione è stata motivata dalle recenti perquisizioni della Guardia di Finanza nella sede dell'AC Milan e da un'indagine della Procura di Milano riguardante un presunto ostacolo all'autorità di vigilanza da parte della società calcistica. Si ipotizza che l'AC Milan sia ancora sotto il controllo del fondo statunitense Elliott, nonostante le dichiarazioni del fondo RedBird di essere il proprietario. Poiché l'AC Milan è dichiarato socio di maggioranza della società SportLifeCity Srl, coinvolta nel progetto urbanistico, i consiglieri di minoranza chiedono che l'Amministrazione comunale sospenda l'iter di avvio dell'Accordo di Programma fino a quando non ci sarà chiarezza sulla struttura societaria dell'AC Milan. Secondo gli scriventi questa richiesta è motivata dall'interesse pubblico e dalla necessità di trasparenza nel processo decisionale.

Ginelli:"Una maggior prudenza sarebbe un atto di buon senso vista la situazione che si è aperta sulla proprietà del Milan e l'indagine che la procura di Milano ha avviato. Invece, incredibilmente si continuano a leggere dichiarazioni rassicuranti di esponenti dell'Amministrazione verso l'attuale dirigenza del Milan a questo punto formalmente indagata. E come se non bastasse questo è ormai palese anche il raddoppio delle superfici con consumo di aree verdi del parco agricolo. È caduto anche l'ultimo tabù chissà cosa ci dirà adesso l'assessore Mistretta che ha sempre detto che non si sarebbe andati oltre il perimetro definito dal PII del San Francesco. E chissà se ci sarà un rigurgito di buon senso da parte dei giovani di Sando Lab di fronte a questo ulteriore sfregio al consumo di suolo verde e agricolo. Noi portiamo in consiglio questa mozione per dare un'altra opportunità a questa amministrazione di fermare la folle corsa verso la costruzione di uno stadio di cui San Donato non ha bisogno".

Ginelli, PD.

Schifosi voi e chi vi vota, cancri inestirpabili.
 

Lorenzo 89

Senior Member
Registrato
1 Settembre 2012
Messaggi
17,965
Reaction score
6,183
La faziosità è palese, ma i porci sguazzano nel fango. E nella nostra società dal dopo berlusca di fango ce n'è troppo.
Il problema di tutti i nostri guai per me resta sempre a monte, poi chiaro che oppositori e pagliacci di ogni genere trovino terreno facile a metterci i bastoni tra le ruote, con queste situazioni sempre poco limpide.
Per me anche se avessimo la dirigenza più trasparente e limpida del mondo troverebbero ugualmente il pretesto per rompere le palle per ostacolare la costruzione dello stadio e per un ingresso in proprietà di investitori che possano in qualche modo agevolarci, scombussolando un po' lo status quo delle cose in Italia.
 
Registrato
23 Giugno 2018
Messaggi
10,714
Reaction score
6,903
Ma non sto dicendo questo da tifoso, io non penso ci sia un complotto per una questione di tifo ci mancherebbe, ma parlo di complotto per una questione di interessi. La politica italiana non è come la politica americana per fare un esempio, qui ti permettono di costruire solo se qualcuno ne può “guadagnare” se no nisba. Non parlo di Milan di calcio di stadio ecc parlo in generale. Chi ci guadagna con lo stadio? il Milan e basta.
Hai scritto che è fatto tutto “per impedire al Milan di crescere, per impedire crearsi il suo futuro stadio ma sopratutto per impedire che il Milan diventi più forte con gli arabi”. Gli Agnelli, per i quali il calcio è ormai un business secondario, Zhang, la politica eccetera hanno ben altre cose a cui pensare che preoccuparsi perché FORSE il Milan potrebbe essere ceduto a degli arabi, che FORSE potrebbero spendere e FORSE potrebbero costruire uno stadio che fra non prima di 20-30 anni FORSE POTREBBE dare un vantaggio economico al Milan rispetto alle rivali. Capisci che è abbastanza paranoico come discorso.
L’unica ipotesi “complottista” che può avere un vago fondamento può essere quella per cui si voglia in qualche maniera colpire Elliott per questioni extra-calcistiche, nello specifico in relazione a sue partecipazioni in aziende, queste sì, di grande rilevanza strategica.
Ma si tratta, appunto, di un’ipotesi “complottista” fino a prova contraria. Stiamo pur sempre parlando di una vicenda che noi tifosi ignoranti abbiamo sempre trovato inusuale, così come l’hanno trovata inusuale diversi giornalisti che hanno dedicato reportage e approfondimenti sulla vicenda. Che la magistratura voglia vederci più chiaro a me non sembra così strano.
Alla fine se, come probabile, la cosa finirà in una bolla di sapone a livello di giustizia ordinaria, sarà un bene per noi. Se a questo si aggiungerà anche una non sanzione a livello sportivo, potremo finalmente archiviare e mettere a tacere tutte le voci e le illazioni che sentiamo ormai da anni.
 

Antokkmilan

Well-known member
Registrato
4 Dicembre 2021
Messaggi
5,528
Reaction score
2,600
Hai scritto che è fatto tutto “per impedire al Milan di crescere, per impedire crearsi il suo futuro stadio ma sopratutto per impedire che il Milan diventi più forte con gli arabi”. Gli Agnelli, per i quali il calcio è ormai un business secondario, Zhang, la politica eccetera hanno ben altre cose a cui pensare che preoccuparsi perché FORSE il Milan potrebbe essere ceduto a degli arabi, che FORSE potrebbero spendere e FORSE potrebbero costruire uno stadio che fra non prima di 20-30 anni FORSE POTREBBE dare un vantaggio economico al Milan rispetto alle rivali. Capisci che è abbastanza paranoico come discorso.
L’unica ipotesi “complottista” che può avere un vago fondamento può essere quella per cui si voglia in qualche maniera colpire Elliott per questioni extra-calcistiche, nello specifico in relazione a sue partecipazioni in aziende, queste sì, di grande rilevanza strategica.
Ma si tratta, appunto, di un’ipotesi “complottista” fino a prova contraria. Stiamo pur sempre parlando di una vicenda che noi tifosi ignoranti abbiamo sempre trovato inusuale, così come l’hanno trovata inusuale diversi giornalisti che hanno dedicato reportage e approfondimenti sulla vicenda. Che la magistratura voglia vederci più chiaro a me non sembra così strano.
Alla fine se, come probabile, la cosa finirà in una bolla di sapone a livello di giustizia ordinaria, sarà un bene per noi. Se a questo si aggiungerà anche una non sanzione a livello sportivo, potremo finalmente archiviate e mettere a tacere tutte le voci e le illazioni che sentiamo ormai da anni.
Se il Milan cresce e un interesse per qualcuno, ma per qualcun altro no. Per me è tutta una questione di interessi, a Milano lo stadio non lo vuole nessuno è questo è un fatto.
 

gabri65

BFMI-class member
Registrato
26 Giugno 2018
Messaggi
21,701
Reaction score
17,047
Se il Milan cresce e un interesse per qualcuno, ma per qualcun altro no. Per me è tutta una questione di interessi, a Milano lo stadio non lo vuole nessuno è questo è un fatto.

Ne segue che in tutto il resto del mondo, dove si costruiscono gli stadi, le persone sono d'accordo, forse perché autolesioniste/stupide.

Solo a Milano abbiamo i cittadini che non lo vogliono, loro sì che hanno capito tutto.

D'altra parte eleggono bestie sordide come Salah, comprensibile.
 
Registrato
23 Giugno 2018
Messaggi
10,714
Reaction score
6,903
Se il Milan cresce e un interesse per qualcuno, ma per qualcun altro no. Per me è tutta una questione di interessi, a Milano lo stadio non lo vuole nessuno è questo è un fatto.
Tu sei certo che ci fosse davvero la volontà di costruirlo? Solo lo stadio, intendo. L’unico progetto con il solo stadio è stato quello di Babara Berlusconi, che già solo dal rendering si capiva come sarebbe finito. Poi del solo stadio non si è mai parlato. Tutte le aree individuate avevano grossi problemi logicistici, urbanistici, con vincoli paesaggistici eccetera. Anche l’area di San Donato è un bel casino: in mezzo a due autostrade, comune piccolo, problemi infrastrutturali, necessità di coinvolgere ottocento comuni e trecentoquaranta enti e via dicendo. Non dico che lo facciano per passare il tempo e non penso sia tutta fuffa, però boh. Mi lascia sempre tutto molto perplesso.
 
Alto
head>