Ravezzani:"Scudetto tra Milan e Napoli".

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
164,920
Reaction score
12,114
Fabio Ravezzani a Radio Napoli Centrale:" L’Inter ha un seguito per cui è evidente che la partita col Barcellona aveva più fascino rispetto a quella dell’Ajax col Napoli, anche per Canale 5. Ormai siete qualificati, troppo forti. Lotta scudetto? Una settimana fa ho detto che il Napoli non può vincere la Champions League, ma lo scudetto e sono stato massacrando di insulti. Io sono convinto dello scudetto per il Napoli, lo spero e sarebbe bellissimo, mi piace l’alternanza, riaprirebbe gli entusiasmi. Milan-Napoli? Il Milan ha giocato meglio del Napoli, ma come spesso accade, c’è stata una delle due squadre che ha colpito al momento giusto, non è detto che deve vincere sempre quella che gioca meglio. Anche l’Inter ieri è stata asfaltata dal Barcellona, ma ha vinto. Per la lotta scudetto non vedo l’Atalanta, anche se ha il vantaggio di essere fuori dalle competizioni europee. L’Inter si è attardata troppo, è vero che manca Lukaku, ma non vuol dire niente. La Juventus non trova una propria identità. Napoli favorita, la Roma non mi convince, direi che se la gioca col Milan. Higuain? L’inizio della fine della Juventus. Il Napoli gli ha dato una bomba ad orologeria, un’operazione dannosa e alla lunga l’hanno pagata, sono stati i prodomi dell’altra operazione scellerata con CR7 disastrando i conti. Inter-Barcellona? Ho pensato fosse la partita ideale per l’Inter che si è difesa con attenzione, ha approfittato degli spazi ed ha vinto. La partita decisiva per la squadra e l’allenatore sarà, invece, quella contro Sassuolo. Punti deboli del Milan? Il centravanti. Giroud ha 36 anni e quando l’Inter andava a mille, mi permettevo di dire che Dzeko non ce l’avrebbe fatta a finire il campionato ed è andata così. Origi è un grosso mistero clinico. L’altro punto debole è De Ketelaere che non si capisce bene. Hanno speso la qualunque su questo giocatore e se non cresce, il 9 e il 10 della squadra sono i punti deboli. Punti deboli del Napoli? Non sono in grado di trovarli. A me è parsa una squadra di straordinaria capacità, con un centrocampo favoloso, un attacco fantastico".
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
164,920
Reaction score
12,114
Fabio Ravezzani a Radio Napoli Centrale:" L’Inter ha un seguito per cui è evidente che la partita col Barcellona aveva più fascino rispetto a quella dell’Ajax col Napoli, anche per Canale 5. Ormai siete qualificati, troppo forti. Lotta scudetto? Una settimana fa ho detto che il Napoli non può vincere la Champions League, ma lo scudetto e sono stato massacrando di insulti. Io sono convinto dello scudetto per il Napoli, lo spero e sarebbe bellissimo, mi piace l’alternanza, riaprirebbe gli entusiasmi. Milan-Napoli? Il Milan ha giocato meglio del Napoli, ma come spesso accade, c’è stata una delle due squadre che ha colpito al momento giusto, non è detto che deve vincere sempre quella che gioca meglio. Anche l’Inter ieri è stata asfaltata dal Barcellona, ma ha vinto. Per la lotta scudetto non vedo l’Atalanta, anche se ha il vantaggio di essere fuori dalle competizioni europee. L’Inter si è attardata troppo, è vero che manca Lukaku, ma non vuol dire niente. La Juventus non trova una propria identità. Napoli favorita, la Roma non mi convince, direi che se la gioca col Milan. Higuain? L’inizio della fine della Juventus. Il Napoli gli ha dato una bomba ad orologeria, un’operazione dannosa e alla lunga l’hanno pagata, sono stati i prodomi dell’altra operazione scellerata con CR7 disastrando i conti. Inter-Barcellona? Ho pensato fosse la partita ideale per l’Inter che si è difesa con attenzione, ha approfittato degli spazi ed ha vinto. La partita decisiva per la squadra e l’allenatore sarà, invece, quella contro Sassuolo. Punti deboli del Milan? Il centravanti. Giroud ha 36 anni e quando l’Inter andava a mille, mi permettevo di dire che Dzeko non ce l’avrebbe fatta a finire il campionato ed è andata così. Origi è un grosso mistero clinico. L’altro punto debole è De Ketelaere che non si capisce bene. Hanno speso la qualunque su questo giocatore e se non cresce, il 9 e il 10 della squadra sono i punti deboli. Punti deboli del Napoli? Non sono in grado di trovarli. A me è parsa una squadra di straordinaria capacità, con un centrocampo favoloso, un attacco fantastico".
.
 

Similar threads

Alto
head>