Pioli: rinnovo biennale da 3,5-4 mln a stagione coi premi.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
151,701
Reaction score
6,950
Anche il CorSera in edicola oggi, 11 novembre, conferma le news precedenti: Pioli firmerà col Milan un nuovo contratto fino al 2024 da 3,5 - 4 mln a stagione compresi i premi. Stipendio notevolmente aumentato rispetti ai 2,5 mln attuali. Ma la proprietà ritene più che corretto questo aumento. Il tecnico si è rivelato all'altezza di un incarico non semplice, riportato il club rossonero in Champions.

La GDS conferma: PIoli raddoppia. Passerà dagli attuali 2 a 4 mln di euro per altri due anni. Si attende il rientro di Gazidis dagli Usa per finalizzare il tutto. Chi frequenta Casa Milan assicura che entro Natale il rinnovo sarà cosa fatta.

Tuttosport: Pioli rinnoverà per due anni (di discute anche un'opzione per il terzo anno) a 3,5 mln di euro più bonus a stagione.
 
Ultima modifica:

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
151,701
Reaction score
6,950
Anche il CorSera in edicola oggi, 11 novembre, conferma le news precedenti: Pioli firmerà col Milan un nuovo contratto fino al 2024 da 3,5 - 4 mln a stagione compresi i premi. Stipendio notevolmente aumentato rispetti ai 2,5 mln attuali. Ma la proprietà ritene più che corretto questo aumento. Il tecnico si è rivelato all'altezza di un incarico non semplice, riportato il club rossonero in Champions.
.
 
Registrato
9 Maggio 2017
Messaggi
10,175
Reaction score
576
Anche il CorSera in edicola oggi, 11 novembre, conferma le news precedenti: Pioli firmerà col Milan un nuovo contratto fino al 2024 da 3,5 - 4 mln a stagione compresi i premi. Stipendio notevolmente aumentato rispetti ai 2,5 mln attuali. Ma la proprietà ritene più che corretto questo aumento. Il tecnico si è rivelato all'altezza di un incarico non semplice, riportato il club rossonero in Champions.
Guarda se penso ai 19 mln guadagnati da Conte mi rassereno
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
151,701
Reaction score
6,950
La GDS conferma: PIoli raddoppia. Passerà dagli attuali 2 a 4 mln di euro per altri due anni. Si attende il rientro di Gazidis dagli Usa per finalizzare il tutto. Chi frequenta Casa Milan assicura che entro Natale il rinnovo sarà cosa fatta.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
151,701
Reaction score
6,950
Tuttosport: Pioli rinnoverà per due anni (di discute anche un'opzione per il terzo anno) a 3,5 mln di euro più bonus a stagione.
 

Lineker10

Senior Member
Registrato
20 Giugno 2017
Messaggi
20,222
Reaction score
3,404
Anche il CorSera in edicola oggi, 11 novembre, conferma le news precedenti: Pioli firmerà col Milan un nuovo contratto fino al 2024 da 3,5 - 4 mln a stagione compresi i premi. Stipendio notevolmente aumentato rispetti ai 2,5 mln attuali. Ma la proprietà ritene più che corretto questo aumento. Il tecnico si è rivelato all'altezza di un incarico non semplice, riportato il club rossonero in Champions.

La GDS conferma: PIoli raddoppia. Passerà dagli attuali 2 a 4 mln di euro per altri due anni. Si attende il rientro di Gazidis dagli Usa per finalizzare il tutto. Chi frequenta Casa Milan assicura che entro Natale il rinnovo sarà cosa fatta.

Tuttosport: Pioli rinnoverà per due anni (di discute anche un'opzione per il terzo anno) a 3,5 mln di euro più bonus a stagione.
Bene. Stra meritato e credo possa aprire un bel ciclo al Milan.

Questo è il motivo per cui dico che la maggior parte del gruppo deve avere uno stipendio in media intorno a queste cifre, ai 4 milioni. Almeno il grosso del gruppo importante.

Poi ovviamente sono previste eccezioni, ma devono essere eccezioni ed avere delle ragioni evidenti per tutti.

Il Milan non è l'Inda o i gobbi. Da noi da sempre vige un'unione di intenti anche sul piano economico. I Grandi Milan del passato sono stati costruiti su gruppi di giocatori che non avevano comportamenti egoistici neanche sul piano finanziario (il culmine giocatori come Inzaghi o Gattuso o Ambrosini e altri di quel gruppo che notoriamente firmavano in bianco).

Anzi nel momento in cui ce li siamo permessi (non voluti da noi ma dovuti all'ingresso di proprietà disposte ad offrire cifre n volte superiori alle nostre), è iniziato il nostro declino sportivo prima che economico.

Sono consapevole che ragionare in questo modo possa portare a perdere dei giocatori amati, ma nel lungo termine porta a consolidare un gruppo vincente, dove il bene della squadra supera quello individuale. Forse qualche tifoso un po' piu vecchio come me capisce cosa intendo.
 
Ultima modifica:
Registrato
8 Ottobre 2018
Messaggi
31,060
Reaction score
4,315
Bene. Stra meritato e credo possa aprire un bel ciclo al Milan.

Questo è il motivo per cui dico che la maggior parte del gruppo deve avere uno stipendio in media intorno a queste cifre, ai 4 milioni. Almeno il grosso del gruppo importante.

Poi ovviamente sono previste eccezioni, ma devono essere eccezioni ed avere delle ragioni evidenti per tutti.

Il Milan non è l'Inda o i gobbi. Da noi da sempre vige un'unione di intenti anche sul piano economico. I Grandi Milan del passato sono stati costruiti su gruppi di giocatori che non avevano comportamenti egoistici neanche sul piano finanziario (il culmine giocatori come Inzaghi o Gattuso o Ambrosini e altri di quel gruppo che notoriamente firmavano in bianco).

Anzi nel momento in cui ce li siamo permessi (non voluti da noi ma dovuti all'ingresso di proprietà disposte ad offrire cifre n volte superiori alle nostre), è iniziato il nostro declino sportivo prima che economico.

Sono consapevole che ragionare in questo modo possa portare a perdere dei giocatori amati, ma nel lungo termine porta a consolidare un gruppo vincente, dove il bene della squadra supera quello individuale. Forse qualche tifoso un po' piu vecchio come me capisce cosa intendo.
per fare giustamente come dici tu abbiamo bisogno di molti più giocatori italiani.
gli stranieri non sono mai o quasi mai legati alla terra e quindi difficilmente si legano al progetto.

puoi iniziare coi vari calabria, gabbia, tonali, kjaer che è un'eccezione per età e storia, maldini e colombo sperando che siano all'altezza.
i rimanenti tomori, theo, benna, kessie, saele, diaz, rebic, leao difficilmente troverai qualcuno che firma senza mettere in paragone altre 5 offerte.

questi sono i pro e i contro di andar a prendere solo stranieri.

e poi con ancelotti eravamo il top assoluto sportivo al mondo. nessuno poteva offrire più garanzia di vittoria e in pochissimi più denaro. adesso non siamo a nessuno di quei livelli.

con pioli avrei aspettato fine stagione però.
 

Lineker10

Senior Member
Registrato
20 Giugno 2017
Messaggi
20,222
Reaction score
3,404
per fare giustamente come dici tu abbiamo bisogno di molti più giocatori italiani.
gli stranieri non sono mai o quasi mai legati alla terra e quindi difficilmente si legano al progetto.

puoi iniziare coi vari calabria, gabbia, tonali, kjaer che è un'eccezione per età e storia, maldini e colombo sperando che siano all'altezza.
i rimanenti tomori, theo, benna, kessie, saele, diaz, rebic, leao difficilmente troverai qualcuno che firma senza mettere in paragone altre 5 offerte.

questi sono i pro e i contro di andar a prendere solo stranieri.

e poi con ancelotti eravamo il top assoluto sportivo al mondo. nessuno poteva offrire più garanzia di vittoria e in pochissimi più denaro. adesso non siamo a nessuno di quei livelli.

con pioli avrei aspettato fine stagione però.
Si è verissimo quello che dici. Nei grandi numeri è cosi. Poi pero ci sono eccezioni, in un verso e nell'altro.
L'idea è di avere un gruppo legato che accetta una regola per il bene comune per un po' di anni.
E' abbastanza difficile che giocatori stranieri si leghino a noi per 10 anni, ma per 5-7 lo possono fare accettando uno stipendio comunque importante, perchè 4 milioni non sono pochi.

Poi ci saranno altri come quelli che citi tu (Calabria, Gabbia, Tonali piu altri che verranno fuori via via) che probabilmente possono diventare bandiere vere e proprie.

Pero il punto di partenza è la filosofia di gestione, che deve essere limpida e un po' rigida. Quelli a cui non sta bene, che legittimamente vogliono guadagnare molto di piu, bisogna cederli, come dicevo ieri.

E naturalmente anche i giocatori che vai a prendere devono accettare la stessa situazione.

Con Ancelotti eravamo il top a livello sportivo, economico assolutamente no. Toni che ando al Bayern guadagnava piu del doppio di Inzaghi da noi. Per me, è proprio una questione di senso di appartenenza, che è una cosa difficile da costruire ma se ci riesci vinci e tanto. Anzi, non sono mai esistiti nella storia del calcio cicli vincenti creati spendendo valanghe di milioni per comprare giocatori stranieri e basta. Squadre che hanno vinto qualcosa si, ma cicli vincenti no oppure pochissimi. Praticamente tutti o quasi, comunque quelli piu importanti che hanno scritto la storia, e non sarà un caso, si basano su uno zoccolo duro che condivide prima di tutto uno stile e delle regole precise, pure rinunciando ai soldi.

Il rinnovo di Pioli è giusto secondo me, fatto proprio ora. Fa capire a tutti i giocatori e all'ambiente che siamo all'inizio di un percorso lungo da fare insieme, che c'è un progetto ben preciso che non verrà buttato all'aria facilmente. Oltre ad essere sacrosanto e meritato.
 

iceman.

Senior Member
Registrato
28 Agosto 2012
Messaggi
18,728
Reaction score
1,147
Si è verissimo quello che dici. Nei grandi numeri è cosi. Poi pero ci sono eccezioni, in un verso e nell'altro.
L'idea è di avere un gruppo legato che accetta una regola per il bene comune per un po' di anni.
E' abbastanza difficile che giocatori stranieri si leghino a noi per 10 anni, ma per 5-7 lo possono fare accettando uno stipendio comunque importante, perchè 4 milioni non sono pochi.

Poi ci saranno altri come quelli che citi tu (Calabria, Gabbia, Tonali piu altri che verranno fuori via via) che probabilmente possono diventare bandiere vere e proprie.

Pero il punto di partenza è la filosofia di gestione, che deve essere limpida e un po' rigida. Quelli a cui non sta bene, che legittimamente vogliono guadagnare molto di piu, bisogna cederli, come dicevo ieri.

E naturalmente anche i giocatori che vai a prendere devono accettare la stessa situazione.

Con Ancelotti eravamo il top a livello sportivo, economico assolutamente no. Toni che ando al Bayern guadagnava piu del doppio di Inzaghi da noi. Per me, è proprio una questione di senso di appartenenza, che è una cosa difficile da costruire ma se ci riesci vinci e tanto. Anzi, non sono mai esistiti nella storia del calcio cicli vincenti creati spendendo valanghe di milioni per comprare giocatori stranieri e basta. Squadre che hanno vinto qualcosa si, ma cicli vincenti no oppure pochissimi. Praticamente tutti o quasi, comunque quelli piu importanti che hanno scritto la storia, e non sarà un caso, si basano su uno zoccolo duro che condivide prima di tutto uno stile e delle regole precise, pure rinunciando ai soldi.

Il rinnovo di Pioli è giusto secondo me, fatto proprio ora. Fa capire a tutti i giocatori e all'ambiente che siamo all'inizio di un percorso lungo da fare insieme, che c'è un progetto ben preciso che non verrà buttato all'aria facilmente. Oltre ad essere sacrosanto e meritato.
Anche Henry preferì andare al Barcellona piuttosto che venire da noi nell'estate del 2006.
Credo che Gilardino fu l'ultimissimo colpo di un Milan gestito alla perfezione sino a quel momento, già nel 2004-2005 furono acquistati Crespo e Stam, due giocatori che incrementarono il valore di una rosa formidabile e fresca campione d'Italia; seguo il Milan da quando c'era Zaccheroni ma il Milan 2004-2005 per me è stato il massimo sotto ogni punto di vista.
 
Registrato
8 Ottobre 2018
Messaggi
31,060
Reaction score
4,315
Si è verissimo quello che dici. Nei grandi numeri è cosi. Poi pero ci sono eccezioni, in un verso e nell'altro.
L'idea è di avere un gruppo legato che accetta una regola per il bene comune per un po' di anni.
E' abbastanza difficile che giocatori stranieri si leghino a noi per 10 anni, ma per 5-7 lo possono fare accettando uno stipendio comunque importante, perchè 4 milioni non sono pochi.

Poi ci saranno altri come quelli che citi tu (Calabria, Gabbia, Tonali piu altri che verranno fuori via via) che probabilmente possono diventare bandiere vere e proprie.

Pero il punto di partenza è la filosofia di gestione, che deve essere limpida e un po' rigida. Quelli a cui non sta bene, che legittimamente vogliono guadagnare molto di piu, bisogna cederli, come dicevo ieri.

E naturalmente anche i giocatori che vai a prendere devono accettare la stessa situazione.

Con Ancelotti eravamo il top a livello sportivo, economico assolutamente no. Toni che ando al Bayern guadagnava piu del doppio di Inzaghi da noi. Per me, è proprio una questione di senso di appartenenza, che è una cosa difficile da costruire ma se ci riesci vinci e tanto. Anzi, non sono mai esistiti nella storia del calcio cicli vincenti creati spendendo valanghe di milioni per comprare giocatori stranieri e basta. Squadre che hanno vinto qualcosa si, ma cicli vincenti no oppure pochissimi. Praticamente tutti o quasi, comunque quelli piu importanti che hanno scritto la storia, e non sarà un caso, si basano su uno zoccolo duro che condivide prima di tutto uno stile e delle regole precise, pure rinunciando ai soldi.

Il rinnovo di Pioli è giusto secondo me, fatto proprio ora. Fa capire a tutti i giocatori e all'ambiente che siamo all'inizio di un percorso lungo da fare insieme, che c'è un progetto ben preciso che non verrà buttato all'aria facilmente. Oltre ad essere sacrosanto e meritato.
guarda toni però è andato via nel 2007 all'apice della carriera da campione del mondo ecc. lo han strapagato per tornare al vertice perchè erano pietosi! pippo aveva 34 anni.
prima del 2006 con sheva non ricordo di questi episodi. almeno di squadre che avevano l'ardire di venirci a molestare un giocatore anche solo economicamente. dopo il 2006 e calciopoli è stato all'ordine del giorno invece.

senza dubbio senza zoccolo non crei niente di importante.
 
Alto
head>