Per vincere devi spendere. Considerazione storica sul monte ingaggi.

Marilson

Milano vende moda
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
7,857
Reaction score
3,074
Negli ultimi anni ci siamo tutti "anestetizzati" al concetto di salary cap, con in testa attualmente il limite massimo rappresentato dall'ingaggio di Leao, circa 7 milioni, che comunque si discosta abbastanza dagli altri. Infatti abbiamo ben 5 giocatori a 4 milioni (Chuku, Loftus Cheek, Pulisic, theo, Bennacer) subito sotto, con Giroud e Tomori a seguire a 3,5 e poi via via tutti gli altri.

Ma la domanda che mi sono fatto e', quanto pagavamo 20 anni fa negli anni d'oro?

Ho trovato un vecchio thread di MW di 20 anni fa, nel 2004 la situazione era questa:

(Gli ingaggi sono da ritenersi lordi)
Tra i piu' rappresentativi:

Rivaldo 12 milioni
Nesta 10
Inzaghi 9,4
Shevchenko 9,4
Rui Costa 9
Maldini 7
Kaka e Pirlo 4

per un totale di 111 milioni di euro lordi. Secondo Il Sole 24 ore 1 euro del 2004 corrisponde a 1,19 di oggi (potere di acquisto), dunque i 111 sono "aggiustati" a 132 milioni.

Nel 2024 secondo Calcio e Finanza siamo a 59,7 milioni di euro netti (89,9 milioni di euro lordi)

La differenza con quello che spendiamo oggi e' dunque di oltre quaranta milioni.

Con l'aiuto di @Trumpusconi, che tiene i conti qua dentro, vorrei capire se la mia conclusione, ovvero che siamo diventati dei pulciari, e' azzeccata o meno. Nel calcio, se vuoi vincere, devi spendere. Devi trovare in primis i campioni, e poi li devi pagare bene per trattenerli. Senza questi due elementi, non si va da nessuna parte.
 
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
59,942
Reaction score
25,650
Negli ultimi anni ci siamo tutti "anestetizzati" al concetto di salary cap, con in testa attualmente il limite massimo rappresentato dall'ingaggio di Leao, circa 7 milioni, che comunque si discosta abbastanza dagli altri. Infatti abbiamo ben 5 giocatori a 4 milioni (Chuku, Loftus Cheek, Pulisic, theo, Bennacer) subito sotto, con Giroud e Tomori a seguire a 3,5 e poi via via tutti gli altri.

Ma la domanda che mi sono fatto e', quanto pagavamo 20 anni fa negli anni d'oro?

Ho trovato un vecchio thread di MW di 20 anni fa, nel 2004 la situazione era questa:

(Gli ingaggi sono da ritenersi lordi)
Tra i piu' rappresentativi:

Rivaldo 12 milioni
Nesta 10
Inzaghi 9,4
Shevchenko 9,4
Rui Costa 9
Maldini 7
Kaka e Pirlo 4

per un totale di 111 milioni di euro lordi. Secondo Il Sole 24 ore 1 euro del 2004 corrisponde a 1,19 di oggi (potere di acquisto), dunque i 111 sono "aggiustati" a 132 milioni.

Nel 2024 secondo Calcio e Finanza siamo a 59,7 milioni di euro netti (89,9 milioni di euro lordi)

La differenza con quello che spendiamo oggi e' dunque di oltre quaranta milioni.

Con l'aiuto di @Trumpusconi, che tiene i conti qua dentro, vorrei capire se la mia conclusione, ovvero che siamo diventati dei pulciari, e' azzeccata o meno. Nel calcio, se vuoi vincere, devi spendere. Devi trovare in primis i campioni, e poi li devi pagare bene per trattenerli. Senza questi due elementi, non si va da nessuna parte.
Era un altro Milan in un'altra serie A.
Ad ogni modo, si , hai ragione: i costi di gestione che hai evidenziato contano più dei fantomatici tesoretti per il calciomercato.
Non siamo stati capaci di trattenere i calha e i kessie per una incapacità di fare programmi pluriennali.
 

PoloNegativo

Junior Member
Registrato
14 Agosto 2015
Messaggi
926
Reaction score
289
Negli ultimi anni ci siamo tutti "anestetizzati" al concetto di salary cap, con in testa attualmente il limite massimo rappresentato dall'ingaggio di Leao, circa 7 milioni, che comunque si discosta abbastanza dagli altri. Infatti abbiamo ben 5 giocatori a 4 milioni (Chuku, Loftus Cheek, Pulisic, theo, Bennacer) subito sotto, con Giroud e Tomori a seguire a 3,5 e poi via via tutti gli altri.

Ma la domanda che mi sono fatto e', quanto pagavamo 20 anni fa negli anni d'oro?

Ho trovato un vecchio thread di MW di 20 anni fa, nel 2004 la situazione era questa:

(Gli ingaggi sono da ritenersi lordi)
Tra i piu' rappresentativi:

Rivaldo 12 milioni
Nesta 10
Inzaghi 9,4
Shevchenko 9,4
Rui Costa 9
Maldini 7
Kaka e Pirlo 4

per un totale di 111 milioni di euro lordi. Secondo Il Sole 24 ore 1 euro del 2004 corrisponde a 1,19 di oggi (potere di acquisto), dunque i 111 sono "aggiustati" a 132 milioni.

Nel 2024 secondo Calcio e Finanza siamo a 59,7 milioni di euro netti (89,9 milioni di euro lordi)

La differenza con quello che spendiamo oggi e' dunque di oltre quaranta milioni.

Con l'aiuto di @Trumpusconi, che tiene i conti qua dentro, vorrei capire se la mia conclusione, ovvero che siamo diventati dei pulciari, e' azzeccata o meno. Nel calcio, se vuoi vincere, devi spendere. Devi trovare in primis i campioni, e poi li devi pagare bene per trattenerli. Senza questi due elementi, non si va da nessuna parte.
Non è solo questione di inflazione... a quei tempi il calcio non era così "costoso" e quelle cifre erano sufficienti per essere tra i club più ricchi al mondo. A dimostrazione di questo fatto, se oggi anche spendessimo quei 132 milioni lordi annui non potremmo comunque competere minimamente con PSG, Manchester City, Real Madrid ecc... In altre parole, al giorno d'oggi per l'equivalente "potere" che garantiva il monte ingaggi dell'epoca sarebbero necessari ben più di 132 milioni.

Condivido comunque il succo del discorso, ovvero che la società non spende in linea con la squadra che si ritrova. Non si pretende di competere in quanto a spese con i club più ricchi al mondo, ma almeno in Italia non si dovrebbe essere secondi a nessuno, e invece il nostro monte ingaggi degli ultimi anni è stato praticamente al pari di quello della Roma. Inammissibile.
 
Ultima modifica:
Registrato
20 Aprile 2016
Messaggi
14,177
Reaction score
9,076
Negli ultimi anni ci siamo tutti "anestetizzati" al concetto di salary cap, con in testa attualmente il limite massimo rappresentato dall'ingaggio di Leao, circa 7 milioni, che comunque si discosta abbastanza dagli altri. Infatti abbiamo ben 5 giocatori a 4 milioni (Chuku, Loftus Cheek, Pulisic, theo, Bennacer) subito sotto, con Giroud e Tomori a seguire a 3,5 e poi via via tutti gli altri.

Ma la domanda che mi sono fatto e', quanto pagavamo 20 anni fa negli anni d'oro?

Ho trovato un vecchio thread di MW di 20 anni fa, nel 2004 la situazione era questa:

(Gli ingaggi sono da ritenersi lordi)
Tra i piu' rappresentativi:

Rivaldo 12 milioni
Nesta 10
Inzaghi 9,4
Shevchenko 9,4
Rui Costa 9
Maldini 7
Kaka e Pirlo 4

per un totale di 111 milioni di euro lordi. Secondo Il Sole 24 ore 1 euro del 2004 corrisponde a 1,19 di oggi (potere di acquisto), dunque i 111 sono "aggiustati" a 132 milioni.

Nel 2024 secondo Calcio e Finanza siamo a 59,7 milioni di euro netti (89,9 milioni di euro lordi)

La differenza con quello che spendiamo oggi e' dunque di oltre quaranta milioni.

Con l'aiuto di @Trumpusconi, che tiene i conti qua dentro, vorrei capire se la mia conclusione, ovvero che siamo diventati dei pulciari, e' azzeccata o meno. Nel calcio, se vuoi vincere, devi spendere. Devi trovare in primis i campioni, e poi li devi pagare bene per trattenerli. Senza questi due elementi, non si va da nessuna parte.
20 anni fa eravamo tra i 5-6 club con piu capacità di spesa in europa (ovvero Milan, Inter, Juventus, Real, United e Chelsea), tutte le altre stavano sotto.
Oggi siamo forse in top 20 e nel complesso spendiamo di meno nonostante 20 anni di inflazione.
Ma la colpa non è tutta nostra, è semplicemente un riflesso della crisi della Serie A che è specchio della crisi del sistema paese Italia.
Forse in molti non hanno ancora ben capito la differenza in termini di benessere e peso politico dell'italia del 2004 rispetto a quella di oggi.
Non siamo più un paese "ricco e prospero", soldi non ce ne sono e tantomeno per il calcio.
 

Mika

Senior Member
Registrato
29 Aprile 2017
Messaggi
13,561
Reaction score
6,054
Negli ultimi anni ci siamo tutti "anestetizzati" al concetto di salary cap, con in testa attualmente il limite massimo rappresentato dall'ingaggio di Leao, circa 7 milioni, che comunque si discosta abbastanza dagli altri. Infatti abbiamo ben 5 giocatori a 4 milioni (Chuku, Loftus Cheek, Pulisic, theo, Bennacer) subito sotto, con Giroud e Tomori a seguire a 3,5 e poi via via tutti gli altri.

Ma la domanda che mi sono fatto e', quanto pagavamo 20 anni fa negli anni d'oro?

Ho trovato un vecchio thread di MW di 20 anni fa, nel 2004 la situazione era questa:

(Gli ingaggi sono da ritenersi lordi)
Tra i piu' rappresentativi:

Rivaldo 12 milioni
Nesta 10
Inzaghi 9,4
Shevchenko 9,4
Rui Costa 9
Maldini 7
Kaka e Pirlo 4

per un totale di 111 milioni di euro lordi. Secondo Il Sole 24 ore 1 euro del 2004 corrisponde a 1,19 di oggi (potere di acquisto), dunque i 111 sono "aggiustati" a 132 milioni.

Nel 2024 secondo Calcio e Finanza siamo a 59,7 milioni di euro netti (89,9 milioni di euro lordi)

La differenza con quello che spendiamo oggi e' dunque di oltre quaranta milioni.

Con l'aiuto di @Trumpusconi, che tiene i conti qua dentro, vorrei capire se la mia conclusione, ovvero che siamo diventati dei pulciari, e' azzeccata o meno. Nel calcio, se vuoi vincere, devi spendere. Devi trovare in primis i campioni, e poi li devi pagare bene per trattenerli. Senza questi due elementi, non si va da nessuna parte.
Ma quando avevamo quei giocatori non c'era il FPF. E non mi dite che è una scusa che siamo stati estromessi dalle competizioni UEFA perché abbiamo speso 230M di euro in una sola sessione di mercato andando a passivi gravi :asd:

Anche io vorrei una Ferrari per andare a rimorchiare la sera ma non me la posso permettere :sisi:
 
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
59,942
Reaction score
25,650
20 anni fa eravamo tra i 5-6 club con piu capacità di spesa in europa (ovvero Milan, Inter, Juventus, Real, United e Chelsea), tutte le altre stavano sotto.
Oggi siamo forse in top 20 e nel complesso spendiamo di meno nonostante 20 anni di inflazione.
Ma la colpa non è tutta nostra, è semplicemente un riflesso della crisi della Serie A che è specchio della crisi del sistema paese Italia.
Forse in molti non hanno ancora ben capito la differenza in termini di benessere e peso politico dell'italia del 2004 rispetto a quella di oggi.
Non siamo più un paese "ricco e prospero", soldi non ce ne sono e tantomeno per il calcio.
Al netto di una situazione economica nazionale in netto calo, restano comunque tutte le responsabilità della classe politica e delle istituzioni del calcio che non hanno minimamente saputo leggere , anticipare o anche solo adattarsi al cambiamento.
Troppo riduttivo uscirsene con frasi del tipo 'una famiglia non può reggere la concorrenza di uno stato', di berlusconiana memoria, e poi non essere minimamente in grado di gestire un club come un'azienda.
Lo stesso galliani oggi al Monza come lavora ?
Come lavora il piccolo presidente in promozione, né più né meno.

Un dinosauro.
La Premier resta irraggiungibile ma se loro vanno in ferrari noi inseguiamo col triciclo.

Per questi e altri motivi io dico che questa fase americana ce la meritiamo.
Siamo dei flinstones.
Nel 2023 ancora con lo stadio comunale condiviso.
E meno male che negli ultimi 5 anni come comunicazione e digitalizzazione abbiamo fatto passi da gigante, seppur in ritardo..
 
Ultima modifica:

Marilson

Milano vende moda
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
7,857
Reaction score
3,074
grazie a tutti per il contributo, volevo anche aggiungere che in questi 20 anni quello che e' mancato, oltre a una proprieta' seria "spendacciona" dopo Berlusconi, sono stati soprattutto una crescita del fatturato non significativa, influenzata soprattutto dalla mancanza dello stadio di proprieta'. Berlusconi poteva sbloccare questa cosa, avesse avuto un po' di lungimiranza all'epoca, a quest'ora il nostro stadio era realta' da un pezzo. Ad oggi la realta' dice che non siamo cresciuti, e chi ci ha preso e' non c'ha una lira
 

Swaitak

Senior Member
Registrato
22 Aprile 2019
Messaggi
23,527
Reaction score
14,603
Negli ultimi anni ci siamo tutti "anestetizzati" al concetto di salary cap, con in testa attualmente il limite massimo rappresentato dall'ingaggio di Leao, circa 7 milioni, che comunque si discosta abbastanza dagli altri. Infatti abbiamo ben 5 giocatori a 4 milioni (Chuku, Loftus Cheek, Pulisic, theo, Bennacer) subito sotto, con Giroud e Tomori a seguire a 3,5 e poi via via tutti gli altri.

Ma la domanda che mi sono fatto e', quanto pagavamo 20 anni fa negli anni d'oro?

Ho trovato un vecchio thread di MW di 20 anni fa, nel 2004 la situazione era questa:

(Gli ingaggi sono da ritenersi lordi)
Tra i piu' rappresentativi:

Rivaldo 12 milioni
Nesta 10
Inzaghi 9,4
Shevchenko 9,4
Rui Costa 9
Maldini 7
Kaka e Pirlo 4

per un totale di 111 milioni di euro lordi. Secondo Il Sole 24 ore 1 euro del 2004 corrisponde a 1,19 di oggi (potere di acquisto), dunque i 111 sono "aggiustati" a 132 milioni.

Nel 2024 secondo Calcio e Finanza siamo a 59,7 milioni di euro netti (89,9 milioni di euro lordi)

La differenza con quello che spendiamo oggi e' dunque di oltre quaranta milioni.

Con l'aiuto di @Trumpusconi, che tiene i conti qua dentro, vorrei capire se la mia conclusione, ovvero che siamo diventati dei pulciari, e' azzeccata o meno. Nel calcio, se vuoi vincere, devi spendere. Devi trovare in primis i campioni, e poi li devi pagare bene per trattenerli. Senza questi due elementi, non si va da nessuna parte.
considerando che oggi i migliori al mondo arrivano a toccare i 50 milioni di euro, penso che la differenza sia ancora piu netta..
 

7AlePato7

Senior Member
Registrato
3 Settembre 2012
Messaggi
24,129
Reaction score
11,623
Ma quando avevamo quei giocatori non c'era il FPF. E non mi dite che è una scusa che siamo stati estromessi dalle competizioni UEFA perché abbiamo speso 230M di euro in una sola sessione di mercato andando a passivi gravi :asd:

Anche io vorrei una Ferrari per andare a rimorchiare la sera ma non me la posso permettere :sisi:
Siamo stati estromessi più perché avevamo una proprietà ridicola. City e PSG hanno fatto ben di peggio e simili conseguenze non ci sono state. Noi avevamo Fessone che aveva detto alla UEFA che sarebbero arrivati milioni a pioggia dai tombini della Gina :asd:
 

mil77

Senior Member
Registrato
3 Febbraio 2017
Messaggi
10,708
Reaction score
1,681
Negli ultimi anni ci siamo tutti "anestetizzati" al concetto di salary cap, con in testa attualmente il limite massimo rappresentato dall'ingaggio di Leao, circa 7 milioni, che comunque si discosta abbastanza dagli altri. Infatti abbiamo ben 5 giocatori a 4 milioni (Chuku, Loftus Cheek, Pulisic, theo, Bennacer) subito sotto, con Giroud e Tomori a seguire a 3,5 e poi via via tutti gli altri.

Ma la domanda che mi sono fatto e', quanto pagavamo 20 anni fa negli anni d'oro?

Ho trovato un vecchio thread di MW di 20 anni fa, nel 2004 la situazione era questa:

(Gli ingaggi sono da ritenersi lordi)
Tra i piu' rappresentativi:

Rivaldo 12 milioni
Nesta 10
Inzaghi 9,4
Shevchenko 9,4
Rui Costa 9
Maldini 7
Kaka e Pirlo 4

per un totale di 111 milioni di euro lordi. Secondo Il Sole 24 ore 1 euro del 2004 corrisponde a 1,19 di oggi (potere di acquisto), dunque i 111 sono "aggiustati" a 132 milioni.

Nel 2024 secondo Calcio e Finanza siamo a 59,7 milioni di euro netti (89,9 milioni di euro lordi)

La differenza con quello che spendiamo oggi e' dunque di oltre quaranta milioni.

Con l'aiuto di @Trumpusconi, che tiene i conti qua dentro, vorrei capire se la mia conclusione, ovvero che siamo diventati dei pulciari, e' azzeccata o meno. Nel calcio, se vuoi vincere, devi spendere. Devi trovare in primis i campioni, e poi li devi pagare bene per trattenerli. Senza questi due elementi, non si va da nessuna parte.
Ma assolutamente no. In Italia Milan due anni e napoli l'anno scorso ne sono l'esempio lampante
 
Alto
head>