Milan Zirkzee: si può ma... Sesko, David e Gyokeres...

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
203,633
Reaction score
27,118
GDS in edicola: Zirkzee piace al Milan, piace al Bayern in cui è già stato, piace alle squadre inglesi. La chiave Il Milan, al confronto con le top europee, sembrerebbe battuto in partenza ma ha una carta da giocarsi: il contesto italiano. Il salto dal Bologna alla Premier è decisamente alto, forse un po’ troppo rischioso a 22 anni. Nuovo campionato, nuovo stile di vita, nuova competizione. Il passaggio dal Bologna al Milan invece è più naturale, più garantito, e questo Joshua lo sa. La decisione per la prossima stagione ovviamente verrà presa più avanti ma Zirkzee vede di buon occhio un trasferimento in Italia... e in Italia il Milan è la squadra più interessata. Quanto costa Da che cosa dipenderà allora la decisione? Beh, da molti fattori. Il primo è tecnico. Molte delle società coinvolte devono definire il loro progetto per la prossima stagione. Allenatore, ambizioni, scelte sulla squadra. Il Milan e il Bayern sono tra queste. Il secondo fattore è economico. Il Bologna con JZ ha fatto il colpo del decennio. Lo ha preso per 8,5 milioni dal Bayern, abbastanza saggio da inserire nell’accordo una clausola di riacquisto da 40 milioni. Al momento, quella cifra è il minimo che il Bologna sembra destinato a incassare. Se il Bayern farà valere la clausola, tornerà a gestire Zirkzee: potrà venderlo a cifra superiore oppure mettergli una maglia rossa. Se a Monaco passeranno oltre, sarà asta... e il Bayern anche qui sarà tutelato: incasserà il 50% sul margine della rivendita. Potrebbe essere perfino più conveniente. Il Bologna così fa due conti e considera che Hojlund, un anno fa, fu venduto dall’Atalanta al Manchester United per circa 75 milioni più 10 di bonus. Zirkzee ha due anni in più - è un 2001, Rasmus del 2003 - ma è già arrivato ai 9 gol di Hojlund in nerazzurro. Come dire, l’idea del Bologna è che Joshua valga la stessa cifra. Un’opinione ambiziosa ma non necessariamente esagerata.

E il Milan? Il Milan lavora dietro le quinte. Ha messo Zirkzee in prima fila nella lista dei suoi obiettivi di mercato assieme a Benjamin Sesko, attaccante sloveno del Lipsia. L’estate rossonera sarà tutta nel nome del 9. Quei due, certo, sono diversi. Sesko più attaccante puro, Zirkzee più... nove e mezzo. Sesko più fisico, Zirkzee più talentuoso. Sesko più testato in Europa, Zirkzee nettamente migliore in stagione, già leader della sua squadra. Nessuno può prevedere che cosa accadrà ma il Milan prova e proverà, questo è sicuro. Allo stesso tempo, ovviamente, prende informazioni altrove. Santiago Gimenez del Feyenoord è considerato anche a Milano uno degli attaccanti del futuro. Logico, a 22 anni ha chiuso l’ultima Eredivisie con 15 gol e in questa è già a 19. L’Olanda non è il campionato più competitivo d’Europa? Vero, ma il messicano a Rotterdam cresce, sente il gol e il gol ricambia l’attenzione. Altri attaccanti sono stati seguiti e, di più, trattati. Il Milan per Jonathan David ha fatto almeno un tentativo e con Viktor Gyökeres, oggi allo Sporting Lisbona, ha parlato in tempi non sospetti, quando giocava ancora al Coventry. Risiko Nel grande scenario, attenzione al futuro di Olivier Giroud, Luka Jovic e Rafa Leao. I primi due hanno lo stesso ruolo di Zirkzee e Sesko ma l’incrocio più significativo, paradossalmente o forse no, è con Leao. Rafa ha una clausola da 170 milioni e, se qualcuno la pagasse (o facesse altra offerta irrifiutabile), cambierebbe l’estate rossonera. Il Milan perderebbe il suo calciatore più rappresentativo, il suo miglior giocatore assieme a Maignan e Theo, ma avrebbe una cascata di milioni per andare sul mercato. E allora, chissà... Orobosa.


Altre news di giornata


—) Giroud: tentazione MLS. Piace anche in Spagna e UK.


—) Milan: l'EL vale tutto. Anche per Pioli.


—) Milan e Inter da Sala. Freddezza e scetticismo.


—) Leao: PSG alla finestra. No incedibili in casa Milan.


—) Milan: Jovic col Rennes. La formazione.


—) Milan Zirkzee: si può ma... Sesko, David e Gyokeres...




 

CS10

Junior Member
Registrato
8 Giugno 2021
Messaggi
769
Reaction score
659
Zirkzee mi piace davvero tanto, ma se lo dovessimo prendere come prima punta è chiaro che dovremmo stravolgere il nostro modo di giocare, altrimenti farebbe la fine di cdk.
Con lui non si potrebbe pensare di giocare a lanci lunghi a scavalcare il centrocampo o con i soliti cross dalla trequarti di Calabria.
Se avessero voglia di spendere qualcosa ci sarebbe da salutare Giroud, non rinnovare a Jovic e prendere sia JZ che Sesko o comunque una prima punta strutturata fisicamente
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
203,633
Reaction score
27,118
GDS in edicola: Zirkzee piace al Milan, piace al Bayern in cui è già stato, piace alle squadre inglesi. La chiave Il Milan, al confronto con le top europee, sembrerebbe battuto in partenza ma ha una carta da giocarsi: il contesto italiano. Il salto dal Bologna alla Premier è decisamente alto, forse un po’ troppo rischioso a 22 anni. Nuovo campionato, nuovo stile di vita, nuova competizione. Il passaggio dal Bologna al Milan invece è più naturale, più garantito, e questo Joshua lo sa. La decisione per la prossima stagione ovviamente verrà presa più avanti ma Zirkzee vede di buon occhio un trasferimento in Italia... e in Italia il Milan è la squadra più interessata. Quanto costa Da che cosa dipenderà allora la decisione? Beh, da molti fattori. Il primo è tecnico. Molte delle società coinvolte devono definire il loro progetto per la prossima stagione. Allenatore, ambizioni, scelte sulla squadra. Il Milan e il Bayern sono tra queste. Il secondo fattore è economico. Il Bologna con JZ ha fatto il colpo del decennio. Lo ha preso per 8,5 milioni dal Bayern, abbastanza saggio da inserire nell’accordo una clausola di riacquisto da 40 milioni. Al momento, quella cifra è il minimo che il Bologna sembra destinato a incassare. Se il Bayern farà valere la clausola, tornerà a gestire Zirkzee: potrà venderlo a cifra superiore oppure mettergli una maglia rossa. Se a Monaco passeranno oltre, sarà asta... e il Bayern anche qui sarà tutelato: incasserà il 50% sul margine della rivendita. Potrebbe essere perfino più conveniente. Il Bologna così fa due conti e considera che Hojlund, un anno fa, fu venduto dall’Atalanta al Manchester United per circa 75 milioni più 10 di bonus. Zirkzee ha due anni in più - è un 2001, Rasmus del 2003 - ma è già arrivato ai 9 gol di Hojlund in nerazzurro. Come dire, l’idea del Bologna è che Joshua valga la stessa cifra. Un’opinione ambiziosa ma non necessariamente esagerata.

E il Milan? Il Milan lavora dietro le quinte. Ha messo Zirkzee in prima fila nella lista dei suoi obiettivi di mercato assieme a Benjamin Sesko, attaccante sloveno del Lipsia. L’estate rossonera sarà tutta nel nome del 9. Quei due, certo, sono diversi. Sesko più attaccante puro, Zirkzee più... nove e mezzo. Sesko più fisico, Zirkzee più talentuoso. Sesko più testato in Europa, Zirkzee nettamente migliore in stagione, già leader della sua squadra. Nessuno può prevedere che cosa accadrà ma il Milan prova e proverà, questo è sicuro. Allo stesso tempo, ovviamente, prende informazioni altrove. Santiago Gimenez del Feyenoord è considerato anche a Milano uno degli attaccanti del futuro. Logico, a 22 anni ha chiuso l’ultima Eredivisie con 15 gol e in questa è già a 19. L’Olanda non è il campionato più competitivo d’Europa? Vero, ma il messicano a Rotterdam cresce, sente il gol e il gol ricambia l’attenzione. Altri attaccanti sono stati seguiti e, di più, trattati. Il Milan per Jonathan David ha fatto almeno un tentativo e con Viktor Gyökeres, oggi allo Sporting Lisbona, ha parlato in tempi non sospetti, quando giocava ancora al Coventry. Risiko Nel grande scenario, attenzione al futuro di Olivier Giroud, Luka Jovic e Rafa Leao. I primi due hanno lo stesso ruolo di Zirkzee e Sesko ma l’incrocio più significativo, paradossalmente o forse no, è con Leao. Rafa ha una clausola da 170 milioni e, se qualcuno la pagasse (o facesse altra offerta irrifiutabile), cambierebbe l’estate rossonera. Il Milan perderebbe il suo calciatore più rappresentativo, il suo miglior giocatore assieme a Maignan e Theo, ma avrebbe una cascata di milioni per andare sul mercato. E allora, chissà... Orobosa.
.
 

7AlePato7

Senior Member
Registrato
3 Settembre 2012
Messaggi
24,122
Reaction score
11,621
GDS in edicola: Zirkzee piace al Milan, piace al Bayern in cui è già stato, piace alle squadre inglesi. La chiave Il Milan, al confronto con le top europee, sembrerebbe battuto in partenza ma ha una carta da giocarsi: il contesto italiano. Il salto dal Bologna alla Premier è decisamente alto, forse un po’ troppo rischioso a 22 anni. Nuovo campionato, nuovo stile di vita, nuova competizione. Il passaggio dal Bologna al Milan invece è più naturale, più garantito, e questo Joshua lo sa. La decisione per la prossima stagione ovviamente verrà presa più avanti ma Zirkzee vede di buon occhio un trasferimento in Italia... e in Italia il Milan è la squadra più interessata. Quanto costa Da che cosa dipenderà allora la decisione? Beh, da molti fattori. Il primo è tecnico. Molte delle società coinvolte devono definire il loro progetto per la prossima stagione. Allenatore, ambizioni, scelte sulla squadra. Il Milan e il Bayern sono tra queste. Il secondo fattore è economico. Il Bologna con JZ ha fatto il colpo del decennio. Lo ha preso per 8,5 milioni dal Bayern, abbastanza saggio da inserire nell’accordo una clausola di riacquisto da 40 milioni. Al momento, quella cifra è il minimo che il Bologna sembra destinato a incassare. Se il Bayern farà valere la clausola, tornerà a gestire Zirkzee: potrà venderlo a cifra superiore oppure mettergli una maglia rossa. Se a Monaco passeranno oltre, sarà asta... e il Bayern anche qui sarà tutelato: incasserà il 50% sul margine della rivendita. Potrebbe essere perfino più conveniente. Il Bologna così fa due conti e considera che Hojlund, un anno fa, fu venduto dall’Atalanta al Manchester United per circa 75 milioni più 10 di bonus. Zirkzee ha due anni in più - è un 2001, Rasmus del 2003 - ma è già arrivato ai 9 gol di Hojlund in nerazzurro. Come dire, l’idea del Bologna è che Joshua valga la stessa cifra. Un’opinione ambiziosa ma non necessariamente esagerata.

E il Milan? Il Milan lavora dietro le quinte. Ha messo Zirkzee in prima fila nella lista dei suoi obiettivi di mercato assieme a Benjamin Sesko, attaccante sloveno del Lipsia. L’estate rossonera sarà tutta nel nome del 9. Quei due, certo, sono diversi. Sesko più attaccante puro, Zirkzee più... nove e mezzo. Sesko più fisico, Zirkzee più talentuoso. Sesko più testato in Europa, Zirkzee nettamente migliore in stagione, già leader della sua squadra. Nessuno può prevedere che cosa accadrà ma il Milan prova e proverà, questo è sicuro. Allo stesso tempo, ovviamente, prende informazioni altrove. Santiago Gimenez del Feyenoord è considerato anche a Milano uno degli attaccanti del futuro. Logico, a 22 anni ha chiuso l’ultima Eredivisie con 15 gol e in questa è già a 19. L’Olanda non è il campionato più competitivo d’Europa? Vero, ma il messicano a Rotterdam cresce, sente il gol e il gol ricambia l’attenzione. Altri attaccanti sono stati seguiti e, di più, trattati. Il Milan per Jonathan David ha fatto almeno un tentativo e con Viktor Gyökeres, oggi allo Sporting Lisbona, ha parlato in tempi non sospetti, quando giocava ancora al Coventry. Risiko Nel grande scenario, attenzione al futuro di Olivier Giroud, Luka Jovic e Rafa Leao. I primi due hanno lo stesso ruolo di Zirkzee e Sesko ma l’incrocio più significativo, paradossalmente o forse no, è con Leao. Rafa ha una clausola da 170 milioni e, se qualcuno la pagasse (o facesse altra offerta irrifiutabile), cambierebbe l’estate rossonera. Il Milan perderebbe il suo calciatore più rappresentativo, il suo miglior giocatore assieme a Maignan e Theo, ma avrebbe una cascata di milioni per andare sul mercato. E allora, chissà... Orobosa.


Altre news di giornata


—) Giroud: tentazione MLS. Piace anche in Spagna e UK.


—) Milan: l'EL vale tutto. Anche per Pioli.


—) Milan e Inter da Sala. Freddezza e scetticismo.


—) Leao: PSG alla finestra. No incedibili in casa Milan.


—) Milan: Jovic col Rennes. La formazione.


—) Milan Zirkzee: si può ma... Sesko, David e Gyokeres...




Francamente non credo proprio che con questa proprietà potremo permetterci Zirkzee. Il loro standard è sui 20 mln più bonus, con quel budget ci prendi una incognita dal campionato svedese, norvegese, cipriota. Inoltre verranno ceduti uno o due pezzi pregiati e con il ricavo vi sarà un'altra infornata di cessi e bidoni. Il resto tutto a bilancio così che il gellato potrà vantarsi con gli investitori per i profitti.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
203,633
Reaction score
27,118
GDS in edicola: Zirkzee piace al Milan, piace al Bayern in cui è già stato, piace alle squadre inglesi. La chiave Il Milan, al confronto con le top europee, sembrerebbe battuto in partenza ma ha una carta da giocarsi: il contesto italiano. Il salto dal Bologna alla Premier è decisamente alto, forse un po’ troppo rischioso a 22 anni. Nuovo campionato, nuovo stile di vita, nuova competizione. Il passaggio dal Bologna al Milan invece è più naturale, più garantito, e questo Joshua lo sa. La decisione per la prossima stagione ovviamente verrà presa più avanti ma Zirkzee vede di buon occhio un trasferimento in Italia... e in Italia il Milan è la squadra più interessata. Quanto costa Da che cosa dipenderà allora la decisione? Beh, da molti fattori. Il primo è tecnico. Molte delle società coinvolte devono definire il loro progetto per la prossima stagione. Allenatore, ambizioni, scelte sulla squadra. Il Milan e il Bayern sono tra queste. Il secondo fattore è economico. Il Bologna con JZ ha fatto il colpo del decennio. Lo ha preso per 8,5 milioni dal Bayern, abbastanza saggio da inserire nell’accordo una clausola di riacquisto da 40 milioni. Al momento, quella cifra è il minimo che il Bologna sembra destinato a incassare. Se il Bayern farà valere la clausola, tornerà a gestire Zirkzee: potrà venderlo a cifra superiore oppure mettergli una maglia rossa. Se a Monaco passeranno oltre, sarà asta... e il Bayern anche qui sarà tutelato: incasserà il 50% sul margine della rivendita. Potrebbe essere perfino più conveniente. Il Bologna così fa due conti e considera che Hojlund, un anno fa, fu venduto dall’Atalanta al Manchester United per circa 75 milioni più 10 di bonus. Zirkzee ha due anni in più - è un 2001, Rasmus del 2003 - ma è già arrivato ai 9 gol di Hojlund in nerazzurro. Come dire, l’idea del Bologna è che Joshua valga la stessa cifra. Un’opinione ambiziosa ma non necessariamente esagerata.

E il Milan? Il Milan lavora dietro le quinte. Ha messo Zirkzee in prima fila nella lista dei suoi obiettivi di mercato assieme a Benjamin Sesko, attaccante sloveno del Lipsia. L’estate rossonera sarà tutta nel nome del 9. Quei due, certo, sono diversi. Sesko più attaccante puro, Zirkzee più... nove e mezzo. Sesko più fisico, Zirkzee più talentuoso. Sesko più testato in Europa, Zirkzee nettamente migliore in stagione, già leader della sua squadra. Nessuno può prevedere che cosa accadrà ma il Milan prova e proverà, questo è sicuro. Allo stesso tempo, ovviamente, prende informazioni altrove. Santiago Gimenez del Feyenoord è considerato anche a Milano uno degli attaccanti del futuro. Logico, a 22 anni ha chiuso l’ultima Eredivisie con 15 gol e in questa è già a 19. L’Olanda non è il campionato più competitivo d’Europa? Vero, ma il messicano a Rotterdam cresce, sente il gol e il gol ricambia l’attenzione. Altri attaccanti sono stati seguiti e, di più, trattati. Il Milan per Jonathan David ha fatto almeno un tentativo e con Viktor Gyökeres, oggi allo Sporting Lisbona, ha parlato in tempi non sospetti, quando giocava ancora al Coventry. Risiko Nel grande scenario, attenzione al futuro di Olivier Giroud, Luka Jovic e Rafa Leao. I primi due hanno lo stesso ruolo di Zirkzee e Sesko ma l’incrocio più significativo, paradossalmente o forse no, è con Leao. Rafa ha una clausola da 170 milioni e, se qualcuno la pagasse (o facesse altra offerta irrifiutabile), cambierebbe l’estate rossonera. Il Milan perderebbe il suo calciatore più rappresentativo, il suo miglior giocatore assieme a Maignan e Theo, ma avrebbe una cascata di milioni per andare sul mercato. E allora, chissà... Orobosa.


Altre news di giornata


—) Giroud: tentazione MLS. Piace anche in Spagna e UK.


—) Milan: l'EL vale tutto. Anche per Pioli.


—) Milan e Inter da Sala. Freddezza e scetticismo.


—) Leao: PSG alla finestra. No incedibili in casa Milan.


—) Milan: Jovic col Rennes. La formazione.


—) Milan Zirkzee: si può ma... Sesko, David e Gyokeres...
.
 

numero 3

Member
Registrato
28 Maggio 2014
Messaggi
3,837
Reaction score
1,191
A me Zirkzee per il Milan non convince, ottimo talento ma acquisto molto rischioso per noi per almeno 3 motivi
Il primo non è un bomber
Il secondo è che non ha esperienza in squadre dove c'è una certa pressione
Il terzo che dobbiamo cambiare modo di giocare e se resta Pioli la vedo dura.
A malincuore andrei su un profilo meno talentuoso ma che dia più garanzie di gol e esperienza.
 

sampapot

Junior Member
Registrato
17 Agosto 2019
Messaggi
3,344
Reaction score
641
anche a me Zirkzee non convince, non mi sembra adatto a fare il gioco che serve a noi (con Pioli in panca), invece se schierassimo un altro modulo, come seconda punta lo vedrei bene.
Sesko: 6 gol in 22 partite...è sulla falsa riga di Jovic
David: costa uno sproposito ed è un extracomunitario
Joker: quasi quasi mi intriga di più lui degli altri 2, ma lo mettono ad un prezzo esorbitante...premetto che non lo conosco, ma i numeri non sono male.

Sono sempre convinto che il Milan debba puntare su Guirassy (vice capocannoniere in Bundesliga con 18 gol in 16 partite e con una clausola da 17 milioni, che però è africano) o Pavlidis (capocannoniere in Olanda con 21 gol in 22 partite e comunitario)...lo mettono a 25 milioni...abbordabile....il problema è che si affidano a quell'algoritmo di melma....TOGLIETEGLI LA CORRENTE!!!!
 
Alto
head>