Milan tra Buongiorno, Brassier e Kouassi in prestito.

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
204,226
Reaction score
27,434
Sempre Sky, se il Milan metterà sul piatto 20 mln più Colombo, poi la decisione finale spetterà al Torino. Il giocatore potrebbe decidere di cambiare aria.

Tuttosport in edicola sui soliti tre nomi per la difesa del Milan: I nomi più chiacchierati di questi giorni sono quelli di Lilian Brassier del Brest e di Tanguy Kouassi del Siviglia. Brassier è il profilo che piace maggiormente alla dirigenza, ma il Brest, a oggi, non ha ancora aperto a una trattativa che si avvicini alle idee economiche del Milan, che non vuole di certo svenarsi. Kouassi è un’opportunità che può materializzarsi con la formula del prestito con diritto di riscatto. Il Milan valuterà se coglierla o meno. Ma serve l'offerta giusta da almeno 10 mln. Alessandro Buongiorno del Torino ha scatenato il grande gradimento del Milan. Tuttavia le richieste altissime di Cairo, che valuta il suo capitano 35-40 milioni, impediscono l’apertura di una trattativa in questa finestra di mercato. A giugno, magari con l’inserimento del cartellino di Lorenzo Colombo, le cose potrebbero cambiare sulla parte cash.

GDS: Brassier può essere il nome giusto. Oggi costa sui 10 mln. A fine gennaio il prezzo potrebbe calare un pò.

Il CorSport sui soliti tre nomi e sul possibile arrivo di Nianzou in prestito per 6 mesi: l’idea Alessandro Buongiorno può essere la pista da seguire in queste ultime due settimane di gennaio. Il centrale italiano è nella short list del Milan, ma a rendere l’operazione davvero complicata è la valutazione economica del Torino. Il presidente Urbano Cairo chiede almeno 30-35 milioni di euro, e non vorrebbe privarsi a metà campionato del 24enne. I rossoneri sperano di abbassare le pretese inseendo anche il cartellino di Lorenzo Colombo nell’affare, ma alle cifre chieste dal Torino è un’operazione molto complessa. E’ più probabile che il Diavolo ci provi in estate quando saluterà molto probabilmente Simon Kjaer, arrivato a fine contratto. Se il centrale italiano è un obiettivo complicato, lo è meno arrivare a Tanguy Nianzou del Siviglia. Il giocatore è stato proposto dai suoi agenti e il Milan sta valutando se prenderlo in prestito per sei mesi. Quando torneranno dall’infortunio Tomori e Thiaw tra un mese, saranno ancora loro i titolari del Milan fino alla fine del campionato. Tanguy Nianzou era stato già accostato ai rossoneri nei mesi passati ma l’affare non si è mai chiuso. Il centrale francese del Siviglia ha giocato anche con le maglie di Psg e Bayern Monaco. Piace da diverse settimane Lilian Brassier, difensore del Brest. La valutazione della società francese è di oltre 12 milioni e una possibile operazione potrebbe entrare nel vivo solo in caso di abbassamento delle richieste economiche.

News precedenti

Ancora Sky: il Milan spingerà per Buongiorno e prepara una prima offerta. I rossoneri faranno il possibile per provare a prenderlo. Un investimento che potrebbe andare bene anche per l'anno prossimo. IN settimana prima offerta con dentro Colombo. Il Milan ci proverà fino all'ultimo giorno di mercato. Le alternative per la difesa sono in secondo piano.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
204,226
Reaction score
27,434
Il CorSport sui soliti tre nomi e sul possibile arrivo di Nianzou in prestito per 6 mesi: l’idea Alessandro Buongiorno può essere la pista da seguire in queste ultime due settimane di gennaio. Il centrale italiano è nella short list del Milan, ma a rendere l’operazione davvero complicata è la valutazione economica del Torino. Il presidente Urbano Cairo chiede almeno 30-35 milioni di euro, e non vorrebbe privarsi a metà campionato del 24enne. I rossoneri sperano di abbassare le pretese inseendo anche il cartellino di Lorenzo Colombo nell’affare, ma alle cifre chieste dal Torino è un’operazione molto complessa. E’ più probabile che il Diavolo ci provi in estate quando saluterà molto probabilmente Simon Kjaer, arrivato a fine contratto. Se il centrale italiano è un obiettivo complicato, lo è meno arrivare a Tanguy Nianzou del Siviglia. Il giocatore è stato proposto dai suoi agenti e il Milan sta valutando se prenderlo in prestito per sei mesi. Quando torneranno dall’infortunio Tomori e Thiaw tra un mese, saranno ancora loro i titolari del Milan fino alla fine del campionato. Tanguy Nianzou era stato già accostato ai rossoneri nei mesi passati ma l’affare non si è mai chiuso. Il centrale francese del Siviglia ha giocato anche con le maglie di Psg e Bayern Monaco. Piace da diverse settimane Lilian Brassier, difensore del Brest. La valutazione della società francese è di oltre 12 milioni e una possibile operazione potrebbe entrare nel vivo solo in caso di abbassamento delle richieste economiche.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
204,226
Reaction score
27,434
Tuttosport in edicola sui soliti tre nomi per la difesa del Milan: I nomi più chiacchierati di questi giorni sono quelli di Lilian Brassier del Brest e di Tanguy Kouassi del Siviglia. Brassier è il profilo che piace maggiormente alla dirigenza, ma il Brest, a oggi, non ha ancora aperto a una trattativa che si avvicini alle idee economiche del Milan, che non vuole di certo svenarsi. Kouassi è un’opportunità che può materializzarsi con la formula del prestito con diritto di riscatto. Il Milan valuterà se coglierla o meno. Ma serve l'offerta giusta da almeno 10 mln. Alessandro Buongiorno del Torino ha scatenato il grande gradimento del Milan. Tuttavia le richieste altissime di Cairo, che valuta il suo capitano 35-40 milioni, impediscono l’apertura di una trattativa in questa finestra di mercato. A giugno, magari con l’inserimento del cartellino di Lorenzo Colombo, le cose potrebbero cambiare sulla parte cash.

GDS: Brassier può essere il nome giusto. Oggi costa sui 10 mln. A fine gennaio il prezzo potrebbe calare un pò.

Il CorSport sui soliti tre nomi e sul possibile arrivo di Nianzou in prestito per 6 mesi: l’idea Alessandro Buongiorno può essere la pista da seguire in queste ultime due settimane di gennaio. Il centrale italiano è nella short list del Milan, ma a rendere l’operazione davvero complicata è la valutazione economica del Torino. Il presidente Urbano Cairo chiede almeno 30-35 milioni di euro, e non vorrebbe privarsi a metà campionato del 24enne. I rossoneri sperano di abbassare le pretese inseendo anche il cartellino di Lorenzo Colombo nell’affare, ma alle cifre chieste dal Torino è un’operazione molto complessa. E’ più probabile che il Diavolo ci provi in estate quando saluterà molto probabilmente Simon Kjaer, arrivato a fine contratto. Se il centrale italiano è un obiettivo complicato, lo è meno arrivare a Tanguy Nianzou del Siviglia. Il giocatore è stato proposto dai suoi agenti e il Milan sta valutando se prenderlo in prestito per sei mesi. Quando torneranno dall’infortunio Tomori e Thiaw tra un mese, saranno ancora loro i titolari del Milan fino alla fine del campionato. Tanguy Nianzou era stato già accostato ai rossoneri nei mesi passati ma l’affare non si è mai chiuso. Il centrale francese del Siviglia ha giocato anche con le maglie di Psg e Bayern Monaco. Piace da diverse settimane Lilian Brassier, difensore del Brest. La valutazione della società francese è di oltre 12 milioni e una possibile operazione potrebbe entrare nel vivo solo in caso di abbassamento delle richieste economiche.

News precedenti

Ancora Sky: il Milan spingerà per Buongiorno e prepara una prima offerta. I rossoneri faranno il possibile per provare a prenderlo. Un investimento che potrebbe andare bene anche per l'anno prossimo. IN settimana prima offerta con dentro Colombo. Il Milan ci proverà fino all'ultimo giorno di mercato. Le alternative per la difesa sono in secondo piano.
.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
204,226
Reaction score
27,434
Tuttosport in edicola sui soliti tre nomi per la difesa del Milan: I nomi più chiacchierati di questi giorni sono quelli di Lilian Brassier del Brest e di Tanguy Kouassi del Siviglia. Brassier è il profilo che piace maggiormente alla dirigenza, ma il Brest, a oggi, non ha ancora aperto a una trattativa che si avvicini alle idee economiche del Milan, che non vuole di certo svenarsi. Kouassi è un’opportunità che può materializzarsi con la formula del prestito con diritto di riscatto. Il Milan valuterà se coglierla o meno. Ma serve l'offerta giusta da almeno 10 mln. Alessandro Buongiorno del Torino ha scatenato il grande gradimento del Milan. Tuttavia le richieste altissime di Cairo, che valuta il suo capitano 35-40 milioni, impediscono l’apertura di una trattativa in questa finestra di mercato. A giugno, magari con l’inserimento del cartellino di Lorenzo Colombo, le cose potrebbero cambiare sulla parte cash.

GDS: Brassier può essere il nome giusto. Oggi costa sui 10 mln. A fine gennaio il prezzo potrebbe calare un pò.

Il CorSport sui soliti tre nomi e sul possibile arrivo di Nianzou in prestito per 6 mesi: l’idea Alessandro Buongiorno può essere la pista da seguire in queste ultime due settimane di gennaio. Il centrale italiano è nella short list del Milan, ma a rendere l’operazione davvero complicata è la valutazione economica del Torino. Il presidente Urbano Cairo chiede almeno 30-35 milioni di euro, e non vorrebbe privarsi a metà campionato del 24enne. I rossoneri sperano di abbassare le pretese inseendo anche il cartellino di Lorenzo Colombo nell’affare, ma alle cifre chieste dal Torino è un’operazione molto complessa. E’ più probabile che il Diavolo ci provi in estate quando saluterà molto probabilmente Simon Kjaer, arrivato a fine contratto. Se il centrale italiano è un obiettivo complicato, lo è meno arrivare a Tanguy Nianzou del Siviglia. Il giocatore è stato proposto dai suoi agenti e il Milan sta valutando se prenderlo in prestito per sei mesi. Quando torneranno dall’infortunio Tomori e Thiaw tra un mese, saranno ancora loro i titolari del Milan fino alla fine del campionato. Tanguy Nianzou era stato già accostato ai rossoneri nei mesi passati ma l’affare non si è mai chiuso. Il centrale francese del Siviglia ha giocato anche con le maglie di Psg e Bayern Monaco. Piace da diverse settimane Lilian Brassier, difensore del Brest. La valutazione della società francese è di oltre 12 milioni e una possibile operazione potrebbe entrare nel vivo solo in caso di abbassamento delle richieste economiche.

News precedenti

Ancora Sky: il Milan spingerà per Buongiorno e prepara una prima offerta. I rossoneri faranno il possibile per provare a prenderlo. Un investimento che potrebbe andare bene anche per l'anno prossimo. IN settimana prima offerta con dentro Colombo. Il Milan ci proverà fino all'ultimo giorno di mercato. Le alternative per la difesa sono in secondo piano.
.
 

Lineker10

Senior Member
Registrato
20 Giugno 2017
Messaggi
27,261
Reaction score
11,291
Tuttosport in edicola sui soliti tre nomi per la difesa del Milan: I nomi più chiacchierati di questi giorni sono quelli di Lilian Brassier del Brest e di Tanguy Kouassi del Siviglia. Brassier è il profilo che piace maggiormente alla dirigenza, ma il Brest, a oggi, non ha ancora aperto a una trattativa che si avvicini alle idee economiche del Milan, che non vuole di certo svenarsi. Kouassi è un’opportunità che può materializzarsi con la formula del prestito con diritto di riscatto. Il Milan valuterà se coglierla o meno. Ma serve l'offerta giusta da almeno 10 mln. Alessandro Buongiorno del Torino ha scatenato il grande gradimento del Milan. Tuttavia le richieste altissime di Cairo, che valuta il suo capitano 35-40 milioni, impediscono l’apertura di una trattativa in questa finestra di mercato. A giugno, magari con l’inserimento del cartellino di Lorenzo Colombo, le cose potrebbero cambiare sulla parte cash.

GDS: Brassier può essere il nome giusto. Oggi costa sui 10 mln. A fine gennaio il prezzo potrebbe calare un pò.

Il CorSport sui soliti tre nomi e sul possibile arrivo di Nianzou in prestito per 6 mesi: l’idea Alessandro Buongiorno può essere la pista da seguire in queste ultime due settimane di gennaio. Il centrale italiano è nella short list del Milan, ma a rendere l’operazione davvero complicata è la valutazione economica del Torino. Il presidente Urbano Cairo chiede almeno 30-35 milioni di euro, e non vorrebbe privarsi a metà campionato del 24enne. I rossoneri sperano di abbassare le pretese inseendo anche il cartellino di Lorenzo Colombo nell’affare, ma alle cifre chieste dal Torino è un’operazione molto complessa. E’ più probabile che il Diavolo ci provi in estate quando saluterà molto probabilmente Simon Kjaer, arrivato a fine contratto. Se il centrale italiano è un obiettivo complicato, lo è meno arrivare a Tanguy Nianzou del Siviglia. Il giocatore è stato proposto dai suoi agenti e il Milan sta valutando se prenderlo in prestito per sei mesi. Quando torneranno dall’infortunio Tomori e Thiaw tra un mese, saranno ancora loro i titolari del Milan fino alla fine del campionato. Tanguy Nianzou era stato già accostato ai rossoneri nei mesi passati ma l’affare non si è mai chiuso. Il centrale francese del Siviglia ha giocato anche con le maglie di Psg e Bayern Monaco. Piace da diverse settimane Lilian Brassier, difensore del Brest. La valutazione della società francese è di oltre 12 milioni e una possibile operazione potrebbe entrare nel vivo solo in caso di abbassamento delle richieste economiche.

News precedenti

Ancora Sky: il Milan spingerà per Buongiorno e prepara una prima offerta. I rossoneri faranno il possibile per provare a prenderlo. Un investimento che potrebbe andare bene anche per l'anno prossimo. IN settimana prima offerta con dentro Colombo. Il Milan ci proverà fino all'ultimo giorno di mercato. Le alternative per la difesa sono in secondo piano.
Buongiorno è il migliore dei tre, ovviamente, e anche il piu caro.

Se prendiamo lui lo leggo come un'anticipazione dell'arrivo di Conte, perchè per quanto un difensore centrale mancino ci serva a prescindere non abbiamo la necessità di prenderne uno da 30 e passa milioni. Se lo facciamo è per l'idea di passare a tre dietro.

Le voci su Conte le ritengo prese per il ****, pero un acquisto di Buongiorno nel caso mi farebbe cambiare idea.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
204,226
Reaction score
27,434
Tuttosport in edicola sui soliti tre nomi per la difesa del Milan: I nomi più chiacchierati di questi giorni sono quelli di Lilian Brassier del Brest e di Tanguy Kouassi del Siviglia. Brassier è il profilo che piace maggiormente alla dirigenza, ma il Brest, a oggi, non ha ancora aperto a una trattativa che si avvicini alle idee economiche del Milan, che non vuole di certo svenarsi. Kouassi è un’opportunità che può materializzarsi con la formula del prestito con diritto di riscatto. Il Milan valuterà se coglierla o meno. Ma serve l'offerta giusta da almeno 10 mln. Alessandro Buongiorno del Torino ha scatenato il grande gradimento del Milan. Tuttavia le richieste altissime di Cairo, che valuta il suo capitano 35-40 milioni, impediscono l’apertura di una trattativa in questa finestra di mercato. A giugno, magari con l’inserimento del cartellino di Lorenzo Colombo, le cose potrebbero cambiare sulla parte cash.

GDS: Brassier può essere il nome giusto. Oggi costa sui 10 mln. A fine gennaio il prezzo potrebbe calare un pò.

Il CorSport sui soliti tre nomi e sul possibile arrivo di Nianzou in prestito per 6 mesi: l’idea Alessandro Buongiorno può essere la pista da seguire in queste ultime due settimane di gennaio. Il centrale italiano è nella short list del Milan, ma a rendere l’operazione davvero complicata è la valutazione economica del Torino. Il presidente Urbano Cairo chiede almeno 30-35 milioni di euro, e non vorrebbe privarsi a metà campionato del 24enne. I rossoneri sperano di abbassare le pretese inseendo anche il cartellino di Lorenzo Colombo nell’affare, ma alle cifre chieste dal Torino è un’operazione molto complessa. E’ più probabile che il Diavolo ci provi in estate quando saluterà molto probabilmente Simon Kjaer, arrivato a fine contratto. Se il centrale italiano è un obiettivo complicato, lo è meno arrivare a Tanguy Nianzou del Siviglia. Il giocatore è stato proposto dai suoi agenti e il Milan sta valutando se prenderlo in prestito per sei mesi. Quando torneranno dall’infortunio Tomori e Thiaw tra un mese, saranno ancora loro i titolari del Milan fino alla fine del campionato. Tanguy Nianzou era stato già accostato ai rossoneri nei mesi passati ma l’affare non si è mai chiuso. Il centrale francese del Siviglia ha giocato anche con le maglie di Psg e Bayern Monaco. Piace da diverse settimane Lilian Brassier, difensore del Brest. La valutazione della società francese è di oltre 12 milioni e una possibile operazione potrebbe entrare nel vivo solo in caso di abbassamento delle richieste economiche.

News precedenti

Ancora Sky: il Milan spingerà per Buongiorno e prepara una prima offerta. I rossoneri faranno il possibile per provare a prenderlo. Un investimento che potrebbe andare bene anche per l'anno prossimo. IN settimana prima offerta con dentro Colombo. Il Milan ci proverà fino all'ultimo giorno di mercato. Le alternative per la difesa sono in secondo piano.
.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
204,226
Reaction score
27,434
Sempre Sky, se il Milan metterà sul piatto 20 mln più Colombo, poi la decisione finale spetterà al Torino. Il giocatore potrebbe decidere di cambiare aria.

Tuttosport in edicola sui soliti tre nomi per la difesa del Milan: I nomi più chiacchierati di questi giorni sono quelli di Lilian Brassier del Brest e di Tanguy Kouassi del Siviglia. Brassier è il profilo che piace maggiormente alla dirigenza, ma il Brest, a oggi, non ha ancora aperto a una trattativa che si avvicini alle idee economiche del Milan, che non vuole di certo svenarsi. Kouassi è un’opportunità che può materializzarsi con la formula del prestito con diritto di riscatto. Il Milan valuterà se coglierla o meno. Ma serve l'offerta giusta da almeno 10 mln. Alessandro Buongiorno del Torino ha scatenato il grande gradimento del Milan. Tuttavia le richieste altissime di Cairo, che valuta il suo capitano 35-40 milioni, impediscono l’apertura di una trattativa in questa finestra di mercato. A giugno, magari con l’inserimento del cartellino di Lorenzo Colombo, le cose potrebbero cambiare sulla parte cash.

GDS: Brassier può essere il nome giusto. Oggi costa sui 10 mln. A fine gennaio il prezzo potrebbe calare un pò.

Il CorSport sui soliti tre nomi e sul possibile arrivo di Nianzou in prestito per 6 mesi: l’idea Alessandro Buongiorno può essere la pista da seguire in queste ultime due settimane di gennaio. Il centrale italiano è nella short list del Milan, ma a rendere l’operazione davvero complicata è la valutazione economica del Torino. Il presidente Urbano Cairo chiede almeno 30-35 milioni di euro, e non vorrebbe privarsi a metà campionato del 24enne. I rossoneri sperano di abbassare le pretese inseendo anche il cartellino di Lorenzo Colombo nell’affare, ma alle cifre chieste dal Torino è un’operazione molto complessa. E’ più probabile che il Diavolo ci provi in estate quando saluterà molto probabilmente Simon Kjaer, arrivato a fine contratto. Se il centrale italiano è un obiettivo complicato, lo è meno arrivare a Tanguy Nianzou del Siviglia. Il giocatore è stato proposto dai suoi agenti e il Milan sta valutando se prenderlo in prestito per sei mesi. Quando torneranno dall’infortunio Tomori e Thiaw tra un mese, saranno ancora loro i titolari del Milan fino alla fine del campionato. Tanguy Nianzou era stato già accostato ai rossoneri nei mesi passati ma l’affare non si è mai chiuso. Il centrale francese del Siviglia ha giocato anche con le maglie di Psg e Bayern Monaco. Piace da diverse settimane Lilian Brassier, difensore del Brest. La valutazione della società francese è di oltre 12 milioni e una possibile operazione potrebbe entrare nel vivo solo in caso di abbassamento delle richieste economiche.

News precedenti

Ancora Sky: il Milan spingerà per Buongiorno e prepara una prima offerta. I rossoneri faranno il possibile per provare a prenderlo. Un investimento che potrebbe andare bene anche per l'anno prossimo. IN settimana prima offerta con dentro Colombo. Il Milan ci proverà fino all'ultimo giorno di mercato. Le alternative per la difesa sono in secondo piano.
.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
204,226
Reaction score
27,434
Sempre Sky, se il Milan metterà sul piatto 20 mln più Colombo, poi la decisione finale spetterà al Torino. Il giocatore potrebbe decidere di cambiare aria.

Tuttosport in edicola sui soliti tre nomi per la difesa del Milan: I nomi più chiacchierati di questi giorni sono quelli di Lilian Brassier del Brest e di Tanguy Kouassi del Siviglia. Brassier è il profilo che piace maggiormente alla dirigenza, ma il Brest, a oggi, non ha ancora aperto a una trattativa che si avvicini alle idee economiche del Milan, che non vuole di certo svenarsi. Kouassi è un’opportunità che può materializzarsi con la formula del prestito con diritto di riscatto. Il Milan valuterà se coglierla o meno. Ma serve l'offerta giusta da almeno 10 mln. Alessandro Buongiorno del Torino ha scatenato il grande gradimento del Milan. Tuttavia le richieste altissime di Cairo, che valuta il suo capitano 35-40 milioni, impediscono l’apertura di una trattativa in questa finestra di mercato. A giugno, magari con l’inserimento del cartellino di Lorenzo Colombo, le cose potrebbero cambiare sulla parte cash.

GDS: Brassier può essere il nome giusto. Oggi costa sui 10 mln. A fine gennaio il prezzo potrebbe calare un pò.

Il CorSport sui soliti tre nomi e sul possibile arrivo di Nianzou in prestito per 6 mesi: l’idea Alessandro Buongiorno può essere la pista da seguire in queste ultime due settimane di gennaio. Il centrale italiano è nella short list del Milan, ma a rendere l’operazione davvero complicata è la valutazione economica del Torino. Il presidente Urbano Cairo chiede almeno 30-35 milioni di euro, e non vorrebbe privarsi a metà campionato del 24enne. I rossoneri sperano di abbassare le pretese inseendo anche il cartellino di Lorenzo Colombo nell’affare, ma alle cifre chieste dal Torino è un’operazione molto complessa. E’ più probabile che il Diavolo ci provi in estate quando saluterà molto probabilmente Simon Kjaer, arrivato a fine contratto. Se il centrale italiano è un obiettivo complicato, lo è meno arrivare a Tanguy Nianzou del Siviglia. Il giocatore è stato proposto dai suoi agenti e il Milan sta valutando se prenderlo in prestito per sei mesi. Quando torneranno dall’infortunio Tomori e Thiaw tra un mese, saranno ancora loro i titolari del Milan fino alla fine del campionato. Tanguy Nianzou era stato già accostato ai rossoneri nei mesi passati ma l’affare non si è mai chiuso. Il centrale francese del Siviglia ha giocato anche con le maglie di Psg e Bayern Monaco. Piace da diverse settimane Lilian Brassier, difensore del Brest. La valutazione della società francese è di oltre 12 milioni e una possibile operazione potrebbe entrare nel vivo solo in caso di abbassamento delle richieste economiche.

News precedenti

Ancora Sky: il Milan spingerà per Buongiorno e prepara una prima offerta. I rossoneri faranno il possibile per provare a prenderlo. Un investimento che potrebbe andare bene anche per l'anno prossimo. IN settimana prima offerta con dentro Colombo. Il Milan ci proverà fino all'ultimo giorno di mercato. Le alternative per la difesa sono in secondo piano.
.
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto
head>