Milan: i meriti di Maldini. Acquisti top e no ricatti.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
168,860
Reaction score
13,843
Come riportato da Tuttosport, il Milan è riuscito a tornare tra le 16 migliori squadre d'Europa anche e soprattutto grazie al lavoro di Maldini e degli altri dirigenti che non hanno sbagliato praticamente nulla prendendo giocatori che oggi al top nei rispettivi ruoli, contro Tonali, Leao, Theo e Bennacer. Sono stati presi anche giocatori di esperienza come Ibra e Kjaer che hanno alzato la competitività della squadra. L'ultima scommessa è su CDK, ed a casa Milan sono sicuri che il belga esploderà presto.

Ma c’è dell’altro perché con Maldini il Milan ha tracciato una strada nuova nel rapporto con i procuratori e nel maneggiare i giocatori in scadenza. Il direttore tecnico non ha mai chinato la testa, al costo di perdere Donnarumma, Calhanoglu, Kessie e Romagnoli. Al loro posto, sono fioriti a Milanello i vari Bennacer, Kalulu, Tomori, Brahim Diaz e, soprattutto Mike Maignan, lo straordinario leader tecnico pescato dalla coppia Massara-Moncada al Lille. A corredo, anche se oggi molti lo dimenticano, Maldini non ha mai avuto dubbi nel riscattare Sandro Tonali dopo la prima stagione più luci che ombre al Milan. Anche in questo, la ricetta è sempre la stessa: saper aspettare e non agire d’impulso. Pare una banalità, ma nel calcio in pochi riescono a metterlo in atto.

Minino flame = Ban
 
Ultima modifica:

Super_Lollo

Senior Member
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
40,096
Reaction score
3,220
Come riportato da Tuttosport, il Milan è riuscito a tornare tra le 16 migliori squadre d'Europa anche e soprattutto grazie al lavoro di Maldini e degli altri dirigenti che non hanno sbagliato praticamente nulla prendendo giocatori che oggi al top nei rispettivi ruoli, contro Tonali, Leao, Theo e Bennacer. Sono stati presi anche giocatori di esperienza come Ibra e Kjaer che hanno alzato la competitività della squadra. L'ultima scommessa è su CDK, ed a casa Milan sono sicuri che il belga esploderà presto.

Minino flame = Ban
Dati di fatto reali e non contestabili.
Solo tre anni fa eravamo in mezzo ad una strada oggi siamo campioni d italia e agli ottavi della coppa più prestigiosa.
Detto questo non abbiamo sbagliato niente ? No assolutamente, chi lavora sbaglia chi non fa nulla non sbaglia mai.

La strada è ancora lunghissima per tornare a competere a livello mondiale perché le componenti per esserlo in modo duraturo sono tante e ( purtroppo ) non si limitano solo al calcio. Ma sono fiducioso, con ancora un po’ più di fortuna se si allineano due astri su attaccante/esterno destro e esplosione di CDK per me diventiamo fortissimi.

Il lavoro paga sempre.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
168,860
Reaction score
13,843
Come riportato da Tuttosport, il Milan è riuscito a tornare tra le 16 migliori squadre d'Europa anche e soprattutto grazie al lavoro di Maldini e degli altri dirigenti che non hanno sbagliato praticamente nulla prendendo giocatori che oggi al top nei rispettivi ruoli, contro Tonali, Leao, Theo e Bennacer. Sono stati presi anche giocatori di esperienza come Ibra e Kjaer che hanno alzato la competitività della squadra. L'ultima scommessa è su CDK, ed a casa Milan sono sicuri che il belga esploderà presto.

Ma c’è dell’altro perché con Maldini il Milan ha tracciato una strada nuova nel rapporto con i procuratori e nel maneggiare i giocatori in scadenza. Il direttore tecnico non ha mai chinato la testa, al costo di perdere Donnarumma, Calhanoglu, Kessie e Romagnoli. Al loro posto, sono fioriti a Milanello i vari Bennacer, Kalulu, Tomori, Brahim Diaz e, soprattutto Mike Maignan, lo straordinario leader tecnico pescato dalla coppia Massara-Moncada al Lille. A corredo, anche se oggi molti lo dimenticano, Maldini non ha mai avuto dubbi nel riscattare Sandro Tonali dopo la prima stagione più luci che ombre al Milan. Anche in questo, la ricetta è sempre la stessa: saper aspettare e non agire d’impulso. Pare una banalità, ma nel calcio in pochi riescono a metterlo in atto.

Minino flame = Ban
.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
168,860
Reaction score
13,843
Come riportato da Tuttosport, il Milan è riuscito a tornare tra le 16 migliori squadre d'Europa anche e soprattutto grazie al lavoro di Maldini e degli altri dirigenti che non hanno sbagliato praticamente nulla prendendo giocatori che oggi al top nei rispettivi ruoli, contro Tonali, Leao, Theo e Bennacer. Sono stati presi anche giocatori di esperienza come Ibra e Kjaer che hanno alzato la competitività della squadra. L'ultima scommessa è su CDK, ed a casa Milan sono sicuri che il belga esploderà presto.

Ma c’è dell’altro perché con Maldini il Milan ha tracciato una strada nuova nel rapporto con i procuratori e nel maneggiare i giocatori in scadenza. Il direttore tecnico non ha mai chinato la testa, al costo di perdere Donnarumma, Calhanoglu, Kessie e Romagnoli. Al loro posto, sono fioriti a Milanello i vari Bennacer, Kalulu, Tomori, Brahim Diaz e, soprattutto Mike Maignan, lo straordinario leader tecnico pescato dalla coppia Massara-Moncada al Lille. A corredo, anche se oggi molti lo dimenticano, Maldini non ha mai avuto dubbi nel riscattare Sandro Tonali dopo la prima stagione più luci che ombre al Milan. Anche in questo, la ricetta è sempre la stessa: saper aspettare e non agire d’impulso. Pare una banalità, ma nel calcio in pochi riescono a metterlo in atto.

Minino flame = Ban
.
 

Blu71

Senior Member
Registrato
27 Agosto 2012
Messaggi
35,238
Reaction score
10,543
Come riportato da Tuttosport, il Milan è riuscito a tornare tra le 16 migliori squadre d'Europa anche e soprattutto grazie al lavoro di Maldini e degli altri dirigenti che non hanno sbagliato praticamente nulla prendendo giocatori che oggi al top nei rispettivi ruoli, contro Tonali, Leao, Theo e Bennacer. Sono stati presi anche giocatori di esperienza come Ibra e Kjaer che hanno alzato la competitività della squadra. L'ultima scommessa è su CDK, ed a casa Milan sono sicuri che il belga esploderà presto.

Ma c’è dell’altro perché con Maldini il Milan ha tracciato una strada nuova nel rapporto con i procuratori e nel maneggiare i giocatori in scadenza. Il direttore tecnico non ha mai chinato la testa, al costo di perdere Donnarumma, Calhanoglu, Kessie e Romagnoli. Al loro posto, sono fioriti a Milanello i vari Bennacer, Kalulu, Tomori, Brahim Diaz e, soprattutto Mike Maignan, lo straordinario leader tecnico pescato dalla coppia Massara-Moncada al Lille. A corredo, anche se oggi molti lo dimenticano, Maldini non ha mai avuto dubbi nel riscattare Sandro Tonali dopo la prima stagione più luci che ombre al Milan. Anche in questo, la ricetta è sempre la stessa: saper aspettare e non agire d’impulso. Pare una banalità, ma nel calcio in pochi riescono a metterlo in atto.

Minino flame = Ban


Maldini, per me, sta svolgendo un buon lavoro considerati i mezzi messi a disposizione dalla proprietà.
 

diavoloINme

Senior Member
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
49,106
Reaction score
14,691
Come riportato da Tuttosport, il Milan è riuscito a tornare tra le 16 migliori squadre d'Europa anche e soprattutto grazie al lavoro di Maldini e degli altri dirigenti che non hanno sbagliato praticamente nulla prendendo giocatori che oggi al top nei rispettivi ruoli, contro Tonali, Leao, Theo e Bennacer. Sono stati presi anche giocatori di esperienza come Ibra e Kjaer che hanno alzato la competitività della squadra. L'ultima scommessa è su CDK, ed a casa Milan sono sicuri che il belga esploderà presto.

Ma c’è dell’altro perché con Maldini il Milan ha tracciato una strada nuova nel rapporto con i procuratori e nel maneggiare i giocatori in scadenza. Il direttore tecnico non ha mai chinato la testa, al costo di perdere Donnarumma, Calhanoglu, Kessie e Romagnoli. Al loro posto, sono fioriti a Milanello i vari Bennacer, Kalulu, Tomori, Brahim Diaz e, soprattutto Mike Maignan, lo straordinario leader tecnico pescato dalla coppia Massara-Moncada al Lille. A corredo, anche se oggi molti lo dimenticano, Maldini non ha mai avuto dubbi nel riscattare Sandro Tonali dopo la prima stagione più luci che ombre al Milan. Anche in questo, la ricetta è sempre la stessa: saper aspettare e non agire d’impulso. Pare una banalità, ma nel calcio in pochi riescono a metterlo in atto.

Minino flame = Ban
Me ne ero del tutto dimenticato che anche romagnoli è andato via a zero, cavolo.
Forse è stato l'unico caso in cui la valutazione reale si è allineata con quella da svincolato.

Scherzi e cattiveria a parte, capisco le logiche che hanno portato a questi addii ma ci abbiamo rimesso troppi soldi.

Ora però sarebbe il caso di alzare l'asticella e immettere qualche giocatore pronto.
Almeno uno all'anno.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
168,860
Reaction score
13,843
Come riportato da Tuttosport, il Milan è riuscito a tornare tra le 16 migliori squadre d'Europa anche e soprattutto grazie al lavoro di Maldini e degli altri dirigenti che non hanno sbagliato praticamente nulla prendendo giocatori che oggi al top nei rispettivi ruoli, contro Tonali, Leao, Theo e Bennacer. Sono stati presi anche giocatori di esperienza come Ibra e Kjaer che hanno alzato la competitività della squadra. L'ultima scommessa è su CDK, ed a casa Milan sono sicuri che il belga esploderà presto.

Ma c’è dell’altro perché con Maldini il Milan ha tracciato una strada nuova nel rapporto con i procuratori e nel maneggiare i giocatori in scadenza. Il direttore tecnico non ha mai chinato la testa, al costo di perdere Donnarumma, Calhanoglu, Kessie e Romagnoli. Al loro posto, sono fioriti a Milanello i vari Bennacer, Kalulu, Tomori, Brahim Diaz e, soprattutto Mike Maignan, lo straordinario leader tecnico pescato dalla coppia Massara-Moncada al Lille. A corredo, anche se oggi molti lo dimenticano, Maldini non ha mai avuto dubbi nel riscattare Sandro Tonali dopo la prima stagione più luci che ombre al Milan. Anche in questo, la ricetta è sempre la stessa: saper aspettare e non agire d’impulso. Pare una banalità, ma nel calcio in pochi riescono a metterlo in atto.

Minino flame = Ban .
.
 

Lineker10

Senior Member
Registrato
20 Giugno 2017
Messaggi
22,789
Reaction score
5,713
Me ne ero del tutto dimenticato che anche romagnoli è andato via a zero, cavolo.
Forse è stato l'unico caso in cui la valutazione reale si è allineata con quella da svincolato.

Scherzi e cattiveria a parte, capisco le logiche che hanno portato a questi addii ma ci abbiamo rimesso troppi soldi.

Ora però sarebbe il caso di alzare l'asticella e immettere qualche giocatore pronto.
Almeno uno all'anno.
Il principio che seguono i nostri, condivisibile o meno, è che coi soldi che ti costa uno #prontosubito mediocre ci puoi prendere una futura stella.

Sempre tenendo bene a mente che i veri #prontosubito sono irraggiungibili non solo per noi ma per il calcio italiano in generale.

E' una logica che poi comporta tutto un lavoro dietro che prende tempo, sacrificio e lucidità nelle valutazioni. Ormai la conosciamo bene visti i tanti casi che abbiamo avuto, arcinoti.
 
Registrato
10 Marzo 2021
Messaggi
10,434
Reaction score
9,005
Come riportato da Tuttosport, il Milan è riuscito a tornare tra le 16 migliori squadre d'Europa anche e soprattutto grazie al lavoro di Maldini e degli altri dirigenti che non hanno sbagliato praticamente nulla prendendo giocatori che oggi al top nei rispettivi ruoli, contro Tonali, Leao, Theo e Bennacer. Sono stati presi anche giocatori di esperienza come Ibra e Kjaer che hanno alzato la competitività della squadra. L'ultima scommessa è su CDK, ed a casa Milan sono sicuri che il belga esploderà presto.

Ma c’è dell’altro perché con Maldini il Milan ha tracciato una strada nuova nel rapporto con i procuratori e nel maneggiare i giocatori in scadenza. Il direttore tecnico non ha mai chinato la testa, al costo di perdere Donnarumma, Calhanoglu, Kessie e Romagnoli. Al loro posto, sono fioriti a Milanello i vari Bennacer, Kalulu, Tomori, Brahim Diaz e, soprattutto Mike Maignan, lo straordinario leader tecnico pescato dalla coppia Massara-Moncada al Lille. A corredo, anche se oggi molti lo dimenticano, Maldini non ha mai avuto dubbi nel riscattare Sandro Tonali dopo la prima stagione più luci che ombre al Milan. Anche in questo, la ricetta è sempre la stessa: saper aspettare e non agire d’impulso. Pare una banalità, ma nel calcio in pochi riescono a metterlo in atto.

Totalmente in disaccordo con il grassettato.
Sempre la solita narrazione del "tutto è perfetto, nessun errore, grandissimi così", mentre gli acquisti fatti nei due ultimi mercati stanno ad indicare totalmente altro.

L'avevo detto che ci stavamo lentamente trasformando nella nuova Inda.
 

Lineker10

Senior Member
Registrato
20 Giugno 2017
Messaggi
22,789
Reaction score
5,713
Come riportato da Tuttosport, il Milan è riuscito a tornare tra le 16 migliori squadre d'Europa anche e soprattutto grazie al lavoro di Maldini e degli altri dirigenti che non hanno sbagliato praticamente nulla prendendo giocatori che oggi al top nei rispettivi ruoli, contro Tonali, Leao, Theo e Bennacer. Sono stati presi anche giocatori di esperienza come Ibra e Kjaer che hanno alzato la competitività della squadra. L'ultima scommessa è su CDK, ed a casa Milan sono sicuri che il belga esploderà presto.

Ma c’è dell’altro perché con Maldini il Milan ha tracciato una strada nuova nel rapporto con i procuratori e nel maneggiare i giocatori in scadenza. Il direttore tecnico non ha mai chinato la testa, al costo di perdere Donnarumma, Calhanoglu, Kessie e Romagnoli. Al loro posto, sono fioriti a Milanello i vari Bennacer, Kalulu, Tomori, Brahim Diaz e, soprattutto Mike Maignan, lo straordinario leader tecnico pescato dalla coppia Massara-Moncada al Lille. A corredo, anche se oggi molti lo dimenticano, Maldini non ha mai avuto dubbi nel riscattare Sandro Tonali dopo la prima stagione più luci che ombre al Milan. Anche in questo, la ricetta è sempre la stessa: saper aspettare e non agire d’impulso. Pare una banalità, ma nel calcio in pochi riescono a metterlo in atto.

Minino flame = Ban
Se contano i fatti e i risultati, direi che c'è poco da discutere sul lavoro di Maldini/Massara/Pioli in questi tre anni.

Poi certo siamo gli Inspiegabili per cui c'è sempre molto da discutere su di noi.
 
Alto
head>