Milan: con Redbird costi contenuti e autosufficienza finanziaria.

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Sam

Junior Member
Registrato
16 Luglio 2018
Messaggi
1,146
Reaction score
1,274
lo stadio ce l'hanno solo gli amici degli amici, se cercano di mettere i bastoni tra le ruote a milan e inter, un motivo ci sarà, e in questi casi chi giova della situazione è colui che mette il bastone tra le ruote.
Sì, e il motivo è che Zhang non mette più una lira perché il Partito gli ha detto di smobilitare, e Singer sta solo ristrutturando un bene preso sull'orlo del fallimento per capitalizzare al massimo.
 
Registrato
28 Luglio 2017
Messaggi
5,249
Reaction score
1,804
Quello che stai sostenendo tu è corretto, il problema sorge quando si afferma che quella condizione che tu e tutti noi vorremmo che il Milan raggiunga nel giro di 4 o 5 anni lo si possa fare senza investimenti.
Dipende cosa vogliamo intendere per investimenti :)

Lo stadio é un investimento per esempio. Comunque, quello di cui abbiamo bisogno é un Elliott con una marcia in più. Da capire perché abbiano deciso di tirare il freno in questi ultimi due anni (seppur investendo parecchio se comparato al livello della Serie A). Io credo che la cessione fosse in preventivo e volevano solo grarantire un giocattolo sano e rinvigorito al prossimo proprietario, senza necessariamente puntare a risultati sportivi come uno scudetto, anche se penso che qualificazione alla CL fosse per loro un obbiettivo concreto.

Al Milan serve il proprietario che non si tira indietro per colmare le esigenze, sempre ovviamente facendo attenzione ai ricavi. Se RedBird dovesse essere io non faccio fatica ad immaginare un mercato importante e restare successivamente più calmi nei prossimi 2 anni, credo che sarà il nostro modus operandi: mercato importante seguito da un mercato piatto. Questi sono investimenti. Ovviamente dovrà mettere risorse extra budget per i primi anni se si vuole avere una maggiore certitudine che il progetto decolli, e credo sia suo interesse restare stabilmente nelle prime quattro. Dopo quella somma investita se si mette a fare il progetto Fiorentina come citato da molti o anche solo il progetto Dortmund che in Italia non é replicabile si troverà di colpo un Milan da 7/8 posto ed é un attimo imboccare la via di non ritorno, trovandosi cosi un Milan con un valore dimezzato...

Non ho ben capito la polemica da cosa nasca, qui molti si stanno strappando capelli per il Cardinale, io aspetto di vederlo all'opera. Per lo meno aspetto metà mercato per cominciare a giudicare :)

Vediamo, se tra un paio di anni si riapre la pista Super League allora per me molte cose si spiegano, ed allora dobbiamo cominciare a ridiscutere di tutto.
 

Marcex7

Member
Registrato
25 Maggio 2018
Messaggi
2,181
Reaction score
133
La “linea Elliott” é passata perché é stata rifilata con l’imbuto come l’olio di ricino.

in veritá, é evidente dai commenti che nonostante abbiano dimostrato che con questa ”strada” si costruiscono squadre vincenti, autosostenibili e che aumentano progressivamente i propri ricavi e quindi la possibilitá di competere, da molti questo approccio é visto ancora come una medicina disgustosa da ingoiare.

io invece non mangio in modo cosí delizioso da 10 anni.

Nessuno sembra interessato a quale sia il piano di Redbird per far crescere la squadra (perché é ovvio che se questi investono 1 miliardo e mezzo in un’impresa che per loro é un affare non un giochino come ptrebbe essere per lo sceicco di turno vedono una strada per moltiplicare il loro investimento).

nessuno é interessato da come si passa da un Milan da 500 milioni ad uno di 1,5 (mostrato da Elliott) o da uno da 1,5 ad uno da 5 (progetto Redbird)l

interessa solo di quanto vogliono far indebitare la societá per prendere il giocatore questa estate.

Resto dell’idea che questa sia una visione miope e non adatta ai nostri tempi.
Il lavoro di Elliott è stato encomiabile e fino a qui nulla da dire.Elliott fa questo e lo sappiamo tutti.
Il progetto di Redbird è il progetto uguale a quello di Elliott.L'investimento che faranno nell'acquisirci(1.3 o superiore) non cambia le carte in tavola.Rientreranno con il tempo nell'investimento ma i soldi per il mercato saranno centellinati
 

7AlePato7

Senior Member
Registrato
3 Settembre 2012
Messaggi
16,271
Reaction score
3,216
Dipende cosa vogliamo intendere per investimenti :)

Lo stadio é un investimento per esempio. Comunque, quello di cui abbiamo bisogno é un Elliott con una marcia in più. Da capire perché abbiano deciso di tirare il freno in questi ultimi due anni (seppur investendo parecchio se comparato al livello della Serie A). Io credo che la cessione fosse in preventivo e volevano solo grarantire un giocattolo sano e rinvigorito al prossimo proprietario, senza necessariamente puntare a risultati sportivi come uno scudetto, anche se penso che qualificazione alla CL fosse per loro un obbiettivo concreto.

Al Milan serve il proprietario che non si tira indietro per colmare le esigenze, sempre ovviamente facendo attenzione ai ricavi. Se RedBird dovesse essere io non faccio fatica ad immaginare un mercato importante e restare successivamente più calmi nei prossimi 2 anni, credo che sarà il nostro modus operandi: mercato importante seguito da un mercato piatto. Questi sono investimenti. Ovviamente dovrà mettere risorse extra budget per i primi anni se si vuole avere una maggiore certitudine che il progetto decolli, e credo sia suo interesse restare stabilmente nelle prime quattro. Dopo quella somma investita se si mette a fare il progetto Fiorentina come citato da molti o anche solo il progetto Dortmund che in Italia non é replicabile si troverà di colpo un Milan da 7/8 posto ed é un attimo imboccare la via di non ritorno, trovandosi cosi un Milan con un valore dimezzato...

Non ho ben capito la polemica da cosa nasca, qui molti si stanno strappando capelli per il Cardinale, io aspetto di vederlo all'opera. Per lo meno aspetto metà mercato per cominciare a giudicare :)

Vediamo, se tra un paio di anni si riapre la pista Super League allora per me molte cose si spiegano, ed allora dobbiamo cominciare a ridiscutere di tutto.
L'obiezione, non polemica, nasce da aspetti fattuali di Redbirds che fanno presumere che non siano quel tipo di proprietà con una marcia in più rispetto a Elliott. Pronti via al Tolosa hanno ceduto nel giro di pochi mesi gli elementi migliori dell'organico per cifre tutt'altro che irresistibili. Via Adli, Antiste e Kouadio Konè (giocatore che anche io avrei voluto al Milan, visto che adesso ci avrebbe fatto molto comodo come post Kessiè). Oltre a questo c'è la visione di business dello sport di Cardinale che dichiara che per lui sono più importanti le vittorie di business che quelle sportive.
Per quel che mi riguarda non ho mai detto di volere arabi a tutti i costi, ma auspicare una proprietà che investa e metta soldi propri per velocizzare il progetto di crescita credo non sia un reato.
 

Pit96

Senior Member
Registrato
2 Luglio 2016
Messaggi
8,426
Reaction score
814
Repubblica: resta da capire ora quali saranno le ambizioni del fondo americano, anche se di fondo proseguiranno nella linea
tracciata da Elliott: giocatori giovani di qualità, autosufficienza finanziaria, contenimento dei costi a partire dal monte salari.

Del cambio di proprietà se ne parla QUI -) https://www.milanworld.net/threads/...onio-stadio-hulk-elliott-in-minoranza.116255/
Dal mercato da 300 milioni al contenimento dei costi. Poche settimane ed è già cambiato tutto. Vediamo tra qualche settimana ancora
 
Registrato
18 Settembre 2017
Messaggi
10,531
Reaction score
2,421
Quello che stai sostenendo tu è corretto, il problema sorge quando si afferma che quella condizione che tu e tutti noi vorremmo che il Milan raggiunga nel giro di 4 o 5 anni lo si possa fare senza investimenti.
Gli investimenti ci vogliono ma non per correre dietro ai nomi che costano un botto e di solito il meglio l'hanno già dato.

Servono i giusti soldi per andare a prendere tizio e Caio che il nome se lo devono fare da noi, non da altri.

I nostri fuoriclasse passati sono costati abbastanza poco, da Scheva a Kaka per non parlare di Van Basten.

Se riusciamo a trovare altri 2/3 Hernandez o Leao nei punti scoperti non temiamo nessuno. Ma proprio nessuno, e non solo in Italia.
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto
head>