Milan: 20 mln di budget ma non si trovano giocatori adatti.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
159,944
Reaction score
10,462
Tuttosport: In teoria, ci sarebbe un tesoretto di 20 milioni da poter ancora investire per bene. In pratica, il Milan si sta interrogando se e come utilizzarli, perché in fondo una vera e propria voragine non c’è nell’organico. Piuttosto, tante piccole mancanze, che più o meno si possono riferire a tre macro area (difensore centrale, centrocampista di contenimento ed esterno destro) e sulle quali da tempo sono in corso riflessioni profonde tra la dirigenza rossonera e Pioli. E con il mercato che chiude l’1 settembre, ci saranno altre due settimane per decidere il da farsi con calma.

Di fatto, non dovrebbero esserci dubbi: a centrocampo se ne è andato Kessie e manca un giocatore di quello spessore. Certo, è arrivato Pobega, ma l’ex granata, almeno in avvio, non potrà garantire la stessa intensità e la medesima esperienza. Ecco perché, è ormai da tempo, ovvero da quando è stato definitivamente preso De Ketelaere, con il relativo esborso di circa 35 milioni, che si sta cercando di capire quale sarà la prossima mossa di Maldini e Massara. Perché, almeno in teoria, ci dovrebbe essere ancora un tesoretto di 20 milioni di euro, da investire, là dove ce ne sarà più bisogno. E il centrocampo, in questo momento, resta il reparto più “corto”. I giocatori nella lista della spesa Milan non mancano. Manca però la certezza di averne bisogno. E, di conseguenza, di voler spendere, pur avendo come detto, una riserva di euro a disposizione. Il rapporto qualità-prezzo-stima, al momento premia Raphael Onyedika, ventunenne del Midtjylland. Il nigeriano, appena 21 enne e ancora tutto da formare, viene valutato dal suo club 7 milioni di euro. Troppo, in relazione alla sua struttura attuale. Tutt’altro profilo quello di Adrien Tameze. Gioca già in Italia (Verona), ha 28 anni, sarebbe cioè pronto. Ma viaggia ormai verso i 29 anni, e 10 milioni sembrano essere troppi. L’ultima rivelazione, arrivata fresca fresca dall’Inghilterra, riguarda Sander Berge, gigantesco centrocampista norvegese delle Sheffield Utd. Tutta da verificare la sua adattabilità al calcio italiano, molto più tecnico rispetto a quello inglese. Con Kjaer che non è ancora in grado di andare in panchina e Gabbia primo cambio della coppia centrale, pensare a un difensore potrebbe non essere una banalità. Così come cercare un esterno di destra che sia più incisivo di Messias e/o Saelemaekers non sarebbe male. Ma in questo paradosso Milan, scopriamo che ci sarebbero anche i soldi per comprare, ma non si trovano i giocatori. Un motivo in più per aspettare la fine del mercato e vedere che accadrà
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
159,944
Reaction score
10,462
Tuttosport: In teoria, ci sarebbe un tesoretto di 20 milioni da poter ancora investire per bene. In pratica, il Milan si sta interrogando se e come utilizzarli, perché in fondo una vera e propria voragine non c’è nell’organico. Piuttosto, tante piccole mancanze, che più o meno si possono riferire a tre macro area (difensore centrale, centrocampista di contenimento ed esterno destro) e sulle quali da tempo sono in corso riflessioni profonde tra la dirigenza rossonera e Pioli. E con il mercato che chiude l’1 settembre, ci saranno altre due settimane per decidere il da farsi con calma.

Di fatto, non dovrebbero esserci dubbi: a centrocampo se ne è andato Kessie e manca un giocatore di quello spessore. Certo, è arrivato Pobega, ma l’ex granata, almeno in avvio, non potrà garantire la stessa intensità e la medesima esperienza. Ecco perché, è ormai da tempo, ovvero da quando è stato definitivamente preso De Ketelaere, con il relativo esborso di circa 35 milioni, che si sta cercando di capire quale sarà la prossima mossa di Maldini e Massara. Perché, almeno in teoria, ci dovrebbe essere ancora un tesoretto di 20 milioni di euro, da investire, là dove ce ne sarà più bisogno. E il centrocampo, in questo momento, resta il reparto più “corto”. I giocatori nella lista della spesa Milan non mancano. Manca però la certezza di averne bisogno. E, di conseguenza, di voler spendere, pur avendo come detto, una riserva di euro a disposizione. Il rapporto qualità-prezzo-stima, al momento premia Raphael Onyedika, ventunenne del Midtjylland. Il nigeriano, appena 21 enne e ancora tutto da formare, viene valutato dal suo club 7 milioni di euro. Troppo, in relazione alla sua struttura attuale. Tutt’altro profilo quello di Adrien Tameze. Gioca già in Italia (Verona), ha 28 anni, sarebbe cioè pronto. Ma viaggia ormai verso i 29 anni, e 10 milioni sembrano essere troppi. L’ultima rivelazione, arrivata fresca fresca dall’Inghilterra, riguarda Sander Berge, gigantesco centrocampista norvegese delle Sheffield Utd. Tutta da verificare la sua adattabilità al calcio italiano, molto più tecnico rispetto a quello inglese. Con Kjaer che non è ancora in grado di andare in panchina e Gabbia primo cambio della coppia centrale, pensare a un difensore potrebbe non essere una banalità. Così come cercare un esterno di destra che sia più incisivo di Messias e/o Saelemaekers non sarebbe male. Ma in questo paradosso Milan, scopriamo che ci sarebbero anche i soldi per comprare, ma non si trovano i giocatori. Un motivo in più per aspettare la fine del mercato e vedere che accadrà
.
 
Registrato
27 Agosto 2012
Messaggi
10,686
Reaction score
2,354
Tuttosport: In teoria, ci sarebbe un tesoretto di 20 milioni da poter ancora investire per bene. In pratica, il Milan si sta interrogando se e come utilizzarli, perché in fondo una vera e propria voragine non c’è nell’organico. Piuttosto, tante piccole mancanze, che più o meno si possono riferire a tre macro area (difensore centrale, centrocampista di contenimento ed esterno destro) e sulle quali da tempo sono in corso riflessioni profonde tra la dirigenza rossonera e Pioli. E con il mercato che chiude l’1 settembre, ci saranno altre due settimane per decidere il da farsi con calma.

Di fatto, non dovrebbero esserci dubbi: a centrocampo se ne è andato Kessie e manca un giocatore di quello spessore. Certo, è arrivato Pobega, ma l’ex granata, almeno in avvio, non potrà garantire la stessa intensità e la medesima esperienza. Ecco perché, è ormai da tempo, ovvero da quando è stato definitivamente preso De Ketelaere, con il relativo esborso di circa 35 milioni, che si sta cercando di capire quale sarà la prossima mossa di Maldini e Massara. Perché, almeno in teoria, ci dovrebbe essere ancora un tesoretto di 20 milioni di euro, da investire, là dove ce ne sarà più bisogno. E il centrocampo, in questo momento, resta il reparto più “corto”. I giocatori nella lista della spesa Milan non mancano. Manca però la certezza di averne bisogno. E, di conseguenza, di voler spendere, pur avendo come detto, una riserva di euro a disposizione. Il rapporto qualità-prezzo-stima, al momento premia Raphael Onyedika, ventunenne del Midtjylland. Il nigeriano, appena 21 enne e ancora tutto da formare, viene valutato dal suo club 7 milioni di euro. Troppo, in relazione alla sua struttura attuale. Tutt’altro profilo quello di Adrien Tameze. Gioca già in Italia (Verona), ha 28 anni, sarebbe cioè pronto. Ma viaggia ormai verso i 29 anni, e 10 milioni sembrano essere troppi. L’ultima rivelazione, arrivata fresca fresca dall’Inghilterra, riguarda Sander Berge, gigantesco centrocampista norvegese delle Sheffield Utd. Tutta da verificare la sua adattabilità al calcio italiano, molto più tecnico rispetto a quello inglese. Con Kjaer che non è ancora in grado di andare in panchina e Gabbia primo cambio della coppia centrale, pensare a un difensore potrebbe non essere una banalità. Così come cercare un esterno di destra che sia più incisivo di Messias e/o Saelemaekers non sarebbe male. Ma in questo paradosso Milan, scopriamo che ci sarebbero anche i soldi per comprare, ma non si trovano i giocatori. Un motivo in più per aspettare la fine del mercato e vedere che accadrà
Sembra una barzelletta.
 

Swaitak

Senior Member
Registrato
22 Aprile 2019
Messaggi
13,659
Reaction score
4,959
Tuttosport: In teoria, ci sarebbe un tesoretto di 20 milioni da poter ancora investire per bene. In pratica, il Milan si sta interrogando se e come utilizzarli, perché in fondo una vera e propria voragine non c’è nell’organico. Piuttosto, tante piccole mancanze, che più o meno si possono riferire a tre macro area (difensore centrale, centrocampista di contenimento ed esterno destro) e sulle quali da tempo sono in corso riflessioni profonde tra la dirigenza rossonera e Pioli. E con il mercato che chiude l’1 settembre, ci saranno altre due settimane per decidere il da farsi con calma.

Di fatto, non dovrebbero esserci dubbi: a centrocampo se ne è andato Kessie e manca un giocatore di quello spessore. Certo, è arrivato Pobega, ma l’ex granata, almeno in avvio, non potrà garantire la stessa intensità e la medesima esperienza. Ecco perché, è ormai da tempo, ovvero da quando è stato definitivamente preso De Ketelaere, con il relativo esborso di circa 35 milioni, che si sta cercando di capire quale sarà la prossima mossa di Maldini e Massara. Perché, almeno in teoria, ci dovrebbe essere ancora un tesoretto di 20 milioni di euro, da investire, là dove ce ne sarà più bisogno. E il centrocampo, in questo momento, resta il reparto più “corto”. I giocatori nella lista della spesa Milan non mancano. Manca però la certezza di averne bisogno. E, di conseguenza, di voler spendere, pur avendo come detto, una riserva di euro a disposizione. Il rapporto qualità-prezzo-stima, al momento premia Raphael Onyedika, ventunenne del Midtjylland. Il nigeriano, appena 21 enne e ancora tutto da formare, viene valutato dal suo club 7 milioni di euro. Troppo, in relazione alla sua struttura attuale. Tutt’altro profilo quello di Adrien Tameze. Gioca già in Italia (Verona), ha 28 anni, sarebbe cioè pronto. Ma viaggia ormai verso i 29 anni, e 10 milioni sembrano essere troppi. L’ultima rivelazione, arrivata fresca fresca dall’Inghilterra, riguarda Sander Berge, gigantesco centrocampista norvegese delle Sheffield Utd. Tutta da verificare la sua adattabilità al calcio italiano, molto più tecnico rispetto a quello inglese. Con Kjaer che non è ancora in grado di andare in panchina e Gabbia primo cambio della coppia centrale, pensare a un difensore potrebbe non essere una banalità. Così come cercare un esterno di destra che sia più incisivo di Messias e/o Saelemaekers non sarebbe male. Ma in questo paradosso Milan, scopriamo che ci sarebbero anche i soldi per comprare, ma non si trovano i giocatori. Un motivo in più per aspettare la fine del mercato e vedere che accadrà
dico una cosa semi-impopolare, tutto sul centrocampista e in difesa mi faccio andar bene pure Acerbi in prestito.
La sensazione è che il mercato sia sbarrato comunque.
 
Ultima modifica:

Marcex7

Member
Registrato
25 Maggio 2018
Messaggi
2,267
Reaction score
184
88% delle volte,arriva il piano C.
Non si può passare da Sanchez a Onyiedica.Non ha senso.
Se ti serve quel tipo di giocatore,prendi quel giocatore.
Così fanno tutte le squadre.
 
Registrato
7 Gennaio 2021
Messaggi
5,163
Reaction score
1,944
A me piace molto cajuste del Reims ad esempio tra i nomi mai usciti, non credo che non ci siano giocatori. Ma parliamo di tutto sport..
 
Alto
head>