Marotta:"Inter con la rosa migliore. Icardi meglio di Lukaku".

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
199,861
Reaction score
25,642
Marotta alla GDS:ll'ad dell'Inter: "Abbiamo la rosa migliore in Serie A, obiettivo Scudetto. Si diceva Pazza Inter per sottolineare questi momenti altalenanti. Ma in queste stagioni c'è una tale compressione di appuntamenti tra club e nazionali che è normale vedere cali di tensione che vanno gestiti nel modo migliore. Qui ci deve pensare la società ma soprattutto lo staff tecnico, soprattutto i nuovi profili che emergono nel mondo del calcio che aiutano a vincere o perdere ma anche a creare un consuntivo che testimonia il valore della società".

"La seconda stella? Credo che nasca da un fatto: essere ambiziosi non è un difetto ma un pregio, tenere l'asticella alta è uno stimolo perché tutto lo staff, chi va in campo e chi sta dietro, abbia un obiettivo. Non va confuso con l'arroganza, che è un difetto e ti porta a essere antipatico; la rivalità c'è sempre, ma i dirigenti devono trasmettere questo messaggio positivo".

"Per la lotta allo Scudetto siamo altamente competitivi, come riscontro di valori emersi e oggettivi. Chiaro che vincere la Champions sarebbe una fonte di emozione, di gratificazione nei confronti di tutti gli interisti; non dobbiamo dimenticare il 2010. Sappiamo che è molto difficile, ma bisogna fare un distinguo: lo Scudetto lo vince chi arriva primo, è come una corsa a tappe tipo Giro d'Italia; in Champions League ci sono fattori che concorrono, non sempre la squadra più forte vince. Si può affrontare una squadra in un momento particolare, con qualche giocatore infortunato, oppure una squadra alla tua portata. Si può dire che sia più facile vincere la Champions che il campionato, dove vince il migliore. Quindi dico campionato".

"Sicuramente dobbiamo gestire un momento di stanchezza legata alla compressione di appuntamenti che si susseguono. Riteniamo però di avere una squadra competitiva e di qualità tale che Simone Inzaghi può gestirla come vuole. Tutti i giocatori sono utilizzabili senza rimpianti. Se è la migliore? Secondo me sì".

"Lukaku?Per chi come me ha visto tante dinamiche non c'è da spaventarsi. Ormai è il passato, quando si vive un rapporto di fiducia può diventare sfiducia ma anche delusione. Fa parte dello sport, uno sport ricco dove il denaro la fa da padrone. Lukaku fa parte di un passato recente, guardo al futuro che è la cosa più importante. Se parla tutti sotto shock? Liberissimo di farlo, ma non credo dica certe cose.... Ho sentito la storia dei 50mila fischietti... Cerchiamo di vivere bene il presente, concentrarci sulle nostre forze. Questa cosa può creare distrazioni in un momento in cui sostenere la squadra è la cosa più importante. Il tifoso però paga e ha il diritto di criticare qualunque cosa accada".

"Icardi o Lukaku? Per come sono andate le cose, meglio Icardi".
 
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
59,015
Reaction score
24,545
Marotta alla GDS:ll'ad dell'Inter: "Abbiamo la rosa migliore in Serie A, obiettivo Scudetto. Si diceva Pazza Inter per sottolineare questi momenti altalenanti. Ma in queste stagioni c'è una tale compressione di appuntamenti tra club e nazionali che è normale vedere cali di tensione che vanno gestiti nel modo migliore. Qui ci deve pensare la società ma soprattutto lo staff tecnico, soprattutto i nuovi profili che emergono nel mondo del calcio che aiutano a vincere o perdere ma anche a creare un consuntivo che testimonia il valore della società".

"La seconda stella? Credo che nasca da un fatto: essere ambiziosi non è un difetto ma un pregio, tenere l'asticella alta è uno stimolo perché tutto lo staff, chi va in campo e chi sta dietro, abbia un obiettivo. Non va confuso con l'arroganza, che è un difetto e ti porta a essere antipatico; la rivalità c'è sempre, ma i dirigenti devono trasmettere questo messaggio positivo".

"Per la lotta allo Scudetto siamo altamente competitivi, come riscontro di valori emersi e oggettivi. Chiaro che vincere la Champions sarebbe una fonte di emozione, di gratificazione nei confronti di tutti gli interisti; non dobbiamo dimenticare il 2010. Sappiamo che è molto difficile, ma bisogna fare un distinguo: lo Scudetto lo vince chi arriva primo, è come una corsa a tappe tipo Giro d'Italia; in Champions League ci sono fattori che concorrono, non sempre la squadra più forte vince. Si può affrontare una squadra in un momento particolare, con qualche giocatore infortunato, oppure una squadra alla tua portata. Si può dire che sia più facile vincere la Champions che il campionato, dove vince il migliore. Quindi dico campionato".

"Sicuramente dobbiamo gestire un momento di stanchezza legata alla compressione di appuntamenti che si susseguono. Riteniamo però di avere una squadra competitiva e di qualità tale che Simone Inzaghi può gestirla come vuole. Tutti i giocatori sono utilizzabili senza rimpianti. Se è la migliore? Secondo me sì".

"Lukaku?Per chi come me ha visto tante dinamiche non c'è da spaventarsi. Ormai è il passato, quando si vive un rapporto di fiducia può diventare sfiducia ma anche delusione. Fa parte dello sport, uno sport ricco dove il denaro la fa da padrone. Lukaku fa parte di un passato recente, guardo al futuro che è la cosa più importante. Se parla tutti sotto shock? Liberissimo di farlo, ma non credo dica certe cose.... Ho sentito la storia dei 50mila fischietti... Cerchiamo di vivere bene il presente, concentrarci sulle nostre forze. Questa cosa può creare distrazioni in un momento in cui sostenere la squadra è la cosa più importante. Il tifoso però paga e ha il diritto di criticare qualunque cosa accada".

"Icardi o Lukaku? Per come sono andate le cose, meglio Icardi".
Il capo dei falliti che si innalza a modello vincente.
Ma sparite, pezzenti.
 

Rudi84

Junior Member
Registrato
26 Ottobre 2020
Messaggi
1,947
Reaction score
1,812
Marotta alla GDS:ll'ad dell'Inter: "Abbiamo la rosa migliore in Serie A, obiettivo Scudetto. Si diceva Pazza Inter per sottolineare questi momenti altalenanti. Ma in queste stagioni c'è una tale compressione di appuntamenti tra club e nazionali che è normale vedere cali di tensione che vanno gestiti nel modo migliore. Qui ci deve pensare la società ma soprattutto lo staff tecnico, soprattutto i nuovi profili che emergono nel mondo del calcio che aiutano a vincere o perdere ma anche a creare un consuntivo che testimonia il valore della società".

"La seconda stella? Credo che nasca da un fatto: essere ambiziosi non è un difetto ma un pregio, tenere l'asticella alta è uno stimolo perché tutto lo staff, chi va in campo e chi sta dietro, abbia un obiettivo. Non va confuso con l'arroganza, che è un difetto e ti porta a essere antipatico; la rivalità c'è sempre, ma i dirigenti devono trasmettere questo messaggio positivo".

"Per la lotta allo Scudetto siamo altamente competitivi, come riscontro di valori emersi e oggettivi. Chiaro che vincere la Champions sarebbe una fonte di emozione, di gratificazione nei confronti di tutti gli interisti; non dobbiamo dimenticare il 2010. Sappiamo che è molto difficile, ma bisogna fare un distinguo: lo Scudetto lo vince chi arriva primo, è come una corsa a tappe tipo Giro d'Italia; in Champions League ci sono fattori che concorrono, non sempre la squadra più forte vince. Si può affrontare una squadra in un momento particolare, con qualche giocatore infortunato, oppure una squadra alla tua portata. Si può dire che sia più facile vincere la Champions che il campionato, dove vince il migliore. Quindi dico campionato".

"Sicuramente dobbiamo gestire un momento di stanchezza legata alla compressione di appuntamenti che si susseguono. Riteniamo però di avere una squadra competitiva e di qualità tale che Simone Inzaghi può gestirla come vuole. Tutti i giocatori sono utilizzabili senza rimpianti. Se è la migliore? Secondo me sì".

"Lukaku?Per chi come me ha visto tante dinamiche non c'è da spaventarsi. Ormai è il passato, quando si vive un rapporto di fiducia può diventare sfiducia ma anche delusione. Fa parte dello sport, uno sport ricco dove il denaro la fa da padrone. Lukaku fa parte di un passato recente, guardo al futuro che è la cosa più importante. Se parla tutti sotto shock? Liberissimo di farlo, ma non credo dica certe cose.... Ho sentito la storia dei 50mila fischietti... Cerchiamo di vivere bene il presente, concentrarci sulle nostre forze. Questa cosa può creare distrazioni in un momento in cui sostenere la squadra è la cosa più importante. Il tifoso però paga e ha il diritto di criticare qualunque cosa accada".

"Icardi o Lukaku? Per come sono andate le cose, meglio Icardi".
Ma non è conflitto di interessi della gazzetta se intervisti il tuo padrone ?
 

Jino

Senior Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
56,102
Reaction score
3,935
Il capo dei falliti che si innalza a modello vincente.
Ma sparite, pezzenti.

Certo sentire il loro AD dire che vogliono la seconda stella tanti giri di parole e sentire il nostro presidente onorario dire che dello scudetto non ce ne frega nulla che noi vogliamo il quarto posto fa male. Tanto male.

Mi manca Maldini che nonostante tutto aveva la giusta ambizione di mirare in alto, a prescindere.
 
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
59,015
Reaction score
24,545
Certo sentire il loro AD dire che vogliono la seconda stella tanti giri di parole e sentire il nostro presidente onorario dire che dello scudetto non ce ne frega nulla che noi vogliamo il quarto posto fa male. Tanto male.

Mi manca Maldini che nonostante tutto aveva la giusta ambizione di mirare in alto, a prescindere.
Ha cambiato il tiro : quarto posto obiettivo minimo.
Già detta cosi suona meglio.

Vabbè per l'inter lo scudetto non è un obiettivo sportivo ma di sopravvivenza ....
Vendono grandezza aleatoria.
 

Jino

Senior Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
56,102
Reaction score
3,935
Ha cambiato il tiro : quarto posto obiettivo minimo.
Già detta cosi suona meglio.

Vabbè per l'inter lo scudetto non è un obiettivo sportivo ma di sopravvivenza ....
Vendono grandezza aleatoria.

Meno male.

Perchè il quarto posto dev'esser l'obiettivo proprio se ti gira male la stagione.

Francamente mi aspetto con questa rosa che il Milan sia qualificato in champions ad aprile. Che si lotti per lo scudetto fino a maggio.
 
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
59,015
Reaction score
24,545
Meno male.

Perchè il quarto posto dev'esser l'obiettivo proprio se ti gira male la stagione.

Francamente mi aspetto con questa rosa che il Milan sia qualificato in champions ad aprile. Che si lotti per lo scudetto fino a maggio.
Credo andrà cosi, le prime 4 si staccheranno da subito dalle inseguitrici.
 

Jino

Senior Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
56,102
Reaction score
3,935
Credo andrà cosi, le prime 4 si staccheranno da subito dalle inseguitrici.

Con le romane che quest'anno sembrano aver già abdicato ad ottobre il quarto posto è probabile. Atalanta e Fiorentina che giocano il giovedi francamente la vedo dura possano a lungo tallonare il quarto posto.

Però visti i problemi interni che sembra avere il Napoli mettiamo un punto esclamativo, se la squadra decide di remare contro allora il quarto posto rimarrà bello aperto.
 
Registrato
8 Maggio 2016
Messaggi
4,916
Reaction score
1,045
Certo sentire il loro AD dire che vogliono la seconda stella tanti giri di parole e sentire il nostro presidente onorario dire che dello scudetto non ce ne frega nulla che noi vogliamo il quarto posto fa male. Tanto male.

Mi manca Maldini che nonostante tutto aveva la giusta ambizione di mirare in alto, a prescindere.

Sì ma fra il dire e il fare c'è di mezzo un Sassuolo e un Bologna.

Marotta può dire ciò che vuole, ma pecca di realismo se pensa che sta rosa qui sia la più forte per distacco (e per sbilanciarti così devi pensare sia più forte di assai, altrimenti fai una figura di mmé). È sicuramente un'inter più scarsa dell'anno scorso, e io penso sia meno profonda della nostra rosa, soprattutto lì davanti (mentre l'anno scorso era il contrario).

Io preferisco invece sempre i dirigenti che volano basso, che siano più accorti anche dell'allenatore che invece giustamente dice che l'obbiettivo dev'essere quello di puntare in alto.

Vedremo a gennaio dove sarà l'Inter quando Thuram e Lautaro avranno giocato 90' ogni tre giorni e saranno spompati.
C'è chi coi titolari pareggia col Bologna in casa e chi con le riserve vince a Marassi.
DEAL WITH IT.
 

Antokkmilan

Well-known member
Registrato
4 Dicembre 2021
Messaggi
4,852
Reaction score
2,167
Certo sentire il loro AD dire che vogliono la seconda stella tanti giri di parole e sentire il nostro presidente onorario dire che dello scudetto non ce ne frega nulla che noi vogliamo il quarto posto fa male. Tanto male.

Mi manca Maldini che nonostante tutto aveva la giusta ambizione di mirare in alto, a prescindere.
Ma non è che ha detto proprio così…le parole di Scaroni vanno interpretate bene; diciamo che Marotta è diretto, Scaroni fa il filosofo ma questo non preclude nessuno obiettivo visto che sono due squadre che vogliono vincere il massimo.
 
Alto
head>