Marotta:"Gli algoritmi del Milan, lo scudetto e Taremi...".

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
200,231
Reaction score
25,717
Marotta alla GDS:

Ce l’ha un favorito questo campionato?
“Ho vinto il mio primo Scudetto a Torino con Antonio Conte senza impegni europei. L’esperienza mi dice che poter pianificare la stagione solo con campionato e la Coppa Italia è un vantaggio. Ecco perchè dico che la Juventus è la favorita per lo Scudetto”.

Eppure, voi dirigenti e gli stessi calciatori vi siete sbilanciati molto sulla seconda stella. Perchè?
“Dico no all’eccesso di prudenza e di umiltà. Se sei all’Inter, devi essere ambizioso, l’asticella deve essere alta. Noi ci dobbiamo credere. Diverso è dire ‘siamo i migliori’: quella sarebbe arroganza”.

A gennaio farete mercato? Si parla di Taremi come obiettivo.

“Non credo. Però siamo l’Inter e siamo sempre attenti a ogni situazione. E ci tengo a dire una cosa: prima i giocatori erano restii ad accettare l’Inter, adesso in tanti vogliono venire, la scorsa estate abbiamo dovuto dire parecchi no. Thuram, Sommer e Pavard ci hanno scelto, vuol dire che l’Inter è considerata credibile”.

Cosa pensa del mercato fatto con gli algoritmi, stile Milan?

“L’innovazione ti obbliga ad aprire la mente, si sta facendo largo ovunque l’idea dell’intelligenza artificiale. Ma alla base di tutto ci sarà sempre il fattore umano. La scienza non si può sostituire all’uomo”.

Prossima sosta stagionale a metà novembre: dove sarà l’Inter?

“Non lo so. Ma oggi è meglio essere cacciatori che lepri. Tatticamente, preferisco così”.
 
Registrato
22 Marzo 2017
Messaggi
3,691
Reaction score
776
Marotta alla GDS:

Ce l’ha un favorito questo campionato?
“Ho vinto il mio primo Scudetto a Torino con Antonio Conte senza impegni europei. L’esperienza mi dice che poter pianificare la stagione solo con campionato e la Coppa Italia è un vantaggio. Ecco perchè dico che la Juventus è la favorita per lo Scudetto”.

Eppure, voi dirigenti e gli stessi calciatori vi siete sbilanciati molto sulla seconda stella. Perchè?
“Dico no all’eccesso di prudenza e di umiltà. Se sei all’Inter, devi essere ambizioso, l’asticella deve essere alta. Noi ci dobbiamo credere. Diverso è dire ‘siamo i migliori’: quella sarebbe arroganza”.

A gennaio farete mercato? Si parla di Taremi come obiettivo.

“Non credo. Però siamo l’Inter e siamo sempre attenti a ogni situazione. E ci tengo a dire una cosa: prima i giocatori erano restii ad accettare l’Inter, adesso in tanti vogliono venire, la scorsa estate abbiamo dovuto dire parecchi no. Thuram, Sommer e Pavard ci hanno scelto, vuol dire che l’Inter è considerata credibile”.

Cosa pensa del mercato fatto con gli algoritmi, stile Milan?

“L’innovazione ti obbliga ad aprire la mente, si sta facendo largo ovunque l’idea dell’intelligenza artificiale. Ma alla base di tutto ci sarà sempre il fattore umano. La scienza non si può sostituire all’uomo”.

Prossima sosta stagionale a metà novembre: dove sarà l’Inter?

“Non lo so. Ma oggi è meglio essere cacciatori che lepri. Tatticamente, preferisco così”.
Così parlò Don Beppe, padrino indiscusso del calcio italiano, nonché unica vera ragione delle competitività delle melme, autore di innumerevoli nefandezze che rimarranno sempre impunite, ha imparato il verbo nella sacra scuola di Torino e ora fa quello che vuole.
 
Registrato
23 Giugno 2017
Messaggi
2,730
Reaction score
1,128
Marotta alla GDS:

Ce l’ha un favorito questo campionato?
“Ho vinto il mio primo Scudetto a Torino con Antonio Conte senza impegni europei. L’esperienza mi dice che poter pianificare la stagione solo con campionato e la Coppa Italia è un vantaggio. Ecco perchè dico che la Juventus è la favorita per lo Scudetto”.

Eppure, voi dirigenti e gli stessi calciatori vi siete sbilanciati molto sulla seconda stella. Perchè?
“Dico no all’eccesso di prudenza e di umiltà. Se sei all’Inter, devi essere ambizioso, l’asticella deve essere alta. Noi ci dobbiamo credere. Diverso è dire ‘siamo i migliori’: quella sarebbe arroganza”.

A gennaio farete mercato? Si parla di Taremi come obiettivo.

“Non credo. Però siamo l’Inter e siamo sempre attenti a ogni situazione. E ci tengo a dire una cosa: prima i giocatori erano restii ad accettare l’Inter, adesso in tanti vogliono venire, la scorsa estate abbiamo dovuto dire parecchi no. Thuram, Sommer e Pavard ci hanno scelto, vuol dire che l’Inter è considerata credibile”.

Cosa pensa del mercato fatto con gli algoritmi, stile Milan?

“L’innovazione ti obbliga ad aprire la mente, si sta facendo largo ovunque l’idea dell’intelligenza artificiale. Ma alla base di tutto ci sarà sempre il fattore umano. La scienza non si può sostituire all’uomo”.

Prossima sosta stagionale a metà novembre: dove sarà l’Inter?

“Non lo so. Ma oggi è meglio essere cacciatori che lepri. Tatticamente, preferisco così”.
Per me, costui rappresenta quel fallimento di etica e moralità che è ormai endemico del nostro Paese.
 

Zenos

Senior Member
Registrato
30 Agosto 2012
Messaggi
22,199
Reaction score
10,297
Marotta alla GDS:

Ce l’ha un favorito questo campionato?
“Ho vinto il mio primo Scudetto a Torino con Antonio Conte senza impegni europei. L’esperienza mi dice che poter pianificare la stagione solo con campionato e la Coppa Italia è un vantaggio. Ecco perchè dico che la Juventus è la favorita per lo Scudetto”.

Eppure, voi dirigenti e gli stessi calciatori vi siete sbilanciati molto sulla seconda stella. Perchè?
“Dico no all’eccesso di prudenza e di umiltà. Se sei all’Inter, devi essere ambizioso, l’asticella deve essere alta. Noi ci dobbiamo credere. Diverso è dire ‘siamo i migliori’: quella sarebbe arroganza”.

A gennaio farete mercato? Si parla di Taremi come obiettivo.

“Non credo. Però siamo l’Inter e siamo sempre attenti a ogni situazione. E ci tengo a dire una cosa: prima i giocatori erano restii ad accettare l’Inter, adesso in tanti vogliono venire, la scorsa estate abbiamo dovuto dire parecchi no. Thuram, Sommer e Pavard ci hanno scelto, vuol dire che l’Inter è considerata credibile”.

Cosa pensa del mercato fatto con gli algoritmi, stile Milan?

“L’innovazione ti obbliga ad aprire la mente, si sta facendo largo ovunque l’idea dell’intelligenza artificiale. Ma alla base di tutto ci sarà sempre il fattore umano. La scienza non si può sostituire all’uomo”.

Prossima sosta stagionale a metà novembre: dove sarà l’Inter?

“Non lo so. Ma oggi è meglio essere cacciatori che lepri. Tatticamente, preferisco così”.
Scuola gobba, degno erede di Moggi.
 
Registrato
13 Marzo 2015
Messaggi
11,147
Reaction score
707
Marotta alla GDS:

Ce l’ha un favorito questo campionato?
“Ho vinto il mio primo Scudetto a Torino con Antonio Conte senza impegni europei. L’esperienza mi dice che poter pianificare la stagione solo con campionato e la Coppa Italia è un vantaggio. Ecco perchè dico che la Juventus è la favorita per lo Scudetto”.

Eppure, voi dirigenti e gli stessi calciatori vi siete sbilanciati molto sulla seconda stella. Perchè?
“Dico no all’eccesso di prudenza e di umiltà. Se sei all’Inter, devi essere ambizioso, l’asticella deve essere alta. Noi ci dobbiamo credere. Diverso è dire ‘siamo i migliori’: quella sarebbe arroganza”.

A gennaio farete mercato? Si parla di Taremi come obiettivo.

“Non credo. Però siamo l’Inter e siamo sempre attenti a ogni situazione. E ci tengo a dire una cosa: prima i giocatori erano restii ad accettare l’Inter, adesso in tanti vogliono venire, la scorsa estate abbiamo dovuto dire parecchi no. Thuram, Sommer e Pavard ci hanno scelto, vuol dire che l’Inter è considerata credibile”.

Cosa pensa del mercato fatto con gli algoritmi, stile Milan?

“L’innovazione ti obbliga ad aprire la mente, si sta facendo largo ovunque l’idea dell’intelligenza artificiale. Ma alla base di tutto ci sarà sempre il fattore umano. La scienza non si può sostituire all’uomo”.

Prossima sosta stagionale a metà novembre: dove sarà l’Inter?

“Non lo so. Ma oggi è meglio essere cacciatori che lepri. Tatticamente, preferisco così”.
Parla coem se fosse il Re del calcio italiano, ma dove vai dinosauro ahahahah
 
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
59,104
Reaction score
24,668
Marotta alla GDS:

Ce l’ha un favorito questo campionato?
“Ho vinto il mio primo Scudetto a Torino con Antonio Conte senza impegni europei. L’esperienza mi dice che poter pianificare la stagione solo con campionato e la Coppa Italia è un vantaggio. Ecco perchè dico che la Juventus è la favorita per lo Scudetto”.

Eppure, voi dirigenti e gli stessi calciatori vi siete sbilanciati molto sulla seconda stella. Perchè?
“Dico no all’eccesso di prudenza e di umiltà. Se sei all’Inter, devi essere ambizioso, l’asticella deve essere alta. Noi ci dobbiamo credere. Diverso è dire ‘siamo i migliori’: quella sarebbe arroganza”.

A gennaio farete mercato? Si parla di Taremi come obiettivo.

“Non credo. Però siamo l’Inter e siamo sempre attenti a ogni situazione. E ci tengo a dire una cosa: prima i giocatori erano restii ad accettare l’Inter, adesso in tanti vogliono venire, la scorsa estate abbiamo dovuto dire parecchi no. Thuram, Sommer e Pavard ci hanno scelto, vuol dire che l’Inter è considerata credibile”.

Cosa pensa del mercato fatto con gli algoritmi, stile Milan?

“L’innovazione ti obbliga ad aprire la mente, si sta facendo largo ovunque l’idea dell’intelligenza artificiale. Ma alla base di tutto ci sarà sempre il fattore umano. La scienza non si può sostituire all’uomo”.

Prossima sosta stagionale a metà novembre: dove sarà l’Inter?

“Non lo so. Ma oggi è meglio essere cacciatori che lepri. Tatticamente, preferisco così”.
Dirigente antico, come questo movimento calcistico e paese.

Ovviamente capo del sistema.
Buoni scandali, buona mecedonia, buon fallimento.
 

Rudi84

Junior Member
Registrato
26 Ottobre 2020
Messaggi
1,977
Reaction score
1,844
Perchè non c'è ne uno di giornalista che abbia le palle di chiedergli in faccia "dove cavolo è zhang ? "
 
Registrato
8 Ottobre 2018
Messaggi
44,081
Reaction score
14,290
Marotta alla GDS:

Ce l’ha un favorito questo campionato?
“Ho vinto il mio primo Scudetto a Torino con Antonio Conte senza impegni europei. L’esperienza mi dice che poter pianificare la stagione solo con campionato e la Coppa Italia è un vantaggio. Ecco perchè dico che la Juventus è la favorita per lo Scudetto”.

Eppure, voi dirigenti e gli stessi calciatori vi siete sbilanciati molto sulla seconda stella. Perchè?
“Dico no all’eccesso di prudenza e di umiltà. Se sei all’Inter, devi essere ambizioso, l’asticella deve essere alta. Noi ci dobbiamo credere. Diverso è dire ‘siamo i migliori’: quella sarebbe arroganza”.

A gennaio farete mercato? Si parla di Taremi come obiettivo.

“Non credo. Però siamo l’Inter e siamo sempre attenti a ogni situazione. E ci tengo a dire una cosa: prima i giocatori erano restii ad accettare l’Inter, adesso in tanti vogliono venire, la scorsa estate abbiamo dovuto dire parecchi no. Thuram, Sommer e Pavard ci hanno scelto, vuol dire che l’Inter è considerata credibile”.

Cosa pensa del mercato fatto con gli algoritmi, stile Milan?

“L’innovazione ti obbliga ad aprire la mente, si sta facendo largo ovunque l’idea dell’intelligenza artificiale. Ma alla base di tutto ci sarà sempre il fattore umano. La scienza non si può sostituire all’uomo”.

Prossima sosta stagionale a metà novembre: dove sarà l’Inter?

“Non lo so. Ma oggi è meglio essere cacciatori che lepri. Tatticamente, preferisco così”.
c'è chi apre la mente e chi gli occhi.

ciao ladrone.
 
Alto
head>