Magliana: Colafigli (Bufalo) arrestato per spaccio di droga

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
211,939
Reaction score
32,340
Marcello Colafigli, Er Bufalo, uno dei fondatori della Banda della Magliana, è stato arrestato a 70 anni per traffico di droga. Era a capo di un gruppo di giovani spacciatori che operavano nella zona della Magliana, dove la Banda era nata più di quarant'anni fa.

Insieme a Colafigli sono state arrestate altre venti persone. Il gruppo criminale di cui faceva parte è stato attivo per circa vent'anni, dalla fine degli anni Settanta ai primi anni Novanta, seminando il terrore a Roma.

Nonostante la sua età, Colafigli è ancora coinvolto nel traffico di droga, che continua a essere una fonte di guadagno per la criminalità romana.
 

Raryof

Senior Member
Registrato
24 Gennaio 2017
Messaggi
15,186
Reaction score
4,335
Era in regime di semilibertà e gestiva ancora lo spaccio?
 

mandraghe

Membro e rettile
Registrato
10 Ottobre 2013
Messaggi
15,165
Reaction score
6,840
Marcello Colafigli, Er Bufalo, uno dei fondatori della Banda della Magliana, è stato arrestato a 70 anni per traffico di droga. Era a capo di un gruppo di giovani spacciatori che operavano nella zona della Magliana, dove la Banda era nata più di quarant'anni fa.

Insieme a Colafigli sono state arrestate altre venti persone. Il gruppo criminale di cui faceva parte è stato attivo per circa vent'anni, dalla fine degli anni Settanta ai primi anni Novanta, seminando il terrore a Roma.

Nonostante la sua età, Colafigli è ancora coinvolto nel traffico di droga, che continua a essere una fonte di guadagno per la criminalità romana.


Questo delinque da quando era minorenne, ha una fedina penale lunga un km, condannato all’ergastolo per 3 omicidi, più svariati reati di ogni genere.

Questo dovevano rinchiuderlo e buttare la chiave, invece era tranquillamente in giro. Boh.

Poi vabbè uno dei più grandi criminali sta al Quirinale, quindi ci sta che una “mezza tacca” come Marcellone sia a piede libero.
 

gabri65

BFMI-class member
Registrato
26 Giugno 2018
Messaggi
21,940
Reaction score
17,657
Marcello Colafigli, Er Bufalo, uno dei fondatori della Banda della Magliana, è stato arrestato a 70 anni per traffico di droga. Era a capo di un gruppo di giovani spacciatori che operavano nella zona della Magliana, dove la Banda era nata più di quarant'anni fa.

Insieme a Colafigli sono state arrestate altre venti persone. Il gruppo criminale di cui faceva parte è stato attivo per circa vent'anni, dalla fine degli anni Settanta ai primi anni Novanta, seminando il terrore a Roma.

Nonostante la sua età, Colafigli è ancora coinvolto nel traffico di droga, che continua a essere una fonte di guadagno per la criminalità romana.

Eh, ma la giustiziahhh rossa dei compagneros funziona bene, eh.

Una pacca sulla spalla e libero come prima, tranquilli. I veri criminali sono quelli dall'altra parte, per chi non lo avesse ancora capito, in 'sto cesso di paese.
 

mandraghe

Membro e rettile
Registrato
10 Ottobre 2013
Messaggi
15,165
Reaction score
6,840
Eh, ma la giustiziahhh rossa dei compagneros funziona bene, eh.

Una pacca sulla spalla e libero come prima, tranquilli. I veri criminali sono quelli dall'altra parte, per chi non lo avesse ancora capito, in 'sto cesso di paese.


Questo, tra le altre cose, era implicato pure con i terroristi dei NAR, quindi in teoria dovevano perseguirlo seriamente.

Inoltre fu condannato per il sequestro-omicidio del Duca Grazioli. Si, proprio il Grazioli del palazzo affittato da Berlusconi per decenni.


OT: Villa S. Martino, ad Arcore, prima di essere comprata da Berlusconi, era del marchese Camillo Casati Stampa di Soncino. La sua storia: annoiato rampollo di nobile e ricca famiglia era sposato con una donna molto più giovane che spingeva a scopare con altri uomini mentre lui guardava e/o partecipava. Alla fine scoppiò ed uccise lei, l’ultimo amante e si suicidò.
 

KILPIN_91

Member
Registrato
31 Luglio 2017
Messaggi
15,837
Reaction score
8,999
Questo, tra le altre cose, era implicato pure con i terroristi dei NAR, quindi in teoria dovevano perseguirlo seriamente.

Inoltre fu condannato per il sequestro-omicidio del Duca Grazioli. Si, proprio il Grazioli del palazzo affittato da Berlusconi per decenni.


OT: Villa S. Martino, ad Arcore, prima di essere comprata da Berlusconi, era del marchese Camillo Casati Stampa di Soncino. La sua storia: annoiato rampollo di nobile e ricca famiglia era sposato con una donna molto più giovane che spingeva a scopare con altri uomini mentre lui guardava e/o partecipava. Alla fine scoppiò ed uccise lei, l’ultimo amante e si suicidò.
Proprio una personcina per bene. :fuma:
 
Alto
head>