Loftus:"Il Milan, Ibra, Conte e Reijnders...".

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
207,857
Reaction score
29,837
Loftus a Cronache di spogliatoio:"Ho giocato in molte posizioni in carriera. Nel ruolo attuale mi sento bene. Pioli mi dà continuamente feedback, anche attraverso i video. Il suo inglese… sta migliorando giorno dopo giorno! Lavoro con il mister e il suo staff sull’analisi del mio gioco, penso sia importante questo strumento nel calcio di oggi: guardare le partite, vedere dove e come migliorare".

Ibra? Lui è un grande aiuto da quando è arrivato in questo ruolo. È sempre fuori dallo spogliatoio, ad aspettare che passiamo, per incoraggiarci. Parla con tutti al campo, è una persona e un leader fantastico. Ti sprona a dare il massimo. Mi dice di buttarmi in area: ‘Prova, prova!’. Ed essere decisivo".

"Con Reijnders siamo amici. Siamo arrivati insieme al Milan ed entrambi parlavamo inglese, quindi ci ha aiutato a conoscerci meglio. Recentemente è diventato padre e infatti lo chiamo ‘Papà’. Non ho ancora visto suo figlio, ma non vedo l’ora. È una persona eccezionale".

"Conte è una persona fantastica, molto intensa. Mi ricordo che non sapevo molto di lui prima che arrivasse al Chelsea, quando lo abbiamo incontrato la prima volta era molto tranquillo. Poi appena è andato in panchina… era completamente diverso! Così appassionato, così scatenato. C’è una grande differenza tra il Conte dentro al campo e quello fuori".

Andare all’Europeo? Ci spero, ma al momento mi sembra difficile che sarò convocato. Mi piacerebbe tornare a giocare con l’Inghilterra, ma l’obiettivo è fare bene al Milan. Anche perché l’Inghilterra è soltanto una conseguenza del rendimento al Milan".

"La mia casa fu colpita da un fulmine? Ricordo quel giorno. Ero al parco con i miei fratelli e iniziarono a piovere fulmini, colpivano anche gli alberi. A un certo punto abbiamo visto una colonna di fumo e siamo corsi a casa. Ed ecco, era la mia casa distrutta per metà, i pezzi erano dappertutto. Abbiamo dovuto ricostruire buona parte della casa".


Altre news di giornata:


—)
Giroud: rinnovo non da escludere, ma...


—) Zirkzee: la Juve lo vuole con Thiago Motta.


—) Pobega: rientro a giorni. Bennacer...


—) Kjaer: c'è l'Arabia. Con lui Immobile, Lukaku e co...


—) Milan: allerta difesa. Kjaer, Maignan e il rientro dei nazionali...


—) Camarda a rischio. Le big premono. Il contratto...


—) Gyokeres: intesa con Leao e Ibra. Il prezzo...
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
207,857
Reaction score
29,837
Loftus a Cronache di spogliatoio:"Ho giocato in molte posizioni in carriera. Nel ruolo attuale mi sento bene. Pioli mi dà continuamente feedback, anche attraverso i video. Il suo inglese… sta migliorando giorno dopo giorno! Lavoro con il mister e il suo staff sull’analisi del mio gioco, penso sia importante questo strumento nel calcio di oggi: guardare le partite, vedere dove e come migliorare".

Ibra? Lui è un grande aiuto da quando è arrivato in questo ruolo. È sempre fuori dallo spogliatoio, ad aspettare che passiamo, per incoraggiarci. Parla con tutti al campo, è una persona e un leader fantastico. Ti sprona a dare il massimo. Mi dice di buttarmi in area: ‘Prova, prova!’. Ed essere decisivo".

"Con Reijnders siamo amici. Siamo arrivati insieme al Milan ed entrambi parlavamo inglese, quindi ci ha aiutato a conoscerci meglio. Recentemente è diventato padre e infatti lo chiamo ‘Papà’. Non ho ancora visto suo figlio, ma non vedo l’ora. È una persona eccezionale".

"Conte è una persona fantastica, molto intensa. Mi ricordo che non sapevo molto di lui prima che arrivasse al Chelsea, quando lo abbiamo incontrato la prima volta era molto tranquillo. Poi appena è andato in panchina… era completamente diverso! Così appassionato, così scatenato. C’è una grande differenza tra il Conte dentro al campo e quello fuori".

Andare all’Europeo? Ci spero, ma al momento mi sembra difficile che sarò convocato. Mi piacerebbe tornare a giocare con l’Inghilterra, ma l’obiettivo è fare bene al Milan. Anche perché l’Inghilterra è soltanto una conseguenza del rendimento al Milan".

"La mia casa fu colpita da un fulmine? Ricordo quel giorno. Ero al parco con i miei fratelli e iniziarono a piovere fulmini, colpivano anche gli alberi. A un certo punto abbiamo visto una colonna di fumo e siamo corsi a casa. Ed ecco, era la mia casa distrutta per metà, i pezzi erano dappertutto. Abbiamo dovuto ricostruire buona parte della casa".


Altre news di giornata:


—)
Giroud: rinnovo non da escludere, ma...


—) Zirkzee: la Juve lo vuole con Thiago Motta.


—) Pobega: rientro a giorni. Bennacer...


—) Kjaer: c'è l'Arabia. Con lui Immobile, Lukaku e co...


—) Milan: allerta difesa. Kjaer, Maignan e il rientro dei nazionali...


—) Camarda a rischio. Le big premono. Il contratto...


—) Gyokeres: intesa con Leao e Ibra. Il prezzo...
.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
207,857
Reaction score
29,837
Loftus a Cronache di spogliatoio:"Ho giocato in molte posizioni in carriera. Nel ruolo attuale mi sento bene. Pioli mi dà continuamente feedback, anche attraverso i video. Il suo inglese… sta migliorando giorno dopo giorno! Lavoro con il mister e il suo staff sull’analisi del mio gioco, penso sia importante questo strumento nel calcio di oggi: guardare le partite, vedere dove e come migliorare".

Ibra? Lui è un grande aiuto da quando è arrivato in questo ruolo. È sempre fuori dallo spogliatoio, ad aspettare che passiamo, per incoraggiarci. Parla con tutti al campo, è una persona e un leader fantastico. Ti sprona a dare il massimo. Mi dice di buttarmi in area: ‘Prova, prova!’. Ed essere decisivo".

"Con Reijnders siamo amici. Siamo arrivati insieme al Milan ed entrambi parlavamo inglese, quindi ci ha aiutato a conoscerci meglio. Recentemente è diventato padre e infatti lo chiamo ‘Papà’. Non ho ancora visto suo figlio, ma non vedo l’ora. È una persona eccezionale".

"Conte è una persona fantastica, molto intensa. Mi ricordo che non sapevo molto di lui prima che arrivasse al Chelsea, quando lo abbiamo incontrato la prima volta era molto tranquillo. Poi appena è andato in panchina… era completamente diverso! Così appassionato, così scatenato. C’è una grande differenza tra il Conte dentro al campo e quello fuori".

Andare all’Europeo? Ci spero, ma al momento mi sembra difficile che sarò convocato. Mi piacerebbe tornare a giocare con l’Inghilterra, ma l’obiettivo è fare bene al Milan. Anche perché l’Inghilterra è soltanto una conseguenza del rendimento al Milan".

"La mia casa fu colpita da un fulmine? Ricordo quel giorno. Ero al parco con i miei fratelli e iniziarono a piovere fulmini, colpivano anche gli alberi. A un certo punto abbiamo visto una colonna di fumo e siamo corsi a casa. Ed ecco, era la mia casa distrutta per metà, i pezzi erano dappertutto. Abbiamo dovuto ricostruire buona parte della casa".


Altre news di giornata:


—)
Giroud: rinnovo non da escludere, ma...


—) Zirkzee: la Juve lo vuole con Thiago Motta.


—) Pobega: rientro a giorni. Bennacer...


—) Kjaer: c'è l'Arabia. Con lui Immobile, Lukaku e co...


—) Milan: allerta difesa. Kjaer, Maignan e il rientro dei nazionali...


—) Camarda a rischio. Le big premono. Il contratto...


—) Gyokeres: intesa con Leao e Ibra. Il prezzo...
.
 

Similar threads

Alto
head>