Jovic bocciato. Camarda: record e punta Amadei.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
204,363
Reaction score
27,570
La GDS in edicola conferma quanto ampiamente riportato su Camarda: ha debuttato a 15 anni e 260 giorni: mai nessuno come lui in campionato. In 14 minuti tanta emozione e qualche errore Ma il popolo del Diavolo è tutto per lui. Si è messo alle spalle Wisdom Amey del Bologna (15 anni e 274 giorni nel 2021) e ora punta Amedeo Amadei, il più giovane di sempre ad aver segnato in A, con la Roma, a 15anni e 287 giorni nel 1937. Il debutto ha detto che gli servirà altra esperienza: Camarda ha provato a raccogliere un lancio di Maignan, è andato in contrasto un paio di volte, ha rischiato con un pallone perso su Milenkovic. I suoi primi 14’, recupero incluso, con la maglia del Milan non sono stati nulla di memorabile ma insomma, per una volta è la cornice a dipingere il quadro

Jovic ennesimo flop: Il primo ad abbracciarlo, a onor di cronaca, è stato Luka Jovic al mo- mento del cambio: è lui che gli ha lasciato il posto, sotto gli occhi di Giroud in tribuna, e non poteva essere che così. Il serbo ha sprecato un’altra chance. Pioli si aspettava risposte, il campo ha emesso la solita sentenza: questo Jovic non è ad altezza Milan. Non può bastare la bella palla in profondità per Theo nell’azione del rigore che ha deciso la partita: la bilancia pende dalla parte della palla gol sprecata al 75’, un tiro addosso a Terracciano a porta spalancata.

I quotidiani sulla vittoria del Milan QUI -) Edicola: il Milan riparte. Maignan ok. I problemi restano.

Maignan salva il Milan con 39 di febbre QUI -) Maignan salva il Milan con 39 di febbre.

Milan Fiorentina: le pagelle dei quotidiani QUI -) Pagelle quotidiani Milan Fiorentina 1-0. 25 novembre.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
204,363
Reaction score
27,570
La GDS in edicola conferma quanto ampiamente riportato su Camarda: ha debuttato a 15 anni e 260 giorni: mai nessuno come lui in campionato. In 14 minuti tanta emozione e qualche errore Ma il popolo del Diavolo è tutto per lui. Si è messo alle spalle Wisdom Amey del Bologna (15 anni e 274 giorni nel 2021) e ora punta Amedeo Amadei, il più giovane di sempre ad aver segnato in A, con la Roma, a 15anni e 287 giorni nel 1937. Il debutto ha detto che gli servirà altra esperienza: Camarda ha provato a raccogliere un lancio di Maignan, è andato in contrasto un paio di volte, ha rischiato con un pallone perso su Milenkovic. I suoi primi 14’, recupero incluso, con la maglia del Milan non sono stati nulla di memorabile ma insomma, per una volta è la cornice a dipingere il quadro

Jovic ennesimo flop: Il primo ad abbracciarlo, a onor di cronaca, è stato Luka Jovic al mo- mento del cambio: è lui che gli ha lasciato il posto, sotto gli occhi di Giroud in tribuna, e non poteva essere che così. Il serbo ha sprecato un’altra chance. Pioli si aspettava risposte, il campo ha emesso la solita sentenza: questo Jovic non è ad altezza Milan. Non può bastare la bella palla in profondità per Theo nell’azione del rigore che ha deciso la partita: la bilancia pende dalla parte della palla gol sprecata al 75’, un tiro addosso a Terracciano a porta spalancata.

I quotidiani sulla vittoria del Milan QUI -) Edicola: il Milan riparte. Maignan ok. I problemi restano.

Maignan salva il Milan con 39 di febbre QUI -) Maignan salva il Milan con 39 di febbre.

Milan Fiorentina: le pagelle dei quotidiani QUI -) Pagelle quotidiani Milan Fiorentina 1-0. 25 novembre.
.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
204,363
Reaction score
27,570
La GDS in edicola conferma quanto ampiamente riportato su Camarda: ha debuttato a 15 anni e 260 giorni: mai nessuno come lui in campionato. In 14 minuti tanta emozione e qualche errore Ma il popolo del Diavolo è tutto per lui. Si è messo alle spalle Wisdom Amey del Bologna (15 anni e 274 giorni nel 2021) e ora punta Amedeo Amadei, il più giovane di sempre ad aver segnato in A, con la Roma, a 15anni e 287 giorni nel 1937. Il debutto ha detto che gli servirà altra esperienza: Camarda ha provato a raccogliere un lancio di Maignan, è andato in contrasto un paio di volte, ha rischiato con un pallone perso su Milenkovic. I suoi primi 14’, recupero incluso, con la maglia del Milan non sono stati nulla di memorabile ma insomma, per una volta è la cornice a dipingere il quadro

Jovic ennesimo flop: Il primo ad abbracciarlo, a onor di cronaca, è stato Luka Jovic al mo- mento del cambio: è lui che gli ha lasciato il posto, sotto gli occhi di Giroud in tribuna, e non poteva essere che così. Il serbo ha sprecato un’altra chance. Pioli si aspettava risposte, il campo ha emesso la solita sentenza: questo Jovic non è ad altezza Milan. Non può bastare la bella palla in profondità per Theo nell’azione del rigore che ha deciso la partita: la bilancia pende dalla parte della palla gol sprecata al 75’, un tiro addosso a Terracciano a porta spalancata.

I quotidiani sulla vittoria del Milan QUI -) Edicola: il Milan riparte. Maignan ok. I problemi restano.

Maignan salva il Milan con 39 di febbre QUI -) Maignan salva il Milan con 39 di febbre.

Milan Fiorentina: le pagelle dei quotidiani QUI -) Pagelle quotidiani Milan Fiorentina 1-0. 25 novembre.
.
 
Registrato
29 Marzo 2017
Messaggi
2,925
Reaction score
358
La GDS in edicola conferma quanto ampiamente riportato su Camarda: ha debuttato a 15 anni e 260 giorni: mai nessuno come lui in campionato. In 14 minuti tanta emozione e qualche errore Ma il popolo del Diavolo è tutto per lui. Si è messo alle spalle Wisdom Amey del Bologna (15 anni e 274 giorni nel 2021) e ora punta Amedeo Amadei, il più giovane di sempre ad aver segnato in A, con la Roma, a 15anni e 287 giorni nel 1937. Il debutto ha detto che gli servirà altra esperienza: Camarda ha provato a raccogliere un lancio di Maignan, è andato in contrasto un paio di volte, ha rischiato con un pallone perso su Milenkovic. I suoi primi 14’, recupero incluso, con la maglia del Milan non sono stati nulla di memorabile ma insomma, per una volta è la cornice a dipingere il quadro

Jovic ennesimo flop: Il primo ad abbracciarlo, a onor di cronaca, è stato Luka Jovic al mo- mento del cambio: è lui che gli ha lasciato il posto, sotto gli occhi di Giroud in tribuna, e non poteva essere che così. Il serbo ha sprecato un’altra chance. Pioli si aspettava risposte, il campo ha emesso la solita sentenza: questo Jovic non è ad altezza Milan. Non può bastare la bella palla in profondità per Theo nell’azione del rigore che ha deciso la partita: la bilancia pende dalla parte della palla gol sprecata al 75’, un tiro addosso a Terracciano a porta spalancata.

I quotidiani sulla vittoria del Milan QUI -) Edicola: il Milan riparte. Maignan ok. I problemi restano.

Maignan salva il Milan con 39 di febbre QUI -) Maignan salva il Milan con 39 di febbre.

Milan Fiorentina: le pagelle dei quotidiani QUI -) Pagelle quotidiani Milan Fiorentina 1-0. 25 novembre.
Si guarda sempre il bicchiere mezzo vuoto ma in realtà non ha giocato male, il filtrante per theo sul rigore è suo, peccato per non aver realizzato il gol del raddoppio però il movimento era perfetto, le qualità le ha, giocasse più spesso potrebbe dire la sua in serie A.
 
Registrato
8 Ottobre 2018
Messaggi
44,081
Reaction score
14,290
La GDS in edicola conferma quanto ampiamente riportato su Camarda: ha debuttato a 15 anni e 260 giorni: mai nessuno come lui in campionato. In 14 minuti tanta emozione e qualche errore Ma il popolo del Diavolo è tutto per lui. Si è messo alle spalle Wisdom Amey del Bologna (15 anni e 274 giorni nel 2021) e ora punta Amedeo Amadei, il più giovane di sempre ad aver segnato in A, con la Roma, a 15anni e 287 giorni nel 1937. Il debutto ha detto che gli servirà altra esperienza: Camarda ha provato a raccogliere un lancio di Maignan, è andato in contrasto un paio di volte, ha rischiato con un pallone perso su Milenkovic. I suoi primi 14’, recupero incluso, con la maglia del Milan non sono stati nulla di memorabile ma insomma, per una volta è la cornice a dipingere il quadro

Jovic ennesimo flop: Il primo ad abbracciarlo, a onor di cronaca, è stato Luka Jovic al mo- mento del cambio: è lui che gli ha lasciato il posto, sotto gli occhi di Giroud in tribuna, e non poteva essere che così. Il serbo ha sprecato un’altra chance. Pioli si aspettava risposte, il campo ha emesso la solita sentenza: questo Jovic non è ad altezza Milan. Non può bastare la bella palla in profondità per Theo nell’azione del rigore che ha deciso la partita: la bilancia pende dalla parte della palla gol sprecata al 75’, un tiro addosso a Terracciano a porta spalancata.

I quotidiani sulla vittoria del Milan QUI -) Edicola: il Milan riparte. Maignan ok. I problemi restano.

Maignan salva il Milan con 39 di febbre QUI -) Maignan salva il Milan con 39 di febbre.

Milan Fiorentina: le pagelle dei quotidiani QUI -) Pagelle quotidiani Milan Fiorentina 1-0. 25 novembre.
avesse messo quel gol facile avrebbero detto gol + assist prestazione fantastica.
la verità è che ha fatto schifo, ma comunque meglio o uguale al fantasma giru..
 
Alto
head>