Il calcio dopo la crisi, cambierà o tutto come prima?

Jino

Senior Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
56,448
Reaction score
4,236
È proprio l’assunzione alla base di questa risposta che è fallata, per me. Per anni molte persone avranno altre priorità che finanziare questo carrozzone.

Per anni.

Inoltre come ha detto anche @leviatano, questo calcio è condizionato molto anche dall’Unione Europea, è figlio del suo tempo, ma i tempi cambiano.

Non esiste un modello calcistico unico che possa rimanere uguale a se stesso per decenni e decenni.

Tu sottovaluti l'amore per questo sport della gente e questa lontananza forzata non farà altro che alimentare la fame di calcio del tifoso medio. C'è tantissima gente che rinuncia alle ferie ad agosto per pagarsi l'abbonamento allo stadio. Gente che rinuncia ad uscire a mangiare una pizza per pagari l'abbonamento a Sky.

Sicuramente a livello finanziario per tanti questa situazione sarà una batosta, sicuramente dovrà far mutare le priorità, ma resto convinto che il calcio non ci impiegherà molto a ritornare al pre-corona virus, anzi ti dirò di più, non escluderei nemmeno che questa fame di calcio che si verrà a creare non lo rilanci ancora di più.
 

Raryof

Senior Member
Registrato
24 Gennaio 2017
Messaggi
15,119
Reaction score
4,285
Tu sottovaluti l'amore per questo sport della gente e questa lontananza forzata non farà altro che alimentare la fame di calcio del tifoso medio. C'è tantissima gente che rinuncia alle ferie ad agosto per pagarsi l'abbonamento allo stadio. Gente che rinuncia ad uscire a mangiare una pizza per pagari l'abbonamento a Sky.

Sicuramente a livello finanziario per tanti questa situazione sarà una batosta, sicuramente dovrà far mutare le priorità, ma resto convinto che il calcio non ci impiegherà molto a ritornare al pre-corona virus, anzi ti dirò di più, non escluderei nemmeno che questa fame di calcio che si verrà a creare non lo rilanci ancora di più.

Impossibile, se prendi come paragone il percorso del tifoso medio rossonero dal 2007 ad oggi capirai bene perché.
Si può parlare di coronavirus pure per quel Milan perché da allora il Milan è collassato totalmente, il tifoso via via si è disinteressato, io stesso non ho visto mezza partita della stagione 13/14 e buona parte della stagione successiva, molti altri si sono staccati completamente o hanno staccato sky, la pay-tv per me non esiste perché non ha nessun senso, se io ho visto un film 200 volte non me lo ricompro originale, se io so che lo spettacolo è tremendo o non vale la pena perderci del tempo non seguo con interesse, se lo spettacolo è fermo e ridimensionato il tifoso è meno invogliato, lo stesso paragone che si poteva fare quando l'Ibra di turno veniva sostituito da Pazzini o Sheva veniva sostituito da Oliveira, dov'è la crescita di interesse?
Molti si sono staccati per via del ridimensionamento, avevamo il virus in casa e non ce ne siamo mai accorti, poi si ferma tutto e ci accorgiamo di aver avuto un virus ancora più letale già un decennio prima ma abbiamo continuato a seguire solo perché, come dicevo anche nel post sopra, il calcio è uno sport che deve avere una continuità assolutamente imperativa e ha tempistiche ben precise, uno dei motivi per cui quando si ferma c'è il calciomercato e su 12 mesi c'è solo uno stop di 2 mesi e mezzo -3.
Ecco, mettici un anno e mezzo di stop poi vediamo l'entusiasmo con i giocatori migliori già in età pensionabile (Cristina, Messi) e un ridimensionamento soprattutto comunicativo ma anche nelle cifre, oltre al fatto che tra un anno si giocherà ancora a porte chiuse se va grassa o con i manichini resistenti all'acqua come pubblico.
Il tifoso è stupidotto, fagli credere che Neymar valga davvero 230 mln e lui penserà che il calcio sia uno show in grande crescita.. digli che Neymar vale 30-35 mln e ti cade totalmente la baracca, il titolone, già quella è una svalutazione oggettiva che non vuol dire molto ma ti cambia l'immagine del prodotto calcio.
 

KILPIN_91

Member
Registrato
31 Luglio 2017
Messaggi
15,083
Reaction score
8,252
Cambierà anche perché, Corona o no, non avrebbe retto col sistema attuale. Uno sport che accentra la ricchezza, le vittorie e i campioni nelle mani di sempre meno club non è più uno sport, è solo business, e uno sport che cessa di essere sport, condannando all’oblio il 99% dei tifosi mondiali condannati non solo a non vincere ma a non potere nemmeno lottare, non ha futuro.

L’articolo “how modern football became broken beyond repair” dell’Indipendent chiarisce bene il fatto che nel calcio attuale di sport non sia rimasto nulla, e inevitabilmente questa è una cosa che nel medio/lungo periodo era destinata ad allontanare gli appassionati.

Bravo. Per esempio la Champions è diventata uno schifo con le nuove regole,è diventato un sistema oligarchico per pochi,e gli altri si attaccano,anche volendo immettere soldi.
 
Registrato
8 Febbraio 2019
Messaggi
16,347
Reaction score
8,562
Ovviamente è inutile stare qui a dire che il calcio è l'ultimo dei problemi ecc. è l'ultimo dei problemi, ma siccome è un forum di calcio vorrei sapere il vostro parere.

Dopo questa crisi di Coronavirus, se ovviamente usciamo vivi da questo disastro, che cosa accadrà a questo sport? Imploderà economicamente e si tornerà ad uno stato - diciamo - con cartellini ed ingaggi "umani"? Oppure si, ci sarà magari un anno, poi però i cartellini torneranno ad impennarsi e gli ingaggi torneranno ad essere alti?

sì, tornerà come prima ma sarà, insieme a tutti i grandi eventi, uno dei settori più colpiti dalla pandemia.
 
Registrato
23 Giugno 2015
Messaggi
13,169
Reaction score
2,964
Ovviamente è inutile stare qui a dire che il calcio è l'ultimo dei problemi ecc. è l'ultimo dei problemi, ma siccome è un forum di calcio vorrei sapere il vostro parere.

Dopo questa crisi di Coronavirus, se ovviamente usciamo vivi da questo disastro, che cosa accadrà a questo sport? Imploderà economicamente e si tornerà ad uno stato - diciamo - con cartellini ed ingaggi "umani"? Oppure si, ci sarà magari un anno, poi però i cartellini torneranno ad impennarsi e gli ingaggi torneranno ad essere alti?

secondo me non cambierà nulla...ne nel calcio ne a livello di comportamenti sociali...ci vorrà un po' di tempo ma tutto tornerà come prima..

e non è detto sia un bene
 
Alto
head>