Giappone: variante Delta auto-estinta

Registrato
13 Gennaio 2014
Messaggi
22,816
Reaction score
3,313
Come riportato da più organi di stampa, nel paese asiatico è praticamente scomparsa la variante che sta terrorizzando l' occidente.

Si ipotizza che una serie di mutazioni della proteina che dovrebbe correggere gli errori di copiatura durante la replicazione, abbia di fatto reso irreplicabile il virus.
 
Registrato
13 Gennaio 2014
Messaggi
22,816
Reaction score
3,313
Come riportato da più organi di stampa, nel paese asiatico è praticamente scomparsa la variante che sta terrorizzando l' occidente.

Si ipotizza che una serie di mutazioni della proteina che dovrebbe correggere gli errori di copiatura durante la replicazione, abbia di fatto reso irreplicabile il virus.
Per chi crede alle varianti e ha curiosità verso gli argomenti scientifici, è incredibilmente affascinante sta cosa da un certo punto di vista.
 
Registrato
13 Agosto 2018
Messaggi
1,664
Reaction score
277
Ma chi ci capisce qualcosa, mi spiega come è possibile? basterebbe che un italiano entrasse in giappone con la delta normale per ricominciare da zero, no?
 

UDG

Junior Member
Registrato
30 Ottobre 2012
Messaggi
1,156
Reaction score
317
Ora forse dirò una cavolata. Non è che il virus a forza di mutare per eludere i vaccini, possa autodistruggersi?
 

Darren Marshall

Senior Member
Registrato
27 Agosto 2012
Messaggi
16,000
Reaction score
1,697
Ora forse dirò una cavolata. Non è che il virus a forza di mutare per eludere i vaccini, possa autodistruggersi?
È possibile, può mutare in un qualcosa che non è più in grado di colpire gravemente l'essere umano pur di restare in vita.
 

Gabry

Junior Member
Registrato
14 Gennaio 2016
Messaggi
528
Reaction score
2
Ora forse dirò una cavolata. Non è che il virus a forza di mutare per eludere i vaccini, possa autodistruggersi?
Come tutti gli esseri viventi, anche per i virus lo scopo principale è diffondersi e replicarsi. Per assurdo un virus altamente letale non raggiungerebbe bene questo scopo se il suo ospite morisse troppo presto.
Il covid ha subito centinaia di mutazioni da quando si è diffuso e ha la tendenza ad essere meno aggressivo ma più contagioso proprio per essere più efficiente nel suo scopo.
Dal mio punto di vista raggiunto quasi il 100% di vaccinati (escluso chi non può farlo), faremo tana libera tutti, ovvero il governo toglierà tutte le restrizioni dando il via libera al virus di circolare. A quel punto ce lo faremo bene o male tutti come una normale influenza senza però intasare (si spera) il sistema sanitario nazionale.
Potrebbe accadere che ogni autunno se ne presenti una variante nuova come avviene con l'influenza e chi vuole potrà fare il vaccino. Oppure potrebbe accadere che muta in una versione completamente innocua e asintomatica tanto da non venire neppure più menzionato.
Trovo comunque molto affascinante comprendere le meccaniche evolutive di questo fenomeno, penso che ci sia tantissimo da imparare da questa pandemia.
Sarebbe anche interessante capire a che punto siamo nella diffusione del covid nel regno animale e che effetti sta generando, la risposta immunitaria delle varie specie, le loro mutazioni, ma comprendo che ogni risorsa economica al momento sia concentrata sulla ricerca nell'uomo.
 
Alto
head>