Faivre: "Avrei voluto esserci al derby..."

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Andrea Red&Black

Senior Member
Registrato
8 Febbraio 2019
Messaggi
9,280
Reaction score
2,285
Romain Faivre, obbiettivo numero uno del Milan per rinforzare la trequarti a gennaio, ha rilasciato un'intervista alla Gazzetta dello Sport. Ecco una piccola anticipazione: "Il derby? Avrei voluto esserci... io mi sto preparando, perché quando Maldini chiama..."

L’intervista completa

Derby?
«Che spettacolo, avevo voglia di esserci pure io in campo. Quando ti chiama Maldini, una leggenda, ti senti valorizzato e hai voglia di far di tutto per andare al Milan».
Preferisce giocare da trequartista, ala o mezzala?
«Sono a mio agio nel cuore del gioco, ma la polivalenza è una qualità nel calcio moderno. L’importante è esprimere la creatività per aiutare la squadra».
Meglio un gol, un assist o un dribbling?
«Un tempo avrei detto il dribbling, oggi gol e assist».
Chi sono i suoi idoli?
«Ronaldinho. Con lui ho amato il calcio. Da tifoso parigino mi ispiravano i suoi dribbling, la visione del gioco, l’efficacia per far gol e farne fare. In camera avevo tutti i suoi poster dal Psg, al Barcellona al Milan».

Adesso è lei ad essere corteggiato dal Milan.
«Fa davvero piacere sapendo che la mia carriera è iniziata di fatto solo la scorsa stagione».
Poi il trasferimento è saltato, ma sta facendo meglio della scorsa stagione.
«Sono convinto che per imporsi in squadre come il Milan bisogna prepararsi in anticipo. Così ho un preparatore atletico personale tre volte a settimana, un nutrizionista per mangiare sano, ma non cucino io...Infine un preparatore mentale per imparare a gestire meglio emozioni e pressione tipiche dei grandi club come il Milan».
Nel Milan ci sono già molti francesi.
«Conosco Ballo-Touré dai tempi del Monaco. Mi dice che il Milan è una grande società, con grandi ambizioni, con tifosi fantastici. Anch’io sono ambizioso. Insomma, c’è tutto perché funzioni».

Al Mondiale ci pensa?
«Fino a un anno fa ero l’unico a crederci. Ma sono molto ambizioso e nella vita è importante credere nei sogni. La Serie A può aiutarmi a realizzarli. Ma nel calcio si va per tappe. Il 21 affronto il Lens, poi a gennaio vedremo».
ma non saprei, per me come trattativa è saltata. Con il Brest non hanno trovato l'accordo e non penso che abbassino le pretese il prossimo anno se continua a giocare così. Sicuramente al Milan manca qualità e imprevedibilità sulla tre quarti, serve gente che sa dare del tu al pallone.
 

Roger84

Member
Registrato
23 Agosto 2015
Messaggi
1,243
Reaction score
78
E' un ragazzo che gioca in una squadra da retrocessione, che ha l'accordo con un'altra squadra molto blasonata che sta lottando per lo scudetto, è normale che parli così. In più stava per venire a Settembre....immagino il suo stato d'animo quale possa essere. Abbiamo bisogno di gente di talento che abbia fame di Milan, spero che arrivi prestissimo, ci darebbe una grossa mano per il raggiungimento del "piatto forte"!
 

kekkopot

Member
Registrato
31 Agosto 2012
Messaggi
2,420
Reaction score
419
il punto di messias è che lui non sapeva di venire al milan fino all'ultimo giorno.
è una parziale scusante perchè comunque avrebbe giocato per un'altra squadra, in B, che però non è il milan e le motivazioni sono di certo diverse.
certo che anche la B è un campionato professionistico, e questo sembrava un cinghiale.
io mi stupisco di più di chi lo va a comprare in certe condizioni sinceramente, dato che tra lui, pellegri, baka e florenzi sembra che li abbiano scelti male apposta.
Poi questo ha sputato in faccia alla fortuna, considerando la sua storia personale.

Sarò sincero. Questo ragazzo dal lato umano e professionale mi sta piacendo sempre di meno.
Effettivamente a livello professionale non si sta comportando granchè bene.
E' chiaro che a noi fà piacere perchè è innegabile la sua voglia di giocare con noi, però è pur sempre un giocatore stipendiato dal Brest attualmente.
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto
head>