Dietrofront Immuni. Salta la quasi obbligatorietà. Problema privacy.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
159,944
Reaction score
10,463
Come riportato dal Corriere della Sera in edicola oggi, 21 aprile, dietrofront sulla quasi obbligatorietà dell'App Immuni. Si era pensato a delle limitazioni per chi non volesse scaricarla, ma non sarà così. Sono sorte polemiche relative alla privacy. Salvini parla di "Libertà non in vendita". Anche il PD dubbioso: deciderà il Parlamento.

Ma con una partecipazione inferiore al 60% dell'intera popolazione italiana, Immuni servirebbe a poco. Si sta pensando a dei bonus, per rendere l'app più "appetibile". Ad esempio, un filo diretto col medico di base ed in più la possibilità di avere ricette e prescrizioni senza più la necessità di recarsi fisicamente dal medico di base. Ed in futuro, possibile anche la diagnosi a distanza.

Rezza dell'ISS:"La nostra privacy è finita da tempo. Quando apro il mio telefono vedo che lui sa già qual è il mio ristorante preferito, poi mi chiede se voglio comprare di nuovo le cose che ho comprato qual- che giorno prima. E adesso siamo tutti gelosi davanti un problema serio, come la nostra salute? Io parteciperò senza problemi".
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
159,944
Reaction score
10,463
Come riportato dal Corriere della Sera in edicola oggi, 21 aprile, dietrofront sulla quasi obbligatorietà dell'App Immuni. Si era pensato a delle limitazioni per chi non volesse scaricarla, ma non sarà così. Sono sorte polemiche relative alla privacy. Salvini parla di "Libertà non in vendita". Anche il PD dubbioso: deciderà il Parlamento.

Ma con una partecipazione inferiore al 60% dell'intera popolazione italiana, Immuni servirebbe a poco. Si sta pensando a dei bonus, per rendere l'app più "appetibile". Ad esempio, un filo diretto col medico di base ed in più la possibilità di avere ricette e prescrizioni senza più la necessità di recarsi fisicamente dal medico di base. Ed in futuro, possibile anche la diagnosi a distanza.

Rezza dell'ISS:"La nostra privacy è finita da tempo. Quando apro il mio telefono vedo che lui sa già qual è il mio ristorante preferito, poi mi chiede se voglio comprare di nuovo le cose che ho comprato qual- che giorno prima. E adesso siamo tutti gelosi davanti un problema serio, come la nostra salute? Io parteciperò senza problemi".

Il medico della mutua, di Alberto Sordi. Che curava via telefono...

Che degrado.
 

Super_Lollo

Senior Member
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
39,651
Reaction score
2,843
Come riportato dal Corriere della Sera in edicola oggi, 21 aprile, dietrofront sulla quasi obbligatorietà dell'App Immuni. Si era pensato a delle limitazioni per chi non volesse scaricarla, ma non sarà così. Sono sorte polemiche relative alla privacy. Salvini parla di "Libertà non in vendita". Anche il PD dubbioso: deciderà il Parlamento.

Ma con una partecipazione inferiore al 60% dell'intera popolazione italiana, Immuni servirebbe a poco. Si sta pensando a dei bonus, per rendere l'app più "appetibile". Ad esempio, un filo diretto col medico di base ed in più la possibilità di avere ricette e prescrizioni senza più la necessità di recarsi fisicamente dal medico di base. Ed in futuro, possibile anche la diagnosi a distanza.

Rezza dell'ISS:"La nostra privacy è finita da tempo. Quando apro il mio telefono vedo che lui sa già qual è il mio ristorante preferito, poi mi chiede se voglio comprare di nuovo le cose che ho comprato qual- che giorno prima. E adesso siamo tutti gelosi davanti un problema serio, come la nostra salute? Io parteciperò senza problemi".

Se vogliono farlo l app va resa obbligatoria. Mi dispiace per la libertà ma altrimenti non ne usciremo mai.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
159,944
Reaction score
10,463
Come riportato dal Corriere della Sera in edicola oggi, 21 aprile, dietrofront sulla quasi obbligatorietà dell'App Immuni. Si era pensato a delle limitazioni per chi non volesse scaricarla, ma non sarà così. Sono sorte polemiche relative alla privacy. Salvini parla di "Libertà non in vendita". Anche il PD dubbioso: deciderà il Parlamento.

Ma con una partecipazione inferiore al 60% dell'intera popolazione italiana, Immuni servirebbe a poco. Si sta pensando a dei bonus, per rendere l'app più "appetibile". Ad esempio, un filo diretto col medico di base ed in più la possibilità di avere ricette e prescrizioni senza più la necessità di recarsi fisicamente dal medico di base. Ed in futuro, possibile anche la diagnosi a distanza.

Rezza dell'ISS:"La nostra privacy è finita da tempo. Quando apro il mio telefono vedo che lui sa già qual è il mio ristorante preferito, poi mi chiede se voglio comprare di nuovo le cose che ho comprato qual- che giorno prima. E adesso siamo tutti gelosi davanti un problema serio, come la nostra salute? Io parteciperò senza problemi".
.
 

Ruuddil23

Senior Member
Registrato
27 Gennaio 2017
Messaggi
6,387
Reaction score
792
Come riportato dal Corriere della Sera in edicola oggi, 21 aprile, dietrofront sulla quasi obbligatorietà dell'App Immuni. Si era pensato a delle limitazioni per chi non volesse scaricarla, ma non sarà così. Sono sorte polemiche relative alla privacy. Salvini parla di "Libertà non in vendita". Anche il PD dubbioso: deciderà il Parlamento.

Ma con una partecipazione inferiore al 60% dell'intera popolazione italiana, Immuni servirebbe a poco. Si sta pensando a dei bonus, per rendere l'app più "appetibile". Ad esempio, un filo diretto col medico di base ed in più la possibilità di avere ricette e prescrizioni senza più la necessità di recarsi fisicamente dal medico di base. Ed in futuro, possibile anche la diagnosi a distanza.

Rezza dell'ISS:"La nostra privacy è finita da tempo. Quando apro il mio telefono vedo che lui sa già qual è il mio ristorante preferito, poi mi chiede se voglio comprare di nuovo le cose che ho comprato qual- che giorno prima. E adesso siamo tutti gelosi davanti un problema serio, come la nostra salute? Io parteciperò senza problemi".

medicomutua.jpg



Ahahaha ancora con questo parallelo senza senso fra le informazioni prese per motivi commerciali e quelle prese dallo Stato. "Ma mi faccia il piacere...", restando in tema di grandi del cinema.
 

Milanforever26

Senior Member
Registrato
6 Giugno 2014
Messaggi
39,442
Reaction score
3,094
Come riportato dal Corriere della Sera in edicola oggi, 21 aprile, dietrofront sulla quasi obbligatorietà dell'App Immuni. Si era pensato a delle limitazioni per chi non volesse scaricarla, ma non sarà così. Sono sorte polemiche relative alla privacy. Salvini parla di "Libertà non in vendita". Anche il PD dubbioso: deciderà il Parlamento.

Ma con una partecipazione inferiore al 60% dell'intera popolazione italiana, Immuni servirebbe a poco. Si sta pensando a dei bonus, per rendere l'app più "appetibile". Ad esempio, un filo diretto col medico di base ed in più la possibilità di avere ricette e prescrizioni senza più la necessità di recarsi fisicamente dal medico di base. Ed in futuro, possibile anche la diagnosi a distanza.

Rezza dell'ISS:"La nostra privacy è finita da tempo. Quando apro il mio telefono vedo che lui sa già qual è il mio ristorante preferito, poi mi chiede se voglio comprare di nuovo le cose che ho comprato qual- che giorno prima. E adesso siamo tutti gelosi davanti un problema serio, come la nostra salute? Io parteciperò senza problemi".

Ah la privacy non è importante eh, però quando si tratta di applicare alla lettera il GDPR 679/16 con relative sanzioni allora diventa di colpo sacra anche se parliamo di 4 mail o nr di telefono, qua dovremmo fare spallucce davanti al controllo dei dati anche medici e del tracciamento di dove ci muoviamo..

Altra cosa, ma invece di fare i paragoni con paesi asiatici dove il concetto di vita è lungi dal nostro, ci dicano gli altri in occidente come si stanno muovendo..tedeschi, francesi e americani saranno anche loro tracciati o gli unici con il braccialetto elettronico saremo noi?
 

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
30,565
Reaction score
6,798
Come riportato dal Corriere della Sera in edicola oggi, 21 aprile, dietrofront sulla quasi obbligatorietà dell'App Immuni. Si era pensato a delle limitazioni per chi non volesse scaricarla, ma non sarà così. Sono sorte polemiche relative alla privacy. Salvini parla di "Libertà non in vendita". Anche il PD dubbioso: deciderà il Parlamento.

Bene, giusto così.
 
Registrato
20 Novembre 2018
Messaggi
2,659
Reaction score
544
Come riportato dal Corriere della Sera in edicola oggi, 21 aprile, dietrofront sulla quasi obbligatorietà dell'App Immuni. Si era pensato a delle limitazioni per chi non volesse scaricarla, ma non sarà così. Sono sorte polemiche relative alla privacy. Salvini parla di "Libertà non in vendita". Anche il PD dubbioso: deciderà il Parlamento.

Ma con una partecipazione inferiore al 60% dell'intera popolazione italiana, Immuni servirebbe a poco. Si sta pensando a dei bonus, per rendere l'app più "appetibile". Ad esempio, un filo diretto col medico di base ed in più la possibilità di avere ricette e prescrizioni senza più la necessità di recarsi fisicamente dal medico di base. Ed in futuro, possibile anche la diagnosi a distanza.

Rezza dell'ISS:"La nostra privacy è finita da tempo. Quando apro il mio telefono vedo che lui sa già qual è il mio ristorante preferito, poi mi chiede se voglio comprare di nuovo le cose che ho comprato qual- che giorno prima. E adesso siamo tutti gelosi davanti un problema serio, come la nostra salute? Io parteciperò senza problemi".

A Singapore* l'ha scaricata il 12% della popolazione eh...
Direi che questo progetto è già fallimentare in partenza, evitare di buttare via altri soldi e investire in qualcosa di utile grazie
 
Alto
head>