Degrado nazionale italiana. Come uscire dal baratro?

Registrato
31 Luglio 2017
Messaggi
8,525
Reaction score
3,520
Apro questo topic per discutere della crisi nera del calcio italiano e della nazionale. cosa fareste voi per far uscire la nazionale da questa crisi che pare non avere fine??

Nel 2017 si parlava di un qualcosa di clamoroso,dopo la sconfitta con la Svezia......"un mondiale senza Italia" titolavano i grandi giornali internazionali. ma secondo me era nell'aria da molto tempo. esattamente dal 2009,quando qualcuno riesumò i resti di Lippi dopo una decente partecipazione agli europei in Austria e Svizzera,per mano di Roberto Donadoni.
Da lì in poi un escalation di scelte sbagliate e cose inguardabili hanno fatto si che l'italia piano piano scomparisse dalla mappa mondiale del calcio.

Ecco cosa farei io:

le convocazioni devono essere fatte meritocraticamente,e non perchè X gioca nella juve e Y nell'inter;
investire nei vivai italiani e rete di scouting
ritornare al massimo di 3 stranieri per squadra
dare il giusto valore di mercato a giocatori italiani che non hanno dimostrato nulla
eliminare questa cosa degli oriundi. se sono oriundi un motivo ci sarà: non erano graditi nelle loro nazionali di origine.
smettere di pubblicizzare tanto i giocatori del sassuolo e altre piccole realtà satelliti della juve
 

sampapot

Junior Member
Registrato
17 Agosto 2019
Messaggi
2,423
Reaction score
351
visti gli ultimi 2 fallimenti "mondiali" (l'europeo è stato un colpo di culo), bisogna riformare tutto...a partire dai vertici (presidente di lega e allenatore) e poi nuove convocazioni "meritocratiche". Il problema dei vivai esiste, soprattutto per il Milan, visto che è da parecchio tempo che non sforna un giocatore decente....forse si potrebbe obbligare l'impiego di un primavera italiano....ma la faccenda sarebbe complessa...la legge Bosman esiste e non può essere abrogata
 
Registrato
31 Luglio 2017
Messaggi
8,525
Reaction score
3,520
visti gli ultimi 2 fallimenti "mondiali" (l'europeo è stato un colpo di culo), bisogna riformare tutto...a partire dai vertici (presidente di lega e allenatore) e poi nuove convocazioni "meritocratiche". Il problema dei vivai esiste, soprattutto per il Milan, visto che è da parecchio tempo che non sforna un giocatore decente....forse si potrebbe obbligare l'impiego di un primavera italiano....ma la faccenda sarebbe complessa...la legge Bosman esiste e non può essere abrogata
peccato per la legge bosman
 

danjr

Senior Member
Registrato
30 Agosto 2012
Messaggi
10,148
Reaction score
2,294
Apro questo topic per discutere della crisi nera del calcio italiano e della nazionale. cosa fareste voi per far uscire la nazionale da questa crisi che pare non avere fine??

Nel 2017 si parlava di un qualcosa di clamoroso,dopo la sconfitta con la Svezia......"un mondiale senza Italia" titolavano i grandi giornali internazionali. ma secondo me era nell'aria da molto tempo. esattamente dal 2009,quando qualcuno riesumò i resti di Lippi dopo una decente partecipazione agli europei in Austria e Svizzera,per mano di Roberto Donadoni.
Da lì in poi un escalation di scelte sbagliate e cose inguardabili hanno fatto si che l'italia piano piano scomparisse dalla mappa mondiale del calcio.

Ecco cosa farei io:

le convocazioni devono essere fatte meritocraticamente,e non perchè X gioca nella juve e Y nell'inter;
investire nei vivai italiani e rete di scouting
ritornare al massimo di 3 stranieri per squadra
dare il giusto valore di mercato a giocatori italiani che non hanno dimostrato nulla
eliminare questa cosa degli oriundi. se sono oriundi un motivo ci sarà: non erano graditi nelle loro nazionali di origine.
smettere di pubblicizzare tanto i giocatori del sassuolo e altre piccole realtà satelliti della juve
Il limite degli stranieri è l’unica soluzione per l’immediato, non vedo altre soluzioni
 

gabri65

BFMI-class member
Registrato
26 Giugno 2018
Messaggi
16,782
Reaction score
8,725
Apro questo topic per discutere della crisi nera del calcio italiano e della nazionale. cosa fareste voi per far uscire la nazionale da questa crisi che pare non avere fine??

Nel 2017 si parlava di un qualcosa di clamoroso,dopo la sconfitta con la Svezia......"un mondiale senza Italia" titolavano i grandi giornali internazionali. ma secondo me era nell'aria da molto tempo. esattamente dal 2009,quando qualcuno riesumò i resti di Lippi dopo una decente partecipazione agli europei in Austria e Svizzera,per mano di Roberto Donadoni.
Da lì in poi un escalation di scelte sbagliate e cose inguardabili hanno fatto si che l'italia piano piano scomparisse dalla mappa mondiale del calcio.

Ecco cosa farei io:

le convocazioni devono essere fatte meritocraticamente,e non perchè X gioca nella juve e Y nell'inter;
investire nei vivai italiani e rete di scouting
ritornare al massimo di 3 stranieri per squadra
dare il giusto valore di mercato a giocatori italiani che non hanno dimostrato nulla
eliminare questa cosa degli oriundi. se sono oriundi un motivo ci sarà: non erano graditi nelle loro nazionali di origine.
smettere di pubblicizzare tanto i giocatori del sassuolo e altre piccole realtà satelliti della juve

Io farei la limitazione a 3 stranieri in prima istanza. Ma non basterebbe, anche all'inizio degli anni 2000 eravamo forti sia a livello di nazionale che specialmente di cloebs, senza questa limitazione.

Il male è profondo e radicato, ed ha più ragioni.

Anzitutto la mafia a perdita d'occhio che ha attaccato praticamente qualsiasi cosa nel nostro paese. Già delle serie minori, quelle dei bambini, chi le vive mi ha raccontato di robe inascoltabili, favoritismi e raccomandazioni, solite cose.

Poi ovviamente all'alto livello, non esiste più sportività, tutto telecomandato. La classe arbitrale è da fucilazione immediata, come i vertici delle federazioni e le proprietà delle squadre. Basta che uno sia tanto tanto decente, che ti sparano valutazioni da decine di milioni. Ci credo che non emerge nessuno, c'è una sorta di tappo in alto che spinge giù tutti gli altri. Poi lasciamo perdere il VAR e altra roba, che sta trasformando il calcio in una operetta disgustosa. E i media, quelli non ce li vuoi mettere, tutti in malafede e alimentatori di polemica?

Non c'è più semplicità, lo vediamo pure con la nostra squadra, prima dalla primavera uscivano a 16 ragazzi già pronti per giocare in serie A, dentro e via, adesso a 24 anni sei ancora in forse per andare in prestito a "farti le ossa" in qualche accidente di squadra di serie B. E qui, mi spiace dirlo, ma non apprezzo gente come Pioli, che sembra dirigere una università del pallone dove arrivi a capire la tattica dopo anni di apprendistato. Che poi lo vediamo cosa produce il nostro grande campionato supertattico, esprimiamo un calcio da schifo e non ci qualifichiamo nemmeno per i mondiali.

Io metterei anche delle regole ad hoc, tipo che al quarto passaggio, se non sei avanzato con il pallone, ti danno fallo contro. Così la smettiamo di vedere il giro palla, buono solo per sparasi nelle [email protected] Ma ovviamente è utopia.

Poi anche la decadenza della società, i ragazzi non praticano più il calcio nei campetti polverosi, adesso stanno tutti sui social. Ovviamente nei cortili delle sQuole non si gioca più perché non "sta bene", poi figurati se uno si sbuccia il ginocchio, esce fuori una cosa da ricorso al TAR. Viviamo in una società ingessata dove non si fa più niente se non lavorare, pagare le tasse e assistere alle porcate della politica e dei programmi TV che ci vomitano nelle case. Ma come si fa ad appassionarsi a questo (ex-)sport?
 

TheKombo

Well-known member
Registrato
29 Giugno 2022
Messaggi
1,450
Reaction score
906
Apro questo topic per discutere della crisi nera del calcio italiano e della nazionale. cosa fareste voi per far uscire la nazionale da questa crisi che pare non avere fine??

Nel 2017 si parlava di un qualcosa di clamoroso,dopo la sconfitta con la Svezia......"un mondiale senza Italia" titolavano i grandi giornali internazionali. ma secondo me era nell'aria da molto tempo. esattamente dal 2009,quando qualcuno riesumò i resti di Lippi dopo una decente partecipazione agli europei in Austria e Svizzera,per mano di Roberto Donadoni.
Da lì in poi un escalation di scelte sbagliate e cose inguardabili hanno fatto si che l'italia piano piano scomparisse dalla mappa mondiale del calcio.

Ecco cosa farei io:

le convocazioni devono essere fatte meritocraticamente,e non perchè X gioca nella juve e Y nell'inter;
investire nei vivai italiani e rete di scouting
ritornare al massimo di 3 stranieri per squadra
dare il giusto valore di mercato a giocatori italiani che non hanno dimostrato nulla
eliminare questa cosa degli oriundi. se sono oriundi un motivo ci sarà: non erano graditi nelle loro nazionali di origine.
smettere di pubblicizzare tanto i giocatori del sassuolo e altre piccole realtà satelliti della juve
Discorso complesso, difficile cambiare in un paese non avvezzo al cambiamento, e sono eufemistico (le NON dimissioni di Gravina e Mancini sono l'esempio più banale e semplice da fare, è una questione di principio prima che di "contenuto" ).
Ora, chiaramente il problema non è la nazionale in sé (in fondo è meno peggio di quello che si vede) ma la cronica incapacità di produrre giocatori all'altezza e/o "alzare il livello" dei pochi buoni a disposizione, insomma sappiamo tutti che le cause sono molteplici.
Veniamo alle possibili soluzioni, sia chiaro, la responsabilità non può ricadere sulle società, certo loro devono collaborare ed aiutare, ma è solo e soltanto la Federazione che può e deve intervenire. Prima cosa, maggiore presenza sul territorio, più centri tecnici e maggiore "controllo" a partire dai ragazzini.
Secondo, numero minimo di U21 in rosa e in campo, ed inoltre vantaggi economici sostanziosi per chi valorizza i giovani.
Terzo riforma totale dei settori giovanili e limite agli stranieri nelle giovanili.
Quarto (vana speranza !!!), che i media si facciano un esame di coscienza e la smettano di esaltare i soliti "fenomeni" nostrani, leccare il c.lo ai soliti procuratori e fare gli interessi delle solite società amiche.
Siccome non succederà nulla di tutto ciò su base volontaria, W la Macedonia e tutti gli schiaffi che questo sistema malato continuerà a prendere in faccia.
 
Registrato
2 Maggio 2015
Messaggi
5,014
Reaction score
586
Da sempre la nazionale ha fatto schifo nelle partite che non avevano in palio nulla, l'unica eccezione è stata quando è arrivato Mancini fino all'Europeo vinto in cui abbiamo fatto record di risultati positivi.
Questa non contava niente, esperimenti ed esordi, e testa alle vacanze.... Ben vengano partite così per aiutare l'allenatore a costruirsela. Vedremo l'anno prossimo
 

numero 3

Member
Registrato
28 Maggio 2014
Messaggi
2,949
Reaction score
599
Che il movimento sia in crisi è innegabile e la vittoria non certo entusiasmante del Campionato Europeo ha solo nascosto un problema che ci portiamo dietro da anni.
Limitare gli stranieri non si può anche perché ormai tantissimi provengono dai nostri settori giovanili , sarebbe bello invece che i nostri giovani italiani si emancipassero e armati di scarpe da calcio e valigia di cartone cominciassero a mendicare contratto in Europa non accettando magari per comodità prestiti in serie inferiori, va quindi cambiata la mentalità.
Bisognerebbe ridurre le rose per permettere a tutti di giocare e creare un centro formativo dove i migliori prospetti italiani si possono trovare a fine stagione a fare stage e allenamenti di squadra mirati.
Cmq soffro anche io a non sapere che la nazionale non è presente ai mondiali ma bastava forse che il Sig Jorginho centrasse la porta almeno una volta e almeno in Qatar c'eravamo.
Di rigore vinci di rigore esci.
 
Alto
head>