Coronavirus,signora di 103 anni guarita

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
24,223
Reaction score
5,203
Eccezionale storia dall'ospedale San Martino di Genova dove una signora nata nel 1917 ricoverata per uno scompenso cardiaco era risultata positiva al coronavirus,ma ne è uscita indenne.

Racconta la sua storia Vera Sicbaldi,uno dei medici che l'ha curata:

"L'abbiamo ricoverata per uno scompenso cardiaco,ma ci siamo accorti che aveva problemi respiratori e il tampone per il Covid19 è risultato positivo.
Avevamo poche speranze, il coronavirus sugli anziani picchia più duro, ma non abbiamo fatto i conti con la tempra della signora Lina
Si è dimostrata una vera roccia: la saturazione dell’ossigeno è migliorata velocemente,è guarita senza nemmeno doverla sottoporre alle terapie farmacologiche per il Covid-19. Dico la verità, quasi non ce lo spieghiamo nemmeno noi.
Leggeva riviste e si teneva informata,ma ho avuto l’impressione che di questa emergenza non avesse piena consapevolezza.
Gli unici momenti di tristezza erano quando racconta la scomparsa del figlio tanto amato: il suo sguardo si appannava e restava nel letto in silenzio. Ma bastava un messaggio o una telefonata del nipote per riportarle il sorriso.
Per noi però è stata un’iniezione di fiducia di cui avevamo proprio bisogno."

Medici e infermieri l'hanno rinominata affettuosamente Highlander.
Lina è tornata nella sua casa di riposo.



Il Secolo XIX
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
24,223
Reaction score
5,203
pazzesco,siamo oltre i livelli della regina Elisabetta :D
neanche il coronavirus ha potuto nulla contro di lei :ave:
 

FiglioDelDioOdino

New member
Registrato
15 Aprile 2013
Messaggi
7,458
Reaction score
206
Eccezionale storia dall'ospedale San Martino di Genova dove una signora nata nel 1917 ricoverata per uno scompenso cardiaco era risultata positiva al coronavirus,ma ne è uscita indenne.

Racconta la sua storia Vera Sicbaldi,uno dei medici che l'ha curata:

"L'abbiamo ricoverata per uno scompenso cardiaco,ma ci siamo accorti che aveva problemi respiratori e il tampone per il Covid19 è risultato positivo.
Avevamo poche speranze, il coronavirus sugli anziani picchia più duro, ma non abbiamo fatto i conti con la tempra della signora Lina
Si è dimostrata una vera roccia: la saturazione dell’ossigeno è migliorata velocemente,è guarita senza nemmeno doverla sottoporre alle terapie farmacologiche per il Covid-19. Dico la verità, quasi non ce lo spieghiamo nemmeno noi.
Leggeva riviste e si teneva informata,ma ho avuto l’impressione che di questa emergenza non avesse piena consapevolezza.
Gli unici momenti di tristezza erano quando racconta la scomparsa del figlio tanto amato: il suo sguardo si appannava e restava nel letto in silenzio. Ma bastava un messaggio o una telefonata del nipote per riportarle il sorriso.
Per noi però è stata un’iniezione di fiducia di cui avevamo proprio bisogno."

Medici e infermieri l'hanno rinominata affettuosamente Highlander.
Lina è tornata nella sua casa di riposo.



Il Secolo XIX

Si può conoscere il quadro clinico della signora in questione? Dove ha vissuto (se in zone dall'aria malsana, senza NO2)?
Qual'era e qual'è la sua dieta o regime alimentare? Se avesse fumato in passato?

Non è che quei (presunti) 1800 trentenni in provincia di Bergamo sono magari fumatori accaniti, carenti di vitamina D (vegani?), o carenti di altre vitamine e minerali? Che fanno abuso di alcol?

Non ci danno le informazioni, poche e confuse, che creano solo allarmismo. Allarmismo che serve per mantenere sta quarantena nazionale senza senso, antiscientifica e che ci rende tutti criminali.
 
Registrato
23 Giugno 2015
Messaggi
11,408
Reaction score
1,632
Eccezionale storia dall'ospedale San Martino di Genova dove una signora nata nel 1917 ricoverata per uno scompenso cardiaco era risultata positiva al coronavirus,ma ne è uscita indenne.

Racconta la sua storia Vera Sicbaldi,uno dei medici che l'ha curata:

"L'abbiamo ricoverata per uno scompenso cardiaco,ma ci siamo accorti che aveva problemi respiratori e il tampone per il Covid19 è risultato positivo.
Avevamo poche speranze, il coronavirus sugli anziani picchia più duro, ma non abbiamo fatto i conti con la tempra della signora Lina
Si è dimostrata una vera roccia: la saturazione dell’ossigeno è migliorata velocemente,è guarita senza nemmeno doverla sottoporre alle terapie farmacologiche per il Covid-19. Dico la verità, quasi non ce lo spieghiamo nemmeno noi.
Leggeva riviste e si teneva informata,ma ho avuto l’impressione che di questa emergenza non avesse piena consapevolezza.
Gli unici momenti di tristezza erano quando racconta la scomparsa del figlio tanto amato: il suo sguardo si appannava e restava nel letto in silenzio. Ma bastava un messaggio o una telefonata del nipote per riportarle il sorriso.
Per noi però è stata un’iniezione di fiducia di cui avevamo proprio bisogno."

Medici e infermieri l'hanno rinominata affettuosamente Highlander.
Lina è tornata nella sua casa di riposo.



Il Secolo XIX

contento per la signora Lina e questo fa riflettere che forse non è tutto come sembra…

ad esempio ho letto da qualche parte,e non so se corrisponda a verità ma purtroppo credo di si, che in Francia un ragazzo di 16 anni senza altre patologie è morto in seguito al coronavirus
 
Registrato
2 Marzo 2014
Messaggi
5,140
Reaction score
97
Si può conoscere il quadro clinico della signora in questione? Dove ha vissuto (se in zone dall'aria malsana, senza NO2)?
Qual'era e qual'è la sua dieta o regime alimentare? Se avesse fumato in passato?

Non è che quei (presunti) 1800 trentenni in provincia di Bergamo sono magari fumatori accaniti, carenti di vitamina D (vegani?), o carenti di altre vitamine e minerali? Che fanno abuso di alcol?

Non ci danno le informazioni, poche e confuse, che creano solo allarmismo. Allarmismo che serve per mantenere sta quarantena nazionale senza senso, antiscientifica e che ci rende tutti criminali.
Nello studio realizzato dall università di Torino si parla di ipovitaminosi D per gran parte dei pazienti in difficoltà da Covid-19. Ne hanno parlato ovunque, ma mi piacerebbe leggere direttamente il documento integrale
 

FiglioDelDioOdino

New member
Registrato
15 Aprile 2013
Messaggi
7,458
Reaction score
206
Nello studio realizzato dall università di Torino si parla di ipovitaminosi D per gran parte dei pazienti in difficoltà da Covid-19. Ne hanno parlato ovunque, ma mi piacerebbe leggere direttamente il documento integrale

La moda vegan ha fatto danni enormi, associata alla guerra alla carne con pretesti ambientalistici.

C'è un video in inglese sulla vitamina D e il sistema immunitario:
(mi sembra abbastanza facile da seguire, eventualmente con i sottotitoli)

 

vota DC

Senior Member
Registrato
3 Settembre 2012
Messaggi
6,210
Reaction score
477
Il fatto è che il covid 19 non ammazza mai persone giovani quando colpisce in maniera lieve o.media, ma può ammazzare persone vecchie ma non è che lo faccia automaticamente.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
160,974
Reaction score
10,904
La moda vegan ha fatto danni enormi, associata alla guerra alla carne con pretesti ambientalistici.

C'è un video in inglese sulla vitamina D e il sistema immunitario:
(mi sembra abbastanza facile da seguire, eventualmente con i sottotitoli)


La vitamina D non c’entra nulla con l’alimentazione. La vitamina D viene sintetizzata solo con l’esposizione al
sole. Tutti dovremmo integrare la vitamina D. Ed occhio anche alla B12, questa di legata al consumo
di carne.

Avevo pubblicato, lo scorso 27 febbraio, una guida QUI -) http://www.milanworld.net/coronavir...tagio-con-integratori-e-vitamine-vt86730.html
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto
head>