Cardinale: "Milan gigante addormentato. Acquisto lungimirante."

numero 3

Member
Registrato
28 Maggio 2014
Messaggi
2,822
Reaction score
523
Bla bla bla...ok, tutto giusto...Ma bisogna anche spendere, si chiama rischio di impresa
 

luigi61

Senior Member
Registrato
20 Giugno 2015
Messaggi
7,001
Reaction score
544
Cardinale interviene alla Leaders Week a Londra e parla di Milan:

"Redbird è andato a scuola per cinque anni sul calcio europeo e ha incontrato oltre 200 club in tutta Europa durante quel periodo prima di acquistare il Milan, che è un acquisto lungimirante.
Il Milan, secondo me, è una delle cose più emozionanti che abbiamo fatto. Penso che il Milan sia un gigante addormentato, il nostro interesse per il club e il suo brand riguardava anche la Serie A e quelle che pensiamo siano possibilità di crescita per questo campionato. Non penso che ci dovrebbe essere un differenziale di tre a uno tra i ricavi dei media in Premier, LaLiga e Serie A. Non guardo una squadra senza guardare l'ecosistema in cui si trova. E vedo un enorme valore incorporato e una traiettoria di crescita di valore sia per il Milan che per la Serie A. E il modo in cui la pensiamo è che le nostre attività di riportare il Milan in alto dovrebbe avere un effetto derivativo nell'aiutare a rialzare tutto il sistema Serie A"

"Penso che siamo stati chiari con Fenway Sports Group, stiamo continuando a guardare come ad una piattaforma per l'aggregazione di squadre blue chip. Abbiamo il baseball, il calcio europeo, l'hockey, la produzione di contenuti. Dovresti aspettarti che stiamo andando a prendere un duro colpo in NBA, vedremo se potremo mai arrivare lì con la NFL se le regole si evolvono. Ma per la maggior parte abbiamo investito un sacco di soldi per lavorare in varie parti della catena del valore nello sport e nei media sportivi. Non credo che si possa comprare abbastanza bene da stare seduti lì, parcheggiare i soldi e presumere che tutto andrà in alto. Penso che si debba rimboccare le maniche, integrare il personale operativo, investire in personale in collaborazione con il titolare dei diritti, e possedere di più. Quindi quello su cui mi concentrerò nel prossimo periodo di tempo sarà possedere di più".
Bla bla bla e ancora bla .....quando ti presenterai con un mercato da VERO MILAN ne riparleremo; dei massimi sistemi e dei blabla fottezero
 

Mika

Senior Member
Registrato
29 Aprile 2017
Messaggi
10,625
Reaction score
3,485
Possiamo sempre fare come l'Inter oppure come il Cinese di qualche anno fa no ?
Lollo, molti tifosi peferiscono avere 780 milioni di debiti e fare i ganzi in estate che vincere uno scudetto ed avere il futuro garantito. Ma è un modo corretto di tifare, vogliono vincere, come noi. Sono due vedute di pensiero. Il pensiero nasce dal "Tanto all'Inter non fanno nulla non faranno nulla anche a noi, i soldi non sono miei che mi frega? Devono spendere 500M all'anno!" non è corretto, sono i mercato di Berlusconi che ci hanno portato a vincere tutto. Vincere senza spendere a loro non importa. Vogliono vedere i campioni punto. Gli Haaland per chiarirci, di vincere con Tonali a loro non importa più di tanto perché in in estate non possono fare i ganzi con interisti e juventini. Poi ci sono gli altri quelli come te e me che pensano "L'Inter non la toccano per poteri politici, se andiamo a 750M di debito a noi non ci iscrivono in campionato" e preferiamo vincere uno scudetto con i conti a posto che vincere e non sapere se ci iscriveremo in campionato l'anno dopo o in CL. Alla fine vincere lo scudetto ed essere qualificati dalla UEFA per FPF violato non cambia nulla a non andarci. "Il FPF è una scusa!" dicono, ma intanto noi 4 anni fa siamo stati estromessi dalla EL per patteggiamento altrimenti non saremmo stati ammessi in CL per due anni se non rientravamo.
 

Super_Lollo

Senior Member
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
39,842
Reaction score
3,047
Lollo, molti tifosi peferiscono avere 780 milioni di debiti e fare i ganzi in estate che vincere uno scudetto ed avere il futuro garantito. Ma è un modo corretto di tifare, vogliono vincere, come noi. Sono due vedute di pensiero. Il pensiero nasce dal "Tanto all'Inter non fanno nulla non faranno nulla anche a noi, i soldi non sono miei che mi frega? Devono spendere 500M all'anno!" non è corretto, sono i mercato di Berlusconi che ci hanno portato a vincere tutto. Vincere senza spendere a loro non importa. Vogliono vedere i campioni punto. Gli Haaland per chiarirci, di vincere con Tonali a loro non importa più di tanto perché in in estate non possono fare i ganzi con interisti e juventini. Poi ci sono gli altri quelli come te e me che pensano "L'Inter non la toccano per poteri politici, se andiamo a 750M di debito a noi non ci iscrivono in campionato" e preferiamo vincere uno scudetto con i conti a posto che vincere e non sapere se ci iscriveremo in campionato l'anno dopo o in CL. Alla fine vincere lo scudetto ed essere qualificati dalla UEFA per FPF violato non cambia nulla a non andarci. "Il FPF è una scusa!" dicono, ma intanto noi 4 anni fa siamo stati estromessi dalla EL per patteggiamento altrimenti non saremmo stati ammessi in CL per due anni se non rientravamo.

Ovviamente concordo anche con le virgole, capisco sia tempo perso. Me ne sono reso conto e cerco oramai da mesi di concentrare le mie energie mentali su altro.
In più mettici che "al pubblico" arriva meno del 5% delle reali dinamiche di un club complesso come il Milan, quindi i giudizi sono nella stragrande maggioranza delle volte basati su fatti non reali, magari inventati dai media.
 

Lineker10

Senior Member
Registrato
20 Giugno 2017
Messaggi
22,308
Reaction score
5,354
Cardinale interviene alla Leaders Week a Londra e parla di Milan:

"Redbird è andato a scuola per cinque anni sul calcio europeo e ha incontrato oltre 200 club in tutta Europa durante quel periodo prima di acquistare il Milan, che è un acquisto lungimirante.
Il Milan, secondo me, è una delle cose più emozionanti che abbiamo fatto. Penso che il Milan sia un gigante addormentato, il nostro interesse per il club e il suo brand riguardava anche la Serie A e quelle che pensiamo siano possibilità di crescita per questo campionato. Non penso che ci dovrebbe essere un differenziale di tre a uno tra i ricavi dei media in Premier, LaLiga e Serie A. Non guardo una squadra senza guardare l'ecosistema in cui si trova. E vedo un enorme valore incorporato e una traiettoria di crescita di valore sia per il Milan che per la Serie A. E il modo in cui la pensiamo è che le nostre attività di riportare il Milan in alto dovrebbe avere un effetto derivativo nell'aiutare a rialzare tutto il sistema Serie A"

"Penso che siamo stati chiari con Fenway Sports Group, stiamo continuando a guardare come ad una piattaforma per l'aggregazione di squadre blue chip. Abbiamo il baseball, il calcio europeo, l'hockey, la produzione di contenuti. Dovresti aspettarti che stiamo andando a prendere un duro colpo in NBA, vedremo se potremo mai arrivare lì con la NFL se le regole si evolvono. Ma per la maggior parte abbiamo investito un sacco di soldi per lavorare in varie parti della catena del valore nello sport e nei media sportivi. Non credo che si possa comprare abbastanza bene da stare seduti lì, parcheggiare i soldi e presumere che tutto andrà in alto. Penso che si debba rimboccare le maniche, integrare il personale operativo, investire in personale in collaborazione con il titolare dei diritti, e possedere di più. Quindi quello su cui mi concentrerò nel prossimo periodo di tempo sarà possedere di più".
Vedremo. Di sicuro Cardinale e Redbird sono professionisti di altissimo livello nel mondo dello sport.
Mi aspetto che introdurranno un sistema nuovo di gestione per l'Italia.
Mi aspetto anche che richieda del tempo come tutte le cose.

Nel frattempo l'importante è che lascino lavorare la parte sportiva in totale autonomia, senza mettere becco, perchè stanno dimostrando di saper fare benissimo da soli.
 

Solo

Senior Member
Registrato
30 Agosto 2012
Messaggi
10,863
Reaction score
2,789
Cardinale interviene alla Leaders Week a Londra e parla di Milan:

"Redbird è andato a scuola per cinque anni sul calcio europeo e ha incontrato oltre 200 club in tutta Europa durante quel periodo prima di acquistare il Milan, che è un acquisto lungimirante.
Il Milan, secondo me, è una delle cose più emozionanti che abbiamo fatto. Penso che il Milan sia un gigante addormentato, il nostro interesse per il club e il suo brand riguardava anche la Serie A e quelle che pensiamo siano possibilità di crescita per questo campionato. Non penso che ci dovrebbe essere un differenziale di tre a uno tra i ricavi dei media in Premier, LaLiga e Serie A. Non guardo una squadra senza guardare l'ecosistema in cui si trova. E vedo un enorme valore incorporato e una traiettoria di crescita di valore sia per il Milan che per la Serie A. E il modo in cui la pensiamo è che le nostre attività di riportare il Milan in alto dovrebbe avere un effetto derivativo nell'aiutare a rialzare tutto il sistema Serie A"

"Penso che siamo stati chiari con Fenway Sports Group, stiamo continuando a guardare come ad una piattaforma per l'aggregazione di squadre blue chip. Abbiamo il baseball, il calcio europeo, l'hockey, la produzione di contenuti. Dovresti aspettarti che stiamo andando a prendere un duro colpo in NBA, vedremo se potremo mai arrivare lì con la NFL se le regole si evolvono. Ma per la maggior parte abbiamo investito un sacco di soldi per lavorare in varie parti della catena del valore nello sport e nei media sportivi. Non credo che si possa comprare abbastanza bene da stare seduti lì, parcheggiare i soldi e presumere che tutto andrà in alto. Penso che si debba rimboccare le maniche, integrare il personale operativo, investire in personale in collaborazione con il titolare dei diritti, e possedere di più. Quindi quello su cui mi concentrerò nel prossimo periodo di tempo sarà possedere di più".
Mah. Teoricamente tutto bello, in pratica mi sa che non ha capito che finché ci sono Lotito & Co. in Lega non andiamo lontano.
 

ilPresidente

Well-known member
Registrato
27 Luglio 2021
Messaggi
1,608
Reaction score
949
Cardinale interviene alla Leaders Week a Londra e parla di Milan:

"Redbird è andato a scuola per cinque anni sul calcio europeo e ha incontrato oltre 200 club in tutta Europa durante quel periodo prima di acquistare il Milan, che è un acquisto lungimirante.
Il Milan, secondo me, è una delle cose più emozionanti che abbiamo fatto. Penso che il Milan sia un gigante addormentato, il nostro interesse per il club e il suo brand riguardava anche la Serie A e quelle che pensiamo siano possibilità di crescita per questo campionato. Non penso che ci dovrebbe essere un differenziale di tre a uno tra i ricavi dei media in Premier, LaLiga e Serie A. Non guardo una squadra senza guardare l'ecosistema in cui si trova. E vedo un enorme valore incorporato e una traiettoria di crescita di valore sia per il Milan che per la Serie A. E il modo in cui la pensiamo è che le nostre attività di riportare il Milan in alto dovrebbe avere un effetto derivativo nell'aiutare a rialzare tutto il sistema Serie A"

"Penso che siamo stati chiari con Fenway Sports Group, stiamo continuando a guardare come ad una piattaforma per l'aggregazione di squadre blue chip. Abbiamo il baseball, il calcio europeo, l'hockey, la produzione di contenuti. Dovresti aspettarti che stiamo andando a prendere un duro colpo in NBA, vedremo se potremo mai arrivare lì con la NFL se le regole si evolvono. Ma per la maggior parte abbiamo investito un sacco di soldi per lavorare in varie parti della catena del valore nello sport e nei media sportivi. Non credo che si possa comprare abbastanza bene da stare seduti lì, parcheggiare i soldi e presumere che tutto andrà in alto. Penso che si debba rimboccare le maniche, integrare il personale operativo, investire in personale in collaborazione con il titolare dei diritti, e possedere di più. Quindi quello su cui mi concentrerò nel prossimo periodo di tempo sarà possedere di più".
Dove vede la crescita Jerry? Nella possibilità che diritti TV e varie si livellino alla Premier. Farà bingo se in qualche modo e chissà quando il prodotto IT sarà equiparato a quello UK. Lo permetteranno? E poi, la crescita la avrà lui come introiti ma sbaglio oppure non si é parlato di parte sportiva? Perché non pensa intanto a far crescere il Milan sportivamente andando a prendere sponsorizzazioni vere e importanti o facendo trading come si deve?

oppure il piano vero é TENERE il veicolo Milan a costi minimi - pareggio anche senza trading e sponsor - per poi massimizzare la vendita e il SUO guadagno quando - se - la serie A sarà valutata quasi come la Premier? Avrà così per le mani una gallina dalle uova d’oro: compra a 1 - mantiene a zero - vende a 3.

immaginate a chi sarà stata promessa una fetta ricca della vendita.
 

jumpy65

Junior Member
Registrato
27 Settembre 2014
Messaggi
2,601
Reaction score
793
Dove vede la crescita Jerry? Nella possibilità che diritti TV e varie si livellino alla Premier. Farà bingo se in qualche modo e chissà quando il prodotto IT sarà equiparato a quello UK. Lo permetteranno? E poi, la crescita la avrà lui come introiti ma sbaglio oppure non si é parlato di parte sportiva? Perché non pensa intanto a far crescere il Milan sportivamente andando a prendere sponsorizzazioni vere e importanti o facendo trading come si deve?

oppure il piano vero é TENERE il veicolo Milan a costi minimi - pareggio anche senza trading e sponsor - per poi massimizzare la vendita e il SUO guadagno quando - se - la serie A sarà valutata quasi come la Premier? Avrà così per le mani una gallina dalle uova d’oro: compra a 1 - mantiene a zero - vende a 3.

immaginate a chi sarà stata promessa una fetta ricca della vendita.
ma quello che dici è il contrario di quello che dice Cardinale. Se la tua posizione è che stia mentendo spudoratamente e che è un furfante allora non leggiamo.neanche le notizie che lo riguardano tanto l'opinione su di lui non cambia..
 

Similar threads

Alto
head>