Allegri:"Sarò anche il passato ma conta la differenza reti".

Lineker10

Senior Member
Registrato
20 Giugno 2017
Messaggi
20,282
Reaction score
3,483
Invece sbaglia.
Puoi essere io numero uno per differenza reti e comunque scendere in b.
E invece puoi avere una differenza reti "piccola" e vincere il campionato.
La differenza reti può essere erogata sia da una sconfitta clamorosa che da una vittoria in goleada...
In teoria è vero, ma statisticamente no. Le squadre in testa alla classifica sono sempre le migliori per differenza reti, mentre dalla nona in giu solitamente hanno differenza reti negativa.

Poi è vero che non sempre quella con la migliore differenza reti arriva prima di una con una peggio, per la ragione che dici tu.

Noi l'anno scorso siamo arrivati secondi con la quarta differenza reti mentre il Napoli è arrivato quinto con la seconda.

Pero se guardi la classifica, c'è una corrispondenza sempre abbastanza costante tra differenza reti e posizione in classifica. Che di per se è una cosa davvero banale, anzi è pure assurdo che uno come Allegri ne parli come se fosse chissa quale statistica, quando ormai gli allenatori (ma sono sicuro pure quelli del suo staff) analizzano le partite nei minimi dettagli.
 

Djici

Senior Member
Registrato
27 Agosto 2012
Messaggi
21,551
Reaction score
1,487
In teoria è vero, ma statisticamente no. Le squadre in testa alla classifica sono sempre le migliori per differenza reti, mentre dalla nona in giu solitamente hanno differenza reti negativa.

Poi è vero che non sempre quella con la migliore differenza reti arriva prima di una con una peggio, per la ragione che dici tu.

Noi l'anno scorso siamo arrivati secondi con la quarta differenza reti mentre il Napoli è arrivato quinto con la seconda.

Pero se guardi la classifica, c'è una corrispondenza sempre abbastanza costante tra differenza reti e posizione in classifica. Che di per se è una cosa davvero banale, anzi è pure assurdo che uno come Allegri ne parli come se fosse chissa quale statistica, quando ormai gli allenatori (ma sono sicuro pure quelli del suo staff) analizzano le partite nei minimi dettagli.

Ma che la squadra che di solito vince il campionato abbia la miglior differenza reti e quasi scontato perché ogni vola hanno la migliore difesa (o quasi) e il migliore attacco (o quasi).
Insomma se sono primi e proprio perché sono i migliori o no (non per forza in senso assoluto eh, ma sul lungo periodo).

E quindi?
Cosa offre come spunto la sua analisi?

Che non hanno segnato abbastanza? E ovvio.
Che hanno subito troppi gol... Pure quello e ovvio.
 

diavoloINme

Senior Member
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
43,157
Reaction score
8,974
Massimiliano Allegri in conferenza stampa:"Questa Juve deve avere la serenità di continuare a lavorare perché la squadra è ottima. I ragazzi si stanno impegnando e in questo momento ciò che ci penalizza è la differenza reti, un dato inconfutabile. Magari da domani faremo quattro gol a partita, non lo so, i gol nelle gambe Dybala, Morata, Chiesa, Kulusevski, McKennie e i difensori li hanno. In questo momento qui ne abbiamo fatti meno, abbiamo fatto 18 gol e subiti 15. Le squadre che ci stanno davanti hanno segnato molto di più. Il calcio è cambiato, ma c'è una cosa che non cambia, è la differenza reti. Da quello non si può scappare. Puoi stare qui anche tre giorni, ma la differenza reti ti fa vincere i campionati. Non vado oltre, altrimenti divento noioso perché sono il passato etc.etc... Però i campionati li vinci se hai una differenza reti tra il non subire e il fare. Da lì poi può venir giù anche il Padre Eterno, ma anche lui prenderà atto di questo. E' matematica. Poi ci sono tutti questi altri numeri, questi dati: è anche divertente, quando ho da passare il tempo accendo e ascolto".
È diventato patetico col suo calcio semplice.
 

diavoloINme

Senior Member
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
43,157
Reaction score
8,974
Ma che la squadra che di solito vince il campionato abbia la miglior differenza reti e quasi scontato perché ogni vola hanno la migliore difesa (o quasi) e il migliore attacco (o quasi).
Insomma se sono primi e proprio perché sono i migliori o no (non per forza in senso assoluto eh, ma sul lungo periodo).

E quindi?
Cosa offre come spunto la sua analisi?

Che non hanno segnato abbastanza? E ovvio.
Che hanno subito troppi gol... Pure quello e ovvio.
Le sue analisi offrono mai spunti?
È il nulla cosmico.


Il panta rei calcistico.
Tutto scorre e la palla rotola.
 

Lineker10

Senior Member
Registrato
20 Giugno 2017
Messaggi
20,282
Reaction score
3,483
Ma che la squadra che di solito vince il campionato abbia la miglior differenza reti e quasi scontato perché ogni vola hanno la migliore difesa (o quasi) e il migliore attacco (o quasi).
Insomma se sono primi e proprio perché sono i migliori o no (non per forza in senso assoluto eh, ma sul lungo periodo).

E quindi?
Cosa offre come spunto la sua analisi?

Che non hanno segnato abbastanza? E ovvio.
Che hanno subito troppi gol... Pure quello e ovvio.
Si infatti è quello che ho scritto anche io.
Allegri ha detto una banalità spacciandola per saggezza. Boh

Ormai vuole interpretare il ruolo del saggio reazionario...
 

Andrea Red&Black

Senior Member
Registrato
8 Febbraio 2019
Messaggi
9,321
Reaction score
2,304
Massimiliano Allegri in conferenza stampa:"Questa Juve deve avere la serenità di continuare a lavorare perché la squadra è ottima. I ragazzi si stanno impegnando e in questo momento ciò che ci penalizza è la differenza reti, un dato inconfutabile. Magari da domani faremo quattro gol a partita, non lo so, i gol nelle gambe Dybala, Morata, Chiesa, Kulusevski, McKennie e i difensori li hanno. In questo momento qui ne abbiamo fatti meno, abbiamo fatto 18 gol e subiti 15. Le squadre che ci stanno davanti hanno segnato molto di più. Il calcio è cambiato, ma c'è una cosa che non cambia, è la differenza reti. Da quello non si può scappare. Puoi stare qui anche tre giorni, ma la differenza reti ti fa vincere i campionati. Non vado oltre, altrimenti divento noioso perché sono il passato etc.etc... Però i campionati li vinci se hai una differenza reti tra il non subire e il fare. Da lì poi può venir giù anche il Padre Eterno, ma anche lui prenderà atto di questo. E' matematica. Poi ci sono tutti questi altri numeri, questi dati: è anche divertente, quando ho da passare il tempo accendo e ascolto".

ok ma che banalità sono queste delle differenze reti. Mi pare abbastanza ovvio che in genere chi ha una differenza reti migliori ha anche un miglior piazzamento in classifica. Non è una legge esatta ovviamente ma è semplice normalità. Poi puoi anche vincere tre partita 10-0 e perdere tante 1-0, ma sono eccezioni.
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
21,267
Reaction score
3,817
vi ricordate prima di ogni partita che si presentavano agnelli o paratici ridacchiando ?
ora tutti fuggono dalle interviste, il vento è cambiato
 

Milanforever26

Senior Member
Registrato
6 Giugno 2014
Messaggi
38,975
Reaction score
2,683
Invece sbaglia.
Puoi essere io numero uno per differenza reti e comunque scendere in b.
E invece puoi avere una differenza reti "piccola" e vincere il campionato.
La differenza reti può essere erogata sia da una sconfitta clamorosa che da una vittoria in goleada...
Assolutamente no.. Guarda le classifiche e vedrai che da metà in giù la differenza reti diventa praticamente sempre negativa..
Allegri dice una cosa vera anche se lo fa in un modo abbastanza fastidioso e sopratutto non si capisce dove vuole andare a parare
 
Registrato
5 Luglio 2018
Messaggi
2,371
Reaction score
786
Massimiliano Allegri in conferenza stampa:"Questa Juve deve avere la serenità di continuare a lavorare perché la squadra è ottima. I ragazzi si stanno impegnando e in questo momento ciò che ci penalizza è la differenza reti, un dato inconfutabile. Magari da domani faremo quattro gol a partita, non lo so, i gol nelle gambe Dybala, Morata, Chiesa, Kulusevski, McKennie e i difensori li hanno. In questo momento qui ne abbiamo fatti meno, abbiamo fatto 18 gol e subiti 15. Le squadre che ci stanno davanti hanno segnato molto di più. Il calcio è cambiato, ma c'è una cosa che non cambia, è la differenza reti. Da quello non si può scappare. Puoi stare qui anche tre giorni, ma la differenza reti ti fa vincere i campionati. Non vado oltre, altrimenti divento noioso perché sono il passato etc.etc... Però i campionati li vinci se hai una differenza reti tra il non subire e il fare. Da lì poi può venir giù anche il Padre Eterno, ma anche lui prenderà atto di questo. E' matematica. Poi ci sono tutti questi altri numeri, questi dati: è anche divertente, quando ho da passare il tempo accendo e ascolto".
Bravo tamburo di un Allegri, hai ragione, ma negli ultimi due anni non ti sei aggiornato molto perchè se lo avessi fatto ti saresti accorto che oggi anche le piccole cercano di giocare a calcio e qualche goal in più lo piazzano, non è più pensabile chiudere i campionati con 15 reti subite bisogna segnarne sempre di più.
 
Alto
head>