Vini: bianchi, rossi, opinioni, consigli

Ringhio8

Senior Member
Registrato
14 Febbraio 2020
Messaggi
8,312
Reaction score
2,821
Ahahah vabbè dai i liquorosi sono da meditazione.. 1-2 calici e stop
E gustati pure senza ingordigia.

Onestamente non sono molto esperto ne amante di rhum ma recentemente me ne hanno fatto assaggiare uno spettacolare, servito con cioccolato fondente e sigaro, rhum e sigaro cubani (e grazie che era buono), un mondo nuovo a cui i neofiti come me non sono proprio abituati, altro che pampero a cui eravamo abituati... Diciamo che tra enologia e distillati chi ha un certo palato si può sbizzarrire alla grande, prima dei rhum bevevo solo grappe oppure un amaro alle erbe tedesco dopo le cene molto impegnative, roba tipo idrailuco liquido che dopo 5 minuti ripartiresti dall'antipasto
 

1X2

Junior Member
Registrato
14 Agosto 2017
Messaggi
183
Reaction score
111
spero sia la sezione giusta, vedo che si parla di cucina, ed i vini sono una parte importante, mi chiedevo se ci sono altri utenti che hanno la passione per i buoni vini, di modo che si possano provare cantine nuove, in base ai gusti di ognuno, io ad esempio, amo i vini dell'Alto Adige, e i Friulani, in special modo di quest'ultima regione gli uvaggi, poi amo i neri importanti Friularo, Amarone, Taurasi, Brunello ecc ecc, ho messo per primo il Friularo, in quanto lo amo molto ed è molto poco conosciuto.
Sono anch’io un buon amante dei vini. In particolare adoro i rossi importanti, come il Barolo (cantine Conterno Fantino, Rinaldi, Marchesi di Barolo), il Barbaresco (Vietti, Prunotto e se ci si vuole fare male al portafoglio Gaja), Brunello (Mastrojanni, Antinori) ed Amarone (Allegrini, Massimago, Masi).
Come vini da tutti i giorni vado spesso di Lagrein (Tramin), Montepulciano di Abruzzo (Marina Cvetic), Valpolicella Ripasso (svariate cantine) e Barbera Superiore (Accornero).
Il Friularo l’ho provato qualche volta ed ho un buon ricordo della cantina Conselve e del loro vino del Fondatore.
Buone bevute.
 

morokan

Junior Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
748
Reaction score
317
Sono anch’io un buon amante dei vini. In particolare adoro i rossi importanti, come il Barolo (cantine Conterno Fantino, Rinaldi, Marchesi di Barolo), il Barbaresco (Vietti, Prunotto e se ci si vuole fare male al portafoglio Gaja), Brunello (Mastrojanni, Antinori) ed Amarone (Allegrini, Massimago, Masi).
Come vini da tutti i giorni vado spesso di Lagrein (Tramin), Montepulciano di Abruzzo (Marina Cvetic), Valpolicella Ripasso (svariate cantine) e Barbera Superiore (Accornero).
Il Friularo l’ho provato qualche volta ed ho un buon ricordo della cantina Conselve e del loro vino del Fondatore.
Buone bevute.
se trovo ancora la foto ( è rimasta solo quella...) di un uvaggi di 51 vini Friulano ti faccio sapere ha un costo....intorno ai 50 euri ma ne vale la pena, se provi delle novità fammelo sapere, a volte si trovano vini particolari senza spendere un proposito, pensa che c'è un produttore che fa bottiglie di Merlot dalle parti di Caldaro, un certo Fritz Morandell, che sono notevoli, come notevoli sono i Cabernet della scuola di agraria di Laimburg
 
  • Like
Reactions: 1X2

morokan

Junior Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
748
Reaction score
317
Lisci non li bevo. Ma se sono buoni, con una tonica di qualità, sono il mio drink estivo preferito.
dico una somarata, se oltre alla tonica aggiungono anche pepe? mi sembra me lo abbia preparato così.....era comunque una spezia, e ti devo dire che era ottimo, solo che me ne servirebbero un 5/6 bicchieri :ROFLMAO:
 

bmb

Senior Member
Registrato
27 Agosto 2012
Messaggi
14,420
Reaction score
3,525
dico una somarata, se oltre alla tonica aggiungono anche pepe? mi sembra me lo abbia preparato così.....era comunque una spezia, e ti devo dire che era ottimo, solo che me ne servirebbero un 5/6 bicchieri :ROFLMAO:
Dipende. Su un gin secco ci sta benissimo. Se il ginecologo piuttosto aromatico/floreale non ci azzecca niente.
 

sampapot

Junior Member
Registrato
17 Agosto 2019
Messaggi
2,431
Reaction score
353
qui stiamo sfondando un portone aperto!!! il trucco sta nel giusto abbinamento cibo-vino.
Ci sono vini locali che si sposano alla perfezione con le specialità locali e anche se gli abbini il vino più costoso, rischi di peggiorare il connubio....ho letto che qualcuno "disprezza" i vini rossi frizzanti...beh...se parliamo di lambrusco, certi abbinamenti sono una bomba, anche se di per sè il lambrusco non è pregiato. Il lambrusco è un vino della bassa (modenese, reggiana e mantovana...dove c'è sempre la nebbia) e si sposa alla perfezione con gnocco e tigelle (crescentine) rigorosamente fatti a mano (Modena), con il risotto alla pilota e con i tortelli di zucca (Mantova) e i cappelletti o tortellini. Poi dipende anche dalle tasche, ma si può trovare un ottimo rosso fermo senza per forza andare su un Brunello, come l'Amarone o la sua seconda spremitura (Ripasso)...il Blauburgunder (Pinot nero, ottimo con lo stinco altoatesino) passando da Barbaresco, Sassicaia, Chianti e Morellino (con la fiorentina!!) per arrivare al Nero d'Avola, Primitivo e Negroamaro.....si è capito che adoro i vini belli corposi (quelli da almeno 14 gradi)???
Per i bianchi, rigorosamente frizzanti, rimango sul Franciacorta, prosecco di Valdobbiadene con in testa il Cartizze, che però costa un botto...se vi piace la tipologia, anche il Glera può soddisfare parecchio ma a prezzi più bassi (è il vitigno base del prosecco)
Se poi viriamo sulle carni bianche, opterei per Bardolino, Passerina, Bonarda e Lagrein ...per i formaggi ci si può sbizzarrire, ma solitamente i "migliori" sono i vini della stessa terra di appartenenza del formaggio....tra i dolci, il numero uno è il Recioto rosso della Valpolicella, che si beve benissimo anche da solo...senza cibo (la pancia però deve essere piena)...
qualcuno concorda o ha da obiettare?
buone bevute a tutti!!!
 

morokan

Junior Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
748
Reaction score
317
qui stiamo sfondando un portone aperto!!! il trucco sta nel giusto abbinamento cibo-vino.
Ci sono vini locali che si sposano alla perfezione con le specialità locali e anche se gli abbini il vino più costoso, rischi di peggiorare il connubio....ho letto che qualcuno "disprezza" i vini rossi frizzanti...beh...se parliamo di lambrusco, certi abbinamenti sono una bomba, anche se di per sè il lambrusco non è pregiato. Il lambrusco è un vino della bassa (modenese, reggiana e mantovana...dove c'è sempre la nebbia) e si sposa alla perfezione con gnocco e tigelle (crescentine) rigorosamente fatti a mano (Modena), con il risotto alla pilota e con i tortelli di zucca (Mantova) e i cappelletti o tortellini. Poi dipende anche dalle tasche, ma si può trovare un ottimo rosso fermo senza per forza andare su un Brunello, come l'Amarone o la sua seconda spremitura (Ripasso)...il Blauburgunder (Pinot nero, ottimo con lo stinco altoatesino) passando da Barbaresco, Sassicaia, Chianti e Morellino (con la fiorentina!!) per arrivare al Nero d'Avola, Primitivo e Negroamaro.....si è capito che adoro i vini belli corposi (quelli da almeno 14 gradi)???
Per i bianchi, rigorosamente frizzanti, rimango sul Franciacorta, prosecco di Valdobbiadene con in testa il Cartizze, che però costa un botto...se vi piace la tipologia, anche il Glera può soddisfare parecchio ma a prezzi più bassi (è il vitigno base del prosecco)
Se poi viriamo sulle carni bianche, opterei per Bardolino, Passerina, Bonarda e Lagrein ...per i formaggi ci si può sbizzarrire, ma solitamente i "migliori" sono i vini della stessa terra di appartenenza del formaggio....tra i dolci, il numero uno è il Recioto rosso della Valpolicella, che si beve benissimo anche da solo...senza cibo (la pancia però deve essere piena)...
qualcuno concorda o ha da obiettare?
buone bevute a tutti!!!
da obiettare solo una cosa....quando ci incontriamo? :ROFLMAO:
a parte gli scherzi, se mi dici che si puà bere bene senza spendere un botto, sono il primo a sostenerti, ma non puoi mettermi pinot nero barbaresco chianti e morellino, che trovi tranquillamente intorno ai 10/15 euri, al sassicaia che passa e bene i 100 ;)
comunque visto che abbiamo tirato fuori il sassicaia, l'azianda Endrizi di S.Michele all'adige, comprà anni fa terreni in toscana, confinanti con il consorzio che produce il sassicaia, come puoi ben immaginare visto che la lavorazione per questo vino è piuttosto importante e lunga, ed avendo problemi per entrare nel consorzio.......hanno optato per la vendita di un vino giovane, il Serpaiolo fatto dagli stessi vitigni ottimo su tutte le carni rosse e prezzo intorno ai 10 euri, poco più, comunque complimenti :)
 
Alto
head>